testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Cochlostoma porroi stabilei
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1612 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 31 dicembre 2008 : 22:03:47 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Ciao a tutti,
volevo farvi conoscere il Cochlostoma porroi stabilei (Pini, 1884) che a mio parere è una sottospecie poco conosciuta visto che vive nella mia zona e solo recentemente credo di averla trovata .
Di questa sottospecie conoscevo solo il nome, non posseggo altri lavori che la riguardano ma conoscendo bene le altre due sottospecie, C.porroi porroi e C.porroi gredleri, ne deduco che gli esemplari da me trovati in un unica stazione sul monte Resegone (LC) possano riferirsi al C.porroi stablei. In una nota della Check-list è specificato che la sottospecie nominotipica è limitata alle Prealpi Lombarde centrali (Val Brembana-BG-), la sottospecie gredleri a quelle orientali (Val Vestino-Vobarno-BS-), mentre la sottospecie stabilei a quelle occidentali e infatti il Resegone è la località più occidentale per quanto riguarda la distribuzione di questa specie.
L'esemplare che vi posto, assieme alle altre due sottospecie, l'ho trovato nel luglio del 2007 in una ristretta stazione sul monte Resegone (caro al Manzoni ne"I promessi sposi") a quota 800 metri s.l.m.

Immagine:
Cochlostoma porroi stabilei
242,47 KB

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3125 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 gennaio 2009 : 16:22:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Vittorio e buon 2009
Molto gradito il tuo contributo sui Cochlostoma, genere che, ultimamente, ha avuto sul forum molti interventi decisamente utili per far luce su un gruppo fra i più interessanti e nel contempo più difficili da conoscere.

Mentre si incominciano ad avere le idee un po' più chiare sulle specie del nord , molto mi sembra ancora da fare relativamente alle specie del sud e delle isole, speriamo che l'anno appena iniziato ci regali tanti post utili a riempire anche questi tasselli e tanti altri che ancora sono "vuoti".


Ciao e continua a regalarci i tuoi apprezzatissimi contributi

Ale
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1612 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 gennaio 2009 : 16:59:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Ale,
buon anno 2009 anche a te , sei molto gentile nel apprezzare i miei contributi spero che anche i miei prossimi inserimenti ti saranno di gradimento.
Ti faccio i miei auguri,
a presto,
Vittorio
Torna all'inizio della Pagina

Ezallot
Utente Senior

Città: Monster

Regione: Netherlands


787 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 gennaio 2009 : 12:18:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Finalmente qualcuno che si interessa di Cochlostoma!
Grazie per il post.... potresti specificare le differenze tra le sottospecie?
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1612 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 gennaio 2009 : 21:52:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
... la differenza che balza più all'occhio, oltre alla dimensione, è la costolatura poco marcata in C.porroi stabilei. Anche il labbro è meno pronunciato rispetto al C. porroi porroi ma questo credo che sia una conseguenza della costolatura di accrescimento. Per quanto riguarda l'animale invece non posso dire nulla, io mi limito a osservare le caratteristiche del guscio. Voglio però ribadire che mentre per quanto riguarda il C.porroi porroi e il C.porroi gredleri sono sicuro della loro determinazione, perche trovati in località tipiche della loro specie, per il C.porroi stabilei la sua determinazione è data soltanto da una mia intuizione di località di provenienza. Il locus typicus di C.porroi stabilei non lo conosco la mia intuizione è nata dal fatto che il monte Resegone è la località delle prealpi lombarde più occidentale dove ho potuto trovare il C.porroi, l'altra specie che convive è il C.septemspirale ma si distingue nettamente da questo. Se qualcuno conosce il locus typicus di C.porroi stabilei (Pini,1884) sarei interessato a farci un giorno un sopraluogo per verificare la mia intuizione.
Torna all'inizio della Pagina

Ezallot
Utente Senior

Città: Monster

Regione: Netherlands


787 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 05 gennaio 2009 : 07:54:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Dovrebbe essere Ballabio inferiore Lecco....(informazione avuta da Willy alcuni giorni fa')
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1612 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 gennaio 2009 : 11:19:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Grazie Enrico e Willy,

Ballabio non è molto lontano dal luogo del mio ritrovamento, siamo sempre nel circondario di Lecco. Appena si scioglie la neve, in primavera, farò un sopraluogo.
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2101 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 08 giugno 2010 : 12:25:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ecco la descrizione originale di Pini (1884): la descrizione calza perfettamente con il tuo esemplare. Ciao,

fern
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1612 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 08 giugno 2010 : 15:16:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie fern,
abitando in quella zona ho ben presente le montagne della Valsassina ma il monte Damano non l'ho mai sentito, l'unica ipotesi è che Pini si riferisse al monte Due Mani sopra Ballabio. Qui non l'ho mai trovata, probabilmente non l'ho cercata bene, l'ho trovata invece, oltre che sul Resegone, a Culmine di San Pietro che, insieme al Due Mani e al Resegone, formano l'anfiteatro che circondano la piana dove si trova il piccolo abitato di Morterone (LC).

Vittorio


"La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca." (M.Heidegger)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8917 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 giugno 2010 : 17:28:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie fern,preciso come sempre.
Per una miglior lettura del post allego la descrizione del Pini segnalataci da fern. in Atti della Società italiana di scienze naturali Vol. XXVII - 1884.


Pini- Descr. C.stabilei
Cochlostoma porroi stabilei




La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,28 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net