testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum di Fotografia e Disegno Naturalistico
 ATTREZZATURA FOTOGRAFICA
 macchine fotografiche
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Discussione Successiva  

witko
Utente Junior

Città: san vincenzo
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


96 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 02 aprile 2020 : 10:12:32 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

buongiorno, avevo già fatto questa richiesta ma non riesco a ritrovare le risposte. la ripropongo:mi sapete indicare quali sono le macchine fotografiche migliori tra le compatte per poter avere risultati eccellenti?
vi ringrazio in anticipo
Franco

Modificato da - vladim in Data 02 aprile 2020 10:40:54

vladim
Moderatore trasversale


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


30431 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 aprile 2020 : 13:07:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La richiesta precedente è qui : Link

Torna all'inizio della Pagina

Stefano Doglio
Utente Senior

Città: Roma

Regione: Lazio


1592 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 13 aprile 2020 : 10:02:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di witko:

buongiorno, avevo già fatto questa richiesta ma non riesco a ritrovare le risposte. la ripropongo:mi sapete indicare quali sono le macchine fotografiche migliori tra le compatte per poter avere risultati eccellenti?
vi ringrazio in anticipo
Franco


è una domanda complessa a cui non è possibile dare una risposta "perfetta"
Un parametro importante nelle fotocamere digitali, più che la risoluzione, sono le dimensioni del sensore, la qualità aumenta con le dimensioni.
Viceversa però nelle fotocamere con sensore piccolo è più facile avere uno zoom tele molto potente, che nella fotografia naturalistica è spesso molto utile.
Io mi sono comprato da poco la Panasonic FZ300, è un modello non recentissimo, ma ha un ottimo obiettivo molto luminoso, va bene per la macro ma anche per fotografare uccelli o farfalle, è impermeabile e resistente alla polvere, è più leggera e compatta di una reflex ma più comoda da tenere in mano delle classiche compatte "a saponetta". Non ha solo lo schermo ma anche un mirino, fondamentale quando fai foto all'aperto e con luce forte.
Oh, non sto dicendo che devi prenderti questa fotocamera, solo che questi sono i parametri a cui devi, imho, fare attenzione.
Link
Torna all'inizio della Pagina

ricki51
Utente Senior

Città: Fidenza
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


2481 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 aprile 2020 : 00:27:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Cerco di risponderti nel modo più obiettivo e disincantato possibile. Risultati eccellenti con macchine compatte non li potrai mai avere, perché la cosa contrasta con ineluttabili leggi fisiche relative a sensore e a obiettivo. Potrai però raggiungere lo scopo di immagini accettabili, soprattutto se utilizzate per fini pratici di identificazione o di un utilizzo in rete o su smartphone, dove non sono richieste risoluzioni elevate e grande dettaglio. Certo con le compatte avrai comodità di peso e volume e prezzo ben inferiore ad attrezzature di pari focale su mirrorless o reflex da micro 4/3 a full frame. Se vuoi fare foto naturalistica di animali o avifauna necessiterai inevitabilmente di zoom con focali spinte in tele. Quindi il discorso di Stefano fila perfetto, un sensore piccolo, tipo 1/2,3" ti permetterà di raggiungere focali spinte, che servono su soggetti quasi sempre lontani. Però abbi la certezza che i risultati in tele spinto saranno appena accettabili come qualità di immagine, sempre posta poi la condizione che tu abbia luce per stare ad iso bassi e poter comunque utilizzare un tempo di scatto veloce. In caso contrario o usi cavalletto o altrimenti le immagini saranno inevitabilmente mosse, quindi da buttare. Discorso diverso sarebbe se tu dovessi fare della macro, perché allora non servirebbe uno zoom spinto in tele, anche usando una lente diottrica sarebbe sufficiente un valore di 200 mm equivalenti. Comunque tu dico cosa farei io nella tua situazione. Le Bridges attualmente si dividono in due categorie: quelle con sensore piccolo da 1/2,3" e quelle con sensore da 1", che è ben cinque volte maggiore di superficie. Personalmente io non avrei dubbi ad acquistare una macchina con sensore da 1", sono un po' più grosse, pesano il doppio, hanno zoom meno estesi in tele, ma la qualità di immagine, fino a 800 iso, è buona, paragonabile alle foto che restituivano reflex aps-c di quindici anni fa. Proprio non vi è confronto tra i files di un sensore 1/2,3" rispetto a quelli da 1".
Come macchine, ve ne sono di ottime sia in Panasonic, sia in Sony. Attualmente quella con il migliore rapporto qualità-prezzo è probabilmente la Panasonic Lumix Fz1000, che si trova a meno di 500 euro e copre una focale 24-400 mm equivalenti.

Torna all'inizio della Pagina

Stefano Doglio
Utente Senior

Città: Roma

Regione: Lazio


1592 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 aprile 2020 : 08:43:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di ricki51:
Proprio non vi è confronto tra i files di un sensore 1/2,3" rispetto a quelli da 1".
Come macchine, ve ne sono di ottime sia in Panasonic, sia in Sony. Attualmente quella con il migliore rapporto qualità-prezzo è probabilmente la Panasonic Lumix Fz1000, che si trova a meno di 500 euro e copre una focale 24-400 mm equivalenti.


eheh, a gennaio la scelta per me alla fine si era ridotta proprio alla FZ1000 vs. FZ300.
Perché alla fine ho scelto quella col sensore più piccolo?
Beh, sicuramente ha influenzato la mia scelta il fatto che una reflex con sensore "grande" comunque ce l'ho (una Sigma SD15) però imho sei troppo "duro" nei confronti dei sensori "piccoli"
Ora, è assolutamente vero che la qualità di uno da 1/2,3" è inferiore ad uno da 1". E' appunto fisica, e non puoi farci niente.
Però mi sembra eccessivo scrivere che si ottengono solo immagini "accettabili", hai probabilmente visto il mio thread sulle orchidee giordane, in ogni caso lo ripropongo qui:
Link
Chiaramente le foto fatte con la Sigma sono migliori, e si vede! Però quelle uscite dalla Panasonic imho sono qualcosa di più che "accettabili", lascia stare la foto della papilionacea che l'ho tirata via senza pensarci molto, ma la foto successiva, della O. (omegaifera) israelitica mi sembra possa ambire almeno ad un "discreta". E questo nonostante un crop abbastanza importante, ed è nel crop che le magagne dei piccoli sensori emergono di più...

La FZ300 poi è vero che ha un sensore più piccolo, ma l'obiettivo ha uno zoom più potente (con cui è più facile "riempire" la foto col soggetto, e quindi... non hai bisogno del crop) e più luminoso (credo, ma non ho "prove", che anche otticamente sia un obiettivo migliore). E francamente non ho notato (neppure su review on line anche molto approfondite) uno scadimento della qualità a 600 mm. Il sensore è più piccolo, ma ha meno megapixel, e la qualità di un sensore è in rapporto inverso alla sua densità. Poi, come ho già scritto, è una macchina impermeabile, e per chi, come noi, fa foto in natura è una bella comodità. Infine, è di un anno più recente, e ha una cosa che la FZ1000 non ha: può essere controllata (o ricevere i dati gps) dall'app Panasonic sullo smartphone.

Comunque se facessi solo foto macro (e di paesaggi) avrei probabilmente preso la FZ1000 ma... a me piace anche usare la macchina fotografica come "diario visivo" degli uccelli che incontro e i 200 mm in più fanno molto comodo (anche per farfalle, libellule...).

Modificato da - Stefano Doglio in data 30 aprile 2020 08:45:15
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13502 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 aprile 2020 : 10:01:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sto cercando anch'io un'alternativa alla reflex quando non è possibile portarsi dietro svariati chili e un volume importante (io uso una Nikon D810, full frame da 36 Megapixel, con 105mm micro Nikkor e 4 flash montati sull'ottica, la qualità in macro è superba ma la portabilità un po' meno ), per non perdersi immagini irripetibili, e detestando mediamente la qualità macro degli smartphone.

Stavo guardando questi due confronti, cosa ne pensate?
Link
Link

Dato il requisito di portabilità, preferirei una "saponetta", che si infila in tasca, non ha zoom tele troppo spinti ma a me interessa la macro più che gli uccelli...




Paolo Mazzei
presidente della Associazione Lepidotterologica Italiana - ALI
leps.it: Moths and Butterflies of Europe and North Africa
serifoswildlife.net: Serifos wildlife
seychelleswildlife.info: Seychelles Wildlife
Torna all'inizio della Pagina

Stefano Doglio
Utente Senior

Città: Roma

Regione: Lazio


1592 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 aprile 2020 : 12:56:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di mazzeip:
Dato il requisito di portabilità, preferirei una "saponetta", che si infila in tasca, non ha zoom tele troppo spinti ma a me interessa la macro più che gli uccelli...


eh, delle quattro che linki la migliore è, direi ovviamente, la Sony RX10, però anche il budget richiesto è molto più alto... e imho non vale la pena se hai sempre la dsrl.
Tra le "saponette" da una veloce comparazione delle caratteristiche io sceglierei la Canon G5, perché l'obiettivo è più luminoso e la messa a fuoco macro arriva a 5 cm invece degli 8 della Sony RX100. Ma alla fine mi sembrano abbastanza simili... e per decidere mi baserei anche sul prezzo.
Torna all'inizio della Pagina

ricki51
Utente Senior

Città: Fidenza
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


2481 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 aprile 2020 : 15:26:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rispondo prima a Stefano. Penso tu possa avere ragione, effettivamente il mio giudizio di "accettabile" ha evidenti caratteri di soggettività, quindi lascia un po' il tempo che trova. Conosco bene compatte e sensori piccoli e non li disprezzo affatto. Da otto anni uso una Canon S95 con sensore 1/1,7" e da cinque una Sony Rx100 m2 con sensore da un pollice. Poi ancora impiego micro 4/3 Panasonic, e Aps-c e FF Nikon. Quindi posso avere un quadro discreto di vantaggi e svantaggi delle varie soluzioni. Conosco direttamente la Fz300, ce l'ha un amico botanico, e so che lavora molto bene. Allora il perché del mio giudizio: innanzitutto da tantissimi anni sono appassionato di Postproduzione digitale delle fotografie, quindi nei miei giudizi metto parametri che forse nemmeno interessano altri fotografi. Lavoro sempre in raw e il file prodotto da una macchina fotografica per me significa ciò che posso fare con lui, gamma dinamica, possibilità di recupero luci-ombre, pulizia dell'immagine e rumore digitale, capacità di restituire dettagli puri e non impastati. So e accetto con serena tranquillità che anche un sensore da 1/2,3", se usato bene e lavorato a dovere, può restituire immagini di valore, capaci di reggere stampe e ingrandimenti abbastanza elevati. Però un sensore più grande, e quello da un pollice lo è ben cinque volte tanto, darà sempre e inesorabilmente risultati superiori e possibilità di lavoro in Postproduzione nemmeno comparabili.
Per questo, dovendo dare un consiglio a un amico in dubbio su cosa acquistare io, nella mia prospettiva, consiglierò quasi sempre un sensore con più superficie. Tranne ovviamente nel caso in cui necessiti un grande zoom in dimensioni contenute: in questo caso non vi è alternativa, come cresce il sensore, le ottiche diventano grandi e pesanti, quindi può obiettivamente essere una necessità rivolgersi a sensori minori, sapendo però di rinunciare così a certi livelli di qualità nel file. Comunque, essendo appassionato anche di Orchidee, avevo seguito il tuo ottimo post sulle Orchidee giordane, corredato da immagini assolutamente di valore. E, tanto per dimostrare che non ho pregiudizi sulle compattine, qui Link
avevo fatto i complimenti a immagini con una macchina identica alla tua.
Rispondo ora a Paolo. Direi che sei di palato buono sull'attrezzatura fotografica! Penso tranquillamente che le macchine che hai indicato possano offrire bene un'alternativa piccola e leggera alla tua eccellente, ma pachidermica attrezzatura, senza farti rimpiangere molto la qualità di immagine. Io utilizzo ogni tanto ancora la D800, ma sono sempre rimasto stupito dai risultati offerti dal sensorino da un pollice in macchine che pesano tre etti. Per la scelta devi prima capire cosa ti necessita. Se vuoi una macchina davvero tascabile, non c'è storia, la serie Rx100 di Sony o l'equivalente in altri marchi sono perfette e insostituibili. Se invece desideri un sistema completo alternativo a reflex con serie di vari obiettivi, ma di peso e volumi accettabili (comunque non certo tascabile), allora possono avere senso le Bridges tipo Rx10 nei vari modelli (hanno tutte ottiche eccellenti). Le Sony serie rx100, negli ultimi modelli, sono care ma, sin dall'inizio, hanno avuto una caratteristica importante, cioè, come sopra, ottiche di alta qualità.
Canon invece, le ottiche le sa fare benissimo, ma ha sempre avuto il vizietto di risparmiare su questo aspetto. Sinceramente di tutti i suoi modelli da 1 pollice, solo la G5 X Mark II ha migliorato sotto questo profilo. Insomma, valuta costi, luminosità dell'obiettivo e sua escursione focale e poi scegli in relazione alle caratteristiche che più ti si confanno. Io ho da cinque anni la vecchia Rx100 m2 e ne sono stracontento, mi fa dei raw con la stessa qualità della D200, ma con più capacità di recupero nelle ombre. Inoltre con compatte e bridges ti consiglio, per la macro, la lente diottrica Raynox Dcr-250, che ti permetterà di fare macro in zoom, migliorando nettamente ingrandimento, angolo di ripresa e qualità in queste immagini. Un saluto a tutti, Riccardo


Modificato da - ricki51 in data 30 aprile 2020 15:33:15
Torna all'inizio della Pagina

Stefano Doglio
Utente Senior

Città: Roma

Regione: Lazio


1592 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 maggio 2020 : 17:19:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di ricki51:

Rispondo prima a Stefano. Penso tu possa avere ragione, effettivamente il mio giudizio di "accettabile" ha evidenti caratteri di soggettività, quindi lascia un po' il tempo che trova. Conosco bene compatte e sensori piccoli e non li disprezzo affatto. [cut] Allora il perché del mio giudizio: innanzitutto da tantissimi anni sono appassionato di Postproduzione digitale delle fotografie, quindi nei miei giudizi metto parametri che forse nemmeno interessano altri fotografi. Lavoro sempre in raw [cut]


ti capisco, e come sai con le Sigma si lavora solo col raw... e in questi giorni, "grazie" alla... pausa forzata, vorrei cercare di approfondire RawTherapee, che in teoria funziona anche con i file che escono dai sensori Foveon. E ho visto cosa esce dal sensore di una Pentax 645.
Però dubito che qualcuno che fa una domanda come quella che ha dato inizio alla nostra bella chiacchierata sia interessato proprio a quello

Interessante comunque quello che scrivi sulle Raynox, ho sempre pensato portassero ad uno scadimento eccessivo della qualità, ma vedo che forse era solo un mio pregiudizio...
Torna all'inizio della Pagina

ricki51
Utente Senior

Città: Fidenza
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


2481 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 maggio 2020 : 20:01:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sì, penso anch'io che la domanda iniziale non imponesse eccessiva esigenza di raw , però la differenza tra sensori di diversa superficie salta fuori tranquillamente anche nel jpeg. In particolare sui sensori sotto 1/2" invariabilmente tutte le case applicano nel jpeg una riduzione di rumore devastante, che pialla il dettaglio. Ho lavorato dei files della Fz300 scattati nei due formati e mi sono reso conto che l'immagine derivata da raw, con riduzione di rumore applicata allo sfondo, ma non al soggetto a fuoco, guadagna enormemente in definizione: anche a iso bassi il jpeg in macchina toglie sì rumore, ma rende le superfici che paiono di materiale levigato. Per quanto concerne la lente diottrica Dcr-250, credimi, corri a comprarla perché, soprattutto con macchine come la tua, ti cambia completamente resa e prospettive della macro. Per intenderci, inquadrature di Ophrys come quelle che hai pubblicato, vengono ad avere un risalto ben diverso, perché il fiore lo ingrandisci a piacere con assoluta nitidezza, ma soprattutto lo sfondo diviene sfumato come se tu avessi scattato con un macro di reflex o mirrorless. Oltretutto la tua macchina, con uno zoom spinto, ti permetterà degli ingrandimenti che il solo obiettivo nudo non se li può neanche sognare. Prova, tra l'altro si tratta di una spesa contenuta, e poi mi saprai dire. Se hai dubbi su come applicare la lente (penso che il tuo obiettivo non sia filettato), chiedi pure che una soluzione si trova sempre. Ciao Riccardo

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,46 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net