testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Piante - Natura Mediterraneo
 INFORMAZIONI BOTANICHE
 Informazioni sulla località di ritrovamento
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

Angelo p
Utente Senior


Città: Albenga
Prov.: Savona

Regione: Liguria


3071 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 14:37:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi permetto di aggiungere ancora due considerazioni in merito all'argomento in questione: i latini dicevano "in medium stat virtus" e "il giusto mezzo" non corrisponde mai né al fanatismo né al lassismo, mai.
Probabilmente qualcuno mi odierà per queste mie affermazioni ma sono abituato a dire quello che penso specialmente se quello che penso so essere cosa giusta.
Mi rifaccio a quanto detto da Nimis in apertura di discussione ".... la località non solo aiuta molto nella identificazione, ma attribuisce un enorme valore aggiunto alla foto."
Sono appassionato di tutte le Scienze Naturali, quindi oltre la Botanica anche la Mineralogia e la Malacologia; vorrei che qualcuno mi dicesse che valore può avere un bellissimo campione di Antimonite senza citare la località del ritrovamento; o un bellissimo esemplare di Lambis scorpius senza la località di provenienza. Facciamo un parallelo con le nostre fotografie alle quali dedichiamo tempo e studi per eseguirle e presentarle sempre al meglio, poi non vogliamo citare almeno la località dove è stata eseguita la foto???!!!
Io capisco il disgusto di Giovanni (Gioquita) per quello che gli è successo, ormai ha imparato che non ci si può fidare più di nessuno; ma il suo è anche un caso particolare, facendo la guida...... deve valutare lui di volta in volta.
In conclusione: lasciamo perdere Google-map e il GPS, ma la proposta di Andrea (Theco) è la migliore in assoluto e non capisco come mai non sia stata ancora attuata visto che c'è la possibilità di realizzarla.
Grazie per l'attenzione, saluto tutti un pò deluso.
a p

Modificato da - Angelo p in data 16 ottobre 2007 14:49:37
Torna all'inizio della Pagina

mauretto
Moderatore


Città: pergine valsugana
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


4540 Messaggi
Micologia

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 15:04:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti.
Senza troppi giri di parole,vi dico che io credo sia sconsigliabile nel modo più assoluto rivelare la postazione di piante rare o animali rari!
io credo qui dentro di averlo fatto solo con Alessandro,che posso ritenere persona affidabile pur non conoscendolo,ma ho rifiutato di farlo(seppur cordialmente)con persone che mi hanno contattato in privato.
ho avuto in passato pessime esperienze con i funghi eduli(e questo già ce lo si può aspettare),in rete ci sono siti monotematici sul porcino che si scambiano informazioni in tempo reale sulle zone di crescita con censimenti sulla produttività...io per esperienza conosco alcuni siti raggiunti da compagnie micologiche del padovano e del mantovano che oggi soffrono per l'eccessiva antropizzazione.
ma mentre i funghi hanno risorse riproduttive in gran parte legate ad aspetti climatologici e microclimatici,per le piante o gli organismi a forte endemismo la questione è molto più delicata!!!
per quanto mi riguarda fornirò indicazioni esatte solo ai moderatori,e mi spiacerebbe davvero tanto vedere in questo sito mappe precise dei ritrovamenti,anche se posso capire quanto per la maggior parte degli utenti sarebbe una cosa bellissima ricordo che purtroppo bastano poche persone in cattiva fede o anche solo un po' ingenue a fare grossi danni.
sia chiaro che dico tutto questo senza alcuna polemica nei confroni di alcuno!
condivido chi dice che questa discussione debba essere posta in rilievo il pù possibile all'interno del forum,e soprattutto gradirei leggere il più possibile le opinioni di naturalisti di profilo scientifico che possano parlare con competenza di rischi reali,visto che commenti come il mio sono più che altro spunti di riflessione e poco più.
io però terrò i miei segreti in ogni caso!
Torna all'inizio della Pagina

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 15:07:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Angelo p:

vorrei che qualcuno mi dicesse che valore può avere un bellissimo campione di Antimonite senza citare la località del ritrovamento; o un bellissimo esemplare di Lambis scorpius senza la località di provenienza.

Beh, visto che insisti ! Forse il valore di essere, appunto, bellissimo ?
Capisco il tuo sentimento Angelo, ma forse bisogna anche considerare che per ognuno di noi, una certa qualcosa può avere un significato e un valore molto diverso. Per alcuni, potrebbe essere la soddisfazione di fornire dati scientifici per contribuire ad un progetto di ricerca altrui. Per altri, potrebbe essere quello di condividere qualcosa di bella, particolare o emozionante con persone che si presuppongono della stessa sensibilità. Senza necessariamente voler esporre quella "qualcosa" ai rischi inerenti alla maggior visibilità, anche se nel nome della scienza (che può essere anche essa di un valore molto diverso per ognuno).

Sarah


"... mi rendo conto anche che non possiamo vincere questa battaglia per salvare specie e ambienti senza creare un legame emozionale tra noi e la natura, poiché non lotteremo per salvare ciò che non amiamo, ma che apprezziamo solo in qualche senso astratto" (S. J. Gould)
Torna all'inizio della Pagina

a p
utente ritirato in data 22.02.2012



9799 Messaggi

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 16:09:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Quello che ha sollevato Giovanni è un problema più che mai reale. Personalmente a persone che reputavo affidabilissime ho segnalato specie molto rare. Dopo alcuni anni il passaparola purtroppo ha creato i suoi danni e per questo mi sento responsabile. Meglio prevenire che curare

Alessandro PD


Chi ama la Natura le lascia i suoi fiori
Torna all'inizio della Pagina

raf
Utente Junior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


56 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 16:12:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anche io credo che la proposta di theco sia la migliore: fornisce informazioni sul luogo del ritrovamento ma senza entrare troppo nel particolare.
Consideriamo che avere anche soltanto l'indicazione del comune di ritrovamento -di per sé un po' vaga- permette di mettere un pallino su un mappa, creando a poco a poco una mappa mooolto generica (e così si tiene lontano chi ha cattive intenzioni), ma al tempo stesso indicativa della distribuzione della specie in Italia.
Torna all'inizio della Pagina

ametista
Moderatore


Prov.: Padova

Regione: Veneto


6209 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 17:01:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
anch'io voto la proposta di andrea, mi sembra ottima.

adios



Torna all'inizio della Pagina

nimispl
Utente Senior

Città: Trieste
Prov.: Trieste

Regione: Friuli-Venezia Giulia


2313 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 21:04:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
...anche secondo me la proposta di Andrea è il "medium" in cui "stat virtus".
Sono rimasto stupito dall'accanimento sulle "piante rare". Io le avevo escluse sin dall'inizio, ma sbagliando. Ha ragione UFO74: siamo tutti d'accordo di non divulgare dove abbiamo fotografato organismi "rari", ma come facciamo a sapere che sono "rari" o "minacciati" o quant'altro magari prima di sapere come si chiamano?
D'altra parte sul Forum abbiamo splendide foto di organismi comunissimi (la maggior parte) con indicazioni di località miserabili, che fanno scadere di molto la qualità "scientifica" di uno degli archivi iconografici più belli e completi d'Italia, costruito con l'aiuto disinteressato di tanti, liberamente accessibile in rete da chiunque e non commercializzabile.
Secondo me Andrea ci mostra la giusta via di mezzo: se possibile, quando postiamo una foto, specifichiamo Regione, Provincia e (a nostra discrezione) Comune. Basterebbe questo per far crescere l'importanza dell' archivio del Forum di tre spanne...
un cordiale saluto a tutti
PL
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8788 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 23:20:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi scuso anticipatamente per intervenire nuovamente su questo argomento.
E mi scuso per due motivi, il primo è che non sono un botanico nè un addetto ai lavori, ma soltanto un escursionista con la passione della fotografia della flora; il secondo è che sono consapevole di rappresentare una posizione nettamente minoritaria nel forum.
Però prima di abbandonare la proposta dell' Amministratore, vi pregherei di fare un piccolo esperimento. Provate a fare una ricerca bibliografica di un fiore raro (o non raro) a vostra scelta (e attenzione, non tramite data-base di centri universitari, ma con qualsiasi banalissimo motore di ricerca).
Troverete diverse pubblicazioni di università italiane o di associazioni di appassionati o comunque semplici e banali articoli da cui è possibile risalire tranquillamente alla zona di rinvenimento del fiore (che del resto è un valore aggiunto notevole e non riesco ad immaginare una pubblicazione seria dove si omette la localizzazione dell' oggetto di studio).
E allora vi chiedo: ha senso censurare quest' informazione?
Sono d' accordo che una localizzazione con un' approssimazione di pochi metri può essere inopportuna, ma a me pare che una localizzazione su base comunale (comunque auspicabile) faccia perdere informazioni utili. Ad esempio ci sono comuni che vanno dal livello del mare a quote altimetriche notevoli. Ed anche i comuni di montagna possono andare dal fondovalle (300-400 metri) ai tremila metri. E' ragionevole rinunciare a questa informazione?

marz
Torna all'inizio della Pagina

a p
utente ritirato in data 22.02.2012



9799 Messaggi

Inserito il - 16 ottobre 2007 : 23:34:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rispondo alle osservazioni di Giuseppe (marz), facendo un esempio concreto di cui avevo accennato poco sopra appoggiando la posizione di Giovanni (gioquita).
Giuseppe mi ha riferito di essere andato a cercare Silene elisabethae a *****, una località nota attraverso siti web, pubblicazioni scientifiche, ecc. Una specie molto rara e localizzata. Io stesso avevo divulgato, sbagliando, anche attraverso questo sito la medesima località di ritrovamento (il riferimento è stato prontamente eliminato dal sottoscritto). Quest'anno sono andato due volte sul luogo (e Tu Giuseppe mi hai confermato) e non c'era nessun esemplare lungo le vie di accesso principali alla località e nemmeno salendo a *****. Sparita completamente (anche le piante). Una bella fioritura invece l'ho trovata in prossimità seguendo un percorso alpinistico. Che vantaggi abbiamo segnalare una specie con così tanta precisione?
Sono d'accordo solamente su una divulgazione parziale (Provincia e Comune), ovviamente corredata dalle informazioni sull'habitat, quota e periodo di ritrovamento.

PS qualcuno lo sta già facendo, vedere qui

Link


Alessandro PD


Chi ama la Natura le lascia i suoi fiori
Torna all'inizio della Pagina

Lepurisposu
Utente Senior


Città: Su Masu

Regione: Sardegna


1912 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 ottobre 2007 : 19:44:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Concordo perfettamente con l'opinione di Alessandro.
Lèpurisposu

àiri a pinta de caddaxu. pinnicadì linna crabaxu
Torna all'inizio della Pagina

giova80
Utente Senior




1390 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 18 ottobre 2007 : 11:10:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anche io concordo con Alessandro, credo che alla fine sia la cosa migliore..lo dico anche per la mia esperienza, purtroppo non tutti si rendono conto che cogliere una specie rara possa causare dei seri pericoli alla sua sopravvivenza .

Ho quasi sempre voluto indicare queste caratteristiche ogni volta che ho inserito qualche pianta nel forum,perche credo che mettere una foto di una specie senza inserire indicazioni geografiche( senza entrare nello specifico) ed ecologiche sia una cosa inutile e banale !

Anzi dico di piu , questi tipi di forum possono tornare molto utili a 360° perche danno informazioni utili sia a chi vorrebbe andare alla ricerca della specie interessata sia a chi sta compiendo uno studio di ricerca scientifica.

A me sinceramente sta aiutando moltissimo, perche fino a qlc mese fa non sapevo nemmeno che questo forum esistesse, ora mi sto rendendo conto di quanto sia diventato importante questo strumento informativo, sia da un punto di vista culturale che scientifico.

ed e' per questo che non finiro' mai di ringraziare chi ha avuto la brillante idea di fare una cosa del genere e tutti quelli che contribuiscono a mantenerlo vivo e vegeto..



Cerco ragazzi con la mia stessa passione floristica !

Modificato da - giova80 in data 18 ottobre 2007 11:10:58
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,46 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net