testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   ACARI, SCORPIONI E RAGNI
 Acari
 Zecca molle del piccione (Argas reflexus)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

EffeCi
Utente Senior


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


2668 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 marzo 2006 : 16:13:30 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Zecca molle del piccione (Argas reflexus)

Zecca molle del piccione (Argas reflexus)

Per le informazioni specifiche per la specie in oggetto e quelle generali sulle zecche , vi rimando a questo link:

Link



--------------------------------------
Dubito, ergo sum.

Modificato da - vladim in Data 01 dicembre 2015 06:18:31

Velvet ant
Moderatore


Città: Capaci
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


3767 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 marzo 2006 : 16:40:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Personalmente ho avuto la spiacevole sorpresa di trovarne più di un esemplare a passeggio nelle stanze di un noto albergo al centro di Roma, che qui non posso nominare per ovvie ragioni.
Sul momento non avevo ben capito di cosa si trattasse, perchè non la conoscevo, ma avevo subito provato una sensazione istintiva poco piacevole quando ne avevo viste un paio avvicinarsi al letto dove riposava il mio figlioletto più piccolo.
Ne misi una in una provetta e tornato a casa riuscii a identificarla.
Dapprima non riuscivo a spiegarmene la presenza in quell'albergo, ma poi ricordai che, come altri hotel della zona storica di Roma, le stanze erano state ristrutturate di recente ma il palazzo era molto antico ed aveva un cortile interno a cielo aperto sul quale si affacciavano le finestre dei bagni.
Probabilmente da una di quelle finestre, rimaste momentaneamente aperte, era entrato un piccione, lasciando come ricordo queste zecche che, se non ricordo male, si rifugiano nelle crepe del legno e riescono a stare digiune anche per lunghi periodi.
Mi pare di avere letto che i centri storici di alcune città europee sono letteralmente infestati da queste zecche.
Sui rischi per l'uomo che possono derivare dalla loro puntura (gravi reazioni anafilattiche e trasmissione di agenti patogeni) vi rimando ad un interessante articolo presente sul web.


Marcello


Zecca molle del piccione (Argas reflexus)
 

Modificato da - Velvet ant in data 15 marzo 2006 16:48:56
Torna all'inizio della Pagina

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 marzo 2006 : 16:52:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Infatti, sono fra le pochissime creature viventi che producono in me una sensazione spiacevole immediata.



Sarah


Zecca molle del piccione (Argas reflexus) Lynkos - attraverso altri occhi
Torna all'inizio della Pagina

EffeCi
Utente Senior


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


2668 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 marzo 2006 : 16:58:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Credo sia una reazione perfettamente naturale verso i parassiti... persino io (nonostante la pellaccia) ho una leggera repulsione istintiva per cimici, zecche e simili...



--------------------------------------
Dubito, ergo sum.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,24 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net