testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Clausiliidae da identificare
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

ESant
Utente Senior

Città: L'Aquila
Prov.: L'Aquila

Regione: Abruzzo


2344 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 22 maggio 2021 : 22:33:26 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Ho fotografato questo gasteropode nei pressi di Ruella (AQ) ad una quota di circa 1500-1600m s.l.m. Non l'ho misurato, ma credo fosse lungo circa 10mm. Credo si tratti di Clausiliidae, ma sarebbe possibile determinarne la specie?

Grazie

Immagine:
Clausiliidae da identificare
138,68 KB

ESant
Utente Senior

Città: L'Aquila
Prov.: L'Aquila

Regione: Abruzzo


2344 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 22 maggio 2021 : 22:34:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Clausiliidae da identificare
114,55 KB

Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3173 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 maggio 2021 : 08:28:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Credo si tratti di Dilataria boettgeriana

Bello l'esemplare !

Ciao

Alessandro



"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11044 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 maggio 2021 : 19:04:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
sono d'accordo!

ciao

ang



Anche se nessuno di noi sa esattamente dove sta andando o dove andrà a finire.....comunque lascerà la sua indelebile striscia di bava (Beppe/papuina)
Torna all'inizio della Pagina

ESant
Utente Senior

Città: L'Aquila
Prov.: L'Aquila

Regione: Abruzzo


2344 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 23 maggio 2021 : 23:01:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie mille ad entrambi!

Torna all'inizio della Pagina

marco palmieri
Utente Senior

Città: Bologna


1637 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2021 : 08:46:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Approfitto di questo post per confrontarmi con voi sulla distribuzione di D. boettgeriana.
Io l'ho trovata in una sola area del matese, in quel caso piuttosto abbondante.
Non ne ho mai trovata traccia altrove. Nemmeno esemplari isolati. Eppure è una specie ben riconoscibile, escludo che mi sia sfuggita.

Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3173 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 maggio 2021 : 08:58:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono d'accordo con Marco, anche per me è la stessa cosa, io l'ho rinvenuta , abbastanza frequente, sopra a Campitello Matese , mai in altre zone, nella mia raccolta le altre Dilataria boettgeriana le ho avute da colleghi tramite scambi.

Ale


"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina

marco palmieri
Utente Senior

Città: Bologna


1637 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2021 : 11:18:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anch'io sopra Campitello!


Modificato da - marco palmieri in data 24 maggio 2021 11:19:19
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8952 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2021 : 16:50:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Cercate meglio, il locus tipico della specie è stato descritto dalla Paulucci per la cima della Maielletta, inoltre è stato già segnalato sul forum per il Monte Marsicano ed il Monte Velino, questa di ESant è la segnalazione più settentrionale ricevuta fino ad oggi.
Gli esemplari del Matese che postai anni fa visibili qui appaiono più solidi con labbro esterno più espanso ma considerando l'ampiezza dell'areale e la variabilità degli habitat che questa specie può colonizzare la farei tranquillamente rientrare nella specie nominale.
La zona di questo ritrovamento è abbastanza vicina a quella di Monte Velino ma considerando la separazione dalle altre zone di ritrovamento la terrei ben presente in caso di una revisione di questa specie.
In estate, Covid permettendo vorrei organizzare una escursione di studio sul monte Velino per la revisione del genere Xerogira, si potrebbe contemporaneamente controllare se si evidenziano differenze costanti tra la locale popolazione di Dilataria e quelle più meridionali e soprattutto sarebbe una buona occasione per riincontrarci dopo tanto isolamento.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3173 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 maggio 2021 : 17:04:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Sandro, sarebbe davvero interessante fare una ricerca mirata nelle zone che tu dici , io spererei, visto che dovremmo essere tutti più o meno vaccinati in estate, che la cosa sia fattibile . Aggiorniamoci in merito , nel frattempo ciascuno potrebbe indicare le località che conosce e avere , intanto, un quadro approssimativo dell'areale conosciuto.

Gli esemplari della mia raccolta provengono, oltre che dall'area di Campitello matese, dal Monte Marsicano Valle dei Codacchi in Abruzzo, e da Blockaus Maiella.

Ciao Alessandro


"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina

marco palmieri
Utente Senior

Città: Bologna


1637 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2021 : 17:59:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non sarebbe male una bella uscita centro-italica. Io su Majella e Majelletta non ho mai trovato le Dilataria, ma in effetti le ho sempre attraversate con tempi da trekking, non da lumacofilo

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,25 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net