testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Argomenti di Entomologia generale
 Primi passi per riconoscere i bruchi
 Regolamento da sottoscrivere per partecipare alla discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 4

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


12862 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 aprile 2006 : 12:03:17 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Visto che siamo entrati nella stagione in cui abbondano i bruchi, qualche precisazione sulla morfologia per riconoscerli (primi passi...). Innanzitutto, le zampe: la larve dei lepidotteri hanno tre paia di zampe "vere" e un numero variabile di false o pseudo zampe, tanto che le principali conformazioni sono le seguenti:

3 4 1 (3 coppie di vere zampe, 4 coppie di false zampe addominali e 1 coppia di false zampe anali)

la maggior parte dei bruchi: tutte le diurne, e la maggior parte delle "notturne" (gli Arctiidae, Lasiocampidae, Saturniidae, Sphingidae, Zygaenidae, Lymantriidae, quasi tutti i Noctuidae, molti Notodontidae...)

Sphinx ligustri (Sphingidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Argynnis paphia (Nymphalidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Drymonia ruficornis (Notodontidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Cucullia verbasci (Noctuidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Notodonta dromedarius (Notodontidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

quest'ultima ha un paio di false zampe anali funzionali, che però di solito vengono tenute sollevate

3 1 1 (3 coppie di vere zampe, 1 coppia di false zampe addominali e 1 coppia di false zampe anali)

tutti i geometridi (Geometridae)

Angerona prunaria (Geometridae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Erannis defoliaria (Geometridae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

con la sola eccezione della sottofamiglia delle Archiearinae (3 specie in Europa), che rientra invece nella conformazione tipo 3 4 1

Archiearis notha (Geometridae), foto di Philippe Mothiron
Primi passi per riconoscere i bruchi

3 2 1 (3 coppie di vere zampe, 2 coppie di false zampe addominali e 1 coppia di false zampe anali)

Quasi tutti i rappresentanti della sottofamiglia delle Plusiinae dei Noctuidae

Chrysodeixis chalcytes (Noctuidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Autographa gamma (Noctuidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

3 4 0 (3 coppie di vere zampe, 4 coppie di false zampe addominali e nessuna coppia di false zampe anali)

Due gruppi distinti: la sottofamiglia delle Stauropinae della famiglia Notodontidae e i Drepanidae (Drepaninae); in entrambi i taxa le false zampe anali si sono trasformate in appendici non più atte alla deambulazione

Cerura vinula (Notodontidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Stauropus fagi (Notodontidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Dicranura ulmi (Notodontidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Harpyia milhauseri (Notodontidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Watsonalla binaria (Drepanidae)
Primi passi per riconoscere i bruchi

Se poi le false zampe addominali sono più di 4, allora quello che avete davanti non è un lepidottero, ma probabilmente un imenottero...




Primi passi per riconoscere i bruchi Paolo Mazzei

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17632 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 aprile 2006 : 12:08:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bellissimo Paolo. Un post da mettere fra i segnalibri o addirittura stampare per aver sempre sotto mano. Grazie .


Sarah


Primi passi per riconoscere i bruchi Lynkos - attraverso altri occhi
Torna all'inizio della Pagina

Gioquita
Utente Senior


Città: Mattinata
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


2239 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 aprile 2006 : 12:13:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
stupende immagini di bruchi: a me fanno un pò ....
comunque interessante la tua "lezione" - cerco di sapere e conoscere tutto il mondo della Natura.
Link

giovanni
Torna all'inizio della Pagina

Seraph
Moderatore


Città: Torino
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


4787 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 aprile 2006 : 16:52:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie, le foto splendide, le lezioni utilissime!

Ale
Torna all'inizio della Pagina

volpenera
Utente Senior


Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


666 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 aprile 2006 : 21:08:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Seraph:

Grazie, le foto splendide, le lezioni utilissime!

Ale


che bello Paolo, grazie, lo stampo di sicuro!
salutoni Daniela

"...invano tentiamo di ricondurre al conosciuto la variegata difformità naturale..."
Torna all'inizio della Pagina

Salvatore Caiazzo
Moderatore


Città: Monteveglio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


3994 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 aprile 2006 : 21:44:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ecco, questo proprio ci mancava, ottimo Paolo! Domanda: se trovo un bruco sotto un sasso, o sul marciapiede di casa, come faccio a capire di cosa si nutre?

Siamo parte della natura - Salvatore

Modificato da - Salvatore Caiazzo in data 04 aprile 2006 21:45:17
Torna all'inizio della Pagina

pierlu
Utente Senior


Città: La Maddalena
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


1341 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 giugno 2006 : 11:08:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bel lavoro Paulo e stupende foto.
tornero presto anche qui ,ma in questo periodo le conchiglie mi assorbono tutto il tempo e con la connessione lenta ci vuole troppo a spaziare per i forum.

Un saluto a tutti e buona giornata
PIerlu
Torna all'inizio della Pagina

Alberto Gozzi
Moderatore


Città: Trento
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


22366 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 giugno 2006 : 19:14:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
...mamma mia...

...cosa mi sono perso in aprile !!!!!! ....


grande,Paolo e grazie..............................alberto

albertotn 1


Torna all'inizio della Pagina

Penelope
Utente V.I.P.


Città: Milano

Regione: Lombardia


378 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 giugno 2006 : 22:05:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
...mamma mia...

...cosa mi sono perso in aprile !!!!!! ....


grande,Paolo e grazie..............................alberto

albertotn 1


Vale anche per me! Dov'ero? Molto interessante. Grazie Paolo




Giorgia
Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Mazza
Utente Senior


Città: Monte Carlo


2410 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 06 giugno 2006 : 19:09:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Veramente interessante. Bellissime foto !

Giuseppe Mazza

Link
Torna all'inizio della Pagina

frenck
Utente nuovo


Città: carovigno
Prov.: Brindisi

Regione: Puglia


8 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 10 giugno 2006 : 22:00:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

in tanti possono fare danno


i bruchi della Lymantria dispar, defogliatori delle querce, hanno attaccato la lecceta di Torre Guaceto, mangiando tutte le foglie! mi chiedo quali saranno le conseguenze per gli alberi


franco
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


12862 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 giugno 2006 : 22:20:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La Lymantria dispar defoglia non solo le querce, ma anche la maggior parte delle altre latifoglie; di solito, in equilibrio con i suoi numerosi predatori, non fa danni importanti, ma in certi anni ci sono vere e proprie esplosioni di questa specie, con conseguenze a volte gravi per le piante attaccate



Primi passi per riconoscere i bruchi Paolo Mazzei
Torna all'inizio della Pagina

frenck
Utente nuovo


Città: carovigno
Prov.: Brindisi

Regione: Puglia


8 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 12 giugno 2006 : 13:16:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
[h1]la Lymantria dispar a Torre Guaceto
Primi passi per riconoscere i bruchi

Immagine:
Primi passi per riconoscere i bruchi
146,66 KB

Immagine:
Primi passi per riconoscere i bruchi
150,5 KB

Immagine:
Primi passi per riconoscere i bruchi
152,58 KB

Immagine:
Primi passi per riconoscere i bruchi
128,44 KB

franco
Torna all'inizio della Pagina

Pulce
Utente Junior


Città: Chiaravalle
Prov.: Ancona

Regione: Marche


30 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 luglio 2006 : 14:23:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


Immagine:
Primi passi per riconoscere i bruchi
178,49 KB

é una L3 di Acherontia atropos vero?!
Torna all'inizio della Pagina

Pulce
Utente Junior


Città: Chiaravalle
Prov.: Ancona

Regione: Marche


30 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 luglio 2006 : 14:28:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ps l'ho salvato ieri da una anziana signora che non lo voleva proprio sul suo ulivo...ora è in un mio terrarietto e mangia beato il suo ramoscello...che dite lo lascio subito o gli dò il substrato per farlo impupare e quando è pronto per lo sfarfallamento lo libero?! Magari gli dò più chances di sopravvivenza se lo tengo alla larga da insetticidi e predatori, poi ovviamente lo libererò nel suo territorio dove è giusto che stia. che ne dite voi del forum?!

Modificato da - Pulce in data 04 luglio 2006 14:47:54
Torna all'inizio della Pagina

Pulce
Utente Junior


Città: Chiaravalle
Prov.: Ancona

Regione: Marche


30 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 luglio 2006 : 14:32:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vi prego consigliatemi...sono indecisa, magari dovrei lasciarlo subito su un altro albero e lasciare che la natura e la selezione naturale facciano il loro corso...però un contadino che lo schiaccia con la scopa non ha molto a che vedere con la selezione naturale. Non so...certo è che mi sono informata su come allevarlo fino allo sfarfallamento in caso fosse opportuno farlo...poi lo lascerò volare libero non appena sarà in grado di farlcela
Torna all'inizio della Pagina

Fitz
Utente Senior


Città: Carbonia
Prov.: Carbonia Iglesias

Regione: Sardegna


1488 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 luglio 2006 : 14:58:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Come al solito mi ero perso anche questo post

Nozioni che ovviamente saranno di grande aiuto per dare un nome ai bruchi che, spero, di incontrare numerosi nelle mie escursioni.

Da qualche anno la Limantria sta proliferando nel Sulcis-Iglesiente in maniera esagerata, attaccando soprattutto le quercie da sughero e quindi creando notevoli danni sia per l'ecosistema naturale che per chi vive col prezioso materiale sugheriero.

Asibiri da Fitz

Gli alberi sono le colonne del mondo, quando tutti gli alberi saranno tagliati il cielo cadrà sopra di noi (proverbio indio)

Primi passi per riconoscere i bruchi
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


12862 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 luglio 2006 : 14:59:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io continuerei ad allevarlo: è un bel bruco di sfinge testa di morto (Acherontia atropos), puoi continuare a dargli l'ulivo, ma anche ligustro, gelsomino, stramonio, patata e moltissime altre piante; tra poco cambierà colore, diventando leggermente violetto, e comincerà a passeggiare velocemente nel contenitore. Prepara una scatola da scarpe con, sul fondo, almeno dieci centimetri di terra/sabbia ben asciutta (falla asciugare prima al sole), mettici sopra uno strato di scottex e, quando il bruco smette di mangiare e comincia a passeggiare, mettilo nella scatola, spruzza qualche goccia d'acqua sullo scottex, mettici anche un ramoscello fresco della pianta che usavi (non si sa mai, ti fossi sbagliata e stesse ancora mangiando...), e chiudi il coperchio.

Non preoccuparti, respirerà benissimo: dopo un paio di giorni solleva il coperchio, il bruco dovrebbe essersi interrato. Non smuovere la terra assolutamente, lascia tutto così com'è, tieni la scatola dentro casa e non al sole diretto, tra una settimana potrai prendere la pupa per poi assistere allo sfarfallamento e liberare l'adulto, ma ne riparliamo...



Primi passi per riconoscere i bruchi Paolo Mazzei
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


12862 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 luglio 2006 : 15:01:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Hexapoda Ordine: Lepidoptera Famiglia: Erebidae Genere: Catocala Specie:Catocala nymphagoga
Primi passi per riconoscere i bruchi

Precisazione : non è una Lymantria dispar, ma una Catocala nymphagoga (Noctuidae)



Primi passi per riconoscere i bruchi Paolo Mazzei

Modificato da - Holly in data 01 gennaio 2015 21:32:07
Torna all'inizio della Pagina

Pulce
Utente Junior


Città: Chiaravalle
Prov.: Ancona

Regione: Marche


30 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 luglio 2006 : 15:07:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Scusa la domanda, ma perché il coperchio di cartone e non una retina? per tenere L'umidità? Ps c'è una proporzione precisa per miscelare terra e sabbia?! Devo creare un terreno scioltoe soffice o abbastanza compatto?!
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


12862 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 luglio 2006 : 15:48:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il terreno è meglio che sia sciolto e soffice, il bruco deve costruirsi una "camera" pupale e così fa meno fatica...

Il coperchio puoi anche sostituirlo con una retina, l'umidità deve comunque essere bassa, come preferisci, ma anche il coperchio chiuso (una scatola da scarpe non è certo a tenuta d'aria) va benissimo.



Primi passi per riconoscere i bruchi Paolo Mazzei
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 4 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Regolamento da sottoscrivere per partecipare alla discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,53 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net