testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Da determinare
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

AngelaI
Utente Super


Città: Sant'Elia Fiumerapido (FR) - 03049
Prov.: Frosinone

Regione: Lazio


13740 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 giugno 2011 : 18:18:33 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Civitella Alfedena (Aq), 1900 m s.l.m., giugno 2011

Dimensioni circa 1 cm.

Inizialmente si spostava ma poi è rientrata. Non ho avuto il tempo di attendere per fargli una foto, pioveva.

Immagine:
Da determinare
136,46 KB

Angela

AngelaI
Utente Super


Città: Sant'Elia Fiumerapido (FR) - 03049
Prov.: Frosinone

Regione: Lazio


13740 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 giugno 2011 : 18:19:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Da determinare
138,43 KB

Angela
Torna all'inizio della Pagina

AngelaI
Utente Super


Città: Sant'Elia Fiumerapido (FR) - 03049
Prov.: Frosinone

Regione: Lazio


13740 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 giugno 2011 : 18:19:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Da determinare
122,34 KB

Angela
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8927 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 giugno 2011 : 18:35:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Foto di difficile interpretazione, a prima impressione direi che si tratta di un giovane di Monacha con colore particolarmente scuro.
L'esemplare è molto interessante ma bisognerebbe osservare tutta la popolazione per saperne di più.
Dov'era esattamente? verso il Monte Petroso?



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

AngelaI
Utente Super


Città: Sant'Elia Fiumerapido (FR) - 03049
Prov.: Frosinone

Regione: Lazio


13740 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 giugno 2011 : 18:53:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nell'alta Val di Rose, vicino Passo Cavuto, sul sentiero che porta a Forca Resuni. Quindi sotto il Petroso.
La giornata era l'ideale per le lumache, pioggia in quantità, ma noi eravamo troppo impegnati a ripararci.


Angela
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2106 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 giugno 2011 : 13:30:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A me ricorda questo, in particolare le foto del 23-5-2011. Ma, un Trochulus al Sud !??

fern
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8927 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 giugno 2011 : 15:33:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Per somigliagli gli somiglia, ma Trochulus non è mai stato segnalato sugli Appennini e soprattutto oltre il limite del bosco dove presumibilmente vi è un ambiente di prato montano povero e pietraia essendo un gruppo di monti calcarei.

Segnalammo tempo fa questa variazione di colore in Monacha su un complesso di monti abbastanza vicini alla segnalazione attuale.
La differenza è data dal fatto che l'esemplare linkato è adulto ed ha la conchiglia più spessa e calcificata.
La rugosità è presente sul guscio delle Monacha a questa quota e la parte che si vede bianca è dovuta alla raggiunta maturità sessuale, qualunque sia il colore del mollusco gli organi sessuali sono bianchi, e naturalmente manca nell'esemplare postato che è immaturo.
Avevo in principio pensato a Retinella olivetorum, è fuori habitat ma nell'uscita in cui abbiamo fotografato la Monacha nera trovammo Aegopis italicus che ha lo stesso habitat di R.olivetorum, in notevole quantità sulla pietraia, sopravviveva usando l'ambiente umido degli inghiottitoi (è zona carsica) invece della lettiera della faggeta.
Avendo lo stesso habitat ho pensato: se c'è uno può sopravvivere anche l'altra, ma la foto sull'ombelico esclude con certezza quest'ipotesi.
Anche se non sembra, considerando la composizione della malacofauna locale, l'unica ipotesi plausibile rimane Monacha sp.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2106 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 giugno 2011 : 18:17:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Hai ragione, e' che le Monacha appenniniche sono generalmente opache e non ne ricordavo col corpo nero. Entrambe le difficolta' sono superate considerando la discussione che hai collegato, dove si vede un esemplare nerissimo (ma il guscio e' bianco), e quella sulla varieta' di Monacha appenniniche dove non mancano nicchi trasparenti.

Eppure non mi so convincere: gia' per quanto detto sarebbe eccezionale, inoltre mi sembra piccola per il numero di giri e, dulcis in fundo, guardando bene si direbbe pelosa.

Angela, puoi postare un ingrandimento in cui si possa giudicare questo particolare?

Vero e' che sui Nebrodi ce ne sono ancor piu' pelose (v. qui)

Per ora mi arrendo.



Quella di specie silvestri che si trovano ad alta quota oltre il limite degli alberi e' una questione interessante. L'ho osservato spesso sia nelle piante che nei molluschi e sospetto che molte specie preferiscano il bosco a bassa quota per averne una protezione dalla calura estiva, cosa di cui non hanno bisogno ad alta quota. Mi viene in mente Chilostoma illyricum, specie nemorale per eccellenza che pero' ho trovato oltre il limite degli alberi, sui 1900m, fra le pietre e l'erba. Al vederli la prima volta ho pensato fosse un'altra specie, tanto l'ambiente era diverso.
Proprio domenica scorsa ho notato Trochulus cf. leucozona sul M.Baldo: nella faggeta a circa 1000m pascolava sull'erba umida, a 2000m stava nascosto sotto i sassi (ma solo vicino all'erba) da cui forse non esce che la notte, o in occasione di abbondanti piogge. Ciao,

fern

Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8927 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 giugno 2011 : 23:00:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

In quella zona tra le pietre e l'erba pascolava il Chilostoma cingulatum, l'ultima volta che ci sono stato nel 2007 dopo la grande siccità ho trovato solamente pochi gusci vecchi.
Il problema delle Monacha pelose è ancora tutto da risolvere, anche a Roma ne ho trovato una popolazione, ho postato un esemplare giovane ma la villosità,anche se meno evidente, permaneva anche negli adulti.
In genere le specie di questo gruppo sono sono completamente glabre e lucide.




La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,3 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net