testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! Gli Amministratori ed i Moderatori di questa sezione del Forum di Natura Mediterraneo desiderano che l'argomento caccia sia evitato perchè ritengono che Associazioni come il WWF, Legambiente e Lipu, siano molto ben organizzate e coerentemente molto attive su questo argomento.
Inutile dire che siamo completamente in linea con gli ideali di queste associazioni.

Per contribuire alle finalità di salvaguardia che il forum si propone chiediamo inoltre a tutti gli utenti di collaborare con noi affinchè si possa contribuire a diffondere un'etica di approccio all'osservazione della fauna che rechi il minor disturbo possibile agli animali.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MAMMIFERI
 Aggiornamenti sulla diffusione della rabbia nel Nord-Est
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 11

Luciano54
Moderatore


Città: Forlì
Prov.: Forlì-Cesena

Regione: Emilia Romagna


4958 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 dicembre 2009 : 06:55:14 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Inizio questa discussione riportando una richiesta molto giusta di Carolan nella discussione sulla volpe:
Messaggio originario di carolan:
... c'è qualcuno che è esperto di rabbia silvestre e ci può raccontare meglio la problematica emergente,primi casi in Friuli l'hanno scorso,ora da pochissimo primi casi nel Bellunese,i prossimi dove.......?
Purtroppo sembra che dovremo presto fare i conti con questo problema non da poco......e quindi forse è meglio informarsi.


per tentare di arginare il preoccupante fenomeno ... è stata di recente emanata una Ordinanza Ministeriale
in 9 articoli ... pubblicata sulla gazzetta ufficiale
Alla luce dei recenti avvenimenti se ne è parlato anche nella lista vertebrati, e riporto di seguito alcune preoccupate considerazioni di Luca Lapini:
Ricordo che l'epidemia in corso non e' limitata alla montagna o a zone marginali delle Alpi e Prealpi, ma sta invadendo anche le pianure. Gli interventi di vaccinazione orale sono partiti tardivamente e stanno per ora inseguendo l'espansione della malattia, senza riuscire ancora a circoscriverla.

Restano inoltre varie situazioni poco chiare, soprattutto relativamente alla gestione sanitaria degli animali domestici.
Stupisce ad esempio che non sia considerato obbligatorio (ma soltanto "consigliabile")vaccinare i gatti di casa residenti, visto che nelle loro peregrinazioni notturne hanno la possibilita' di incontrare animali ammalati.
Anche se questi animali non sono i piu' frequenti vettori della malattia, per il loro costante pendolarismo fra gli ambienti domestici e le campagne circostanti devono essere certamente considerati i domestici esposti al maggiore rischio di contagio ...

Luca Lapini.


Per questo motivo ho pensato fosse utile cercare di diffondere il più possibile le informazioni, ... e ritengo che da questo punto di vista, il forum NM possa svolgere un ruolo importante!
Ciaoo.

Link

Modificato da - Neto in Data 03 gennaio 2010 17:57:01

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 dicembre 2009 : 08:52:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
riporto questo link che può essere interessante per valutare il fenomeno

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

Luciano54
Moderatore


Città: Forlì
Prov.: Forlì-Cesena

Regione: Emilia Romagna


4958 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 dicembre 2009 : 19:06:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Carlmor:

riporto questo link che può essere interessante per valutare il fenomeno


Grazie Carlo, .... molto aggiornato e sicuramente interessante; ... certo che 60 casi non sono pochi per una patologia "pericolosa" come la rabbia silvestre ..... speriamo si riesca ad arginarla, ... nel frattempo magari continuiamo a segnalarci eventuali aggiornamenti ... e attenzione agli spostamenti verso le zone "a rischio" ... con animali al seguito.
Ciaoo.

Link
Torna all'inizio della Pagina

stefanovet1958
Utente Super


Città: Capocavallo di Corciano
Prov.: Perugia

Regione: Umbria


8070 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 dicembre 2009 : 19:22:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per tutti coloro che dovranno andare nelle zone a rischio con i propri animali al seguito , consiglio di leggere l'ordinanza ministeriale completa, che ora è legge
Link
ciao
Stefano

Modificato da - stefanovet1958 in data 10 dicembre 2009 19:26:09
Torna all'inizio della Pagina

D21
Moderatore Tutor


Città: Cuneo

Regione: Piemonte


6691 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 dicembre 2009 : 19:31:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Interessante e importantissimo!
Credo che per dare maggior visibilità all'ordinanza possa essere d'aiuto riportarne gli stralci principali, così apparirà anche a anche quelli che fanno ricerche in Internet.
Ho riportato quanto può interessare il privato cittadino. Ecco qui:

IL MINISTRO DEL LAVORO, DELLA SALUTE
E DELLE POLITICHE SOCIALI
[...]


Ordina:

Art. 1

1. I cani, i gatti e i furetti al seguito di persone dirette anche
temporaneamente nel territorio della regione Friuli-Venezia Giulia e
della provincia di Belluno e di altri territori della regione Veneto
e delle province autonome di Trento e Bolzano a rischio di contagio
devono essere sottoposti a vaccinazione antirabbica, secondo le
istruzioni del produttore del vaccino utilizzato, almeno ventuno
giorni prima dell'arrivo e da non oltre undici mesi.
2. [...]
3. E' vietata l'introduzione nel territorio della regione
Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Belluno e di altri
territori della regione Veneto e delle province autonome di Trento e
Bolzano a rischio di contagio di cani, gatti e furetti che non siano
stati preventivamente sottoposti alla vaccinazione di cui al comma 1
del presente articolo.


Art. 2

1. I cani di proprieta' di persone residenti nel territorio della
regione Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Belluno e di altri
territori della regione Veneto e delle province autonome di Trento e
Bolzano a rischio di contagio devono essere sottoposti a vaccinazione
antirabbica precontagio secondo le istruzioni del produttore del
vaccino utilizzato.
2. E' consigliata la vaccinazione antirabbica precontagio di gatti,
furetti e altri animali da compagnia appartenenti a specie sensibili
presenti nel territorio della regione Friuli-Venezia Giulia e della
provincia di Belluno e di altri territori della regione Veneto e
delle province autonome di Trento e Bolzano a rischio di contagio.
3. Al fine di accelerare le operazioni di vaccinazione dei cani di
proprieta' le regioni e province autonome, previo accordo con gli
Ordini veterinari provinciali, possono avvalersi anche di veterinari
liberi professionisti.

4. [...]


Art. 3

1. Gli animali di cui ai precedenti articoli 1 e 2 della presente
ordinanza devono essere condotti al guinzaglio o comunque contenuti
in funzione della specie e tenuti sempre sotto sorveglianza da parte
dei detentori.
[...]


Art. 4

1. Nell'ambito del territorio della regione Friuli-Venezia Giulia e
della provincia di Belluno e di altri territori della regione Veneto
e delle province autonome di Trento e Bolzano a rischio di contagio
e' fatto divieto, salvo per le persone appositamente incaricate e
informate, di avvicinare e in qualsiasi modo venire a contatto con
animali selvatici delle specie sensibili, in particolare con le
volpi.



Art. 5

1. E' resa obbligatoria la vaccinazione antirabbica precontagio
degli animali domestici sensibili condotti al pascolo nel territorio
della regione Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Belluno e di
altri territori della regione Veneto e delle province autonome di
Trento e Bolzano a rischio di contagio.


[...]

Art. 6 [...]

Art. 7 [...]

Art. 8 [...]
3. Le misure previste dalla presente ordinanza verranno estese
anche ad altre regioni e province autonome eventualmente coinvolte
dalla diffusione della malattia e sulla base della situazione
epidemiologica della malattia stessa.
4. La vigilanza sull'applicazione delle misure di cui alla presente
ordinanza e' assicurata dai Servizi veterinari delle Aziende
sanitarie locali territorialmente competenti in collaborazione con le
Forze dell'ordine.

Art. 9 [...]
Torna all'inizio della Pagina

Fedeco
Utente V.I.P.

Città: Vicenza
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


182 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 dicembre 2009 : 19:46:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
importantissimo speriamo che non si espanda molto
Torna all'inizio della Pagina

LUPO NERO
Utente V.I.P.


Città: Foggia
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


366 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 dicembre 2009 : 11:03:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
i veri problemi sono sempre i bracconieri....
loro non microcipano e tantomeno vaccinano i loro cani....

________________________________________________



"Verrà un giorno in cui l'uccisione di un animale sarà considerata come oggi quella di un uomo"
cit. Leonardo da Vinci

Modificato da - LUPO NERO in data 11 dicembre 2009 11:04:10
Torna all'inizio della Pagina

marco1961
Utente Junior

Città: forlì
Prov.: Forlì-Cesena


61 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 dicembre 2009 : 13:01:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di LUPO NERO:

i veri problemi sono sempre i bracconieri....
loro non microcipano e tantomeno vaccinano i loro cani....

________________________________________________



"Verrà un giorno in cui l'uccisione di un animale sarà considerata come oggi quella di un uomo"
cit. Leonardo da Vinci



non ho capito il senso del messaggio.
la diffusione della rabbia silvestre è colpa dei bracconieri?????
non sapevo che i bracconieri usassero i cani o i gatti, per i loro loschi traffici.

ciao marco

passeggiare...in compagnia.... o in solitudine....
Torna all'inizio della Pagina

LUPO NERO
Utente V.I.P.


Città: Foggia
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


366 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 dicembre 2009 : 13:26:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
sono obbligatori mettere i microchip e i vaccini...

ma i bracconieri, non fanno nè microcipare e vaccinare, i loro cani....
quindi il rischio è molto alto per i cani cacciatori....

________________________________________________



"Verrà un giorno in cui l'uccisione di un animale sarà considerata come oggi quella di un uomo"
cit. Leonardo da Vinci
Torna all'inizio della Pagina

Luciano54
Moderatore


Città: Forlì
Prov.: Forlì-Cesena

Regione: Emilia Romagna


4958 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 dicembre 2009 : 13:47:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non credo che il vaccino antirabbia fosse obbligatorio ... (fino al verificarsi degli ultimi eventi); infatti ho visto sul web che sarebbe stata fatta una comunicazione da parte dell'Ordine dei Medici Veterinari della Provincia Autonoma di Trento, .... nella quale si ipotizza che entro 2/3 settimane, .... tale vaccinazione possa diventare obbligatoria per i cani in P.A.T..
Ciaoo


Link
Torna all'inizio della Pagina

marco1961
Utente Junior

Città: forlì
Prov.: Forlì-Cesena


61 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 dicembre 2009 : 17:18:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
il vaccino antirabbico non è obbligatorio (al momento) in emilia romagna.
viene richiesto sul passaporto del cane se si va all'estero o ad una mostra o ad una competizione.
per l'estero in più occore avere l'esito dell'esame del sangue (valori degli anticorpi) rilasciato
da un istituto riconosciuto, pena avere il cane in quarantena, di un mese prima del viaggio.

io i miei cani li ho vacinati fino al conseguimento delle abilitazioni, poi l'antirabbica non l'ho fatta
più in quanto causava febbre e malessare sui cani per diversi giorni dopo l'iniezione.

ciao marco



passeggiare...in compagnia.... o in solitudine....
Torna all'inizio della Pagina

cedrone
Utente Senior

Città: territori della magnifica comunità di fiemme
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


547 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 dicembre 2009 : 16:45:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
[quote]Messaggio originario di marco1961:

il vaccino antirabbico non è obbligatorio (al momento) in emilia romagna.
viene richiesto sul passaporto del cane se si va all'estero o ad una mostra o ad una competizione.
per l'estero in più occore avere l'esito dell'esame del sangue (valori degli anticorpi) rilasciato
da un istituto riconosciuto, pena avere il cane in quarantena, di un mese prima del viaggio.

io i miei cani li ho vacinati fino al conseguimento delle abilitazioni, poi l'antirabbica non l'ho fatta
più in quanto causava febbre e malessare sui cani per diversi giorni dopo l'iniezione.

Ora mi e stato detto da un veterinario che la qualità dei vaccini anti rabici non e piu pessima come quella di 30 anni fa i vaccini son buoni e ben tollerati... a me prossimamente toccherà vaccinare....
poi con sti bracconieri che girano...... non si sa mai che diffondano qualche cosa strana... mamma miaaaaaaaaa!!!!!

cedrone
Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 dicembre 2009 : 18:49:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Segnalo anche questo link della regione Veneto che raccoglie tutte le ordinanze sulla materia

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

Luciano54
Moderatore


Città: Forlì
Prov.: Forlì-Cesena

Regione: Emilia Romagna


4958 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2009 : 06:35:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Altro sito interessante e "completo", ... grazie Carlo!
Ciaoo

Link
Torna all'inizio della Pagina

LUPO NERO
Utente V.I.P.


Città: Foggia
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


366 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 dicembre 2009 : 12:13:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
si è vero, frequento spesso gli expo, li sono obbligatori.....scusate.

________________________________________________



"Verrà un giorno in cui l'uccisione di un animale sarà considerata come oggi quella di un uomo"
cit. Leonardo da Vinci
Torna all'inizio della Pagina

Luciano54
Moderatore


Città: Forlì
Prov.: Forlì-Cesena

Regione: Emilia Romagna


4958 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2009 : 21:44:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di LUPO NERO:

si è vero, frequento spesso gli expo, li sono obbligatori.....scusate.


Nessun problema Marco ... non preoccuparti
Ciaoo.

P.s. Piuttosto ... ben ritrovato! è da un po' di tempo che non leggevo più tuoi messaggi, e temevo ti fossi dileguato, Ciaoo.

Link
Torna all'inizio della Pagina

LUPO NERO
Utente V.I.P.


Città: Foggia
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


366 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 dicembre 2009 : 10:46:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Link


girano le voci che in Alto Adige é già obbligatorio.


Luciano, a volte ritornano.
grazie del pensiero.

________________________________________________



"Verrà un giorno in cui l'uccisione di un animale sarà considerata come oggi quella di un uomo"
cit. Leonardo da Vinci

Modificato da - LUPO NERO in data 16 dicembre 2009 11:07:31
Torna all'inizio della Pagina

Luciano54
Moderatore


Città: Forlì
Prov.: Forlì-Cesena

Regione: Emilia Romagna


4958 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 dicembre 2009 : 13:36:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di LUPO NERO:
.... girano le voci che in Alto Adige é già obbligatorio ....


Non sono più solo voci; cito dalla lista vertebrati:
Avviso Urgente!
E’ stata emanata l’ordinanza ministeriale su L’OBBLIGO DELLA VACCINAZIONE ANTIRABBICA nei cani anche per la provincia di Trento e Bolzano.
Consigliata caldamente la vaccinazione anche a gatti e furetti che escono all’esterno .

Karol Tabarelli de Fatis
Trento - ITALIA


Ciaoo.


Link
Torna all'inizio della Pagina

carolan
Utente Senior

Città: sondrio

Regione: Lombardia


1715 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 17 dicembre 2009 : 22:15:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Luciano54:
... certo che 60 casi non sono pochi per una patologia "pericolosa" come la rabbia silvestre ...

Link



sono ormai 64,42 in Friuli e 22 in Veneto,ma questi sono solo i casi accertati,....quanti animali non sono stati trovati e non si ritroveranno più,e potrebbero essere stati serbatoi di diffusione del virus?

Interessante,ed alquanto preoccupante,che tra i casi accertati ci sia un capriolo,ed un asino....

A quanto ho capito,il virus si sposta come un'onda e l'unico modo per tentare di arginare il fenomeno è la sistematica vaccinazione orale con le esche nell'ambiente,difficile da attuare con neve,...certo che gli erbivori selvatici le esche non le mangiano!!!
E gli orsi????
Speriamo in bene....

ciao







Modificato da - carolan in data 17 dicembre 2009 22:31:28
Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 18 dicembre 2009 : 11:30:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
i casi al 17/12/2009 secondo L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, sono un po' di più Carolan , riporto qui la tabella disponibile al link già citato

Immagine:
Aggiornamenti sulla diffusione della rabbia nel Nord-Est
158,32 KB

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

carolan
Utente Senior

Città: sondrio

Regione: Lombardia


1715 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 18 dicembre 2009 : 20:32:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
....nonostante l'inverno sembra che le diffusione del "rabdovirus" sia in quotidiano aggiornamento in negativo purtroppo,
grazie Carlo per gli ultimi casi,
e sembra pure che si spinga in parte di nuovo,e ancora, verso il Friuli(ultimo caso Cima Sappada al confine tra le provincie di Bl e Ud)......

Mi preoccupa un po' ,oltre agli erbivori selvatici(quelli domestici saranno sottoposti a vaccinazione)
la situazione orso,speriamo che almeno a Trento ci abbiano e/o ci stiano pensando,se qualcuno ne sa e ci può aggiornare......sarebbe utile saperne di più

Perchè il problema penso principale,specie per noi umani,
è una eventualità-morso di un animale infetto nella fase ultima cosiddetta "rabbiosa" della sua malattia,....ora un conto è trovarsi a che fare con una volpe ,o un tasso,o cane/gatto,o altro...ed anche in questo caso bisognerebbe sapere come comportarsi...,

...un conto è trovarsi di fronte un orso "arrabbiato"....

ciao e a risentirci!

Modificato da - carolan in data 18 dicembre 2009 20:39:09
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 11 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,56 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net