testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Le famiglie dei molluschi terrestri
 Famiglia Clausiliidae
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8902 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 05 marzo 2007 : 01:14:43 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Famiglia Clausiliidae J.E. GRAY, 1855

Subfamilia Alopiinae A.J. WAGNER, 1913


Tribus Medorini H. NORDSIECK, 1997

Genere Medora Adams & Adams, 1855

Medora macascarensis (Sowerby, 1828)=Medora albescens (Menke, 1830) (S,Si) (*)
Altri riferimenti(1 - PNA,2-S.Marco in Lamis(FG),3 - M.Sibillini, 4-Gualdo Tadino)
Medora dalmatina (Rossmässler, 1835) (S) (*)

Genere Lampedusa Boettger, 1877

Lampedusa lopadusae lopedusae (Calcara, 1846) (Si) [E] (*)
Lampedusa lopedusae nodulosa Monterosato, 1892 (Si) [E] (*)

Genere Muticaria Lindholm, 1925

Muticaria brancatoi Colomba M. S., Reitano A., Liberto F., Giglio S., Gregorini A., Sparacio I., 2012 (Si) [E] (*)
Muticaria cyclopica Liberto, Reitano, Giglio, Colomba & Sparacio, 2016 (Si) [E]
Muticaria neuteboomi Beckmann, 1990 (Si) [E] (*)
Muticaria syracusana (Philippi, 1836) (Si) [E] (*)

Genere Leucostigma Wagner, 1919

Leucostigma candidescens (Rossmässler, 1835) (S) [E] (*)
Altri riferimenti(1-Gole del Sagittario(AQ))

Tribù Cochlodinini LINDHOLM, 1925


Genere Cochlodina Férussac, 1821

Sottogenere Cochlodina Férussac, 1821
)

Cochlodina (Cochlodina)dubiosa (Clessin, 1882) (N)
Cochlodina (Cochlodina) laminata grossa (Rossmässler, 1835) (N)
Cochlodina (Cochlodina) laminata laminata (Montagu, 1803) (N, S)(*)
Altri riferimenti(1-Pollino,2-Faè (BL),3-confr. con incisa,4-Gran Sasso(TE))

Sottogenere Stabilea De Betta, 1870

Cochlodina (Stabilea) costata costata (Pfeiffer, 1828) (*)
Cochlodina (Stabilea) costata commutata (Rossmässler, 1836) (N)
Cochlodina (Stabilea) costata curta (Rossmässler, 1836) (N)
Cochlodina (Stabilea) costata fusca (De Betta, 1852) (N) [E]
Altri riferimenti: 1- Oliero(VI)
Cochlodina (Stabilea) costata psila (Werterlund, 1884) (N) [E]
Cochlodina (Stabilea) fimbriata (Rossmässler, 1835) (N, S) (*)
Altri riferimenti(1,2)
Cochlodina (Stabilea) triloba (Boettger, 1877) (N) (*)

Sottogenere Cochlodinastra Nordsieck, 1977

Cochlodina (Cochlodinastra) comensis comensis (Pfeiffer, 1850) (N)
Cochlodina (Cochlodinastra) comensis lucensis (Gentiluomo, 1868) (N, S) [E]
Altri riferimenti:(1-Garfagnana)
Cochlodina (Cochlodinastra) comensis trilamellata (Schmidt, 1868) (N) [E]

Sottogenere (Procochlodina) Nordsieck, 1969

Cochlodina (Procochlodina) bidens(Linnaeus, 1758) = incisa (Küster, 1876) (N, S) [E] (*)
Altri riferimenti(1- conf. con laminata,2-M.Soratte RM,3 - L.Trasimeno PG)
Cochlodina (Procochlodina) kuesteri (Rossmässler, 1836) (S, Sa) [E] (*)
Altri riferimenti(1-sud,2.Arc. Maddalena,3,4)

Tribù Delimini R. BRANDT, 1956


Genere Delima Hartmann, 1842

Sottogenere Delima Hartmann, 1842

Delima (Delima) binotata binotata (Rossmässler, 1836) (N?) (*)

Sottogenere Semirugata Boettger, 1877

Delima (Semirugata) bilabiata (Wagner, 1829) (*)
Genere Delima (Semirugata) bilabiata biasolettiana (Charpentier, 1852) (N)

Genere Dilataria Vest, 1867

Dilataria boettgeriana (Paulucci, 1878) (S) [E] (*)
Altri riferimenti(1 - Le Mainarde(FR))
Dilataria succineata (Rossmässler, 1836) (N) (*)

Genere Charpentieria Stabile, 1864

Charpentieria clavata balsamoi (Strobel, 1850) (N)
Charpentieria clavata clavata (Rossmässler, 1836) (N)
Charpentieria clavata lorinae (Gredler, 1869) (N)
Altri riferimenti: (tipica,var.tombeana,var.tiesenhauseni)
Charpentieria clavata variscoi (Pini, 1883) (N)
Charpentieria dyodon (Studer, 1820) (N) (*) Lista Rossa Europea
Charpentieria itala albopustulata (De Cristofori & Jan, 1832) (N)
Altri riferimenti(1)
Charpentieria itala allatollae (Käufel 1928) (N)
Altri riferimenti: (1-Val d'Ampola)
Charpentieria itala baldensis (Charpentier, 1852) (N) [E]
Charpentieria itala braunii (Rossmässler, 1836) (N)
Charpentieria itala itala (Martens, 1824) (N) [E] (*)
Altri riferimenti(1,2,3-Ponte nelle Alpi, (BL),4 -nanismo sul Pasubio)
Charpentieria itala latestriata (Küster, 1850) (N) [E]
Charpentieria itala leccoensis(Saint Simon, 1848) (N) [E]
Charpentieria itala punctata (Michaud, 1831) (N, S)
Charpentieria itala rubiginea (Rossmässler, 1836) (N) [E]
Charpentieria itala serravalensis (Nordsieck, 1963) (N) [E]
Charpentieria ornata (Rossmässler, 1836) (N?) (*)
Charpentieria stenzii butoti Bank, 1987 (N) [E]
Charpentieria stenzii cincta (Brumati, 1838) (N)
Altri riferimenti(1-(BL))
Charpentieria stenzii costulatostriata (Westerlund, 1878) (N) [E]
Charpentieria stenzii faueri Bank, 1987 (N) [E]
Charpentieria stenzii letochana (Gredler, 1874) (N) [E]
Charpentieria stenzii nordsiecki Fauer, 1991 (N) [E]
Charpentieria stenzii paroliniana (De Betta & Martinati, 1855) (N) [E]
Altri riferimenti: (1-Oliero (VI), 2-Interm. paroliniana-letochana)
Charpentieria stenzii stenzii (Rossmässler, 1836) (N) [E] (*)
Charpentieria stenzii westerlundi Nordsieck, 1993 (N) [E]
Altre forme di stenzii: 1-Monti bellunesi, 2-Prealpi Carniche
Charpentieria thomasiana (Küster, 1850) (N) (*)

Genere Siciliaria Vest, 1867

Sottogenere Siciliaria Vest, 1867

Siciliaria (Siciliaria) calcarae belliemii Brandt, 1961 (Si) [E]
Siciliaria (Siciliaria) calcarae calcarae (Philippi, 1844) (Si) [E] (*)
Altri riferimenti: (1)
Siciliaria (Siciliaria) calcarae orlandoi Liberto, Reitano, Giglio, Colomba & Sparacio, 2016 (Si) [E]
Siciliaria (Siciliaria) crassicostata (Pfeiffer, 1857) (Si) [E] (*)
Altri riferimenti (1-in amb. nat)
Siciliaria (Siciliaria) eminens (Schmidt, 1868) (Si) [E] (*)
Siciliaria (Siciliaria) ferrox Brandt, 1961 (Si) [E] (*)
Siciliaria (Siciliaria) grohmanniana (Rossmässler, 1836) (Si) [E] (*)
Siciliaria (Siciliaria) leucophryna (Pfeiffer, 1862) (Si) [E] (*)
Siciliaria (Siciliaria) nobilis (Pfeiffer, 1848) (Si) [E] (*)
Altri riferimenti:(1 - Siciliaria nobilis var. episoma Brandt, 1961)
Siciliaria (Siciliaria) scarificata (Pfeiffer, 1857) (Si) [E] (*)
Siciliaria (Siciliaria) septemplicata alcamoensis Brandt, 1961 (Si)
Siciliaria (Siciliaria) septemplicata septemplicata (Philippi, 1836) (Si) [E] (*)
Altri riferimenti: (1.Diff. calcarae-septemplicata)
Siciliaria (Siciliaria) spezialensis Nordsieck, 1984 (Si) [E] (*)
Siciliaria (Siciliaria) tiberii riberothi
Brandt, 1961 (Si)[E]
Siciliaria(Siciliaria) tiberi scalettensis (Beckmann 2004)
Siciliaria (Siciliaria) tiberii tiberii (Schmidt, 1868) (Si) (*)
Siciliaria sp. (Trapanese)

Sottogenere Stigmatica Boettger, 1877

Siciliaria (Stigmatica) ernae? Fauer, 1978 (S) [E] (*)
Siciliaria (Stigmatica) incerta (Küster, 1861) (Si) [E]
Siciliaria (Stigmatica) kobeltiana (Küster, 1876) (S) [E] (*)
Altri riferimenti(1,2-RC)
Siciliaria (Stigmatica) paestana intustructa (Westerlund 1883), (S) [E]
Siciliaria (Stigmatica) paestana paestana (Philippi, 1836) (S) [E] (*)
Altri riferimenti(1, 2-Pollino3-var.semisculpta 4-Var neumeyeri sensu Kobelt
Siciliaria (Stigmatica) piceata (Rossmässler, 1836) (S) [E]
Altri riferimenti(1-(AP), 2-(PE))
Siciliaria (Stigmatica) stigmatica (Rossmässler, 1836) (S) (*)
Siciliaria (Stigmatica) vulcanica sigridae Nordsieck, 2013 (S) [E]
Siciliaria (Stigmatica) vulcanica vulcanica (Paulucci, 1878) (S, Si) [E]


Sottogenere Gibbularia Monterosato, 1908

Siciliaria (Gibbularia) gibbula gibbula (Rossmässler, 1836) (N, S) (*)
Altri riferimenti(1 - San Marino, 2 - Abruzzo, 3 - Tremiti var.selecta, 4 - S. gibbula multiplex)
Siciliaria (Gibbularia) gibbula honii (O. Boettger 1879), (S) [E]
Siciliaria (Gibbularia) gibbula niethammeri (Rensch, 1934) (S) [E]
Siciliaria (Gibbularia) gibbula pelagosana (O. Boettger 1877), (S) [E]
Siciliaria (Gibbularia) gibbula sanctangeli (A. J. Wagner 1925), (S) [E]
Siciliaria (Gibbularia) cf.gibbula (Sila Greca)

Genere Papillifera Hartmann, 1842



Papillifera papillaris affinis
(Philippi, 1836) (Si)
Papillifera papillaris papillaris (O.F. Müller, 1774) (N, S, Si, Sa)
Altri riferimenti(1,2,3-PA,)
Papillifera papillaris tinei (Westerlund, 1878) (Si) [E]

Papillifera papillaris transitans
(Paulucci, 1878) (S) [E]
Papillifera papillaris rudicostta (O. Boetger, 1878) (Si) [E]
Papillifera solida deburghiae (Paulucci, 1878) (S) [E] (*)
Papillifera solida diabolina Nordsieck, 2013 (S) [E]
Papillifera solida solida (Draparnaud, 1805) (N, S) (*)
Altri riferimenti(1-Calabria,2-RC)
Papillifera sp. (Corigliano Calabro)
Papillifera solida pseudobidens Nordsieck, 2013 (S) [E]

Subfamiglia Clausiliinae J.E. GRAY, 1855


Tribù Clausiliini J.E. GRAY, 1855


Genere Ruthenica Lindholm, 1924

Ruthenica filograna (Rossmässler, 1836) (N, S) (*)
Altri riferimenti (1 - UD)

Genere Pseudofusulus Nordsieck, 1977

Pseudofusulus varians (Pfeiffer, 1828) (N)
Altri riferimenti: 1-Slovenia

Genere Erjavecia Brusina, 1870

Erjavecia bergeri (Rossmässler, 1836) (N) (*)

Genere Julica Nordsieck, 1963

Julica schmidtii (Pfeiffer, 1841) (N) (*)

Genere Macrogastra Hartmann, 1840

Sottogenere Macrogsstra Hartmann, 1840

Macrogastra (Macrogastra) ventricosa (Draparnaud, 1801) (N)

Sottogenere Pyrostoma Vest, 1867

Macrogastra (Pyrostoma) asphaltina (Rossmässler, 1836) (N)
Macrogastra (Pyrostoma) attenuata attenuata (Rossmässler, 1835) (N) (*)
Macrogastra (Pyrostoma) attenuata iriana (Pollonera, 1885) (N, S) [E]
Macrogastra (Macrogastra) attenuata lineolata (Held, 1836) (N)
Macrogastra (Pyrostoma) attenuata mellae (Stabile, 1864) (N) [E]
Macrogastra (Pyrostoma) badia (Pfeiffer, 1828) (N)
Macrogastra (Pyrostoma) densestriata (Rossmässler, 1836) (N?) (*)
Altri riferimenti: 1 - Austria
Macrogastra (Pyrostoma) plicatula (Draparnaud, 1801) (N, S) (*)

Genere Clausilia Draparnaud, 1805

Sottogenere Clausilia Draparnaud, 1805

Clausilia (Clausilia) bidentata crenulata Risso, 1826 (N)(*)

Clausilia (Clausilia) cruciata amiatae
Martens in Bonelli, 1873 (S) [E]
Clausilia (Clausilia) cruciata cruciata Studer, 1820 (N, S)(*)
Clausilia (Clausilia) cruciata pedemontana Nordsieck, 1990 (N) [E]
Altri riferimenti: (1- Bova BI)
Clausilia (Clausilia) pumila Pfeiffer, 1828 (N) (*)
Clausilia (Clausilia) rugosa parvula (Férussac, 1807) (N)
Clausilia (Clausilia) rugosa pinii Westerlund, 1878 (N, S) [E]

Sottogenere Strobeliella Nordsieck, 1979
Clausilia (Strobeliella) whateliana brembina Strobel, 1850 (N)
Clausilia (Strobeliella) whateliana exoptata Schmidt, 1856 (N)
Clausilia (Strobeliella) whateliana klemmi Nordsieck, 1966 (N)
Clausilia (Strobeliella) whateliana umbrosella Norsieck, 1993 (N)
Clausilia (Strobeliella) whateliana whateliana Strobel, 1850 (N) [E] (*)

Sottogenere Andraea Pfeiffer, 1848

Clausilia (Andraea) dubia Draparnaud, 1805 (N)(*)
Altri riferimenti: 1- varetà trentine

Genere Neostyriaca Wagner, 1920

Neostyriaca corynodes (Held, 1836) (N) (*)
Altri riferimenti:1- Vette feltrine BL
Neostyriaca strobel (Strobel, 1850) (N) (*)
Altri riferimenti(Confr. con N. corynodes)

Genere Fusulus Fitzinger, 1833

Sottogenere Fusulus Fitzinger, 1833

Fusulus (Fusulus) interruptus (Pfeiffer, 1828) (N)

Laciniaria Hartmann, 1844

Laciniaria plicata (Draparnaud, 1801) (N) (*)
Altri riferimenti (Confr. con B. thessalonica)

Genere Balea J.E. Gray, 1824

Sottogenere Alinda Adams & Adams, 1855

Balea (Alinda) biplicata biplicata (Montagu, 1803) (N) (*)

[size=3]Sottogenere Balea J.E. Gray, 1824


[size=3]Balea (Balea) perversa
(Linnaeus, 1758) (N, S, Si, Sa) [M]
Altri riferimenti:(1-App. Modenese)

Genere Bulgarica O. BOETTGER, 1877
[size=3]
Sottogenere Denticularia Lindholm, 1924


[size=3]Bulgarica(Denticularia)denticulata (OLIVIER, 1801) (N) (*)

Note

Balea (Alinda) biplicata: Specie segnalata per l'Alto Adige.
Bulgarica (Denticularia) denticulata: Bulgarica (Denticularia) thessalonica è considerato sinonimo di questo taxon più antico. Specie originaria delle regioni europee sudorientali, introdotta nelle pinete del litorale di Ravenna, dove è stata, erroneamente, segnalata da Zangheri (1969 - Mus. civ. Stor. nat. Verona Mem. f.s., 1 (4): 1415-1693) come Laciniaria plicata (Draparnaud, 1801). Materiale determinato dal Dr. H. Nordsieck (Villingen-Schwenningen, Germania).
Charpentieria (Charpentieria) dyodon: Distribuzione limitata a poche stazioni nei versanti meridionali del Monte Rosa e del Passo del Sempione, in Italia ed in Svizzera.
Charpentieria (Charpentieria) thomasiana: Entità praticamente endemica in quanto, al di fuori dei confini italiani, mostra una presenza puntiforme nel Canton Ticino.
Charpentieria (Charpentieria) clavata: Entità solo recentemente separata da Charpentieria itala (Martens, 1824) (Nordsieck, 1979 - Arch. Molluskenkd., 109: 249-275; 1993 - Heldia, 2: 33-42). Il "correct original spelling" del nome "balsamoi"è "balsamo". Strobel (1848-1851), infatti, come in altri casi, introduce un nuovo nome specifico basato su di un nome personale trattato come nome in apposizione. Tali nomi sono validi (ICZN, 1985: Art. 31a) e il loro "original spelling" è corretto. Tuttavia, essendo stati successivamente emendati e trattati come sostantivi al genitivo, sono praticamente conosciuti nella letteratura soltanto in questa forma.
Charpentieria (Charpentieria) itala: Molte delle entità sottospecifiche convalidate da Nordsieck (1963 - Arch. Molluskenkd., 92: 169-203) e da Zilch (1972 - Arch. Molluskenkd., 102: 247-259) qui riportate appaiono di validità dubbia. L'attribuzione del materiale della Liguria e dell'Appennino a C. i. punctata permane incerta.
Charpentieria (Charpentieria) ornata: In Italia, riportata per una località delle Alpi Giulie (Marchesetti, 1879 - Boll. Soc. adriat. Sci. nat., 4: 168-190) e per la Romagna (Zangheri, 1969 - Mus. civ. Stor. nat. Verona Mem. f.s., 1 (4): 1415-1693). Mentre la segnalazione di Marchesetti (1879) rimane da confermare, quella di Zangheri (1969) è sicuramente errata.
Charpentieria (Charpentieria) stenzii: Le entità sottospecifiche sono state recentemente riesaminate da Bank (1987 - Basteria, 51: 135-140).
Clausilia (Andraea) dubia: Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) riporta alcune sottospecie di incerta validità per l'arco alpino centrorientale.
Clausilia (Clausilia) bidentata: Nordsieck (1990 - Arch. Molluskenkd., 119: 133-179) assegna le popolazioni italiane, presenti nella Liguria occidentale, a C. b. crenulata; le citazioni della sottospecie tipica, in Boato et al. (1985 - Lav. Soc. ital. Biogeogr. (N.S.), 9: 237-371) sono riferibili, almeno in parte, a tale entità.
Clausilia (Clausilia) cruciata: Clausilia cruciata amiatae è endemica del Monte Amiata; C. c. pedemontana è limitata alle Alpi occidentali (Nordsieck, 1990 - Arch. Molluskenkd., 119: 133-179). Sulle entità sottospecifiche segnalate per le Alpi centrorientali (cf. Alzona, 1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) non esistono recenti revisioni.
Clausilia cruciata bonellii(Martens in Bonelli, 1873) è considerata da Eikenboom(1996 - De Kreuken 32:61-106)come sottospecie valida.
Clausilia (Clausilia) pumila: Distribuzione limitata, in Italia, alle Alpi Giulie ed al Carso.
Clausilia (Strobeliella) whateliana: Le varie entità sottospecifiche occupano areali compresi tra il Lago di Como ed il Lago d'Idro (Nordsieck, 1966 - Arch. Molluskenkd., 95: 19-47). La priorità tra i nomi Clausilia whateliana e C. brembina pubblicati simultaneamente da Strobel (1850) per indicare la specie in oggetto, è stata determinata da Nordsieck (1966 - Arch. Molluskenkd., 95: 19-47) (ICZN, 1985: Art. 24).
Cochlodina (Stabilea) costata: Bole (1991 - Razprave IV. Razreda Sazu, 32: 75-88) ritiene Cochlodina costata commutata una specie distinta. Oltre a C. costata commutata, Nordsieck (1969 - Arch. Molluskenkd., 99: 21-25; com. pers., 27.06.1995) convalida, per l'Italia, altre tre sottospecie: C. c. curta, C. c. fusca e C. c. psila. A questo gruppo sono attribuite altre sottospecie di incerta validità (cf. Alzona, 1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433).
Cochlodina (Stabilea) fimbriata: A S, distribuzione limitata alle Alpi Apuane.
Cochlodina (Cochlodina) laminata: Per l'Italia sono state citate altre entità sottospecifiche di dubbia validità (cf. Alzona, 1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433).
Cochlodina (Stabilea) triloba: Specie segnalata per le Alpi Giulie ed il Carso.
Cochlodina (Paracochlodina) orthostoma: La presenza di questa specie in Italia, basata su materiale storico raccolto in Friuli e presente in collezione De Betta (Museo Civico di Storia Naturale di Verona), è dubbia.
Cochlodina (Procochlodina) incisa: A N, distribuzione limitata alla Liguria e all'Appenino emiliano. La validità del sottogenere Procochlodina Nordsieck, 1969 è messa in dubbio da Giusti (1971 - Lav. Soc. ital. Biogeogr. (N.S.), 2: 423-576).
Cochlodina (Procochlodina) kuesteri: I risultati preliminari di una revisione sia morfologica che allozimica sul complesso delle Cochlodina sardocorse, basata sull'esame di 37 popolazioni (1 dell'isola Gorgona, 5 della Corsica e 31 della Sardegna), sembrano indicare la presenza di pool genici distinti, uno della Corsica, corrispondente a C. meisneriana (Shuttleworth, 1843), e gli altri della Sardegna. Di questi ultimi quello corrispondente a C. kuesteri risulta il più diffuso in Sardegna e presente anche a Gorgona. I dati sono ancora in fase di acquisizione ed elaborazione per cui è impossibile formalizzare un inquadramento più; preciso di queste popolazioni (Giusti et. al., in preparazione). Nordsieck (1969 - Arch. Molluskenkd., 99: 21-25) ha separato, su base conchiliologica, le popolazioni della Sardegna settentrionale come C. kuesteri sassariensis Nordsieck, 1969.
Cochlodina (Paracochlodina) orthostoma (Menke, 1828):La segnalazione della presenza di questa specie in Italia era basata su due esemplari presenti nella collezione De Betta al Museo Civico di Storia Naturale di Verona, raccolti nel Friuli ed attribuiti a questa specie.Il riesame di questo materiale ha permesso di accertare che la determinazione era errata.I due esemplari appartengono a C.(s.str.)costata (Pfeiffer, 1828).
Delima (Delima) binotata: Entità segnalata per il Carso ma, probabilmente, non presente entro gli attuali confini italiani.
Delima (Delima) laevissima: Distribuzione dubia nel Gargano dove è stata citata da Holdhaus (1911 - Denkschr. k. Akad. Wiss. math.-naturwiss. Kl., 87:431-465) e non più ritrovata. Questa segnalzione necessita di essere confermata.
Delima (Semirugata) bilabiata: Distribuzione limitata, in Italia, al Colle di Medea ed al Carso.
Dilataria boettgeriana: Distribuzione limitata all'Appennino centromeridionale (Abruzzo, Campania e Calabria).
Dilataria succineata: Distribuzione limitata, in Italia, alle Alpi Carniche e Giulie.
Erjavecia bergeri: Distribuzione limitata, in Italia, alle Alpi Carniche e Giulie.
Julica schmidtii: Distribuzione limitata, in Italia, alle Alpi Giulie.
Laciniaria (Laciniaria) plicata: Presenza limitata, in Italia, al settore alpino centrale.
Lampedusa: Imitatrix, spesso utilizzato come sottogenere di Lampedusa per includere due specie delle Isole Maltesi, è ritenuto un più giovane sinonimo di quest'ultimo genere da Giusti et al. (1995 - Mus. reg. Sci. Nat. Monogr. (Torino), 15,).
Lampedusa lopadusae lopedusae: Distribuzione limitata all' isola di Lampedusa
Lampedusa lopedusae nodulosa: Distribuzione limitata all' isola di Lampione (Liberto et al., 2012)
Leucostigma candidescens: Zilch (1977 - Arch. Molluskenkd., 108: 109-161), pur sottolineando la necessità di una revisione critica, elenca come sottospecie di Leucostigma candidescens: L. c. candidescens (Rossmässler, 1835), L. c. bulimella (Paulucci, 1878), L. c. candidilabris (Villa & Villa, 1841), L. c. cinerea (Philippii, 1836), L. c. convertita (Flach, 1907), L. c. leucostigma (Rossmässler, 1836), L. c. marsicana (Tiberi, 1872), L. c. megachilus (Paulucci, 1881), L. c. opalina (Rossmässler, 1836), L. c. samnitica (Rossmässler, 1842) e L. c. vestina (Tiberi, 1872).
Macrogastra (Macrogastra) attenuata: Recentemente Falkner (1990 - Weichtiere. Europäische Meeres- und Binnenmollusken: 112-273) e Nordsieck (1993 - Heldia, 2: 33-42) assumono che il nome di una entità considerata una sottospecie di Macrogastra lineolata (Held, 1836), cioè Clausilia attenuata Rossmässler, 1838, sia disponibile da Rossmässler (1835), così da risultare un più vecchio sinonimo di M. lineolata. Questa opinione viene qui seguita anche se con molte riserve, in quanto l'adozione del nome attenuata comporta l'uscita di scena del nome lineolata, utilizzato in tutta la letteratura scientifica e manualistica del Novecento per indicare questa specie. Secondo Bank (1985 - De Kreukel, 21: 57-78) e Falkner (1990) le popolazioni delle Alpi centrorientali sono riferibili alla sottospecie nominotipica. Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) elenca altre entità sottospecifiche, di dubbia validità.
Macrogastra (Macrogastra)attenuata lineolata è stata segnaleta da Eikenboom (1996 - De Kreuken 32:61-106) per L'Italia settentrionale.
Macrogastra (Macrogastra) densestriata: Segnalata per il Carso, ma la presenza della specie in questa area richiede conferma (Nordsieck, com. pers., 27.6.1995).
Macrogastra (Macrogastra) plicatula: Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) riporta alcune sottospecie di incerta validità.
Medora albescens: Nordsieck (1970 - Arch. Molluskenkd., 100: 23-75; com. pers., 27.6.95) considera Medora italiana (Küster, 1847), dell'Appennino centromeridionale, una specie distinta da M. albescens, della penisola balcanica, sulla base di particolarità conchiliologiche ed anatomiche (modalità di inserzione del diverticolo della borsa copulatrice). Inoltre, assegna a M. italiana le seguenti sottospecie: M. i. garganensis (Wagner, 1918), M. i. italiana (Küster, 1847), M. i. kobelti Nordsieck, 1970, M. i. milettiana Giusti, 1967), M. i. punctulata (Küster, 1850). Una successiva revisione (Giusti et al., 1986 - Lav. Soc. ital. Malacol. (Atti del Congresso di Palermo 13-16.9.1984) 22: 259-362; Giusti & Manganelli, 1992 - Proc. ninth int. malacol. Congr. (Edinburgh, 31 August - 6 September 1986): 153-172), basata su dati conchiliologici, anatomici e allozimici ha dimostrato come non sia possibile distinguere le due specie e come non esistano, ancora, elementi sicuri per arrivare a proporre un corretto inquadramento sottospecifico della varie popolazioni italiane.
Medora dalmatina: Specie nuova per la fauna italiana, presente in una ristretta area della Calabria. Le Medora italiane sono state spesso accostate a Medora dalmatina (cf. Forcart, 1965 - Verh. naturforsch Ges. Basel, 76: 59-184; Alzona, 1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433), ma la presenza di questa specie nella penisola italiana era stata esclusa da Nordsieck (1970 - Arch. Molluskenk., 100: 23-75) e Giusti et al. (1986 - Lav. Soc. ital. Malacol. (Atti del Congresso di Palermo 13-16.9.1984), 22: 259-362), dopo l'esame di tutte le popolazioni italiane fino ad allora conosciute. Recentemente sono state individuate due nuove popolazioni che tanto l'analisi morfologica quanto lo studio elettroforetico hanno confermato come M. dalmatina, anche se il loro inquadramento sottospecifico rimane da accertare (dati personali inediti).
Muticaria brancatoi: Endemica della Sicilia sud-orientale, geneticamente distinta della altre due specie del genere presenti in quell'area.
Muticaria neuteboomi: Dati elettroforetici preliminari sembravano far rientrare M. neuteboomi in M. syracusana (Giusti et al., 1995 - Mus. reg. Sci. Nat. Monogr. (Torino), 15, in stampa). Recenti studi genetici hanno evidenziato la separazione a livello specifico di M. neuteboomi e M. syracusana (Gregorini et al. 2008, XXXVII Congr. Soc. It. Biogeogr.). Distribuzione limitata alla Sicilia sudorientale.
Muticaria syracusana: Distribuzione limitata alla Sicilia sudorientale.
Neostyriaca strobeli: Le segnalazioni per il territorio italiano di Neostyriaca corynodes (Held, 1836) (Gallenstein, 1901 - Jahrb. naturhist. Landes-Mus. Kärnthen, 26: 1-169) sono probabilmente erronee (Nordsieck, com. pers., 21.08.1995). Il "correct original spelling" del nome specifico è "strobel" non "strobeli". Strobel (1848-1851) infatti, come in altri casi, introduce un nuovo nome specifico basato su di un nome personale trattato come nome in apposizione. Tali nomi sono validi (ICZN, 1985: Art. 31a) e il loro "original spelling" corretto. Tuttavia, essendo stati successivamente emendati e trattati come sostantivi al genitivo, sono praticamente conosciuti nella letteratura soltanto in questa forma.
Neostyriaca corynodes (Held, 1836)recentemente segnalata da Eikenboom(1996 - De Kreuken 32:61-106)per l'Italia settentrionale.L'attribuzione sottospecifica è da rieseminare.
Papillifera bidens è il nome da utilizzare per la specie fino ad oggi conosciuta come Papillifera papillaris.Il neotipo è stato designato da Falkner(2002) Il ricorso per la conservazione del nome in uso non è stato accettato dall'ICZN OPINION 2176
Papillifera deburghiae: Entità da rivedere; considerata da Forcart (1965 - Verh. naturforsch. Ges. Basel, 76: 59-184) e, con riserva, da Giusti (1973 - Lav. Soc. ital. Biogeogr. (N.S.), 2: 423-576) un più giovane sinonimo di P. papillaris (O.F. Müller, 1774). Secondo Nordsieck (com. pers. 21.08.1995) sarebbe una sottospecie di P. solida (Draparnaud, 1805). Descritta per la Calabria e citata anche per la Sicilia, ma le segnalazioni per quest'isola rimangono da verificare.
Papillifera solida: Distribuzione limitata, a N, agli estremi orientale ed occidentale della Liguria.
Ruthenica filograna: Distribuzione limitata, a S, al Gran Sasso e ai Monti della Laga in Abruzzo (dati personali inediti).
Siciliaria (Gibbularia) gibbula: S. gibbula niethammeri è un'entità incerta, con distribuzione limitata al Gargano (Forcart, 1965 - Verh. naturforsch. Ges. Basel, 76: 59-184). S. g. vulcanica è limitata alla Calabria, alla Sicilia nordorientale e alle Isole Eolie. Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) elenca altre sottospecie di incerto significato. Nordsieck (1979 - Arch. Molluskenkd., 109: 249-275; com. pers., 27.6.1995) considera S. vulcanica specie distinta.
Siciliaria (Stigmatica) ernae:entità da verificare, forse una forma di S.paestana.
Siciliaria (Siciliaria): Le Siciliaria (s.str.) della Sicilia sono un gruppo di Clausiliidae della Sicilia occidentale e delle Isole Egadi su cui mancano moderne revisioni. In questo contesto vengono riportate solo le entità ritenute valide da Nordsieck (com. pers., 27.6.1995).
Siciliaria (Siciliaria) calcarae: Distribuzione limitata alla Sicilia nordoccidentale e alle Isole Egadi. La validità di S. calcarae adelina (Küster, 1847) e S. calcarae nodosa (Westerlund, 1901) citate da Alzona (1971) - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) è incerta.
Siciliaria (Siciliaria) crassicostata: Distribuzione limitata alla Sicilia nordoccidentale e alle Isole Egadi.
Siciliaria (Siciliaria) eminens: Entità rivalutata da NORDSIECK H. (2002) - Mitt. Dtsch. Malakozool. Ges. 67, 27-39. Distribuzione limitata alla Sicilia nord-occidentale.
Siciliaria (Siciliaria) ferrox: Entità descritta per la Sicilia nordoccidentale.
Siciliaria (Siciliaria) grohmanniana: Distribuzione limitata alla Sicilia nordoccidentale. Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) riporta alcune sottospecie di dubbia validità.
Siciliaria (Siciliaria) leucophryna: Distribuzione limitata alla Sicilia nordoccidentale.
Siciliaria (Siciliaria) nobilis: Distribuzione limitata alla Sicilia nordoccidentale.
Siciliaria (Siciliaria) scarificata: Distribuzione limitata all'Isola di Marettimo (Egadi). Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) riporta due sottospecie di dubbia validità.
Siciliaria (Siciliaria) septemplicata: Distribuzione limitata alla Sicilia nordoccidentale. Brandt (1961 - Arch. Molluskenkd., 90: 1-20) descrive Siciliaria alcamoensis come specie distinta. La validità di S. septemplicata prasina (Schmidt, 1868) citata da Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) è incerta.
Siciliaria (Siciliaria) spezialensis: Distribuzione limitata alla Sicilia nordoccidentale.
Siciliaria (Siciliaria) tiberii: Secondo Brandt (1961 - Arch. Molluskenkd., 90: 1-20) Siciliaria tiberii è una sottospecie di S. leucophryne (Pfeiffer, 1862), insieme con S. l. riberothi.
Siciliaria (Stigmatica) ernae: Entità dubbia descritta per i Monti Alburni in Campania.
Siciliaria (Stigmatica) kobeltiana: Distribuzione limitata alla Lucania e alla Calabria.
Siciliaria (Stigmatica) paestana: Alzona (1971 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 111: 1-433) riporta alcune sottospecie di dubbia validità.
Siciliaria (Stigmatica) stigmatica: Specie importata dai Balcani e segnalata solo per la Puglia come S. stigmatica maritima (Kleciak, 1875); la validità di sottospecie permane dubbia (cf. Girod & Sacchi, 1967 - Atti Soc. ital. Sci. nat. Mus. civ. Stor. nat. Milano, 61: 268-269).

Modificato da - Fabiomax in Data 18 dicembre 2016 22:07:44
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,57 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net