testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   MAMMIFERI
 Ungulati
 PASSIONE PER IL CERVO
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 300

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 marzo 2008 : 19:32:05 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
67,18 KB
Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
87,71 KB

Vi mando due foto di cervi che ho scattato nei dintorni di Castel di Casio (BO). La prima ritrae un gruppo di femmine in compagnia di un fusone e la seconda un subadulto che "domina" su due caprioli.
In questa zona di Appennino Tosco Emiliano è massiccia la presenza di Ungulati (cervi, caprioli, daini). Mi sono appassionato di questi stupendi animali e spero di condividere opininioni, curiosità e aneddoti con altre persone in questo forum.
Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
96,4 KB
Questa è una stanga di cervo che ho trovato la scorsa stagione: un regalo che ci fa la natura!! Ciao a tutti

ELAFO

Fauno
Utente nuovo


Città: vigevano
Prov.: Pavia

Regione: Lombardia


8 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 marzo 2008 : 20:42:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bellissime foto. complimenti.. i cervi sono molto belli.. ma avrei una domanda.. non stanno crescendo in maniera spropositata le popolazioni di cervi? insomma non so se avete seguito la controversia ma tempo fa la regione piemonte voleva riaprire la stagione della caccia prima poichè le popolazioni di cervi sono cresciute in maniera spropositato
che ne pensate?
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 marzo 2008 : 21:16:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In effetti la popolazione di ungulati nella zona dove vivo è molto alta e sono piuttosto frequenti incidenti stradali per attraversamenti improvvisi di questi animali. La caccia di selezione dovrebbe contenerne il numero anche se in realtà il loro areale si sta espandendo sempre più.. Sembra che il lupo possa dare una mano "naturale" a questo problema anche se purtroppo non ha ancora raggiunto un numero di esemplari adeguato per incidere in qualche modo (opinione personale).
Per evitare danni all'agricoltura sono stati recuperate zone non coltivate e seminate a prato stabile per favorire il foraggiamento di cervi, daini e caprioli. Poi, dato i bellissimi esemplari di cervi presenti (qui possono superare anche i 300 kg)è iniziato da qualche anno un'opera di ripopolamento in altre zone d' Italia (soprattutto in Abruzzo)con esemplari "nostrani". Insomma il problema esiste, la speranza e che la natura regoli il tutto senza bisogno che l'uomo commetta drastiche azioni


ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 marzo 2008 : 23:39:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
86,33 KB
Un segno inequivocabile della presenza (massiccia) di ungulati sono le evidenti tracce lasciate sulla vegetazione. Nella foto si notano rotture di rami e scortecciamento da parte di cervi in amore su piante di pino. Questi alberi nonostante un discreto diametro del tronco sono alti poco più di un metro(foto eseguite a Poranceto).Da qualche tempo si parla infatti di "danni al bosco da sovrapopolamento di ungulati".COSA NE PENSATE?

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

pardus
Utente Senior

Città: solaro
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1277 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2008 : 09:16:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao Elafo

tu scrivi:
" bellissimi esemplari di cervi presenti (qui possono superare anche i 300 kg)"

sono dati che arrivano dai cacciatori della zona, ti chiedo questo perche' so che questi pesi vengono raggiunti dai cervi , ma nell'Europa orientali, in Italia e' molto difficile che superi i 200kg.......

devo dirti che dalla mie parti, provincia di Como, ho parlato con qualche cacciatoore che parlava di femmine di oltre 100kg, ne ho avvistata una in particloalre davvero enorme....ma questa zona e' molta favorevole con inverni molto miti ed cibo tutto l'anno...

Torna all'inizio della Pagina

Neto
Moderatore


Città: Dozza
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


2826 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 12 marzo 2008 : 12:07:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Elafo,
intanto benvenuto, un altro "bolognese" si aggiunge alla lista
So che la tua zona è ricca di ungulati (non è da escludere che prima poi passi da lì), e le tue foto lo dimostrano. Una bella passione, non c'è che dire.
Per quanto riguarda il sovrannumero, preferisco tacere, se siamo in questa situazione sappiamo tutti chi ringraziare
ciao

Link
Torna all'inizio della Pagina

cedrone
Utente Senior

Città: territori della magnifica comunità di fiemme
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


547 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2008 : 18:20:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Vi mando due foto di cervi che ho scattato nei dintorni di Castel di Casio (BO). La prima ritrae un gruppo di femmine in compagnia di un fusone e la seconda un subadulto che "domina" su due caprioli.
In questa zona di Appennino Tosco Emiliano è massiccia la presenza di Ungulati (cervi, caprioli, daini). Mi sono appassionato di questi stupendi animali e spero di condividere opininioni, curiosità e aneddoti con altre persone in questo forum.

Questa è una stanga di cervo che ho trovato la scorsa stagione: un regalo che ci fa la natura!! Ciao a tutti

ELAFO
[/quote]

Si orma e risaputo che nelle vostre zone gli ungulati sono abbondantemente distribuiti

Piu che un sub adulto il secondo cervo quello nella foto con i caprioli mi sembra un adulto il collo e bello largo e ha la "barba " bella scura
Non sarà un maturo (definizione che si da ai cevi dai 10 anni in su) ma sicuramente a "vista" quello potrebbe essere tranquillamente un cervo di 5-8 anni
In un altro post c'e chi menziona i pesi del cervo e dice anche che non si tratta di cervi autoctoni, non credo sia cosi , il famoso cervo da 300 kg puo aver raggiunto quella dimensione per diversi fattori ambientali uno il cibo buono e abbondantissimo femmine di cervo che superano i 100kg sono abbastanza comuni anche in montagna come piccoli che ottobre novembre sono sui 70 kg.
saluti Stefano

cedrone
Torna all'inizio della Pagina

cedrone
Utente Senior

Città: territori della magnifica comunità di fiemme
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


547 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2008 : 18:23:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Neto:

Ciao Elafo,
intanto benvenuto, un altro "bolognese" si aggiunge alla lista
So che la tua zona è ricca di ungulati (non è da escludere che prima poi passi da lì), e le tue foto lo dimostrano. Una bella passione, non c'è che dire.
Per quanto riguarda il sovrannumero, preferisco tacere, se siamo in questa situazione sappiamo tutti chi ringraziare
ciao

Link


Se non ti dispiace mi spiegheresti il discorso del sovrannumero e chi si dovrebbe ringraziare?
ciao Stefano

cedrone
Torna all'inizio della Pagina

Alberto Tovoli
Utente nuovo

Città: Camugnano
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


18 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2008 : 19:34:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Elafo,
vedo che anche tu frequenti il Poranceto, posto bellissimo, si potrebbe organizzare una uscita...
Confermo che negli ultimi anni il numero di cervi è cresciuto molto, tanto che i Comuni della montagna hanno chiesto di portare la densità da sei a tre capi per Km quadrato in tre anni, ma ho forti dubbi che i selecontrollori vogliano arrivare a dimezzare la popolazione di cervi e comunque in certi periodi dell'anno (primavera e autunno) ci sarebbero sempre alte concentrazioni di animali soprattutto attorno alle aree protette.
Riguardo alle dimensioni dei cervi, è vero che in questa zona arrivarono esattamente cinquanta anni fa quattro cervi da Tarvisio e avevano un'ottima genetica, per cui si ipotizza che si sia verificato il cosiddetto "effetto fondatore", per cui nella popolazione successiva si sono fissate le caratteristiche di uno dei riproduttori iniziali. Se poi consideriamo anche che hanno cibo abbondante a disposizione per tutto l'anno, ecco spiegati i pesi fino a 300 kg e oltre e la notevole bellezza dei palchi, molto ramificati e con una caratteristica leggera palmatura.

Link
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2008 : 20:39:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
48,12 KB
L'articolo sopra è tratto da " Il Resto del Carlino" del 10/12/2006 dove conferma che i cervi di questa zona possono raggiungere i 3 quintali di peso.
Ho assistito ad un incontro con un noto faunista ed esperto di ungulati e questi sono i dati che ha fornito riguardanti i cervi discendenti dal ceppo dell'Acquerino:
Un maschio di 3-4 anni pesa circa 150-160 kg; di 7-8 anni circa 220-240 kg sino a raggiungere all'apice della carriera riproduttiva i 280-300 kg. L'animale più pesante abbattuto in questa zona di Appennino Tosco Emiliano era di circa 330 kg.
Mi è capitato personalmente di filmare un fusone forcuto: un' altra importante indicazione sulla qualità degli animali locali. Un'altra particolarità rispetto ai cervi delle Alpi è il periodo della caduta del palco: mentre in zona Alpi i cervi più maturi gettano dalla fine di febbraio, quest'anno ho visto il primo adulto senza palco il 10 febbraio. Anche a me sembrava un caso eccezionale ma ho contattato il faunista che mi ha assicurato che in queste zone possono già gettare all'ultima decade di gennaio.
Il maschio che ho fotografato è un meraviglioso esemplare subadulto di non più di tre anni.

Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
80,24 KB
Ciao e grazie a tutti

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2008 : 20:48:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Alberto Tovoli:

Ciao Elafo,
vedo che anche tu frequenti il Poranceto, posto bellissimo, si potrebbe organizzare una uscita...
Confermo che negli ultimi anni il numero di cervi è cresciuto molto, tanto che i Comuni della montagna hanno chiesto di portare la densità da sei a tre capi per Km quadrato in tre anni, ma ho forti dubbi che i selecontrollori vogliano arrivare a dimezzare la popolazione di cervi e comunque in certi periodi dell'anno (primavera e autunno) ci sarebbero sempre alte concentrazioni di animali soprattutto attorno alle aree protette.
Riguardo alle dimensioni dei cervi, è vero che in questa zona arrivarono esattamente cinquanta anni fa quattro cervi da Tarvisio e avevano un'ottima genetica, per cui si ipotizza che si sia verificato il cosiddetto "effetto fondatore", per cui nella popolazione successiva si sono fissate le caratteristiche di uno dei riproduttori iniziali. Se poi consideriamo anche che hanno cibo abbondante a disposizione per tutto l'anno, ecco spiegati i pesi fino a 300 kg e oltre e la notevole bellezza dei palchi, molto ramificati e con una caratteristica leggera palmatura.

Link

Ciao Alberto! innanzitutto complimenti per le tue meravigliose foto! Sai che di vista ti conosco? Sei il veterinario del gatto della mia ragazza, e io lavoravo insieme a tuo fratello in MC!!!
Il Poranceto è un posto meraviglioso soprattutto nel periodo dei bramiti.... Ciao e grazie mille!

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2008 : 21:32:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Neto:

Ciao Elafo,
intanto benvenuto, un altro "bolognese" si aggiunge alla lista
So che la tua zona è ricca di ungulati (non è da escludere che prima poi passi da lì), e le tue foto lo dimostrano. Una bella passione, non c'è che dire.
Per quanto riguarda il sovrannumero, preferisco tacere, se siamo in questa situazione sappiamo tutti chi ringraziare
ciao

Link

Ciao Neto!!

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 marzo 2008 : 18:46:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ecco le stanghe che ho trovato nella scorsa stagione.
Ciao a tutti gli amanti (come me!) del cervo!

Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
39,43 KB

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

Tetrao
Utente Senior


Città: Bormio
Prov.: Sondrio

Regione: Lombardia


2749 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 marzo 2008 : 21:03:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao elafo benvenuto!

Ti segnalo questa discussione di luca ,forse ti è sfuggita!

Link

Ciao!
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 marzo 2008 : 21:16:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Tetrao:

Ciao elafo benvenuto!

Ti segnalo questa discussione di luca ,forse ti è sfuggita!

Link

Ciao!

Grazie mille! provvedo subito!!!!!!!!!!!!!!


ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2008 : 00:18:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Posto in questa parte del forum le foto di questa stanga anomala di cervo, trovata da un mio amico lo scorso anno, perchè purtroppo non è stata fotografata prima di essere raccolta.
Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
49,22 KB

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2008 : 00:32:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
PASSIONE PER IL CERVO
80,14 KB
Come potete vedere la stanga presenta un'unica punta (cm 72) e una strana conformazione nella zona dove generalmente è presente il pugnale.
L'ho fatta esaminare ad un noto faunista e mi ha confermato che non si tratta di un cervo giovane e che la sua forma anomala è dovuta probabilmente ad una frattura ossea che l'animale ha subito al momento della formazione del palco. Il calcio che il cervo ha usato per rinsaldare la frattura è venuto a mancare per la costruzione regolare delle sue stanghe.
Un grande saluto,

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

mukusluba
Utente Senior


Città: Lugano


2036 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2008 : 13:31:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Complimenti per le foto!
Torna all'inizio della Pagina

Moroboshi
Utente V.I.P.

Città: Montemurlo
Prov.: Prato

Regione: Toscana


336 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2008 : 13:51:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao,
visto che l'amico ELAFO mi aveva richiesto altre prospettive, ecco il palco che avevo messo ieri nell'altra discussione.
Mi perdonerete spero la qualità e l'ambientazione....le ho fatte proprio al volo...

PASSIONE PER IL CERVO

PASSIONE PER IL CERVO

PASSIONE PER IL CERVO
(particolare dell'oculare rotto).

Ciao.

Federico.
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2008 : 14:16:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Innanzitutto grazie per avermi mandato le foto della stanga che hai trovato nei giorni scorsi!
Nonostante il pugnale o occhiale (Oculare è riferito ad una punta della stanga del capriolo) rotto e l'assenza dell'ago mi piace questa stanga perchè dà l'idea di essere vissuta! Si tratta di un maschio relativamente giovane come anche tu sottolineavi (trovandola in un campo è probabile che l'abbia gettata da pochissimo tempo. Le stanghe ben visibili vanno subito "a ruba"!).
Credo che la rottura del pugnale sia avvenuto quando l'animale aveva già perso il velluto. La straordinaria prudenza del cervo nel periodo di maturazione infatti, fa si che le fratture e i traumi del velluto siano rari e comunque meno numerosi di quelli a carico del palco maturo.
Un grande saluto!

ELAFO
Torna all'inizio della Pagina

ELAFO
Utente Senior


Città: Castel di Casio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4212 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2008 : 14:29:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di mukusluba:

Complimenti per le foto!

Grazie sei gentile, ma non mi sembra di avere fatto belle foto!!

ELAFO

Modificato da - ELAFO in data 24 marzo 2008 14:33:50
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 300 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,31 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net