testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Città, Montagne, Laghi, Itinerari, Immagini del Mediterraneo
 IMMAGINI DELLA NATURA
 Oasi naturalistica del Carmine
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 5

puckie
Utente Senior


Città: Borgosesia
Prov.: Vercelli

Regione: Piemonte


4795 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 novembre 2014 : 00:30:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Accidenti Picus una poesia di foto e una poesia di commento!
Ma non sei solo tu, l'autunno rende poetici un pochino tutti..
Grazie di aver scambiato con noi queste foto e queste riflessioni.

Siamo adolescenti. Col bisogno di emanciparci dalla natura che è la nostra madre. Quando avremo la maturità per cominciare a occuparci di lei?
Torna all'inizio della Pagina

Albisn
Utente Senior


Città: Seregno
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


3775 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 novembre 2014 : 10:50:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di puckie:

Accidenti Picus una poesia di foto e una poesia di commento!


Vero! [ma non c'è una faccina contenta che applaude?]

Attendo i prossimi post...

Ciao
Alberto

Modificato da - Albisn in data 12 novembre 2014 10:51:46
Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 novembre 2014 : 21:31:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
rieccomi con una foto estiva dell'oasi( 05/08/2014 ). Il temporale incombeva come si nota dal fondo panoramico ; il campo di erba medica era quasi completamente ombreggiato il salice solitaìrio aveva perso un ramo sotto la spinta furiosa del vento e tutto era pronto per la grande cascata d'acqua che poi sarebbe avvenuta. Qui in collina la pioggia in estate è piuttosto scarsa ci sono spesso molte nubi ondivaghe e cirri che sembrano addensarsi in un vortice piovoso ma poi il vento li disperde lasciando il cielo terso e luminoso. luci ed ombre che riflettono la stessa intensità delle colline sempre diverse e tutte uguali nella loro ancestrale connessione. Ultimamente le piogge sono pressanti e assomigliano a quelle note delle pianure : costanti e intense anche se poi non raggiungono la densità planiziale per le nuvole sempre piuttosto basse per l'altimetria. Mutevoli colline che riflettono anche gli umori. Salutissimi a puckie e albism alias Alberto Alla prossima sperando che nevichi nel frattempo ...

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
96,02 KB

Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 dicembre 2014 : 14:17:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
la neve è arrivata ma si è fermata a qualche Km di distanza . Non fa abbastanza freddo anzi rispetto alla pianura in alcuni momenti della giornata i gradi sono più elevati. Molto razionale il tempo se non fosse l'uomo con i suoi sconquassi a deciderlo. Ora dall'oasi si vedono sul fondo le montagne imbiancate, spolveri di neve candidi che coprono gli spiazzi erbosi lasciando scoperte le alberature dove la nevicata non ha attecchito. Il Calenzone , il grande monte frontale è ancora verde colorato dalle aghifoglie prima zona ad orizzonte montano dalle caratteristiche morfologie. In effetti qui si vive ai confini dei livelli altimetrici : volgendo lo sguardo a nord le colline calde e umide si scontrano con le alte fisionomie delle propaggini appenniniche tipiche : un esempio scheamtico di rappresentazione ambientale e geografico delle sopraelevazioni.
la foto ritrae un picchio rosso minore m. posato nell'atteggiamento tipico dei picidi su una pianta di Prunus malheb. Sino a poco tempo fa questo picchio era discretamente comune sopratutto nei boschetti dove sussistevano piante seccate e marcescenti ma da qualche anno si è fatto scarso .In inverno addirittura mi beavo di qualche avvistamento particolare ma ora se ne vedo 1 è già molto. anch'essi sono entrati nella nicchia dei sopravvissuti . Luigi

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
234,33 KB



Torna all'inizio della Pagina

red backed shrike
Utente Senior


Città: Albareto
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


1266 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 13 dicembre 2014 : 18:48:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di picus:
. anch'essi sono entrati nella nicchia dei sopravvissuti .


Come Noi del resto

Maurizio

Quì dove mi sono trasferito da Brescia...fortunatamente (ma non per le vittime) i cacciatori preferiscono i Cinghiali..

Il dolore è forse ciò che fa più fortemente esprimere gli artisti
-J.F.Millet-
Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 dicembre 2014 : 23:58:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Eccolo l'inverno improvviso e gelido si è presentato con la sua neve soffice e abbagliante. Ora il tramonto si è allungato e i riflessi accentuano le ore del giorno carpendo momenti preziosi di luce che le sere si erano accorpati. Non ne è caduta molto ma quella rimasta abbarbicata sugli alberi e i campi per il freddo intenso sembra destinata restare stabilmente come impronta di un periodo termico usuale. Gli uccelli sono un pò frastornati non erano abituati e si vedono un pò dappertutto svariare tra cespugli folti e chiazze erbose scoperte infilarsi in qualche nicchia dove scovare qualche seme o germoglio avvizzito. Se la cavano meglio i turdidi che nutrendosi di bacche in questo periodo trovano nei fruttuosi biancospini e prugnoli il loro nutrimento sostanzioso. Ma il freddo è intenso e la neve troppo drastica seleziona decisamente le pretese e le forze delle specie ornitiche meno dotate. Anche la volpe sembra patire oltremodo questo manto deciso e suo malgrado girovaga per l’oasi alla ricerca di qualche bacca cresciuta bassa o qualche mela da scovare sul terreno. Astori e poiana guardano occulti il paesaggio attenti alle prime debolezze.

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
208,32 KB
Luigi




Torna all'inizio della Pagina

puckie
Utente Senior


Città: Borgosesia
Prov.: Vercelli

Regione: Piemonte


4795 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 31 dicembre 2014 : 12:41:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Eeh sì Luigi, il Generale Inverno reclamerà le sue vittime..
..per il momento tu hai fatto un bel ritratto al rapace!
E hai descritto anche con dovizia la situazione.
Bravo.
Ciao.

Siamo adolescenti. Col bisogno di emanciparci dalla natura che è la nostra madre. Quando avremo la maturità per cominciare a occuparci di lei?
Torna all'inizio della Pagina

Albisn
Utente Senior


Città: Seregno
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


3775 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 31 dicembre 2014 : 19:28:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Qualche mangiatoia? Facciamo tanti danni alla natura che qualche volta possiamo provare a rimediare un poco, magari quando c'è la neve.

Complimenti a auguri all'oasi e a te.
Alberto
Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 gennaio 2015 : 00:55:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
189,98 KB
mangiatoie ? Ce ne sono 2 per cince e picchi e le altre cibarie sono comunque distribuite equamente in base alle varie abitudini e necessità però quando la neve arriva improvvisa conviene attendere che smetta per impedire che le varie mangiatoie non siano ricoperte in breve. In tali frangenti si notano le abitudini spaesate degli uccelli ( la nota precedente si riferiva a quel periodo ).
ciao Alberto

Torna all'inizio della Pagina

DRAKE
Utente Senior


Città: CESANO BOSCONE
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1457 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 gennaio 2015 : 11:47:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao aspettando la primavera, sarebbe meglio aprile o maggio x poter venire a fotografare Orchidee?
si potrebbe fare un giorno settimanale sperando nel bel tempo , se tu fossi disponibile, sai anche dove si possono trovare? ci sentiamo in marzo se sei d'accordo.
la zona è bellissima e sicuramente ci renderebbe felici io e alcuni amici del Botanico e G.I.R.O.S.
grazie di avercela mostrata.
intanto un augurio di Buon anno 2015


Cesare Astori

Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 gennaio 2015 : 10:55:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Un picchio verde su un tronco vetusto di salice bianco lasciato volutamente decomporre per favorire la microfauna dipendente . Il salice bianco fino a pochi anni fa , tra queste colline , veniva utilizzato per la produzione di legna e accessori agricoli ed edili . Ora restano solo vecchi tronchi marcescenti sparsi casualmente su qualche crinale o pendio dove è difficile estirparli oppure per abbandono agricolo immersi in qualche boschetto di prugnoli indistricabili. Resti antichi di un'agricoltura operosa quanto faticosa che lascia sempre meno tracce. I miei saluti a tutti
Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
297,44 KB

Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 gennaio 2015 : 17:22:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Lombardia Provincia: PV Comune: Zavattarello Localitŕ:Carmine
le gazze sono in espansione ovunque in Italia . Specie commensale di notevole adattamento la si trova anche nelle sone urbanizzate come in quelle coltive e periferiche urbane . Là dove invece la natura è vitale e l'ecosistema ancora complesso occupa un posto meno prominente ed è sottoposta a calmierazione per predazione. Come nel caso dell'oasi dove non si riproduce ed è occasionalmente presente solo nei periodi nvernali.In effetti qui ci sono astori per tutto l'anno e la gazza rappresenta una preda piuttosto ambita considerata la stazza e la scarsa disinvoltura nel volo di fuga. Nella foto una posa per tre in fase ritrattistica . ...

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
291,93 KB

Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 febbraio 2015 : 19:51:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Lombardia Provincia: PV Comune: zavattarello Localitŕ: Carmine Bivio
La più recente nevicata quella della settimana scorsa.Neve abbondante dapprima caduta lievemente poi sempre più fitta molto simile alla rituale pioggia per intensità ma ghiacciata e solida; così per un intero giorno e come un velo trasparente si stabilizzava sul terreno e piante disegnando la sua tipica veste bianca .In seguito si fece più graduale spaziando i fiocchi che però si facevano più ampi e farinosi tanto che in breve i disegni nitidi della vegetazione scomaparivano sempre più nitidamente sotto la sua invadenza. Tronchi e cespugli sempre più scheletrici e vaghi si perdevano nel paesaggio che si spalmava su ogni contrazione naturalistica appiattendone le forme sempre meno evidenti impegnate a sorreggerne il peso. Sembrava un paesaggio dimenticato avulso dalle sue peculiarità sparito nei disegni monotoni e sintetici della coltre dove silenzio e nubi proteggevano il suo incedere possente. Luci vaghe filtrate rifletevano la presenza degli spazzaneve che faticosamente lastricando l'asfalto di ghiaccio ammassavano sui fianchi stradali metri di neve che a sua volta veniva subito ricoperta da altra fresca. Tre giorni di neve dapprima affascinante nel suo pallido chiarore poi opprimente e problematica che racchiudeva in poche sensazioni la rituale quotidianità con i suoi ritmi intensi.
Luigi

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
275,76 KB

Torna all'inizio della Pagina

greenmission
Utente Junior

Città: Iglesias
Prov.: Carbonia Iglesias

Regione: Sardegna


34 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 marzo 2015 : 08:26:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
fantastica immagine,pennellata d'autore
ciao
Francesco

Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 marzo 2015 : 13:15:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Lombardia Provincia: PV Comune: Zavattarello Localitŕ: Carmine Bivio
la zona a sud ha franato portandosi giù anche un pezzo di recinzione prorpio in un punto delicato dove ci passa anche la linea elettrica per Zavattarello. Quelli dell'enel ci tanno lavorando ma con la rete abbassata alcuni ne hanno approfittato e come da foto alcuni daini che hanno scelto di brucare nella zona più fredda quella del pianoro in discesa insieme con i caprioli che però non hanno gradito essendosi appartati . I daini sono quelli della Rocca de Giorgi una riserva limitrofa frequentata da molti cacciatori danarosi quelli delle battute facili e con finale acclamato con foto safari. tristezza. comunque ora sono dentro e forse ci resteranno finchè l'erbetta sarà tenera e morbida poi con un salto di qualità scavalcheranno la rete e si esibiranno nei dintorni come hanno sempre fatto . ora ci si gode questa bellissima intrusione con gufo di palude in un breve passaggio casuale già perchè da queste parti è piuttosto raro ma quando ci viene diventa un abituèe pure luiLuigi

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
283,71 KB

Torna all'inizio della Pagina

red backed shrike
Utente Senior


Città: Albareto
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


1266 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 marzo 2015 : 18:23:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E' proprio un bel sito
Assomiglia molto a casa
..sugli adepti di Diana non mi esprimo

Maurizio

Il dolore è forse ciò che fa più fortemente esprimere gli artisti
-J.F.Millet-
Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 marzo 2015 : 11:11:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
vero tutta la linea appenninica fino alla Romagna si assomiglia sia per morfologia che per impronta vegetazionale e meteorologica. A volte nelle diverse località pare di ritrovarsi poco distante e se non fosse per gli effetti geografici non si sentirebbe neppure la " nostalgia ". Anche quando gli ambienti vengono modificati per coltivazione o forestazione hanno sempre un pò di casereccio come se oltre alla forma quello che diviene immutabile ti appartenesse .Una sorta di interiorizzazione del territorio che la dimensione non riesce a scalfire : stessa aria , clima ,cielo e derivati come le nuvole che ammantano basse le alture e simili a nebbie piovviginose ti impediscono di vedere a pochi metri. Dal Carmine dove mi trovo al Faiallo o Castelnuovo ne monti ecc. antichi paesaggi dagli orizzonti e colori. Qui intanto la primavera latita, meno sole che in passato e temperatura sin troppo fresca per essere stagionale, persino le viole e le primule se ne sono accorte tanto che le loro corolle appaiono socchiuse e un pò afflitte . Intanto immetto la foto dell'ultima nevicata dove col paesaggio disadorno la neve arrampicata sulle piante e in parte sui tronchi rende l'immagine piuttosto glaciale.Ciao saluti torrileggianti

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
274,26 KB

Torna all'inizio della Pagina

red backed shrike
Utente Senior


Città: Albareto
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


1266 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 marzo 2015 : 23:47:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ora che finalmente la primavera sembra aver fatto capolino...
posso inviare,per rispondere alla tua,questa immagine di un luogo di
sosta e ristoro per volatili...

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
162,35 KB

Maurizio

Il dolore è forse ciò che fa più fortemente esprimere gli artisti
-J.F.Millet-
Torna all'inizio della Pagina

picus
Utente Senior

Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


954 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 marzo 2015 : 11:41:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite
Nazione: Italia Regione: Lombardia Provincia: PV Comune: Zavattarello Localitŕ: carmine Bivio
Caro Maurizio l'albero contorto che racchiude il panorama piace. La neve arrampicata sui tronchi e l'atmosfera soffice della neve richiamano come predetto il classico appennino nordico : ogni luogo diverso intrinseco di uguaglianza. Qui ci sono accenni primaverili finalmente sono fioriti i prugnoli , i biancospini hanno gettato le prime foglioline tenui e un velo lieve del riverbero dei prati ammanta il paesaggio . verrebbe da dire muoviti primavera non se ne può più di legna nella stufa ,pioggia fredda e scarpe infangate. ma la primavera la si sente coi canti e i migratori come ben sai . le date sono statistiche . Forse un giorno o 2 o 3 ma con la gemmazione eccoli arrivare . Il primo quest'anno è stato il torcicollo e neanche a dirlo s'è messo di fronte al suo buco storico quello delle cince che poi hanno cambiato luogo. Canta in continuazione dalla sua zona poi si allontana e smette ; ogni evento al suo posto meglio non rischiare concorrenze sleali. Poi il codirosso ,anzi due , sono in canto ed abito perfetto e sempre alla ricerca di ragnetti e piccoli insetti che scoprono perlustrando a modo loro il terreno.
A volte saltellano sul prato e becchettano voracemente : li ho visti fare così con le formiche ... quando il cibo scarseggia. Gli altri già da un pò cantano : tottavilla,strillozzo, zigolo nero ;quest'ultimo canta tutto l'anno un trillo confondibile con quello del luì bianco sempre attento e schivo a volte stranamente confidente a seconda del periodo e fame ( ? ). Alla prossima dal mio locus montano.

In allegato la foto della chicca locale :la Quercus crenata di circa 250 anni creciuta nel bosco di roverelle. Al centro si nota per la sua chioma sempreverde anche se in questo caso è piuttosto ridotta per l'eccesso di ombrosità delle piante vicine.Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
295,52 KB

Torna all'inizio della Pagina

red backed shrike
Utente Senior


Città: Albareto
Prov.: Parma

Regione: Emilia Romagna


1266 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 aprile 2015 : 16:16:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Visto il tema Querce...una delle mie Farnie.Immagine con neve,anche perchè
domani è prevista...

Immagine:
Oasi naturalistica del Carmine
210,14 KB

Auguri di Buona e serena Pasqua
maurizio

Il dolore è forse ciò che fa più fortemente esprimere gli artisti
-J.F.Millet-
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 5 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,66 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net