testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
  INSETTI
   Mantodea, Blattodea, Isoptera, Phasmatodea, Dermaptera
 Mantodea e Phasmatodea
 Guida al riconoscimento dei Mantidae italiani
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

mantidron98
Utente Senior

Città: Alfonsine
Prov.: Ravenna

Regione: Italy


1167 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2020 : 11:33:07 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Attualmente in Italia sono presenti 4 specie della famiglia Mantidae:
Mantis religiosa, molto comune e largamente diffusa in tutta Italia e isole.
Sphodromantis viridis, diffusa in Africa, Medio Oriente, Spagna e recentemente segnalata di alcune località della Sardegna (inclusa l'isola di Spargi).
Hierodula patellifera, specie esotica originaria dell'Asia meridionale e orientale, recentemente stanziatasi in Lombardia, Veneto e Toscana (oltre che in Provenza).
Hierodula tenuidentata (=transcaucasica), specie affine alla precedente, conosciuta fino al secolo scorso dell'Asia centrale e ad ovest fino all'Ucraina, Caucaso e Turchia ma che recentemente si è diffusa nei Balcani e nella Pianura Padana.

Di seguito propongo una chiave per distingue le suddette specie.

1 a: faccia interna delle coxe anteriori priva di macchia nera alla base, al più con delle macchie callose bianche disposte lungo il margine superiore; tibie anteriori lunghe più della metà del femore corrispondente; femori mediani e posteriori muniti di una spina apicale interna; tegmine munite di uno stigma decisamente marcato, bianco o giallino, spesso bordato di nero. ...2.

1 b: faccia interna delle coxe anteriori con alla base una macchia nera oppure nera con centro bianco e sulla restante superficie interna dei piccoli tubercoli bianchi sparsi; tibie anteriori lunghe circa metà del femore corrispondente; femori mediani e posteriori privi di spina apicale interna; tegmine con stigma indistinto, confuso con resto della superficie. ...Mantis religiosa.

2 a: capo munito di un tubercolo piuttosto evidente tra la base delle antenne e il margine interno degli occhi; sclerite frontale con due solchi che lo percorrono longitudinalmente fino alla base; pronoto con la parte anteriore più ovaliforme o vagamente pentagonale, con i lati della prozona curvati in modo non regolare, tanto da presentare un vago angolo nel mezzo; espansioni sopra-coxali del pronoto più bruscamente ristrette posteriormente, tanto che il punto più stretto del pronoto si trova circa a metà della metazona; prosterno senza bande scure trasversali; femori anteriori senza evidenti macchiette nere alla base delle grandi spine interne, al più con un'area inscurita sfumata lungo il margine inferiore; tegmine con stigma più ampio, lungo meno di due volte la sua larghezza; area costale delle tegmine femminili con massima larghezza posta vicino alla base. ...Sphodromantis viridis.

2 b: capo munito di un tubercolo molto piccolo e poco percettibile tra la base delle antenne e il margine interno degli occhi; sclerite frontale con i due solchi longitudinali pressoché svaniti o comunque poco rilevati per gran parte della loro lunghezza; pronoto con la parte anteriore di forma più triangolare, con i lati della prozona curvati poco e regolarmente; espansioni sopra-coxali del pronoto progressivamente e lievemente ristrette posteriormente, tanto che il punto più stretto del pronoto si trova alla base di esso; prosterno con due bande scure trasversali verso la base; femori anteriori con delle macchiette nere alla base delle grandi spine interne, senza aree inscurite lungo il margine inferiore; tegmine con stigma più stretto, lungo circa due volte la sua larghezza; area costale delle tegmine femminili con il punto di massima larghezza non ben individuabile circa nel primo terzo della sua lunghezza. ...3.

3 a: pronoto proporzionalmente più corto e robusto; faccia interna delle coxe anteriori con delle macchie callose circolari ben sviluppate lungo il margine superiore. ...Hierodula patellifera.
3 b: pronoto proporzionalmente più lungo e snello; faccia interna delle coxe anteriori con delle macchie callose molto piccole lungo il margine superiore. ...Hierodula tenuidentata.

Differenza nelle espansioni sopra-coxali tra Sphodromantis (sinistra) e Hierodula (destra).
Immagine:
Guida al riconoscimento dei Mantidae italiani
174,11 KB

Differenze nella colorazione e maculazione della faccia interna delle coxe.
Immagine:

Immagine:
Guida al riconoscimento dei Mantidae italiani
268,44 KB

ATTENZIONE
Ho intenzione di svolgere uno studio inerente i rapporti tra le specie nostrane di Mantodei e le specie recentemente giunte in Italia (Sphodromantis viridis e le due Hierodula) al fine di valutarne l'impatto ecologico. Per questo motivo mi sarebbe indispensabile avere degli esemplari vivi da poter osservare. Chiunque dovesse trovare esemplari di Hierodula e Sphodromantis in Italia (o anche in altri paesi europei) mi farebbe un grandissimo piacere se me li spedisse Grazie a tutti per il contributo.
Contattatemi via mail qui se intendete aiutarmi in questo studio: marcovillani.mail@gmail.com


Spero di non aver infranto alcuna regola ritagliando foto prese dal web per fare questa scheda In ogni caso questi sono i link da cui le ho prese:
Link
Link
Link
Link
Link
Link

Marco

Ciao,
Marco.

NOTA: non effettuo identificazioni di esemplari sprovvisti dei dati (località).

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31120 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2020 : 12:34:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie delle spiegazioni!
Io, epidemia permettendo, passo l'estate sulla costa della Gallura proprio di fronte all'isola di Spargi.
Se ne trovo le raccolgo e te le mando.
Negli anni passati non ne ho mai viste. Solo Mantis e Iris.
Torna all'inizio della Pagina

gomphus
Moderatore


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9712 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 marzo 2020 : 21:20:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


solo ... ci vorrebbe una piccola modifica alla chiave, dove per distinguere le due Hierodula si parla di pronoto in proporzione "più corto e robusto" vs "più lungo e snello", a beneficio di noi profani e in attesa di poter mettere le foto, dovresti indicare i valori precisi della ratio l/w dei pronoti delle due specie... anche perché nelle foto in natura, le zampe raptatorie non sempre sono ben visibili quanto servirebbe

se mi comunichi i dati, la tabella la aggiorno io

maurizio

quando l'ultimo albero sarà stato abbattuto,
l'ultimo fiume avvelenato, l'ultimo pesce pescato,
allora ci accorgeremo che il denaro non si può mangiare

Torna all'inizio della Pagina

mantidron98
Utente Senior

Città: Alfonsine
Prov.: Ravenna

Regione: Italy


1167 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2020 : 23:25:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rapporto lunghezza/larghezza massima del pronoto di patellifera: 2,0-2,5.
Rapporto lunghezza/larghezza massima del pronoto di tenuidentata: 2,4-2,7.
Oltre ad un rapporto inferiore, in patellifera è proprio più largo, tozzo.

Ciao,
Marco.

NOTA: non effettuo identificazioni di esemplari sprovvisti dei dati (località).
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13469 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2020 : 23:26:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Hexapoda Ordine: Mantodea Famiglia: Mantidae Genere: Hierodula Specie:Hierodula tenuidentata
Aggiungo due mie foto di Hierodula

Hierodula tenuidentata, Serifos (Grecia), 14/08/2019

Guida al riconoscimento dei Mantidae italiani




Paolo Mazzei
presidente della Associazione Lepidotterologica Italiana - ALI
leps.it: Moths and Butterflies of Europe and North Africa
serifoswildlife.net: Serifos wildlife
seychelleswildlife.info: Seychelles Wildlife

Modificato da - vladim in data 16 settembre 2020 05:59:40
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13469 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 marzo 2020 : 23:29:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Hexapoda Ordine: Mantodea Famiglia: Mantidae Genere: Hierodula Specie:Hierodula patellifera
Hierodula patellifera, Mahé, Seychelles, 09/10/2007
Purtroppo importata, e sta sostituendo le mantidi autoctone, endemiche

Guida al riconoscimento dei Mantidae italiani




Paolo Mazzei
presidente della Associazione Lepidotterologica Italiana - ALI
leps.it: Moths and Butterflies of Europe and North Africa
serifoswildlife.net: Serifos wildlife
seychelleswildlife.info: Seychelles Wildlife

Modificato da - vladim in data 16 settembre 2020 06:00:51
Torna all'inizio della Pagina

mantidron98
Utente Senior

Città: Alfonsine
Prov.: Ravenna

Regione: Italy


1167 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 25 marzo 2020 : 00:16:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Speriamo che non riservi lo stesso trattamento alle specie nostrane
Fortunatamente è una specie arboricola o arbusticola, che raramente scende sulle erbe. Pertanto è difficile che entri in competizione con le specie nostrane, che stazionano preferibilmente sulla vegetazione più bassa.
Mi preoccupa più Hierodula tenuidentata, che colonizza cespugli bassi e erbe alte, occupando, almeno in parte, la stessa nicchia di Mantis religiosa. Per fortuna non sarebbe una perdita così grave, essendo quest'ultima una specie molto diffusa. Tuttavia potrebbero esserci ripercussioni inaspettate

Ciao,
Marco.

NOTA: non effettuo identificazioni di esemplari sprovvisti dei dati (località).
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,35 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net