testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Chilostoma cingulatum nicatis (Costa, 1836)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1612 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 ottobre 2010 : 22:16:13 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Gastropoda Famiglia: Helicidae Genere: Chilostoma Specie:Chilostoma cingulatum nicatis
Riguardando la checklist di NM e lavorando sulla tabella dei Chilostoma cingulatum, mi sono accorto che non è ancora stato presentato il Chilostoma cingulatum nicatis del locus typicus ma solo la popolazione di Fara S. Martino che si trova nell'altro versante della Maiella: QUI
Questi sono alcuni esemplari della Gola dell'Orfento e misurano circa 18-20 mm

C. cingulatum nicatis:
Chilostoma cingulatum nicatis (Costa, 1836)

Quando li avevo trovati la situazione mi era apparsa molto tragica, sulle pareti non ho trovato nessun esemplare vivo ma solo gusci morti fortunatamente freschi.

Vittorio


"La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca." (M.Heidegger)

Modificato da - Subpoto in Data 20 ottobre 2010 22:50:24

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8927 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 ottobre 2010 : 22:49:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La specie una volta comunissima nelle Gole dell'Orfento si è estremamente rarefatta con la siccità degli anni scorsi,destino comune a molte specie Appenniniche che ora si possono trovare in numero molto limitato in qualche area rifugio.
Chilostoma cingulatum probabilmente in Appennino è una specie relitta di periodi freddi,infatti ha un areale molto frazionato limitato a gole umide e montagne oltre 2000 m.
Le piogge degli ultimi due anni hanno consentito ad alcune popolazioni di riprendersi anche se siamo molto lontani dai livelli di qualche anno fa.
La variabilità di colore e di forma in singole popolazioni come si vede nel post linkato rende molto difficile una caratterizzazione delle diverse sottospecie appenniniche anche se essendo popolazioni isolate presenteranno sicuramente una diversità genetica.




La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3139 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 giugno 2012 : 18:33:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A distanza di quasi due anni mi riallaccio a questo post poichè ieri ho fatta una breve ma bellissima escursione nella valle dell'Orfento dove ho potuto rilevare che la specie non può dirsi davvero comunissima, io nel tragitto che ho percorso ho rinvenuti viventi solo quattro adulti oltre ad alcuni giovani, mentre a terra ve ne erano alcuni abbastanza freschi ma solo in pochi ristretti punti.
Ne ho fotografati due che sembrano avere effusioni fra loro ma è solo casuale in quanto li ho posizionati io vicini per poterli fotografare.
La loro vivacità era notevolissima, forse perchè in piena attività a causa della pioggia e dell'umidità generale.
Immagine:
Chilostoma cingulatum nicatis (Costa, 1836)
131,72 KB

Ale


"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2102 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 giugno 2012 : 19:35:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Tiro un leggero sospiro di sollievo! Grazie per la bella foto,

fern



Il n'y a de petit dans la Nature que les petits esprits.
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8927 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 giugno 2013 : 00:54:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Aggiungo alcune foto di Chilostoma cingulatum abbruzzesi che potrebbero appartenere alla sottospecie nicatis.

Il primo esemplare proviene dalle gole di Fara San Martino, l'ambiente è più secco di quello delle Gole dell'Orfento da cui proviene il tipo.

Chilostoma cingulatum cf nicatis Fara S. Martino
Chilostoma cingulatum nicatis (Costa, 1836)

Chilostoma cingulatum cf nicatis Fara S. Martino
Chilostoma cingulatum nicatis (Costa, 1836)


Molto simile a nicatis presenta uns costolatura più evidente dovuta probabilmente ad un ambiente più secco.

Al secondo esemplare proviene dalla Cascata delle Ninfe presso La Camosciara, nei monti al confine tra Lazio ed Abruzzo,un'area faunisticamente diversa da quella della Maiella.



C. cingulatum La Camosciara
Chilostoma cingulatum nicatis (Costa, 1836)

C. cingulatum La Camosciara
Chilostoma cingulatum nicatis (Costa, 1836)


L'aspetto è un po' diverso da quello di Fara, meno rugoso ma vive in ambiente molto più umido. Le dimensioni di entrambe le popolazioni sono piuttosto contenute, 1,9 cm per entrambi gli esemplari.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,41 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net