testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Dilataria boettgeriana (Paulucci, 1878)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8968 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 gennaio 2007 : 00:38:17 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Gastropoda Famiglia: Clausiliidae Genere: Dilataria Specie:Dilataria boettgeriana
Visto che le clausilie hanno un loro fascino, inserisco questa specie che non mi sembra sia mai stata discussa nel forum.

Immagine:
Dilataria boettgeriana (Paulucci, 1878)
52,41 KB

Immagine:
Dilataria boettgeriana (Paulucci, 1878)
46,13 KB


Sandro

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11061 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 gennaio 2007 : 16:51:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
e però non ve se sta dietro!!!
dunque la boettgeriana l'ho trovata ai Piani di Pezza 1200 m, in faggeta e più su in cima a 2200 m in una zona che probabilmente in passato era bosco ma che ora è pelato come tante cime abruzzesi; è interessante vedere come gli esemplari che vivono nella zona scoperta siano più piccoli rispetto a quelli trovati nel bosco: è colpa della quota o della minor disponibilità di cibo o ancora per una ridotta attività limitata alla notte?
mi è sempre rimasto il dubbio sul rapporto tra la boettgeriana e la dilatata che a prima vista sembrano identiche

ciao

ang
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8968 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 gennaio 2007 : 17:18:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non conosco dilatata,puoi darmi qualche indicazione?
Il bosco appenninico in genere termina sui 1800 m ed inizia il piano cacuminale a pascolo, non credo sia stato disboscato anche perchè era decisamente scomodo tagliare la legna a quella quota.
Che tipo di Candidula c'era e che tipo di jaminia?

ciao


Sandro
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11061 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 gennaio 2007 : 09:04:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Jaminia era nelle due forme sinistrorse a nicchio piccolo e grande, la Candidula era, per quello che ne capisco io, spadae, anche perché me le hai determinate tu! ce n'era però una forma un po' strana, cornea, costolata, ombelico stretto trovata alla valle Cerchiata, vicino alla Cimata del Puzzillo.

ang
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11061 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 gennaio 2007 : 11:35:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
neanch'io conosco direttamente la succineata, solo che dal confronto tra gli esemplari abruzzesi attribuibili a boettgeriana e la descrizione di kerney&cameron non vedo differenze. nordsieck Link le considera specie distinte, ma non ho ancora avuto modo di leggere il lavoro, è in tedesco è mi ci vuole un (bel) po' di tempo

ang

C'è sempre un baco nella mela. E il baco siamo noi (Alan Burdick)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8968 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 gennaio 2007 : 16:50:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie ang delle informazioni,ora ricordo, quella costulata dovrebbe essere C.grovesiana, che vive sui monti un po piu meridionali.Purtroppo quell'unico esemplare trovato morto non ci dice nulla.
Per la distinzione di boettgeriana da dilatata,non vedo il problema,essendo un genere transadriatico sicuramente hanno progenitori comuni,per fortuna la dispersione non è contigua.
Lasciamo il problema ad un esame del DNA.


Sandro
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11061 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 gennaio 2007 : 17:02:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
sì ma una qualche differenza nel nicchio ci ha da essere, sennò il problema neanche si può porre

C'è sempre un baco nella mela. E il baco siamo noi (Alan Burdick)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8968 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 gennaio 2007 : 20:21:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Basandomi sulla foto del Nordsieck, non avendo esemplari di D.succineata mi sembra che la conchiglia di D.boettgeriana sia molto piu solida,le pliche sottosuturali sono visibili solo in esemplari giovani,il peristoma sempre bianco in boettgeriana è beige in succineata,la sutura è più profonda in succineata ed i giri piu arrotondati(non so se è dovuto allo scontornamento che non è dei migliori).
Certo che il confronto con un solo esemplare e per di più in foto non è probante.

La natura è un libro aperto,siamo noi che non lo sappiamo leggere(Io)
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11061 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 gennaio 2007 : 12:51:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Candidula spadae (Calcara, 1845)
Dilataria boettgeriana (Paulucci, 1878)
188,63 KB

come riferimento, la scatolina è larga 76 mm.
A parte le due in alto a sx che sono delle pisana albine, le altre sono spadae; in particolare quelle nella colonna centrale vengono dai Piani di Pezza, Rocca di Mezzo, Abruzzo: quella in basso viene dal valico a ca. 1500 m, quella in alto è quella della Valle Cerchiata, a 1900 m. è quest'ultima quella che si discosta un po' dalle altre e dalla spadae così come raffigurata da giusti.

spadang

C'è sempre un baco nella mela. E il baco siamo noi (Alan Burdick)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8968 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 gennaio 2007 : 13:55:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Molto interessante l'esemplare di valle Cerchiata,si discosta dalla forma tipo oltre che per la rugostà anche per l'avvolgimento della spira che meno svolta.
La specie comunque è molto variabile e potrebbe essere una variazione di nessun rilievo.Comunque è da tener presente.
Sicuramente non è Candidula grovesiana.

La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,3 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net