testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   ACARI, SCORPIONI E RAGNI
 Araneae
 Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 8

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 02:12:23 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

buon mattino a tutti.
mi ritrovo con una femmina di Araneus Angolatus stazionante sul cassone della persiana della porta finestra della cucina, la sua rete occupa circa metà della porta, verso l'interno con solo lo spazio giusto affinché io ci passi sotto (con lei sospesa sopra...),e un ovisacco che mi ha "incollato" stanotte su uno strofinaccio appeso vicino alla porta.

Non sapendo cos'era, ho rotto l'ovisacco e un uovo mi è pure rotolato fuori. Ora lo ho posizionato dentro una cesta di plasica di quelle usate per sostenere le piante rampicanti, in orrizontale in modo che uova non fuoriescano, e l'ho spostato fuori in terrazzo incastrato sui rami delle rose rampicanti adiacenti alla portaalla stessa altezza di dov'era all'interno, cercando di farmi vedere dalla madre.

spero che così la madre esca.

vorrei sapere:
fra quanto tempo potrebbero schiudersi le uova (ore? mesi? giorni? ... quanti), se la madre sopravviverà e per quanto tempo.

vorrei anche suggerimenti su come comportarmi e soprattutto per:
non ritrovarmi con la casa piena di ragni;
indurre la madre (che è enorme e mi mette paura...)a ritrasferirsi in terrazzo;
procurare minori traumi possibili sia a madre che a futura prole.

vi sarò grata per ogni consiglio.

tolomea

Modificato da - elleelle in Data 26 dicembre 2013 23:53:22

andy1976
Utente Senior

Città: Anzio
Prov.: Roma

Regione: Lazio


782 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 22 agosto 2012 : 02:49:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Benvenuta! ^_^
Intanto, sono felice per la ricomparsa del troppo presto compianto Araneus angulatus! Ti consiglio di postare le foto che ho già avuto modo di vedere (compresa una del ragno), affinché gli ottimi moderatori, che spero non tarderanno a risponderti, possano consigliarti al meglio! In passato ho avuto indicazioni relative ad una situazione simile, quindi sono certo tu sia nel posto giusto!
Intanto, posso dirti con certezza che il tempo di schiusa dipende da molteplici fattori, in primis la temperatura ambiente. Per esperienza personale con un altro Araneidae, sebbene completamente diverso, il tempo trascorso tra deposizione e schiusa è stato di due - tre settimane. Attendi, comunque, informazioni dagli esperti! ^_^
Buon soggiorno. A presto!

Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


32019 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 22 agosto 2012 : 10:39:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io non ho esperienza diretta con questo ragno, ma credo che la madre non curi le uova e i neonati. Il fatto che le abbia deposte fuori dalla tela lo dimostra.
I tempi dovrebbero essere quelli detti da Andrea, se si tratta di una generazione estiva; altrimenti, le uova si schiuderanno in primavera.
Il rischio di trovarsi la casa piena non c'è perché i piccoli si disperdono anche a grande distanza.
Per traslocare la femmina basta prenderla con la ragnatela e spostarla sul terrazzo. Costruirà la nuova tela nelle vicinanze, scegliendo un posto adatto, e, con un po' di pazienza, la ritroverai. Se quando la sposti si cala col filo, aspetta che risalga, oppure fai in modo che arrivia destinazione senza cadere a terra.
Fai questa manovra di sera, perché di giorno è probabile che venga predata da qualche uccellino mentre cammina allo scoperto.

luigi
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 13:18:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di andy1976:

Benvenuta! ^_^
Intanto, sono felice per la ricomparsa del troppo presto compianto Araneus angulatus! Ti consiglio di postare le foto che ho già avuto modo di vedere (compresa una del ragno), affinché gli ottimi moderatori, che spero non tarderanno a risponderti, possano consigliarti al meglio! In passato ho avuto indicazioni relative ad una situazione simile, quindi sono certo tu sia nel posto giusto!
Intanto, posso dirti con certezza che il tempo di schiusa dipende da molteplici fattori, in primis la temperatura ambiente. Per esperienza personale con un altro Araneidae, sebbene completamente diverso, il tempo trascorso tra deposizione e schiusa è stato di due - tre settimane. Attendi, comunque, informazioni dagli esperti! ^_^
Buon soggiorno. A presto!


ciao andy!
si quella di tolomea per me è stata proprio una storia da film! (ho fatto bene a portare le TV in discarica un anno fa, sennò magari questo me lo perdevo...)... e ora anche a lieto fine! Perché, vada come vada, appurato che non è stata acciaccata dall'imbianchino o dai gatti, né inghiottita da uccelli di passaggio, sopravvissuta al mio hamburger di tacchino e camole del miele, ha potuto compiere il suo ciclo riproduttivo, ed è bellissima!!!
per i tempi di schiusa delle uova anch'io ho letto che il cugino di Tolomea, l'A. Diadematus, esce dall'uovo dopo circa un paio di settimane, ma non son sicura che per l'A. Angulatus sia lo stesso, e poi io vorrei conoscere i tempi minimi.
comunque ora seguo il tuo consiglio e presento uova e madre in foto al forum, anche perché nel web di Araneus Angulatus "gravide" e delle sue uova non ne ho trovate, dunque forse possono essere utili a tutti. l'ultima che ho fatto non è granché (era troppo in alto), ma si capisce che è lo stesso esemplare.
a presto ciao!

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 14:04:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di elleelle:

Io non ho esperienza diretta con questo ragno, ma credo che la madre non curi le uova e i neonati. Il fatto che le abbia deposte fuori dalla tela lo dimostra.
I tempi dovrebbero essere quelli detti da Andrea, se si tratta di una generazione estiva; altrimenti, le uova si schiuderanno in primavera.
Il rischio di trovarsi la casa piena non c'è perché i piccoli si disperdono anche a grande distanza.
Per traslocare la femmina basta prenderla con la ragnatela e spostarla sul terrazzo. Costruirà la nuova tela nelle vicinanze, scegliendo un posto adatto, e, con un po' di pazienza, la ritroverai. Se quando la sposti si cala col filo, aspetta che risalga, oppure fai in modo che arrivia destinazione senza cadere a terra.
Fai questa manovra di sera, perché di giorno è probabile che venga predata da qualche uccellino mentre cammina allo scoperto.

luigi


Beh, forse non li cura "covando" il cocoon come ho visto in altre specie, però ha avuto cura di collocarlo a portata di mano e sempre all'interno del suo campo visivo. La distanza fra la sua tana, che suppongo sia in alto sul cassone della persiana della portafinestra, da dove l'ho vista uscire ieri sera,e il luogo dove aveva incollato il cocoon era di circa m. 1,50/2,00, e sempre all'interno della cucina, la sua collocazione, dunque le permetteva una perfetta supervisione dall'alto di tutta l'area.
Per questo credo che, tutto sommato, queste madri non siano del tutto indifferenti alla prole... che ne dici?
mi piacerebbe sentire anche altre opinioni...


Questo è un'altro problema: la ragnatela di stanotte aveva un diametro di circa cm. 70, impossibile spostarla, men che meno con la "ragna" appesa, che ha un bodylenght di almeno cm 2, il che già la rende meno gestibile (non è come i ragnetti piccoli con cui gioco a yo-yo...), e che mi scapperebbe subito in giro di sicuro..., ho già avuto esperienza in questo senso, lei non si cala per fuggire, ma percorre i tiranti superiori e si rintana all'esterno della tela.
qualcosa mi dice inoltre che se troppo disturbata, sarebbe capace di saltarmi addosso senza alcun problema...

Comunque oggi la tela è scomparsa
, son rimasti solo i cavi superiori, e la madre pure.
speravo riparasse l'ovisacco, ma non lo ha fatto, forse perché l'ho spostato all'esterno.
dite che lo provo a rimettere dentro in cucina dov'era ieri mattina?

attendo ancora suggerimenti, opinioni e dati informativi, grazie a chiunque lo farà.

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 15:57:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ecco le foto (spero di riuscire a postarle..)
questa è Tolomea, la femmina di Araneus Angulatus che mi onora della sua amicizia e del godimento delle sue tele, in una foto del 12 agosto scorso che la ritrae bella gonfia di uova fino a scoppiare. Come vedete la tensione dell'addome mette in evidenza il bel disegno che caratterizza questo genere.
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
259,81 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:04:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
sempre l'A. Angulatus, particolare dell'addome gravido di Tolomea, che io trovo bellissimo!
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
279,79 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:07:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
il cocoon

Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
279,44 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:14:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
l'ovisacco di A. Angulatus, è rotto e si vedono le uova.

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:16:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
eccolo qua, prima non mi ha preso la foto.

Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
283,68 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:23:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
qui si vede il danno che ho involontariamente procurato al cocoon e si può comparare la sua dimensione e quella delle uova dell'A.Angulatus con la monetina.
Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
250,16 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:27:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
le uova dell'Araneus Angulatus in visione ravvicinata.
Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
282,67 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:29:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
uovo dell'Araneus Angulatus, chiamata Tolomea, rotolato fuori dall'ovisacco il 21 agosto 2012.
Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
256,22 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:35:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ancora Tolomea, la mia amica femmina di Araneus Angulatus, dopo la deposizione delle uova, in una foto scattata il 21 agosto 2012, cioè ieri.
E' dimagrita e la foto un po' sfocata, ma si può vedere che è lei da molti particolari. Qui è in osservazione dell'area dove aveva posizionato il cocoon.

Immagine:
Araneus sp. (A. circe o A. angulatus) gestione uova e madre
275,14 KB

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 16:54:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ora che vi ho presentati madre e futuri figli, e avete visto quanto sono belli,
(si la madre è un po' patita, ma vorrei vedere voi dopo aver espulso qualche centinaio di uova dalla pancia...)...
non vi viene davvero voglia di darmi qualche altro suggerimento su che farne e come gestirli e qualche informazione in più sui loro dati caratteristici?
grazie in anticipo!


tra l'altro, mi suggerite di nutrire la madre odi lasciarla arrangiare?
non credo abbia seguito le uova visto che l'ovisacco non è stato riparato, anche se non si sa mai, dunque quasi certamente abita ancora nella mia cucina...

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


32019 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 22 agosto 2012 : 17:56:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La madre non si occuperà più dell'ovisacco. 1,5 metri, tra l'altro, per loro, è una distanza enorme.
Probabilmente, tra poco morirà.
Comunque, se arrivano altri pareri, ben vengano ...
Credo non sia Araneus angulatus, ma Araneus circe.
luigi
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 19:24:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di elleelle:

La madre non si occuperà più dell'ovisacco. 1,5 metri, tra l'altro, per loro, è una distanza enorme.
Probabilmente, tra poco morirà.
Comunque, se arrivano altri pareri, ben vengano ...
Credo non sia Araneus angulatus, ma Araneus circe.
luigi



davvero?
avresti gentilmente una foto da postarmi qui, così vedo subito anch'io le differenze?
grazie, sei davvero gentile a darmi informazioni.

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 19:26:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di elleelle:

La madre non si occuperà più dell'ovisacco. 1,5 metri, tra l'altro, per loro, è una distanza enorme.
Probabilmente, tra poco morirà.
Comunque, se arrivano altri pareri, ben vengano ...
Credo non sia Araneus angulatus, ma Araneus circe.
luigi



hai idea in termini di giorni, settimane o mesi, quanto potrebbe essere questo "tra poco"?

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 22:47:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di elleelle:

La madre non si occuperà più dell'ovisacco. 1,5 metri, tra l'altro, per loro, è una distanza enorme.
Probabilmente, tra poco morirà.
Comunque, se arrivano altri pareri, ben vengano ...
Credo non sia Araneus angulatus, ma Araneus circe.
luigi


sono andata a vedere nella galleria del forum, e ho fatto un giro nel web, ma non mi pare che l'A. Circe abbia le 2 protuberanze rettilinee sulla parte alta dell'addome come l'Araneus che ho qui. Forse le foto che ho trovato non le mette in evidenza. A parte questo e l'assenza della zona chiara romboidale al centro dell'addome, che non ho trovata sulle foto visionate, comunque assomiglia al mio.

gradieri molto conferme o meno sul tipo.

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 agosto 2012 : 22:52:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
scusate ancora se sono così invadente,
ma se domani verifico che la madre stanotte avrà ancora trascurato il cocoon, che ho riposizionato nella collocazione originaria, fra un paio di giorni lo porterò altrove o come minimo all'esterno della ringhiera del terrazzo in modo da non farmi invadere dopo la schiusa, nel frattempo però vorrei richiuderlo, ma non so come fare.

qualcuno sa suggerirmi come reincollare il cocoon o come proteggere comunque le uova?

tolomea
Torna all'inizio della Pagina

tolomea
Utente Senior

Città: San Donà di Piave (VE)


1419 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 agosto 2012 : 21:42:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di tolomea:

scusate ancora se sono così invadente,

qualcuno sa suggerirmi come reincollare il cocoon o come proteggere comunque le uova?


Ringrazio tutti quelli che ci hanno pensato, ma, almeno per questa volta non è più necessario:

oggi dopo aver osservato la madre disfare la tela, fare un pacchettino del filo e portarselo via, ho controllato più volte il cocoon, che ieri sera avevo rimesso all’esterno, e all’osservazione a occhio nudo sembra richiuso e con nuovi fili d’ancoraggio intorno, anche se deboli e piuttosto radi.
(ho fatto alcune foto, ma non son venute molto bene.)

non ho ancora deciso cosa fare di questa "famiglia", ma confesso che la tentazione di continuare a godere dell'osservazione è molto forte...

a presto!

tolomea
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 8 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,73 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net