testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Cepaea
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 3

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 20:51:52 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Venerdi scorso con un amico abbiamo perlustrato un tratto di area di risorgive vicino a Levico Terme (TN) nella Valsugana, quota 450 m slm., in cerca di gasteropodi.
Abbiamo trovato 3 specie, di cui vi posto le foto.
Mentre su di una specie non vi son dubbi (nella prima foto indicata con la A), trattasi della Cepaea nemoralis, trovata nelle varianti gialla senza righe, gialla con una banda, gialla con piu bande, rosa senza bande, rosa con piu bande; la specie B invece ci pareva proprio la hortensis, salvo leggere poi che in Italia non è presente. La nemoralis puo presentarsi senza pigmentazione del peristoma, però gli esemplari trovati, oltre alla mancaza di pigmentazione sul persitoma, differivano anche per dimensione, forma dell'ombelico e del peristoma.
Nel complesso abbiamo trovato una quindicina di nemoralis e altrettante della specie B.

Secondo voi di che specie si tratta?

Qual'e la bibbia dei gasteropodi italiani? Vorrei fare un'ordinazione...



Immagine:
Cepaea
284,92 KB

Link

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 20:53:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Cepaea
285,5 KB

Link
Torna all'inizio della Pagina

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 20:54:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Cepaea
220,2 KB

Link
Torna all'inizio della Pagina

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 20:54:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Cepaea
216,16 KB

Link
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10786 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 20:58:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
allora la specie B è una fase giovanile della specie A, quindi Cepaea nemoralis
la specie C appartiene alla famiglia Hygromiidae ed è Hygromia cinctella
per quanto riguarda la bibbia beh, al momento siamo noi

ciao

ang


Torna all'inizio della Pagina

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 21:37:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, quindi tutte le cepaea nemoralis giovanili non hanno il peristoma pigmentato?
Vorrei essere sicuro di questo perchè tra poco partirà un programma europeo, Evolution Megalab, che si prefigge di ottenere dati interessanti sulle dinamiche evolutive censendo proprio le cepaea nemoralis. Sul sito ti insegnano a riconoscerle proprio in base al colore del peristoma, ma se tralasciano tutti gli esemplari giovanili... fanno un po' di pasticcio, no?

Link

niente bibbia allora, solo forum?!!

Link
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10786 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 22:07:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In una buona parte dei molluschi al termine dello sviluppo della conchiglia si forma una varice labiale come quella che vedi in Cepaea, in altre specie invece non si forma, come nel caso della Hygromia cinctella. Altre volte la varice labiale non corrisponde all'interruzione di crescita e si possono trovare conchiglie con più varici. In alcuni gruppi di prosobranchi marini questa è la regola (ad es. molte specie di Muricidae e di Ranellidae). In realtà in queste specie è difficile dire quando termina la crescita...
Nel sito che citavi non sono riuscito a trovare il riferimento al labbro scuro; in ogni caso potresti dirci qualcosa di più su questa iniziativa?
Attualmente non esiste un testo esauriente sulla malacofauna continentale italiana, le informazioni sono distribuite in numerosi testi ed articoli, spesso difficilmente reperibili. Come introduzione alle specie italiane puoi inizialmente fare riferimento all'atlante dei fratelli Cossignani, limitato però dal fatto che si tratta di un atlante illustrato di taglio collezionistico. Una testo più completo è la guida di Kerney & Cameron, originariamente focalizzata sulla fauna britannica e dell'europa centro-occidentale e poi uscita in edizione allargata che abbraccia anche l'europa centrale fino grossomodo alla slovacchia. In questa guida puoi trovare numerose specie italiane, specialmente per quanto attiene alle alpi.

ciao

ang


Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 22:41:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Potresti anche trovare nemoralis adulta con labbro chiaro e hortensis con labbro scuro.
Beppe
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 22:53:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Gastropoda Famiglia: Helicidae Genere: Cepaea Specie:Cepaea nemoralis
Ho trovato questa vecchia foto fatta nel bosco di S. Agostino (FE)

Immagine:
Cepaea
138,96 KB

Modificato da - Subpoto in data 04 aprile 2009 13:27:39
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10786 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2008 : 23:02:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
beppe questa foto è bellissima, dovresti postarla qui

ciao

ang


Torna all'inizio della Pagina

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2008 : 01:12:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, x il sito evolution megalab: Link qui dicono di riconoscerle per il labbro scuro, a fine pagina c'è un link per un pdf "guida avanzata" e se guardi a pag 2 c'è uno schema per riconoscere la cepaea nemoralis dalle altre (la discriminante è il labbro scuro). Il progetto è ancora in fase di sperimentazione, partirà a febbraio in occasione dei 200 anni dalla nascita di Darwin e 150 dalla pubblicazione de "l'origine delle specie", chiunque può scegliere un'area verde vicino a dove abita, ispezionarla e segnare tutti i fenotipi di cepaea che trova, compilare una scheda e inviare i dati al sito. Vogliono creare una mappa europea della distribuzione in % dei fenotipi della chiocciola e correlarli con dati climatici, ambientali, ecc... sul sito c'è scritto tutto!
Il progetto è indirizzato a insegnanti, classi elementari, medie e sup... presumo una scarsa dimestichezza con i gasteropodi!

Link
Torna all'inizio della Pagina

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2008 : 01:16:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ma la hortensis alla fine in Italia si può rinvenire?

Link
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8884 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2008 : 02:20:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao BioKonrad,
segnalazioni certe per il territorio italiano non ne abbiamo ancora avute anche se sono segnalate in Francia nel dipartimanti delle Alpi Marittime ed in Austria,tutti gli esemplari con labbro bianco visionati in Italia possono essere riportati ad una mutazione genetica di Cepaea nemoralis in cui oltre il labbro depigmentato compaiono anche le bande di colore depigmentate.
Per un approfondimento delle varie forme ci sono molte discussioni lincate nella check-list nella famiglia Helicidae



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2008 : 23:46:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Angelo che bello il post sulle foto modulari, non lo avevo mai visto, proprio carino.
Ciao Beppe
Torna all'inizio della Pagina

Juventino
Utente Super

Città: Nizza

Regione: France


10135 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 ottobre 2008 : 10:14:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vero che ne abbiamo qui (alpi marittime) ma per esserne sicuro, bisognarebbe dissecare...
Anche ho trovato la sylvatica, una volta ...
Ciao!!!


Link
L’école buissonnière
Torna all'inizio della Pagina

Simeone
Utente Junior

Città: Ferrara
Prov.: Ferrara

Regione: Emilia Romagna


22 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 dicembre 2008 : 20:49:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sappiamo bene che la tassonomia non è una scienza perfetta, e senza certezze assolute (questione dell'ombelico aperto o chiuso e peristoma scuro). Pertanto il vero sforzo di EvolutionMegaLab è stato quello di realizzare delle chiavi dicotomiche il più semplice e chiere possibile, perchè rivolte non ad un pubblico di esperti malacologi ma a bambini e ragazzi delle scuola primaria e secondaria.
Inoltre, Cepaea nemoralis ha sempre il peristoma scuro. Ci sono casi di C. nemoralis con peristoma chiaro, solo quando il bandeggio è visibile contro luce, questi casi si definiscono come individui albini.

M.P.


Simeone

Modificato da - Subpoto in data 04 aprile 2009 13:28:09
Torna all'inizio della Pagina

BioKonrad
Utente V.I.P.


Città: Verona
Prov.: Verona

Regione: Veneto


431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 dicembre 2008 : 21:58:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Simeone:

Sappiamo bene che la tassonomia non è una scienza perfetta, e senza certezze assolute (questione dell'ombelico aperto o chiuso e peristoma scuro). Pertanto il vero sforzo di EvolutionMegaLab è stato quello di realizzare delle chiavi dicotomiche il più semplice e chiere possibile, perchè rivolte non ad un pubblico di esperti malacologi ma a bambini e ragazzi delle scuola primaria e secondaria.
Inoltre, Cepaea nemoralis ha sempre il peristoma scuro. Ci sono casi di C. nemoralis con peristoma chiaro, solo quando il bandeggio è visibile contro luce, questi casi si definiscono come individui albini.

M.P.


Simeone


Ciao Simeone, benvenuto al forum!
Non volevo essere polemico nei confronti del progetto EML, anzi lo trovo una "genialata" per spiegare l'evoluzione. Visto che il Museo di Vicenza ci ha chiesto di promuovere l'iniziativa e di aiutare gli insegnanti che lo richiedono, cerco di pormi tutte le domande possibile per risolvere eventuali problemi... quello degli esemplari giovanili effettivamente è un problema, perchè o si dice che il labbro scuro non è essenziale, per cui si contano anche i giovani, oppure si censiscono solo gli adulti, ottenedo però molti meno dati.



Luca Corradi
_________________________

Link

Modificato da - BioKonrad in data 07 dicembre 2008 21:59:29
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10786 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 dicembre 2008 : 00:21:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao simeone benvenuto nel forum natura mediterraneo
non mi risulta che nemoralis abbia sempre il peristoma scuro e che gli esemplari con peristoma bianco siano albini; la specie morfologicamente più vicina è Cepaea hortensis, normalmente con labbro chiaro, occasionalmente il labbro è scuro, come considerare questi ultimi esemplari?
se si hanno dei dubbi bisogna ricorrere ad un esame anatomico
in italia la situazione è più semplice rispetto all'europa continentale dato che la hortensis non dovrebbe essere presente, con qualche dubbio ai confini settentrionali; c'è anche una differenza di dimensioni, che possono essere facilmente apprezzate dal vivo

ciao

ang
Torna all'inizio della Pagina

Simeone
Utente Junior

Città: Ferrara
Prov.: Ferrara

Regione: Emilia Romagna


22 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 dicembre 2008 : 11:25:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Caro ang,
dalla bibliografia risulta che Cepaea nemoralis ha il peristoma scuro (marrone o bruno) e che Cepaea hortensis ha il peristoma chiaro. Ribadisco che casi di Cepaea nemoralis con peristoma bianco siano da considerare come individui albini; oltre al peristoma chiaro presentano un bandeggio visibile contro luce e colore di fondo giallo.
Dato che C. hortensis non sembra presente in Italia, gli unici dubbi sulla determinazione potrebbero essere dati da Ceapeae sylvatica (presente nell'Italia nord-occidentale) e C. vindobonensis (presente nell'Italia nord-orientale).

Simeone

Simeone
Torna all'inizio della Pagina

Simeone
Utente Junior

Città: Ferrara
Prov.: Ferrara

Regione: Emilia Romagna


22 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 dicembre 2008 : 11:55:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Caro Luca, io non volevo essere polemico, hai posto un interessante questione; le schede (definitive) che saranno disponibili dal sito devono essere ancora approvate, di conseguenza cercheremo di inserire tutti i suggerimenti e le indicazione che ci arriveranno.
Hai perfettamente ragione per quanto riguarda il fatto degli individui giovanili, cercherò di fare presente questa situazione.

Simeone

Simeone
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3029 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 dicembre 2008 : 12:56:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Solo per avere chiarezza circa l'interpretazione di un termine, per albino non dovrebbe intendersi un esemplare che, oltre ad avere conchiglia bianca, abbia anche le parti molli di colore chiarissimo, compresi addirittura gli occhi?
Se è così, come si può drasticamente definire albino un esemplare solo sulla base della sua colorazione conchiliare ?
Credo che sarebbe opportuno chiarire in maniera univoca la definizione di albinismo nei molluschi.
Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,62 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net