testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! A causa dello stato di grave minaccia nel quale si trovano attualmente gli anfibi, dovuta non solo all'alterazione degli habitat, ma anche alle patologie legate alla chitridiomicosi e alla possibilità che appassionati e studiosi di anfibi possano diventare vettori involontari del contagio durante le escursioni, invitiamo tutti gli utenti del forum ad avere particolare cura quando ricercano o fotografano questi animali. Considerata inoltre la delicatezza necessaria nel maneggiare gli anfibi, onde evitare emulazioni da parte di persone inesperte, che potrebbero causare danni agli animali, invitiamo gli utenti a non postare foto di esemplari tenuti in mano. Questo tipo di foto d'ora in poi saranno rimosse. Eventuali foto inerenti studi o indagini scientifiche possono essere postate previa autorizzazione da parte dei moderatori di sezione o degli amministratori.
Grazie a tutti per la collaborazione


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 ANFIBI
 Curioso avvistamento - Raganella leucistica
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Discussione Successiva  

giacomo 33
Utente nuovo

Città: cerano
Prov.: Novara

Regione: Italy


2 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2020 : 18:29:34 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Chiedo a voi esperti in materia di dare un nome al mio avvistamento in un prato nel Novarese. Simile a una raganella, ma di un insolito giallo acceso della dimensione di non oltre due centimetri.
Vi ringrazio
Immagine:
Curioso avvistamento - Raganella leucistica
213,54 KB

Modificato da - Barbaxx in Data 01 luglio 2020 11:31:28

Stregatto
Utente Senior


Città: Arezzo


1265 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2020 : 20:28:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Giacomo, benvenuto tra noi!
Effettivamente la colorazione è alquanto insolita: l'ipotesi più verosimile che mi viene in mente è che si tratti di una normale raganella (Hyla intermedia o Hyla arborea) un po' fuori dagli standard a cui siamo abituati. Pur presentando solitamente una livrea verde-brillante, questa specie è tuttavia caratterizzata da una notevole variabilità cromatica nella porzione dorsale. Anche nello stesso individuo la livrea dorsale può variare dal verde-oliva al grigio, al bruno al giallastro. Oltre a ciò, la specie è caratterizzata anche da uno spiccato mimetismo, che le consente di mutare colore in funzione di alcuni fattori come substrato e temperatura. Questa è la mia ipotesi, ma per una determinazione sicura attendiamo come sempre il parere dei più esperti in materia.

Enzo

Torna all'inizio della Pagina

Frog95
Utente V.I.P.

Città: Torre del greco
Prov.: Napoli

Regione: Campania


175 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2020 : 21:10:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Teoricamente dovrebbe trattarsi di Hyla perrini.

Come è già stato detto c'è una grande variabilità cromatica tra gli Anfibi, e inoltre gli individui giovani di raganella tendono ad avere colorazioni più chiare e brillanti degli adulti, quindi mi sembra che rientri comunque negli standard.

Questo esemplare probabilmente ha meno di un mese di vita "terrestre".

Torna all'inizio della Pagina

giacomo 33
Utente nuovo

Città: cerano
Prov.: Novara

Regione: Italy


2 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2020 : 09:15:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vi ringrazio, gentilissimi davvero. ciao
Torna all'inizio della Pagina

Stregatto
Utente Senior


Città: Arezzo


1265 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2020 : 10:39:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Frog95:

Teoricamente dovrebbe trattarsi di Hyla perrini.

Come è già stato detto c'è una grande variabilità cromatica tra gli Anfibi, e inoltre gli individui giovani di raganella tendono ad avere colorazioni più chiare e brillanti degli adulti, quindi mi sembra che rientri comunque negli standard.

Questo esemplare probabilmente ha meno di un mese di vita "terrestre".


Ciao Alfio, si tratta quindi di una specie a se stante, non di una sottospecie, vero?
La giovanissima età da te ipotizzata mi convince molto: potrebbe giustificare la sua presenza sullo stelo di una pianta erbacea, molto più "terra terra" rispetto alle chiome arboree frequentate solitamente da questi simpaticissimi anfibi.

Enzo

Torna all'inizio della Pagina

Frog95
Utente V.I.P.

Città: Torre del greco
Prov.: Napoli

Regione: Campania


175 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2020 : 11:09:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Secondo l'ultima proposta di checklist europea di quest'anno, Hyla perrini sarebbe stata declassata a sottospecie, quindi Hyla intermedia perrini.

Tuttavia l'erpetofauna italiana è sottoposta a continui aggiornamenti tassonomici e la situazione potrà nuovamente evolvere in tempi brevi, anche perchè non tutti i tassonomi sono d'accordo.

Allo stesso modo sono state "declassate" altre specie come la povera Bombina pachypus che è ora sottospecie Bombina variegata pachypus.

Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5728 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2020 : 11:29:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Raganella padana leucistica, cioè priva del pigmento azzurro che sommato al giallo dà l'abituale colore verde.

Caso interessante, raro ma non del tutto eccezionale nelle diverse specie di raganelle. Alcune particolarità cromatiche, permanenti o passeggere, tra le raganelle sono già state documentate su questo forum:

Link Link Link Link Link Link


Circa la nuova denominazione Hyla perrini delle raganelle tra la catena alpina e i piedi dell'Appennino settentrionale, come moderatore di sezione ho preferito per ora non adeguarmi.

(dovrei rileggere i tremilaquattrocento titoli delle tremilaquattrocento discussioni, identificare tutte quelle che trattano raganelle, controllare la localizzazione geografica e aggiungere una nota sul cambio specie qualora le raganelle in questione rientrino nell'area descritta...
lavoro che già feci in passato, quando avevo più tempo, per adeguare i titoli al contenuto della discussione).


Barbaxx

Se abbassi gli occhi sullo stagno puoi cogliere il cielo.
Torna all'inizio della Pagina

gomphus
Moderatore


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9567 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2020 : 13:11:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Barbaxx:

Raganella padana leucistica, cioè priva del pigmento azzurro che sommato al giallo dà l'abituale colore verde...

dal basso della mia ignoranza mi permetto di correggere una piccola imprecisione di stefano

l'azzurro che sommato al giallo dà in anfibi e rettili il colore verde (e che in mancanza del giallo, azzurro resta, come nelle macchie della lucertola ocellata o nella gola del ramarro maschio in amore) non è un "pigmento azzurro", che non esiste, almeno non nei casi citati; è un colore fisico, precisamente un blu di tyndall (si chiama così anche se il risultato non è sempre blu, anche il bianco del latte è un blu di tyndall), dato da minutissime particelle, in questo caso microcristalli argentei di guanina, disperse in una matrice trasparente, colorata o meno, in questo caso gialla

per produrre l'effetto tyndall, le particelle in questione possono anche essere trasparenti a loro volta, basta che il loro indice di rifrazione sia differente da quello del mezzo in cui sono sospese

maurizio

quando l'ultimo albero sarà stato abbattuto,
l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce pescato,
allora ci accorgeremo che il denaro non si può mangiare

Torna all'inizio della Pagina

Stregatto
Utente Senior


Città: Arezzo


1265 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2020 : 22:18:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Davvero interessante!! Per quanto riguarda la tassonomia ne so qualcosa. Le conoscenze e gli strumenti raggiunti in questi ultimi anni dalla biologia molecolare e dalla genetica fanno si che la collocazione sistematica di piante e animali venga continuamente rimessa in discussione, con la conseguente necessità di doversi aggiornare in continuazione.

Alfio: che "brutta notizia" che mi dai!! Mi ero ormai abituato a scrivere
Hyla intermedia e Bombina pachypus , e mi ero anche affezionato a questi nomi...per l'ennesima volta, mi tocca fare "tabula rasa" e ricominciare tutto da capo!!

Per quanto riguarda i rari esemplari azzurrini, si riscontrano in tutte le specie di raganella? Sapevo che il fenomeno era considerato una mutazione genetica e che riguardava esclusivamente esemplari di sesso femminile, non essendo mai stato riscontrato in individui maschi. E' tutt'ora così o le cose sono cambiate?

Enzo

Torna all'inizio della Pagina

Frog95
Utente V.I.P.

Città: Torre del greco
Prov.: Napoli

Regione: Campania


175 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2020 : 23:01:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non ho mai sentito parlare di raganelle leucistiche, che bello!

Quindi è questione di assenza di cianofori?

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,33 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net