testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Città, Montagne, Laghi, Itinerari, Immagini del Mediterraneo
 CITTA' E PAESI DEL MEDITERRANEO
 Quiz internazionale
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Discussione Successiva
Pag.di 585

theco
Utente Super




6038 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 ottobre 2018 : 08:14:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Forse non erano ancora esauriti gli effetti della foto precedente.
Prometto però che se metti una foto dei massimi sistemi farò approfondite valutazioni sugli incendi dolosi

Modificato da - theco in data 08 ottobre 2018 08:15:31
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 ottobre 2018 : 20:54:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Di questo gruppo marmoreo qualche anno fa se ne parlò tantissimo .
Pochi se ne ricorderanno, ma fu toccato il ridicolo più grottesco.


Immagine:
Quiz internazionale
263,9 KB

Giuseppe

Modificato da - marz in data 08 ottobre 2018 20:59:31
Torna all'inizio della Pagina

theco
Utente Super




6038 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 ottobre 2018 : 09:19:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Marte e Venere di nuovo alle terme Diocleziane, di rientro da palazzo Chigi.
Dopo la rimozione delle protesi artificiali (mani e pene) volute da Berlusconi per meglio caratterizzare il suo governo.

Argomento interessante.
Uscendo dalle recenti miserie umane rilancio inserendo il prima e il dopo di un altro singolare intervento di restauro, che pure fece discutere negli anni '50.

Dove siamo?


prima dell'intervento
Quiz internazionale
68,84 KB


dopo l'intervento
Quiz internazionale
38,66 KB
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2018 : 23:53:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Siamo in provincia di Foggia, nella cattedrale di un paese di cui non è permesso scrivere il nome...

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 ottobre 2018 : 00:03:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ah, ma ci sono stato lo stesso .


Giuseppe
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 ottobre 2018 : 00:07:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Però ho potuto vederla solo da fuori, perchè era in corso una manifestazione religiosa, di cui non saprei fornire dettagli, ma, da qualche parte ho alcune foto che non trovo.
Domani le cercherò meglio.


Giuseppe
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 13 ottobre 2018 : 23:04:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Questo è l' esterno della cattedrale della città innominabile .
Innominabile nel senso che mi sembra di aver capito che la censura del forum ne impedisce di scrivere il nome.

Immagine:
Quiz internazionale
287,04 KB

Giuseppe
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 13 ottobre 2018 : 23:07:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Gradirei molto sapere il vostro parere sul restauro. Per il momento preferisco non pronunciarmi, sia perchè non ho visto la chiesa dall' interno, sia perchè sono un amante del romanico e rischierei di non essere obiettivo.


Giuseppe
Torna all'inizio della Pagina

theco
Utente Super




6038 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2018 : 19:17:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L'argomento è il de-restauro.

La domanda è quanto sia lecito riportare un'opera d'arte ad uno stato originario rimuovendo gli sviluppi successivi, che però sono a loro volta espressione della storia, della cultura e dell'arte di quel luogo o di quell'opera.

La risposta non è così scontata. Un'applicazione acritica del principio dello 'stato originario' porterebbe ad eliminare buona parte del romanico stesso e praticamente tutta l'architettura successiva, per il semplice fatto che si tratta quasi sempre di edifici realizzati a spese di precedenti luoghi di culto, più antichi e quindi più titolati come 'stato orginario'. Se applicassimo il principio utilizzato nella 'Ilio italiana' anche nella capella Sistina dovremmo grattare via il lavoro di Michelangelo, visto che lo stato originario mostrava affreschi tutt'altro che banali: Perugino, Borricelli, Ghirlandaio e altri.

Il problema quindi non è oggettivo, ma soggettivo. Non è lo stato originario, ma il gusto. Nella cattedrale di **** intervenne, nel 1858 (anno a cui risale la fotografia sopra) Travaglini, che su incarico della curia rimosse tutto l'apparato barocco della chiesa per darle slancio e magnificenza con l'inserimento di vetrate e strutture gotiche.

Negli anni '50 del secolo scorso i gusti erano di nuovo mutati e la sovrintendenza decise un nuovo intervento di de-reastauro per eliminare il lavoro di Travaglini e portare la chiesa ad un'ideale di sobrietà romanica. Purtroppo non avevano foto del dodicesimo secolo, quindi la soluzione adottata dobbiamo considerarla non un ripristino, ma un adeguamento allo spirito ideale del romanico normanno, così come ricavato dai libri o da altre chiese meglio conservate.

Condensando tutto ciò in una domanda direi: è lecito utilizzare il gusto dell'epoca per de-restaurare un'opera d'arte? E' lecito trasformarla seguendo un ideale stilistico? a prescindere dalla sua storia reale.
Torna all'inizio della Pagina

theco
Utente Super




6038 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2018 : 19:25:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Che noia la censura.
Sia quella bacchettona che impedisce di scrivere il nome della femmina del maiale, sia quella che impedisce di parlare di cose più importanti, tipo l'ignoranza della classe dirigente, tanto per fare un esempio.

La città in questione è T.roia, in Puglia.
Un aneddoto su questa cittadina, senza alcun fine di polemica politica. Ha dato i natali ad un illustre presidente del Consiglio, mi riferisco a Salandra.

Gli avversari politici erano soliti sbeffeggiarlo riferendosi a lui come ad un vero figlio della sua patria. Mi sento sicuramente di dare loro ragione, visto che Salandra è stato il primo artefice politico della nostra entrata nella grande guerra.
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2018 : 22:46:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Chi è appassionato di storia lo sa. Nel caso di Salandra, gli avversari politici avevano vita facile con le battute. Quando gli dicevano che era un vero figlio di ....., per il Salandra era difficile controbattere .

Però mi è anche sembrato di capire che da quelle parti una ..... è semplicemente la femmina del maiale e non ha nessun' altra connotazione particolare, anche se, probabilmente, con la globalizzazione, l' allusione a donne di facili costumi è oramai arrivata anche lì...


Giuseppe
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2018 : 22:55:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
L' altro argomento è molto complesso.
Secondo me, va valutato caso per caso.
E' probabile che, nel caso della cattedrale della città censurata, sia stato un errore. Potendo tornare indietro, credo non lo si rifarebbe. La chiesa però è ugualmente bellissima e devo ammettere che il romanico è lo stile architettonico che preferisco.


Giuseppe

Modificato da - marz in data 14 ottobre 2018 23:02:27
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 ottobre 2018 : 12:40:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di theco:
... è lecito utilizzare il gusto dell'epoca per de-restaurare un'opera d'arte? E' lecito trasformarla seguendo un ideale stilistico? a prescindere dalla sua storia reale.


Più cerco di approfondire, più devo pormi delle domande dalle risposte non scontate: cosa definisce un'opera d'arte? Cosa è permesso restaurare? Che cosa si può rimuovere?
E' più facile rispondere quando di un'opera, di cui è riconosciuto universalmente il valore artistico, si conoscono l'autore e il progetto originario. Ma una chiesa già in partenza si discosta da questo modello d'opera: è un luogo di culto aperto ad una comunità, che nel tempo presenta esigenze diverse, oltre a cambiamenti di gusto.
La coerenza e l'uniformità di stile conferiscono a qualsiasi opera un fascino estetico particolare, ma a volte è proprio la storia reale di un edificio o di una piazza ad accrescerne il valore.

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 ottobre 2018 : 12:45:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Quiz internazionale
184,18 KB

Forse questa chiesa si presta a continuare il discorso.
Dove si trova?

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

theco
Utente Super




6038 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 ottobre 2018 : 17:22:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi spiace Lucy, non riesco a individuarla.
E' evidente lo stile moresco, però mi sembra di intravedere una cella campanaria dietro il cipresso, quindi non saprei nemmeno dire a quale culto sia consacrata.

Se dovessi forzare un'ipotesi sulla collocazione direi Veneto, solo per via di quelli che mi sembrano due leoni ai lati della porta di ingresso, ma ci vedo talmente male che potrebbero essere anche nutrie.

Qualunque cosa sia trovo comunque piuttosto inquietante la recinzione con filo spinato, più adatta ad un'installazione militare che ad un luogo di preghiera.
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 ottobre 2018 : 21:38:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Anche questa chiesa si trova in provincia di Foggia, nel territorio di Manfredonia. Si tratta di Santa Maria di Siponto, la cattedrale di Siponto consacrata nel 1117 e in seguito più volte modificata. Link

Nei pressi della chiesa si trova il Parco archeologico di Siponto, con i resti prevalentemente pavimentali della precedente grande chiesa paleocristiana. Link

Ho presentato questo edificio perché  nel 2016, sull’area della basilica paleocristiana, Edoardo Tresoldi, un giovane artista italiano, ha realizzato una discussa installazione con rete metallica con l'intento di far rivivere l'antico luogo di culto come fosse un ologramma. Link

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 ottobre 2018 : 17:56:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho letto i vari link. Non ne ero a conoscenza.
Come sapete, a me l' arte contemporanea piace. Però so, per esperienza, che cose del genere possono essere innovative e straordinarie, così come possono essere una "boiata pazzesca".
Non mi sento di giudicare senza averla vista, ma, se capiterò da quelle parti, andrò sicuramente a visitarla.
Dacci il tuo parere.


Giuseppe

Modificato da - marz in data 20 ottobre 2018 17:58:11
Torna all'inizio della Pagina

lucyb
Utente Senior

Città: Schio
Prov.: Vicenza

Regione: Veneto


3142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 ottobre 2018 : 20:24:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La mia foto è del giugno 2015, quando la chiesa e il parco archeologico non erano visitabili e sembrava che fossero in corso dei lavori. Per quanto mi è stato possibile ho solo girato intorno alla recinzione metallica. Da quel che ho letto, comunque, Tresoldi è stato contattato dalla committenza proprio quell'estate e i lavori ancora non lo riguardavano.

Neanch'io, quindi, posso esprimere un giudizio fondato su una visione dal vivo. Inizialmente quel che ho visto in rete non mi è dispiaciuto, anzi ho pensato che si trattasse di un intervento di valorizzazione del sito archeologico: nessun falso pacchiano, ma piuttosto un'opera innovativa; non un restauro, ma un'iniziativa culturale. Ora ho qualche dubbio in più. Le opere di Edoardo Tresoldi possono piacere o meno, in tutta libertà, ma non penso che possano essere vendute come interventi conservativi, "per coprire e proteggere i mosaici della basilica paleocristiana", così come sostenuto dal sovrintendente alle Antichità della Puglia.

Lucy

"Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola". (Khalil Gibran)
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8724 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 ottobre 2018 : 23:26:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
A me lasciano un pò perplesso anche i costi, che mi paiono eccessivi.
L' intero progetto è costato 3 milioni 500mila euro, 900mila dei quali per l’installazione. Mah...
Come diceva un vecchio politico: a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.


Giuseppe

Modificato da - marz in data 20 ottobre 2018 23:33:18
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


30017 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 ottobre 2018 : 11:27:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vorrei dire la mia sui restauri, un argomento che mi ha sempre interessato molto.
Sono d'accordo che si debba valutare caso per caso e non applicare rigidamente una regola.
Se una chiesa romanica ha subito modifiche in età rinascimentale o barocca ad opera di artisti di alto livello, penso anche io che convenga mantenere lo stato attuale.
Diverso è se parliamo di abbellimenti e decori fatti da semplici artigiani semplicemente perché a quel tempo era di moda arricchire le chiese (stucchi banali, venature dipinte a imitazione del marmo, altarini di marmi policromi ecc...)
In questo caso, però, prima di intervenire, bisogna sapere cosa troviamo sotto. Se sotto c'è l'intonaco originale, magari anche con qualche traccia visibile e recuperabile di affreschi, ok.
Se invece troviamo mura grezze che vanno ricostruite e intonacate, meglio lasciar perdere, perché sostituiamo una brutta modifica con un'altra brutta modifica.
Ricordo un intervento fatto una ventina di anni fa su un rudere romano al Colle Oppio, a Roma. Fu eliminato un muro di rivestimento e protezione fatto in epoca successiva, salvo poi scoprire che, sotto quel muro, non c'era il muro romano, ma una parete riempita "a sacco", esteticamente incompiuta e vulnerabile dagli agenti atmosferici. Probabilmente, in origine, c'era un rivestimento in marmo o travertino, poi smantellato. Purtroppo, non hanno rifatto il muro e l'hanno lasciata mezza scoperta e non so che fine farà.

In generale a me non piacciono le ricostruzioni in stile delle parti mancanti fatte con materiali moderni o anche dell'epoca, sulla scorta di disegni o altre notizie su come era l'originale, perché sono dei falsi.
Un modo di intervenire molto usato a Pompei, visto sulla villa di Domiziano vicino al Circeo, sul complesso nuragico di Paulilatino e, facendo un lungo salto, nella reggia di Cnossos a Creta e nel tempio di Hacepsut in Egitto.

Modificato da - elleelle in data 21 ottobre 2018 17:58:36
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 585 Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,75 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net