testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Coleoptera e Strepsiptera
 Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Velvet ant
Moderatore


Città: Capaci
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


3767 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 luglio 2006 : 15:56:16 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Hexapoda Ordine: Coleoptera Famiglia: Melolonthidae Genere: Polyphylla Specie:Polyphylla ragusae
L'incontro con la Polyphylla ragusae è sempre per me un momento emozionante.
Questo Melolontide endemico di Sicilia, certamente fra i coleotteri più grandi (25-35 mm.) e vistosi della fauna italiana, mi ha sempre colpito per la sua bellezza e per le sue abitudini crepuscolari, ancora più evidenti che nell'Anoxia orientalis.
Strettamente legata agli ambienti dunali sabbiosi, questa specie ha visto di anno in anno diminuire le proprie popolazioni, parallelamente alla scomparsa o al degrado degli ambienti prediletti.
Così nelle località costiere sabbiose della Sicilia settentrionale, dove un tempo era presente con colonie più o meno numerose, oggi è quasi totalmente scomparsa.
Fortunatamente ne sopravvivono popolazioni consistenti nella Sicilia meridionale, anche se molto discontinue e isolate.
E in queste spiagge sono andato a cercarla per potere mostrare anche a voi questo gioiello dell'entomofauna sicula.







Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 Ambiente di volo della Polyphylla ragusae, ore 20:00








Come per le Anoxia spp. il volo ha inizio al crepuscolo, anzi è ancora più spostato in avanti.
Così, per questo secondo appuntamento al buio, il conto alla rovescia arriva fino alle 20,45 - 20,50 (minuto più, minuto meno), quando ormai la visibilità è estremamente ridotta.







Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 Un'ultima foto alle dune, prima che cali il buio







I maschi effettuano un incessante volo radente al suolo alla ricerca delle femmine che, al contrario, hanno un volo meno attivo e subito vanno a posarsi alla base della vegetazione psammofila, in attesa.
A quell'ora, con una visibilità ormai ridotta solo a qualche metro, viene più in aiuto l'orecchio che l'occhio: il ronzio che soprattutto i maschi emettono in volo, si percepisce chiaramente nel silenzio circostante e permette, magari aiutati da una torcia, di individuarli.
Molto caratteristico è anche lo stridio di questi bei coleotteri quando si sentono in pericolo, per esempio se li si afferra con le dita.
L'altra sera diversi maschi volavano intorno al lume che avevo portato con me per illuminare la strada del ritorno.
Infatti la P. ragusae è, purtroppo per lei, fortemente attratta dalle luci artificiali.
Dico purtroppo perchè questo la porta ad avvicinarsi ai lampioni che illuminano i numerosi centri abitati, sparsi senza tregua e senza criterio su tutta la costa meridionale siciliana.
L'accoglienza loro riservata dalle popolazioni locali non è certo, come è facile immaginarsi, delle migliori.
Ma sono soprattutto le automobili a farne strage!
Quando ormai era totalmente buio ed ero sulla strada del ritorno, ho contato sull'asfalto, in un tratto di poche centinaia di metri, decine di individui.
Erano giunti in volo dalle dune circostanti attratti dall'illuminazione stradale, e molti di loro avevano concluso la propria esistenza miseramente schiacciati dalle auto di passaggio.






Eccovi allora il maschio, con le caratteristiche lamine del ventaglio antennale, dilatate e fortemente arcuate (il maschio era già stato postato nel forum qui da Giuseppe (salamandre) e qui da Paolo):



Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 








Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 







E questa è invece la bellissima femmina, un po' meno slanciata, con le antenne leggermente clavate all'estremità e le tibie anteriori dentate lungo il bordo esterno:







Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 








Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 








Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 




Lungo le coste della Sicilia orientale vive una sottospecie distinta, la Polyphylla ragusae aliquoi, caratteristica per la diversa distribuzione della squamosità chiara elitrale.





Alla Polyphylla ragusae è legata un'incredibile vicenda umana tutta siciliana, dal sapore vagamente pirandelliano, realmente accaduta alla fine dell'800.
Se avrete la voglia e la pazienza di leggerla, la troverete sul prossimo numero del Magazine.









Marcello


Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia
 

Modificato da - Velvet ant in Data 01 luglio 2006 20:35:17

Gioquita
Utente Senior


Città: Mattinata
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


2239 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2006 : 16:59:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
STUPENDE IMMAGINI
ECCEZIONALIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Giovanni
Link
Torna all'inizio della Pagina

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2006 : 17:22:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Eccezionale! Quanto adoro i tuoi "racconti entomologici", sempre un'emozione nuova.

Sarah


Polyphylla ragusae, il più bel melolontide di Sicilia Lynkos - attraverso altri occhi
Torna all'inizio della Pagina

alfadur
Utente V.I.P.


Città: macerata
Prov.: Macerata

Regione: Marche


302 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2006 : 17:23:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ma quante ne sai?
sei un grande!

"Viviamo separati
e facciamo cose diverse,
ma eguale è il nostro destino."

Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 luglio 2006 : 11:03:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
bellissime Marcello
Carlo
Torna all'inizio della Pagina

EffeCi
Utente Senior


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


2668 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 luglio 2006 : 15:35:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
...spettacolare come sempre, Marcello...

--------------------------------------
Dubito, ergo sum.
Torna all'inizio della Pagina

Carabus
Utente Senior


Città: Sciara
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


831 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 luglio 2007 : 21:12:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rivango questo splendido post del nostro marcello per raccontarvi quel chi mi è accaduto qualche giorno fa.
Ero uno degli animatori ad un campo wwf per bambini dalle parti di Porto Palo (Ag), per intenderci a pochi passi dalla nota Selinunte e dalla foce del fiume Belice.
una sera decidiamo di andare a far due passi e contemplare il sole che moriva sul fiume.
ad un certo punto mi ricordo di questo post che mi aveva parecchio interessato e delle parole di Marcello:
"le Polyphylla escono alle 8:45 in punto e smettono di ronzare neanche mezz'ora dopo...."
Racconto quindi ai bambini dell'importanza delle dune per le piante che vi vivono e per gli animali che ospitano (fra l'altro abbiamo anche incontrato lo splendido Scarites buparius) e di questo splendido insetto puntuale come uno svizzero .
Oddio un pò ho bluffato perchè non l'avevo mai incontrato quest'insetto nè ero convinto che si presentasse giusto questa sera....
ad un certo punto sentiamo un ronzio forte e una palla vibrante volare sgraziata e posarsi su una canna e poi altre e altre ancora.....
guardiamo l'orologio, 8:45 in punto.....
I bimbi che pensavo li prendessi in giro guardano ammirati questi splendidi insetti .
Sono convinto che nemmeno un elefante che facesse le capriole li avrebbe incuriositi di più....
Il giorno dopo, il giorno della partenza, chiediamo come consuetudine cosa sia piaciuto di più.
E' stato strano sentirsi rispondere da alcuni bambini il cui ideale di "animale" là dove non si limitasse ai pokemon si esauriva con bestie africane da documentario televisivo "le Polyphylla....."
Peccato non averle potuto fotografare ma mi ridaranno la macchina, prima o poi.....

siculi saluti!
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,37 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net