Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |Tassonomia Natura Mediterraneo | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


1883 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 settembre 2009 : 16:45:27 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Gastropoda Famiglia: Chondrinidae Genere: Granaria Specie:Granaria stabilei
A Vernante, in prossimità di Limone Piemonte, su rocce lungo un sentiero che costeggia un bosco, ho rinvenuti alcuni esemplari che ritenevo appartenessero a Chondrina ma, ad un esame sotto il binoculare, mi sono fatta l'idea che possano appartenere a Granaria stabilei (Martens, 1865), gli esemplari misurano intorno ai 7mm, mi sembrano corrispondere alla descrizione di Kenney e Cameron, non sono riuscito, oltre alla illustrazione del suddetto testo, a trovare in rete foto di tale specie, nella cecklist illustrata la specie non appare.
Se chi conosce la specie conferma la determinazione, potrebbe essere inserita in cecklist e riempire un nuovo tassellino.


Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
80,36 KB


Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
90,71 KB


Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
152,54 KB


Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
111,7 KB
Saluti
Ale

Modificato da - Subpoto in Data 24 settembre 2009 18:03:08

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8361 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 settembre 2009 : 19:21:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ancora un bel colpo messo a segno da Garagolo,con le granarie mi metti in difficoltà.
La forma è più simile a Granaria variabilis (Draparnaud, 1801) che a Granaria stabili(Martens, 1865) che ha i giri più rigonfi, almeno dalle immagini di Animalbase,anche per il nome dovremo approfondire se si deve usare la grafia originale o il nome emendato e latinizzato correttamente.
Entrambe le specie sono segnalate per il Nord Italia secondo Animalbase.





La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


1426 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 settembre 2009 : 20:51:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io ne so meno ancora, ma ho trovato questo lavoro di Gittenberger, che dovrebbe aiutare. Ciao,

fern
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


1883 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 settembre 2009 : 20:56:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Sandro, non credo si tratti di G. variabilis in quanto le variabilis che ho trovate ( a pochi chilometri di distanza )sono decisamente più grandi e direi anche piuttosto diverse nella apertura boccale, nel labbro ed anche la superfice stessa è diversa, in Granaria stabili ( o stabilei) è più simile per capirsi, a quella di una Granopupa granum.
Confrontando adesso con un paio di esemplari che mi inviò Oxon come G. stabilei,( anch'essi provenienti dalla provincia di Cuneo), mi sentirei di confermare che si tratta della stessa specie.
Allego comunque, per confronto, una foto con l'esemplare della presunta stabilei ed uno di variabilis, direi che le differenze siano notevoli.


Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
90,53 KB

Cosa ne dici ?

Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


9127 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 settembre 2009 : 22:11:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
neanch'io conosco direttamente questa specie ma secondo me ale ha visto giusto
complimenti, un ritrovamento interessantissimo

ciao

ang


Altissimum planetam tergeminum observavi (Galileo)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8361 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 settembre 2009 : 22:42:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono sempre più perplesso,l'esemplare in esame non corrisponde a quelli inviati da Maurizio ed illustrati su Animalbase, quegli esemplari sono quasi sovrapponibili ai disegni di Gittemberger.
Le differenze tra gli ultimi due esemplari postati sono notevoli ma io non conosco la variabilità di queste due specie.
Penso che il parere di oxon potrebbe essere illuminante.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


1883 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 settembre 2009 : 23:29:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho fotografato due esemplari miei con al centro uno di quelli ricevuti da Maurizio ( OXON ) come G. stabilei, mi pare che, a parte una leggera variabilità fra i tre esemplari, col primo più allungato , non dovrebbero esservi dubbi sulla appartenenza ad una unica specie.
A mio parere si tratta proprio di G. stabilei


Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
146,8 KB

Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8361 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 settembre 2009 : 00:39:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L'esemplare è sicuramente diverso,la forma della bocca,l'armatura buccale inserita più profondamente,l'inserimento del labbro sulla sinistra quasi rettilineo nel campione mentre forma un'evidente curva negli esemplari di oxon,e come sempre la forma più piana dei giri.
Non so se quest'ultimo carattere sia quello che condiziona tutti gli altri provocando una spostamento di tutte le strutture.
L'esemplare è sicuramente molto interessante e proviene da molto più a nord degli esemplari di raffronto,non mi sento ne di escludere ne di confermare che appartenga a G.stabilei.
Comunque è un ottimo spunto per un interessante approfondimento su questa specie.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


1883 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 settembre 2009 : 08:55:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sandro, forse c'è un malinteso, nella foto con i tre esemplari, solo quello centrale è quello di Oxon, quello a destra e quello a sinistra del centrale di Oxon, sono esemplari che ho raccolti io insieme, uno è la forma più allungata che ho trovato, l'altro è quello più corto della mia serie , identico a quello di Maurizio, ecco perchè deduco che tutti e tre appartengano alla stessa specie nonostante le differenze, differenze che, nell'esemplare a sinistra appaiono maggiori della realtà anche per la diversa angolazione dell'esemplare, leggermente più ruotato verso sinistra.
Gli esemplari di Oxon provengono da Bossea (CN) ed i miei da Vernante (CN) che si trovano fra loro a pochi chilometri in linea d'aria e non più a nord, ma praticamente alla identica latitudine.
Con questo non posso giurare che il primo esemplare appartenga a G. stabilei anche se sono convinto che sia così, ma non mi pare sussistano dubbi fra la identità degli esemplari in centro e a destra ( quello di Oxon e l'altro mio).
Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


11762 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 settembre 2009 : 13:15:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Una zona con tanti sorpresi - anche per Limax!



"La distinction des espèces de limaces est extrêmement difficile,
et aucun zoologiste n’est encore parvenu à quelque chose
d’un peu satisfaisant sous ce rapport."
H. M. DUCROTAY DE BLAINVILLE 1823

Riassunto del Forum Natura Mediterraneo degli Limax dell'Italia
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8361 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 settembre 2009 : 18:01:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L'esemplare di destra non pone problemi,per gli esemplari di oxon mi riferivo a quelli pubblicati su Animalbase che poi sono identici.
L'esemplare di sinistra potrebbe rientrare nella variabilità della specie o essere un esemplare anomalo,io lo terrei separato per confrontarlo anche con nuovi ritrovamenti che possano legarlo alla forma tipica.
Questo esemplare è molto importante per documentare la possibilità di variare di questa specie,anche all'interno di una popolazione.
Tutti gli altri esemplari visionati ci mostrano una specie con forme molto costanti ma la malacologia non è matematica.
Dopo questa discussione la presenza di Granaria stabilei in Italia mi sembra abbastanza documentata da poter aggiungere questa specie a quelle sicuramente presenti sul territorio italiano.
Per il nome conserverei G.stabilei, l'argomentazione della latinizazione usando il genitivo di Stabilus mi sembra alquanto forzata,questo vezzo,vedi Limnaeus era in voga almeno un secolo prima.
Non mi risulta che l'abate Giuseppe Stabile si sia mai firmato come Stabilus.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


1883 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 settembre 2009 : 18:43:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Concordo in pieno con Sandro, sia per quanto riguarda la denominazione da utilizzare sia per il suggerimento di tenere l'esemplare un po' particolare a parte in attesa di verificarne , con altri , l'ambito di variabilità, lo farò verificando tutti gli esemplari raccolti che, comunque, ad una prima occhiata, sono in maggioranza identici a quelli di Maurizio.

Salutoni


Ale
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1362 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 settembre 2009 : 23:20:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A mio parere l'esemplare più slanciato rientra nella variabilità della specie. Non posso dire molto su questa specie che conosco poco, posseggo solo due esemplari dalla Val di Susa ma il caso ha voluto che questi sono molto diversi tra loro come riscontrato negli esemplari di Ale.

Granaria stabilei (Val di Susa):
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?


Vittorio


"La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca." (M.Heidegger)
Torna all'inizio della Pagina

Ermanno
Moderatore


Città: Longare
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


5683 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 25 settembre 2009 : 10:49:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io consiglierei Garagolo di fare una fotografia mettendo a confronto le protoconche di variabilis e stabilei.

A una visione superficiale mi sembrano molto diverse , mentre nelle varie forme di stabilei illustrate sembrano eguali.

Ti raccomando di posizionare le conchiglie in modo che gli apici siano nella stessa posizione , basta una una piccola rotazione per sfalsare il confronto.

Ermanno
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


1883 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 25 settembre 2009 : 14:52:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Ermanno, le due protoconche non mi sembrano così diverse, le ho accostate ed ho cercato di riprenderle anche se i risultati non sono fotograficamente esaltanti, sia nella visione da sopra che in quella di fianco, le diversità mi sembrano minime salvo una dimensione un po' maggiore in variabilis che è l'esemplare a sinistra , quello a destra è G. stabilei.
Direi che, in questo caso, la distinzione fra le due specie fatta in base alla teleoconca sia esaustiva, l'esame della protoconca non risulta invece di particolare utilità.

Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
59,68 KB


Immagine:
Granaria stabilei (Martens, 1865) ?
84,37 KB

Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

Ermanno
Moderatore


Città: Longare
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


5683 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 25 settembre 2009 : 15:17:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Peccato , nella foto in toto sembravano ben più diverse; Beh! se non altro eliminato questo parametro

Grazie

Ermanno
Torna all'inizio della Pagina

oxon
Moderatore

Città: genova
Prov.: Genova

Regione: Liguria


1944 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 settembre 2009 : 16:36:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Direi che la zona di raccolta è senz'altro compatibile con il ritrovamento degli esemplari di Alessandro, infatti io li ho trocati sia a Bossea (CN) che a Prato nevoso (CN) e ne ho di provenienza Vallone San Giovanni, Limone (CN) e Viozene, Ormea (CN).
Sul lavoro di Bodon et Alii, Molluschi terrestri e d'acqua dolce delle Alpi Liguri è citata per Vernante, Colle di Tenda, Limone, Val Tanaro, Alta Val Roja.
Ciao ed a presto.

Oxon

Give me the fruitful error any time, full of seeds, bursting with its own corrections. You can keep your sterile truth for yourself.
Vilfredo Pareto
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8361 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 settembre 2009 : 20:43:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie oxon per le notizie sulla distribuzione di questa specie in Italia,grazie anche a tutti quelli che hanno contribuito ad illustrare la variabilità di questa specie,ora ne sappiamo tutti molto di più.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2014 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,66 secondi. TargatoNA.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000

Cooperativa Darwin | Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net