testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 LE TRACCE DEGLI ANIMALI
 Preparare le ossa
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 3

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 marzo 2009 : 15:45:34 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Ciao,

volevo aprire una discussione in cui mettiamo tutti i metodi che si utilizzano per preparare le ossa

thebest
Utente Senior

Città: cusago
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1679 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 marzo 2009 : 17:40:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
mah..io non ho esperienza diretta ma credo che il seguente sia un buon consiglio:Per la pulizia delle ossa a mio parere è consgliabile utilizzare: acqua ossigenata e ripetuti sciacqui in soluzione di ipoclorito di sodio (candeggina). Qualcuno usa anche altre sostanze più "forti"(es.acqua ossigenata a 120 volumi) ma è sconsigliabile......Per eliminare i brandelli di pelo, e sgrassare bene le ossa prima di procedere alla sbiancatura è meglio armarsi di guanti, mascherina, piccoli arnesi per grattare, del comune sapone di marsiglia. Per eliminare ogni traccia di "grasso" puoi intervenire anche con un po' di acetone per unghie.
Per i denti, occhio che si sfilano facilmente, per riposizionarli aiutati con dello stucco o altro collante....meglio lo stucco....
ciao

andrea

Modificato da - thebest in data 28 marzo 2009 17:41:43
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted

Città: .


181 Messaggi

Inserito il - 28 marzo 2009 : 18:59:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non ci siamo,in quel modo fai solo molta fatica.
Per preparare i crani o le ossa partendo dalla testa intera ci sono vari metodi:
1. Seppellisci il tutto
2.Macerazione in acqua fredda(da rinnovare )
3.Macerazione in acqua calda(da rinnovare)
4.Bollitura
5.Dermestidi (insetti necrofagi)

Tranne il 5 li ho provati tutti.
Dipende tutto dal luogo,dal tempo a disposizione e altri fattori
I processi di macerazione sono lunghi e ''puzzolenti'' ma danno ,secondo me i migliori risultati : con il tempo si ''dissolve'' tutta la carne,il grasso etc...e il cranio si pulisce bene .Anche seppelendo il tutto si puliscono egregiamente
Alla fine e solo alla fine si passa il tutto in acqua ossigenata o candeggina.
Con questo procedimento i denti si staccano tutti ,idem le ossa dei soggetti giovani(i crani si ''smontano letteralmente)quindi si deve fare molta attenzione quando si cambia l'acqua a non perdere i pezzi e ci vogliono conoscenze anatomiche per rimontarli.
Per i denti va benissimo come colla il vinavil che tra l'altro permette un eventuale ''smontaggio''.
Questo vale per i mammiferi.
Per i volatili ci vuole piu' attenzione perche' le ossa sono piu' sottili e delicate(niente bollitura,niente acqua ossigenata etc)
L'ho spiegato in dieci righe ,non me ne vogliate
Ciao
R8
Torna all'inizio della Pagina

StagBeetle
Moderatore


Città: Ancona
Prov.: Ancona

Regione: Marche


6321 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 marzo 2009 : 21:21:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Metto il link ha quest'altra discussione:
Link

Ciao

Giacomo
Torna all'inizio della Pagina

thebest
Utente Senior

Città: cusago
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1679 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 marzo 2009 : 21:30:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ok grazie...non avendo esperienza diretta non mi sono azzardato troppocomunque se in futuro dovrò fare qualche lavoretto del genere..qual'è il metodo consigliabile?
ciao

andrea
Torna all'inizio della Pagina

Fry
Utente nuovo

Città: Siniscola
Prov.: Nuoro

Regione: Sardegna


17 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 marzo 2009 : 22:05:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
tempo fa mi è stato consigliato, per eliminare le parti organiche, l'utilizzo di acqua e soda. io non l'ho mai fatto, mi è capitato solo di sbiancare ossa già spolpate con l'uso candeggina. altre persone di mia conoscenza hanno sepolto le ossa per un periodo più o meno lungo, per poi sbiancarle sempre con candeggina.

ciao
Francesca

Torna all'inizio della Pagina

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 marzo 2009 : 11:17:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie
Torna all'inizio della Pagina

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 22 aprile 2009 : 19:02:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Aiuto, un mio amico mi ha dato una Talpa,(o almeno, quel che ne resta) ora e' praticamente solo un ammasso di peli. Le ossa ci sono tutte (e anche qualche larva di mosca)pero' una volta ripulito il tutto dalle formiche che faccio?????????? Se la lavo con l'acqua o acqua ossigenata si rompe? Le ossa le devo attaccare una ad una con pinzette e colla??? In pratica...come si prepara un intero scheletro di un animaletto MOLTO PICCOLO?????
Torna all'inizio della Pagina

Accipiter gentilis
Moderatore


Città: Olevano Romano
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1964 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2009 : 19:17:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di mukusluba:

Aiuto, un mio amico mi ha dato una Talpa,(o almeno, quel che ne resta) ora e' praticamente solo un ammasso di peli. Le ossa ci sono tutte (e anche qualche larva di mosca)pero' una volta ripulito il tutto dalle formiche che faccio?????????? Se la lavo con l'acqua o acqua ossigenata si rompe? Le ossa le devo attaccare una ad una con pinzette e colla??? In pratica...come si prepara un intero scheletro di un animaletto MOLTO PICCOLO?????


Beh!!! preparare uno scheletro intero e di quelle dimensioni non è affatto semplice. Nel senso che "ricomporlo" non sarà missione facile.
Per il cranio, leva quanto più materiale possibile operando "chirurgicamente", se la pelle risulta incrostata così come le "carni" metti tutto a bagno di acqua. Se c'è ancora cervello e occhi lavora di fino, fai uscire il cervello dal foro occipitale senza allargarlo. Occhio sempre ai denti, che scivolano fuori dagli alveoli. Solitamente per crani così piccoli si ricorre ai Dermestidi, che puliscono l'osso senza intaccarlo e operando "delicatamente". Per lo scheletro dei piccoli mammiferi Zangheri suggerisce di non eliminare i legamenti che tengono unite le ossa ( i dermestidi mangerebbero anche questi); dovresti pulire bene il tutto e poi inserire nelle vertebre un filo di ferro per irrigidire la struttura; credo non sarà semplice; se poi decidi di togliere anche i legamenti diventerà un puzzle non proprio semplicissimo, sopratutto per chi lo fa la prima volta.
Inoltre Zangheri parte da un animale "fresco" nel tuo caso è in decomposizione, questo potrebbe essere un vantaggio o un limite; di sicuro Mauro Grano potrà darti preziosi consigli .


Preparare le ossa
Torna all'inizio della Pagina

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 22 aprile 2009 : 20:33:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Aspettiamo Mauro, per ora lo lascio in una scatola di cartone in giardino. Le larve di mosca "funzionano" come i Dermestidi?

E' il primo scheletro o osso che trovo, proprio di una MINUSCOLA Talpa doveva capitarmi?¦?
Torna all'inizio della Pagina

Accipiter gentilis
Moderatore


Città: Olevano Romano
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1964 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2009 : 20:58:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
No le larve di ditteri possono intaccare anche le ossa, e mandare il lavoro in fumo.


Preparare le ossa
Torna all'inizio della Pagina

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 aprile 2009 : 07:27:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E allora come faccio a scacciarle??? Poi non so da quanto tempo siano gia' li', se metto in acqua la Talpa le larve escono cosi' le posso togliere?
Torna all'inizio della Pagina

Mauro Grano
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3839 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 aprile 2009 : 08:00:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti.
Visto che mi avete chiamato in causa, ora vi beccate la pappardella !!
Approfitto con l'occasione per ringraziare tutti coloro che in questi giorni mi hanno scritto per complimentarsi riguardo la preparazione dei crani. Tornando a noi, premetto che io preparo solo crani e come giustamente ha detto Accipiter, la preparazione di scheletri interi non è assolutamente facile, sopratutto se parliamo di animali piccoli. Per i crani la premessa è che bisogna avere tanto stomaco per lavorare su parti spesso in decomposizione, una discreta manualità ed una vera e propria attrezzatura chirurgica. La cosa fondamentale è la conoscenza anatomica dell'animale che si sta preparando; tagliare un osso piccolissimo è facile ma la preparazione risulterà imperfetta. Si comincia con togliere la parte esterna della pelle con un bisturi o con forbicini taglienti. I bulbi oculari ed il cervello sono le cose che andranno rimosse subito dopo. Una volta tolto tutto il possibile, il cranio va messo a bollire per un ora o più finchè la carne rimasta assume la colorazione tipica grigiastra. A quel punto si leva il cranio dall'acqua e con delle pinzette di misura adeguata si andranno a rimuovere tutte le parti che si sono ammorbidite con la bollitura. Dopo questa fase io metto il cranio a bagno in acqua fredda per qualche giorno in modo da ammorbidire tutte le più piccole parti organiche ancora attaccate, che andranno rimosse. L'ultima fase consiste nel immergere il tutto in acqua ossigenata a 130 volumi, qui bisogna fare molta attenzione in quanto questo liquido è altamente pericoloso !!! Nel caso di animali (uccelli, tartarughe) che presentino la ranfoteca, questa andrà rimossa per pulire bene anche le parti coperte da quest'ultima.
Credo di aver detto tutto, se avete dubbi chiedete senza problemi. Questo è solo il mio metodo e non ha pretese di essere il migliore; probabilmente se vivessi in campagna userei anche io la sepoltura e l'utilizzo di insetti necrofagi. Vivendo a Roma non posso fare diversamente.

Mauro
Torna all'inizio della Pagina

orsobblu
Moderatore

Città: Camorino (Svizzera)


7277 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 aprile 2009 : 09:43:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di mukusluba:

Aiuto, un mio amico mi ha dato una Talpa,(o almeno, quel che ne resta) ora e' praticamente solo un ammasso di peli. Le ossa ci sono tutte (e anche qualche larva di mosca)pero' una volta ripulito il tutto dalle formiche che faccio?????????? Se la lavo con l'acqua o acqua ossigenata si rompe? Le ossa le devo attaccare una ad una con pinzette e colla??? In pratica...come si prepara un intero scheletro di un animaletto MOLTO PICCOLO?????


Se non ricordo male, si torva qualche consiglio (non so quanto utile) anche nella Guida del naturalista di Gerald Durrell (Mondadori).



Ciao!

Alessandro
(orsobblu)

"La découverte du monde commence dans ton jardin" (X. Moirandat)
Torna all'inizio della Pagina

Geom
Utente Senior

Città: Piacenza
Prov.: Piacenza

Regione: Emilia Romagna


510 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 aprile 2009 : 11:43:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
dato che ci sono, dico la mia anch'io

premesso che non credevo ci fosse così tanta gente interessata a questi tipo di "collezioni", io ho usato vari medoti:

-acqua calda e candeggina, ma il cranio risulta alla fine molto bianco
-nel terreno (consigliato in vaso così non si perde nessun pezzo)
-larve di mosca e candeggina (il cranio era in decomposizione e c'erano già dentro le larve, ho aspettato che finissero il loro lavoro e poi l'ho messo in candeggina)
un altro metodo che ho letto e non ho mai provato e quello di mette tutti in una scatola chiusa e mettere un tubino, chiuso con una retina in modo che le formiche possono entrare ed uscire, senza portar via le ossa!
in acqua fredda non ho mai provato, ma mi è stato detto (da un utente di questo forum, di cui non ricordo il nick ), che non puzza: lui lo fa sul balcone di casa!

come collante confermo il vinavil... anche perchè non incolla subito!

un consiglio molto importante che darei, è quello soprattutto per i crani che si smontano di fare un po' di foto di dettagli in modo che quando poi c'è da rimontarlo, si puo vedere com'era realmente!
anche se in internet si trovano davvero tantissime foto!

mukusluba in bocca al lupo!
ho montato un cranio di talpa circa un mese fa e tutto sommato non è difficile, sono i denti che sono davvero minuscoli...

una nuova domanda: dove li tenete? eposti in casa o ben nascosti?

Luca
Torna all'inizio della Pagina

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 aprile 2009 : 12:22:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie a tutti dei consigli, pero' non so se ce la faro' , e' il primo osso che ho trovato, quindi visto che e' un primo tentativo male che vada tengo le ossa separate e non la ricostruisco. Per ora l'ho un po' ripulita e l'ho messa nell'acqua. (le larve di mosca vengono a galla e escono dal secchio da sole.
Torna all'inizio della Pagina

Acipenser
Utente Senior


Città: Francoforte sul Meno
Prov.: Estero

Regione: Germany


1668 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 aprile 2009 : 15:27:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Salve a tutti,

approfitto della discussione per avere un parere legale: ci sono delle differenze, a livello legislativo, tra la preparazione delle ossa e la tassidermia?

Tautò tèni zon kài
tethnekós kai egregoròs
kai kathèudon kai nèon kai
gheraiòn tade gàr
metapésonta ekéina ésti
kakèina pàlin táuta.

Eraclito, Frammenti, 88; Di passaggio, Franco Battiato.
Torna all'inizio della Pagina

Geom
Utente Senior

Città: Piacenza
Prov.: Piacenza

Regione: Emilia Romagna


510 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 aprile 2009 : 16:17:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
direi di si!
per fare tassidermia, bisogna essere autorizzati dalla Provincia (o Regione) e ci sono molti limiti e controlli.
ho trovato questo a riguardo, è della regione Lombardia:
Link
anche se è un tipo di lavoro che sta scomparendo!

per la preparazione delle ossa, non dovrebbero esserci problemi, in certi parchi naturali, va segnalata la presenza di animali morti o ritrovamenti, per il censimento di certe specie! e non è detto che sia possibile portarsi via quello che si trova.


Luca
Torna all'inizio della Pagina

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 aprile 2009 : 18:09:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Fiuu¦ Ce l'ho fatta, son riuscita a staccare le ossa della meta' superiore del corpo, domani faro' il resto, ora e' ancora troppo duro,rischio di rompere le ossa.
Torna all'inizio della Pagina

Acipenser
Utente Senior


Città: Francoforte sul Meno
Prov.: Estero

Regione: Germany


1668 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 aprile 2009 : 13:46:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
e non è detto che sia possibile portarsi via quello che si trova.


Ecco, appunto. Negli ultimi anni mi è capitato di trovare, ad esempio, un orbettino morto, un istrice, diversi biacchi ed alcune civette; cosa, eventualmente, si può sotterrare ?

Tautò tèni zon kài
tethnekós kai egregoròs
kai kathèudon kai nèon kai
gheraiòn tade gàr
metapésonta ekéina ésti
kakèina pàlin táuta.

Eraclito, Frammenti, 88; Di passaggio, Franco Battiato.
Torna all'inizio della Pagina

Geom
Utente Senior

Città: Piacenza
Prov.: Piacenza

Regione: Emilia Romagna


510 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 aprile 2009 : 15:02:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Acipenser,
per "e non è detto che sia possibile portarsi via quello che si trova" è riferito al fatto che le guardie forestali, tengono i resti degli animali morti!

Per gli animali che hai elencato, per quanto riguarda i rapaci i teschi sono belli, e se il trovi in buone condizioni, anche le ali (se cerchi sul sito ci sono delle foto di ali di rapaci), per l'istrice anche li direi che il teschio.
Sia per l'istriche che i rapaci, se li trovi appena morti, si potrebbe anche provare a portarli ad imbalsamare.
Per i rettili invece, se sono in buone condizioni e non sono li da molto, puoi conservarli sotto spirito/alcool. e credo che anche li potresti provare a tenere il teschio (anche se è molto piccolo).


Luca
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,46 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net