testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Variazioni in Helix ligata
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

willy
Utente V.I.P.

Città: Muggia
Prov.: Trieste

Regione: Friuli-Venezia Giulia


210 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 18:31:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
allora Sandro, visto che hai avuto questa brillante intuizione, sapresti anche dirmi di cosa si tratta??? Sia ben inteso, il gioco è aperto a tutti!!

Modificato da - willy in data 09 ottobre 2007 18:39:20
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 19:20:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Helix figulina-Grecia-
Beppe

Modificato da - papuina in data 09 ottobre 2007 19:21:23
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8914 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 20:15:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Credo che si tratti di Helix secernenda un po' scolorita per rendere il gioco più interessante.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

willy
Utente V.I.P.

Città: Muggia
Prov.: Trieste

Regione: Friuli-Venezia Giulia


210 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 22:05:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bravo Sandro! Adesso tutti i nostri amici conoscono una specie in più!
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 23:22:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non avrei mai potuto battere un maestro.....però stasera ero di fretta mi aspettavano per il calcetto (ho fatto anche tre goal per la cronaca)
Willy mi devi dare un'altra possibilità!!!
Ciao Beppe
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10916 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 23:28:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di papuina:

Non avrei mai potuto battere un maestro.....però stasera ero di fretta mi aspettavano per il calcetto (ho fatto anche tre goal per la cronaca)
Willy mi devi dare un'altra possibilità!!!
Ciao Beppe


so' scuse

ciao

ang

C'è sempre un baco nella mela. E il baco siamo noi (Alan Burdick)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8914 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 23:47:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
RICHIAMO ALL'ORDINE

Scherzi a parte la specie postata da Willy mi ha aperto una spiraglio di luce,mi ero sempre chiesto come potesse essere arrivata in Italia Helix ligata e se discendesse da H.pomatia, ma considerando l'areale la cosa non mi convinceva.
Guardando H.secernenda si apre la prospettiva di una specie con provenienza transadriatica,è tutto da dimostrare ma è una possibilità.
Sarebbe interessante se Willy ci potesse fornire in un post a parte la variabilità di questa specie.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10916 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2007 : 23:56:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
l'ipotesi mi sembra interessante e plausibile; tra l'altro da Rossmässler in poi sono state descritte parecchie specie per i balcani, grecia e asia minore, mentre mi pare che sul versante europeo nord-occidentale abbiamo solo la pomatia, per cui è sensato vedere una diffusione del genere Helix da oriente

ciao

ang

C'è sempre un baco nella mela. E il baco siamo noi (Alan Burdick)
Torna all'inizio della Pagina

willy
Utente V.I.P.

Città: Muggia
Prov.: Trieste

Regione: Friuli-Venezia Giulia


210 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 ottobre 2007 : 06:55:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono contento che la mia "provocazione" ha ottenuto i risultati che speravo!
Da tanto tempo era maturata in me l'idea che le popolazioni appenniniche di Helix siano strettamente legate alle popolazioni balcaniche. Come tanti altri generi, tra l'altro....
Questo rafforza la mia convinzione che la fauna italiana (alpina centro-orientale e peninsulare in particolare) sia intimamente "legata" a quella balcanica centro-occidentale. Nulla di strano, se ci pensiamo bene.....
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8914 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 ottobre 2007 : 00:33:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per continuare le variazioni di questa specie posso inserire le foto della var.calabrica inviatemi da seahorse.
Questa varietà ci è stata gia illustrata nel bellissimo post di Orlando55.
La prima popolazione è stata trovata nella Valle dell'Arente (CS) in un habitat piuttosto umido tra le rocce presso il corso di un affluente.Le rocce non erano calcaree ma di cristallino della Sila.


Immagine:
Variazioni in Helix ligata
104,91 KB
Immagine:
Variazioni in Helix ligata
93,38 KB
Immagine:
Variazioni in Helix ligata
135,13 KB
Immagine:
Variazioni in Helix ligata
151,81 KB

La seconda popolazione è stata trovata presso Longobucco(CS) nella valle del Trionto in un habitat completamente diverso,un terreno di marne calcaree piuttosto secco,ma anche qui erano presenti rocce che sembrano essere la condizione necessaria per la sopravvivenza di questa specie.
L'aspetto,anche conservando l'interno del labbro ed il callo culumellare scuri, è leggermente differente come si verifica tra forme di ambienti umidi ed aridi anche a latitudini superiori.

Immagine:
Variazioni in Helix ligata
104,56 KB
Immagine:
Variazioni in Helix ligata
90,9 KB

Specialmente la prima popolazione ricorda quella del Pollino anche se questa ha una colorazione del peristoma più intenso, questo carattere è ancora più marcato nella seconda popolazione.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

Lepurisposu
Utente Senior


Città: Su Masu

Regione: Sardegna


1912 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 ottobre 2007 : 09:05:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Finalmente le vedo per benino, le ligata di Longobucco! l'altra volta avevamo trovato pochissimi resti calcinati se non ricordo male..
Questo post sulla biogeografia di H.ligata si sta rivelando preziosissimo e di grande spessore, l'idea di willy sull' origine balcanica di questa specie andrebbe davvero presa in considerazione (è l più plausibile!).
un saluto a tutti
Lèpuri


àiri a pinta de caddaxu. pinnicadì linna crabaxu
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 gennaio 2008 : 22:12:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Esemplare di sinistra proveniente dai pressi di Scheggia (PG) e quello di destra dai pressi del passo del Furlo (PU).
Entrambe le località sono sulla vecchia via Flaminia che collegava Roma a Rimini (se non ricordo male).
Ciao Beppe


Immagine:
Variazioni in Helix ligata
117,76 KB


Immagine:
Variazioni in Helix ligata
141,66 KB
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8914 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 gennaio 2008 : 23:05:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Molto interessante questa segnalazione,dovremmo essere vicini al limite nord della dispersione di questa specie.
Neanche a farlo apposta sono capitate vicino a quelle dell'estremo sud dell'areale,guardandole bene appaiono piuttosto diverse.
Chi sa cosa verrà fuori da una revisione genetica della specie,sono molto curioso ma bisognerà aspettare parecchio tempo.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 febbraio 2008 : 20:41:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Helix ligata proveniente dai pressi di Pietramontecorvino (Foggia), circa 650mslm.
Solo gusci vuoti nessun esemplare in attività di questa ligata pugliese.
Allego anche foto dell'ambiente.
Ciao Beppe

Immagine:
Variazioni in Helix ligata
89,48 KB


Immagine:
Variazioni in Helix ligata
122,52 KB
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8914 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 febbraio 2008 : 00:04:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Molto interessante questo ritrovamento in Puglia,credo che sia ai limiti dell'habitat sudorientale di questa specie.Dall'aspetto esteriore sembra collegata alle forme centroappenniniche.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8914 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 marzo 2016 : 16:50:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
I post di Beppe continueranno a tenerci compagnia, prima di riaprirlo ci ho pensato molto, poi, con molta emozione ho pensato che a lui avrebbe fatto piacere.
La popolazione di Pietramontecorvino (FG) si trova al confine tra Puglie e Molise nel bacino idrografico del Fortore.
La zona non è stata mai studiata ma l'aspetto delle lumache fa pensare ad un collegamento con le forme meridionali.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

unio
Utente Junior

Città: Tarnaveni

Regione: Romania


90 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 13 marzo 2016 : 19:56:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono sicuro che a lui avrebbe fatto piacere.

Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3106 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 13 marzo 2016 : 21:05:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi si stringe il cuore ogni volta che rileggo un suo post,ma sono certo che è il suo modo per restare con noi e lui sa che lo sarà per molto ancora !

Ale


"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,52 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net