testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Natura Mediterraneo - Varie
 NOVITA' E FUNZIONAMENTO DEL FORUM
 BRUTTE NOTIZIE !
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Discussione Successiva
Pag.di 9

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


30603 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 25 giugno 2019 : 17:11:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io ho proposto per primo di strutturare FNM come associazione, ma non intendevo andare tanto lontano come hanno fatto altri che sono intervenuti dopo di me.

Creare un associazione, per me, significa semplicemente avere una partita IVA, un bilancio, e poter introitare soldi non solo a titolo di donazione, ma anche a titolo di iscrizione, oltre che dalle altre fonti, spesso molto sostanziose, a cui ha accennato Mario Bondini.

Non intendevo affatto, invece, con la proposta dell'associazione, voler "commissariare" l'operato di Aldo e Ben attraverso consigli di amministrazione e altri strumenti di partecipazione alle decisioni.

Il forum l'hanno concepito così e a me sta bene, purché continuino a seguirlo e a metterci il loro valore aggiunto.

In altre parole, non mi sembra giusto aspettarsi voce in capitolo in cambio dei pochi soldi che ci metteremo, e si rischierebbe di far diventare tutto più complicato, e di demotivare ulteriormente Aldo e Ben.

Come propone Paolo Mazzei, trasformare il forum in uno strumento scientifico con un database gestibile in maniera informatica, e non leggendo il testo delle discussioni, sarebbe bello. Penso però che sia un po' tardi per ristrutturare in questo senso tutto quello che abbiamo messo dentro in 16 anni. Sarebbe un lavoro massacrante e non saprei chi sarebbe disposto a farlo.

Del resto, esiste già iNaturalist e fare anche noi qualcosa del genere non so quale valore aggiunto potrebbe dare.

In fondo, il nostro forum è diverso e, se non ho capito male, nelle intenzioni dei suoi creatori, era piuttosto uno strumento di divulgazione, di promozione della fotografia naturalistica e, in generale, di promozione dell'interesse e del rispetto per la natura.

Non so se convenga, a questo punto, farlo diventare qualcos'altro.

Il problema informatico è serio. Ben (Admin) è un bravissimo softwarista dilettante e ha creato un sistema molto valido e user friendly, però in un sistema del genere ci sa mettere le mani solo lui.
E' comprensibile che, dopo 16 anni, a volte gli manchi il tempo e la voglia di farlo, anche perché mantenere le stesse funzionalità al variare dei software commerciali, a cui si deve necessariamente appoggiare ed essere compatibile, può essere sempre più pesante.

Non so se sia possibile e quanto costoso, in termini di lavoro e di perdita di funzionalità cui siamo abituati, passare eventualmente ad un sistema commerciale.


Modificato da - elleelle in data 25 giugno 2019 17:20:06
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10645 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 giugno 2019 : 19:33:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
condivido praticamente tutto, grazie luigi!

ciao

ang



Anche se nessuno di noi sa esattamente dove sta andando o dove andrà a finire.....comunque lascerà la sua indelebile striscia di bava (Beppe/papuina)
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 giugno 2019 : 20:50:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io credo che, a questo punto, gli Amministratori abbiano il dovere di intervenire.

Amministrare un forum di questo tipo è difficile e faticoso, lo so bene. Solo chi non ha mai amministrato nulla non riesce a rendersene conto.

Io sono però anche convinto che il problema economico è marginale rispetto ad altre questioni e che i problemi principali siano altri.

Non si può negare che alcune sezioni sono allo sbando, che troppo spesso sembra mancare una guida al forum, che, mi sia consentito dirlo, sia stata fatta qualche scelta sbagliata e forse anche che qualcuno di poco idoneo si sia preso eccessivo spazio.

Il forum è indubbiamente degli Amministratori, ma ci sono molti iscritti che hanno dedicato a questo forum tempo e risorse.

Come ho detto in precedenza, un forum di questo tipo si basa sostanzialmente sul volontariato, cioè sul fatto che un certo numero di persone siano disposte a dedicarvi una parte del loro tempo libero.

Poi è chiaro che il contributo di alcuni è fondamentale e quello di altri un pò meno. Però tutti meritano rispetto e che venga fatta chiarezza.

Io ho molta fiducia verso gli Amministratori che hanno avuto il merito di creare questo forum e se lo sono caricati sulle spalle.

Adesso però devono pronunciarsi loro e dire apertamente, senza conventicole più o meno nascoste, cosa intendono fare e come possiamo fare per aiutarli a rilanciare il forum.






Giuseppe

Modificato da - marz in data 25 giugno 2019 20:54:57
Torna all'inizio della Pagina

mbondini
Utente Super

Città: Agugliano
Prov.: Ancona

Regione: Marche


5157 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 giugno 2019 : 14:32:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io sono d'accordo con Luigi al 100%, anche perchè, facendo parte del direttivo di una associazione non a scopo di lucro, ne so qualcosa.

Mi sembra di capire che i problemi sono tre:

1) Economico: probabilmente è il più semplice da risolvere, ma deve obbligatoriamente essere risolto per evitare la perdita di tutti i dati e della documentazione accumulata negli anni (in molti casi decisamente interessante)

2) Tecnico: la manutenzione del sistema grava su una sola persona che svolge il proprio lavoro nel tempo libero. In questo caso ci riconduciamo al punto precedente: avendo a disposizione del denaro da spendere si potrebbe pensare di appaltare i lavori di manutenzione (e/o upgrade del sistema) a tecnici professionisti. Si potrebbe anche pensare ad effettuare una migrazione per avere un db contenente i dati di tutte (o quasi) le discussioni

3) Risorse umane: può succedere che, nel corso della vita di una sezione, i moderatori non abbiano più la volontà di seguirla per svariate ragioni; cercare nuovi moderatori è un lavoro che impegna tempo (oltretutto in certi casi è anche difficile trovare le persone giuste), ma è necessario che sia svolto (da parte di un comitato, ad esempio) per evitare di causare disaffezione da parte degli utenti

Secondo me tutto porta alla costituzione di una associazione che abbia nello statuto le linee guida e le finalità del forum, abbia una bilancio, una partita IVA (e possa quindi pagare le attività di eventuali professionisti) e infine abbia un consiglio direttivo formato da persone operative sui vari fronti (in primis quello del reclutamento di esperti che si prendano carico delle sezioni.

Marco

Link

Modificato da - mbondini in data 26 giugno 2019 14:41:52
Torna all'inizio della Pagina

Mammut
Utente Super


Città: Castel Maggiore
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


6402 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 26 giugno 2019 : 16:05:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti,
purtroppo ho visto questo messaggio solo ora e sono rimasta scioccata dall'idea che questo nostro Forum possa sparire.
Come tanti altri ho imparato moltissimo da queste pagini e sono riconoscente a tutti che, in una sezione o un'altra, hanno risposto alle mie richieste di aiuto o commentato i miei interventi. È vero che in quei 10 anni che sono iscritta ho notato anch'io un cambiamento nelle relazioni tra i partecipanti: le vecchie discussioni erano più animate sia per l'intervento di più persone qualificate che per la partecipazione degli utenti stessi che si interessavano anche delle discussioni degli altri (si impara sempre qualcosa!) e non si limitavano unicamente a chiedere delle identificazioni (magari senza impegnarsi un minimo prima, facendo qualche ricerca loro stessi). Capisco però che con l'aumento dei partecipanti il ruolo dei moderatori/curatori e anche degli amministratori sia diventato sempre più difficile e che qualcuno possa essersi stancato.
Negli interventi in questa discussione sono state avanzate diverse proposte sicuramente degne di una attenta valutazione, ma senza l'intervento chiarificatore degli amministratori è difficile arrivare a trovare una possibile soluzione.
Terrei moltissimo a poter continuare a frequentare su questo forum altre persone appassionate di natura e sono dispostissima a dare un mio contributo, ma prima vorrei anch'io vedere un po' più chiaro qual'è la situazione.

Franziska

Torna all'inizio della Pagina

Hoplocampa
Utente Senior

Città: Vicobarone di Ziano P.no
Prov.: Piacenza

Regione: Emilia Romagna


1303 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 27 giugno 2019 : 22:23:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Admin se ci siete battete un colpo, per dio.
Non vi si chiede la luna.
Renato

Più poeti, meno banchieri!
Torna all'inizio della Pagina

aspis
Moderatore

Città: Bari
Prov.: Bari

Regione: Puglia


2515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 giugno 2019 : 22:30:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Scusate, posso indicare il forum per il 5 x 1000?

Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13176 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 giugno 2019 : 18:50:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non mi risulta che al forum corrisponda una figura giuridica dotata di codice fiscale, e quindi non credo che possa proporsi come un valido destinatario del 5 per mille




Paolo Mazzei
leps.it: Moths and Butterflies of Europe and North Africa (Link)
herpetology.eu: Amphibians and Reptiles of Europe (Link)
seychelleswildlife.info: Seychelles Wildlife (Link)
serifoswildlife.net: Serifos wildlife (Link)
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


30603 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 giugno 2019 : 20:32:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Questa del 5x1000 potrebbe essere un'ottima fonte di finanziamento, se troviamo il modo. Penso che molti di noi destinino il 5x1000 per esclusione più che per una scelta precisa (io, per esempio), e potrebbero quindi dirottarlo su FNM.
Torna all'inizio della Pagina

mbondini
Utente Super

Città: Agugliano
Prov.: Ancona

Regione: Marche


5157 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 giugno 2019 : 13:04:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per ottenere il 5X1000 è necessario iscriversi al registro nazionale delle associazioni di promozione sociale... Si ritorna sempre allo stesso punto, cioè al fatto di costiture una associazione.

Marco

Link
Torna all'inizio della Pagina

neurottero
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1115 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 giugno 2019 : 13:12:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(ATTENZIONE, avviso ai potenziali lettori: post lungo e ben poco interessante. Non dite poi che non vi avevo avvisato )

Salve,

mi chiamo Agostino Letardi (qui sul forum neurottero... ho preceduto nell'iscrizione al forum i tre neurotterologi italiani ben più autorevoli di me - Roberto, Rinaldo e Davide - e mi sono preso in modo un po' sconsiderato il nome generico del gruppo di insetti che studiamo).
Ho avuto segnalazione della discussione dal buon Vladimiro Cortese (vladim) che recentemente mi ha segnalato anche quando vi erano determinazioni di mecotteri da fornire (mi interesso anche di Mecoptera, altro piccolo gruppo di insetti).
Per lungo tempo la mia frequentazione del forum è stata giornaliera, ma da anni non è più così (e lo stesso per altri forum naturalistici). Al momento, eccetto situazioni particolari (i rari messaggi personali), vi accedo solo un paio di volte l'anno in occasione dell'aggiornamento di una pagina web sui neurotteri italiani che curo da un paio di decenni.
In passato ho anche usufruito di alcuni "incontri di piacere" del forum e gite naturalistiche (da qualche parte ho ancora la spilletta del forum) in Abruzzo. Da anni però sono tornato ad una modalità più diretta ed operativa nel collaborare con la cittadinanza impegnata nel conoscere la natura, attraverso lo strumento dei Bioblitz.
Le modalità di contatto si sono così moltiplicate (facebook, whatsup, iNat, ecc.), che la vecchia frequentazione giornaliera del forum NMD non è per me plausibile.

Tutta 'sta lunga premessa (altro che dono della sintesi, io ho quello della prolissità) per dire che mi sono letto le cinque pagine di questo mese di discussioni su questo argomento introdotto da Ben e personalmente non ho alcuna soluzione da proporre più intelligente da quelle già avanzate da altri partecipanti.

Non sono terrorizzato dalla fine di alcuna esperienza: avendo passato il mezzo secolo, di iniziative nate e poi scomparse ne conto svariate. Ahimé, anche di amicizie con persone non più viventi. Sono affezionato a molte realtà (anche a Natura Mediterraneo!), ma sono abbastanza tranquillo nel valutare che ogni cosa può avere un suo tempo di vita. Se vi saranno soluzioni utili perché questo forum continui a esistere in rete, ne sarò felice e posso anche prendere in considerazione di contribuirne economicamente. Altrimenti per me resta la gratitudine per le tante persone contattate (ad esempio, le centinaia con le quali ho interloquito per realizzare una versione in stampa e online di un atlante fotografico dei Neuropterida italiani).

Buone cose

Agostino Letardi
Link
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


30603 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 giugno 2019 : 19:14:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio tutt'altro che poco interessante.

In effetti, potrebbe essere che questo tipo di forum abbia fatto il suo tempo, e che la concorrenza di altri modi per fare divulgazione e stimolare l'interesse per la natura sia sempre più forte.

E' anche vero che Aldo e Ben, dopo 16 anni in cui hanno mandato avanti questo forum dedicandogli tempo e rimettendoci soldi di tasca propria, avrebbero anche il diritto di chiudere questa avventura.

Il fatto però che siano loro a lanciare l'allarme fa pensare che ci tengano ancora alla loro creatura e che non sia ancora arrivato il momento di chiudere.

Provando a sintetizzare, mi pare che l'idea di costituire un'associazione no profit con codice fiscale/partita IVA in grado di incassare soldi a vario titolo e non sono come donazioni sia quella che ha ricevuto più consensi.

Ciò comporterebbe qualche piccolo adempimento annuale in più, tra cui redigere un bilancio, versare l'IVA trimestralmente, applicare le regole sulla privacy, tenere un'assemblea annuale dei soci via chat, e poco più, ma aprirebbe possibilità interessanti, come il 5x1000.

Associazione non significa necessariamente condividere le decisioni.
Penso che potrebbe anche avere come presidente e consiglieri solo i due amministratori attuali.

Modificato da - elleelle in data 29 giugno 2019 19:15:11
Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12820 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 giugno 2019 : 15:58:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Cmb:

Penso che gli amministratori dovrebbero presentare i numeri ai membri. Allora ci sono due possibilità:

1.
Quanto sono alti i costi annuali per il server, quanti membri scriventi ha attualmente il forum - quanti sono membri e quanti sono moderatori.
Poi si possono dividere i costi per membri e avere i costi medi - e questi sono pagabili. La volontarietà nel pagare non ha ovviamente portato all'obiettivo.

2.
FNM diventa un'associazione, un'entità giuridica. Ogni membro deve pagare un contributo, chi non paga perde l'iscrizione e perde la possibilità di pubblicare i contributi su FNM.
Il vantaggio di una persona giuridica sta nella possibilità di richiedere e ricevere sovvenzioni se le argomentazioni e la qualità dell'associazione sono corrette. Scienza, conservazione della natura, Citizen Science, forse una propria rivista sono buoni argomenti. Ma significa anche che il forum non deve essere ridotto a un gioco di domande e risposte: "Che tipo di domanda è questa? Risposta: "XYZ"
Credo anche che ci siano molti approcci validi: Chiavi di identificazione, combinazioni faunistiche e floristiche più piccole e più grandi.

Ma questo significa anche che la struttura del forum sarà mantenuta in vita. Le modifiche apportate dai moderatori dovrebbero essere effettuate con breve preavviso - non dovrebbero richiedere mesi. Forse questa è anche l'occasione per migliorare il forum.


Tradotto con Link


E' tempo che gli amministratori rispondano. Un modo elegante per sciogliere una domanda è ignorarla. Ma resta anche una questione di cortesia nel rispondere ad una domanda.
Non sono l'unico ad aver chiesto cifre economiche. E non si tratta della qualità del nostro forum. Questa è un'altra questione e non ha nulla a che fare con la prima. Non ha senso nemmeno risolvere la risposta alla prima domanda discutendo un secondo problema.

Tradotto con Link

"Good people don't go into government" (D. Trump)

BRUTTE NOTIZIE !
Link - nothing is more dangerous than the truth - solo chi conosce il passato, può capire il presente!
Torna all'inizio della Pagina

gabrif
Moderatore


Città: Milano

Regione: Lombardia


3110 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2019 : 21:50:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nel frattempo, all'altro capo del mondo...

Link

Link

G.

Nulla è piccolo in Natura. (George Perkins Marsh (1801-1882))
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


30603 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 luglio 2019 : 09:07:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io penso che iNaturalist sia un'altra cosa.
Noi possiamo essere complementari.
Magari, collegati in qualche modo a iNaturalist, ma su FNM si fa anche altro: si chatta, si discute, ci si incontra fisicamente, si organizza(va) qualche raduno o escursione sociale ecc...
Noi siamo anche un gruppo di amici.
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10645 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 luglio 2019 : 12:26:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ho provato a guardare un po' su inaturalist nei gruppi di mia competenza, uno marino e uno terrestre; per quanto riguarda il primo ho trovato solo specie delle coste pacifiche del nordamerica + una specie hawaiana, probabilmente correttamente determinate; ho provato poi a dare un'occhiata sui molluschi terrestri italiani ma la prima specie in cui mi sono imbattuto è stata identificata erroneamente in un'altra famiglia...
condivido l'impressione di luigi, il dibattito nel merito mi sembra un po' povero, oltre alla difficoltà a navigare (ma quello può essere dovuto alla mia inerzia mentale); sono rimasto poi un po' interdetto leggendo che c'era una discussione che sarebbe scaduta di qui a qualche mese... una cosa che invece ho sempre apprezzato del nostro forum è la rintracciabilità tramite un'organizzazione ad albero delle sezioni e la stabilità dell'indirizzo di ogni discussione, che rimane invariato nel tempo e che può anche essere utilizzato nella bibliografia degli articoli scientifici, come ho già fatto in un paio di occasioni

ciao

ang



Anche se nessuno di noi sa esattamente dove sta andando o dove andrà a finire.....comunque lascerà la sua indelebile striscia di bava (Beppe/papuina)
Torna all'inizio della Pagina

iperione
Utente Senior

Città: Cremona


2094 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 luglio 2019 : 10:40:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io considero inaturalist ed il Forum N M strumenti diversi, il primo lo uso come archivio di osservazioni varie georeferenziate, il secondo mi è utile per reperire un sacco di informazioni attendibili, più difficilmente reperibili altrove.
La forma del Forum inoltre è assai più efficace per instaurare "relazioni sociali" con altri utenti (non necessariamente solo italiani...), ed anche questo non mi sembra un pregio secondario.
Mi è capitato di far identificare specie sul Forum e di pubblicarle/archiviarle poi (magari con una foto diversa) su inaturalist (citando la fonte dell'identificazione con un link alla discussione di FNM).
Credo che sul Forum molti di noi abbiano vissuto momenti entusiamanti, soprattutto grazie agli interventi di utenti esperti che hanno aiutato gli altri a crescere nelle loro conoscenze; purtroppo col tempo la partecipazione (e quindi, la qualità) ad alcune sezioni è calata. Ciò non toglie che la mole di informazioni (compresa la ricca documentazione fotografica) ormai presente sul Forum sia preziosissima anche per gli utenti futuri e non possiamo permettere che svanisca; purtroppo però, non sapendo come possano essere conservati e gestiti nel tempo i contenuti internet, mi rendo conto di parlare senza cognizione di causa.

Amministratori, capisco la stanchezza che possa derivare da un così lungo impegno e posso intuire alcune delle difficoltà che incontrate, però fateci sapere qualcosa!

P.s.: mi è capitato di fare su inaturalist identificazioni, secondo me sicure, confermate anche da altri utenti, ma invalidate, senza motivazioni espresse, da un singlo intervento; il sistema di "validazione" e l'evidente interesse di alcuni utenti a scalare classifiche quantitative incrementando il numero delle loro osservazioni/identificazioni (anche con dati scarsamente significativi) sono aspetti veramente deludenti...

ciao

Iperione
Torna all'inizio della Pagina

Mizar
Utente Super

Città: Napoli
Prov.: Napoli

Regione: Campania


10908 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 luglio 2019 : 11:17:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non vorrei esagerare, ma il paragone secondo me è quasi blasfemo. Non conosco iNaturalist, ma per curiosità ho dato un'occhiata qualche volta. Ho trovato gatti, piccioni, mosche domestiche, piante da giardino, una gran quantità di immagini non identificabili, ecc.
iNaturalist punta sulla quantità delle informazioni e delle segnalazioni con utenti da tutto il mondo, Natura Mediterraneo punta sulla "qualità" delle informazioni. Sono due cose molto diverse. Se si volesse puntare sulla quantità e sui grandi numeri, basterebbe eliminare le regole, semplificare il tutto per renderlo accessibile ai più, che siano o meno interessati all'apprendimento o all'aspetto naturalistico. Ma il modello del forum secondo me è da tutelare! Le informazioni contenute qui sono un patrimonio che va assolutamente salvaguardato.
Ciò che ho imparato qui non lo avrei imparato su nessun'altra piattaforma. E questo non può essere considerato un valore secondario. Il fatto che la maggior parte degli utenti in rete che bazzicano siti naturalistici non siano interessati ad approfondire più tanto, non può affatto sminuire l'opera di divulgazione e l'enorme mole di dati scientifici già presenti e in costante crescita, seppur questo forum abbracci solamente un'utenza di "nicchia" e non globale come iNaturalist.
Se davvero il problema fosse che gli amministratori sono stanchi, non sarebbe possibile un passaggio di consegne a nuovi amministratori? Io credo che un forum con tante segnalazioni, alcune di notevole importanza, forse anche a livello europeo o mondiale, con numerosi interventi di esperti a livello nazionale o europeo, sia di grande attrattiva per chi si occupa e interessa di natura. Faccio fatica a pensare che un forum così possa rischiare di chiudere senza che qualcuno ne veda l'enorme potenzialità (parlo di eventuali "acquirenti", noi utenti sappiamo benissimo il valore del forum).

Verrà il giorno in cui uccidere un animale sarà considerato un delitto al pari di uccidere un uomo. (Leonardo da Vinci)
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13176 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 luglio 2019 : 15:55:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non ritengo corretto considerare iNaturalist come un calderone di gatti, piccioni e mosche: certo, contenendo oltre 22 milioni e mezzo di osservazioni, ad oggi, relative a oltre 215.000 specie, ci può essere anche questo, e ci sono utenti che ci inseriscono dati solo per ritrovarsi tra i primi delle varie classifiche disponibili, come avviene anche su fb, e sono loro a girare per bordi di marciapiedi e pratini di periferia fotografando tarassaci, piantaggini e chenopodiacee .

La differenza principale tra il FNM e iNat è che quest'ultimo, oltre ad avere regole ben definite per validare un'osservazione (magari migliorabili, ma le scelte fatte hanno un loro perché, almeno in senso statistico), ha sotto un database tassonomico orientato alla classificazione di tutte le forme di vita del pianeta, e un esercito di "curatori" che lo aggiornano e lo correggono: e OGNI osservazione viene associata ad un taxon del database.

Abbiamo provato anche qui a fare non dico una cosa del genere, dato che qui l'ambito è geograficamente molto più limitato, ma almeno a muoverci in quella direzione, ma lo sbaglio ritengo sia stato, oltre a quello di far arrivare l'albero sistematico alla famiglia e non alla specie, quello di sottomettere l'albero tassonomico alla galleria fotografica: un'osservazione va in galleria se contiene una foto bella (o la foto di qualcosa che in galleria ancora non c'è, o che qualche moderatore ritiene interessante), e viene indicizzata, cioè collegata all'albero sistematico, solo se si è deciso che va in galleria.

Quindi sono facilmente rintracciabili, con una query sulle tabelle tassonomiche, piuttosto che con una ricerca testuale sulle discussioni, solo le discussioni che contengono belle foto. E questo è un grosso limite, non è per niente detto che un dato interessante e magari unico sia per forza associato ad una bella foto, TUTTE le osservazioni validabili dovrebbero essere indicizzate, si potrebbero poi magari contrassegnare in più quelle con foto significative per mandarle anche in galleria, che è uno strumento di identificazione e non di indicizzazione.

Ritenete che sia tardi per porre rimedio? Io non credo, e ne va della qualità dei dati, certo che lo sforzo sarebbe enorme, ma consentirebbe di aumentare di molto la qualità e la fruibilità delle nostre osservazioni.





Paolo Mazzei
leps.it: Moths and Butterflies of Europe and North Africa (Link)
herpetology.eu: Amphibians and Reptiles of Europe (Link)
seychelleswildlife.info: Seychelles Wildlife (Link)
serifoswildlife.net: Serifos wildlife (Link)
Torna all'inizio della Pagina

vladim
Moderatore trasversale


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


27714 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 luglio 2019 : 16:16:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Avevo detto che non sarei più intervenuto in questa discussione.

Quindi non faccio un nuovo intervento, ma mi sento costretto a ribadirne uno già fatto e già ribadito:

PRIMA bisogna risolvere il problema della sopravvivenza di FNM, chiarendo quanti soldi ed in quanto tempo e con quale frequenza sia necessario raccogliere. Tutto il resto, per quanto importante, non può che venire DOPO!

Prima togliamo il malato dal pericolo di morte imminente, poi potremo pensare alla riabilitazione
.


Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 9 Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,69 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net