testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! A causa dello stato di grave minaccia nel quale si trovano attualmente gli anfibi, dovuta non solo all'alterazione degli habitat, ma anche alle patologie legate alla chitridiomicosi e alla possibilità che appassionati e studiosi di anfibi possano diventare vettori involontari del contagio durante le escursioni, invitiamo tutti gli utenti del forum ad avere particolare cura quando ricercano o fotografano questi animali. Considerata inoltre la delicatezza necessaria nel maneggiare gli anfibi, onde evitare emulazioni da parte di persone inesperte, che potrebbero causare danni agli animali, invitiamo gli utenti a non postare foto di esemplari tenuti in mano. Questo tipo di foto d'ora in poi saranno rimosse. Eventuali foto inerenti studi o indagini scientifiche possono essere postate previa autorizzazione da parte dei moderatori di sezione o degli amministratori.
Grazie a tutti per la collaborazione


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 ANFIBI
 Il Laghetto del Centro di Entomologia - Piombino (LI)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 51

Riccardo Banchi
Utente Super


Città: PIOMBINO
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


5305 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 aprile 2020 : 11:00:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Stefano, non hai torto. E in effetti un breve documento, non del tutto aggiornato, ma che comunque narra sopratutto le fasi di costruzione del laghetto c'è, fatto in Word/pdf; nulla di che, una sintesi di quanto fatto. Poi sulla naturalizzazione/manutenzione/evoluzuione non si finirebbe mai...

E nel merito dell'evoluzione, a settembre 2019 si è espansa tantissima utricularia (Utricularia australis), senza però giungere a fioritura (a seguire una foto del 3 Settembre 2019). Successivamente è regredita, fino a sperire...
(un altro dei tanti misteri della biologia di questo laghetto)

Immagine:
Il Laghetto del Centro di Entomologia - Piombino (LI)
228,48 KB

Modificato da - Barbaxx in data 21 maggio 2020 23:41:12
Torna all'inizio della Pagina

Riccardo Banchi
Utente Super


Città: PIOMBINO
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


5305 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 maggio 2020 : 17:55:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nel frattempo un po' di lavoretti...

Il 10 Ottobre 2019 è stato sostituito il ponticello (quello vecchio era ormai marcio), per garantire un passaggio di nuovo in sicurezza.
Subito dopo, per avere una migliore accessibilità, è stato allargato il camminamento in blocchetti di porfido a bordo laghetto (lavori da metà Ottobre in poi); l'ultima foto è già di inizio 2020.

Immagine:
Il Laghetto del Centro di Entomologia - Piombino (LI)
97,46 KB

Torna all'inizio della Pagina

jerry
Utente V.I.P.

Città: Empoli, circa


157 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 maggio 2020 : 21:21:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Riccardo Banchi:

Stefano, non hai torto. E in effetti un breve documento, non del tutto aggiornato, ma che comunque narra sopratutto le fasi di costruzione del laghetto c'è, fatto in Word/pdf; nulla di che, una sintesi di quanto fatto. Poi sulla naturalizzazione/manutenzione/evoluzuione non si finirebbe mai...

E nel merito dell'evoluzione, a settembre 2019 si è espansa tantissima utricularia (probabilmente Utricularia vulgaris), senza però giungere a fioritura (a seguire una foto del 3 Settembre 2019). Successivamente è regredita, fino a sperire...
(un altro dei tanti misteri della biologia di questo laghetto)
Immagine:
Il Laghetto del Centro di Entomologia - Piombino (LI)
228,48 KB


L'utricularia in Autunno si riduce a turione e va a fondo, per poi riemergere con la Primavera.
Perché pensi sia la vulgaris? Te l'avevo data io? Scusa ma non ricordo, in tal caso sarebbe l'australis.

Il mio blog "Eternature" Link
Web album Picasa Link
Web album Flickr Link

I link qui sopra sono solo calderoni di cose, non prendetemi sul serio.
Torna all'inizio della Pagina

Riccardo Banchi
Utente Super


Città: PIOMBINO
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


5305 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 maggio 2020 : 17:37:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Jerry delle informazioni!
E dunque invito l'Amministratore, se possibile (altrimenti pazienza), a correggere vulgaris con australis.

Comunque l'Utricularia è davvero una bellissima pianta, specie vista da vicino.

Ric
Torna all'inizio della Pagina

Barbaxx
Moderatore


Città: Bolzano
Prov.: Bolzano

Regione: Trentino - Alto Adige


5704 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 maggio 2020 : 23:44:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Riccardo Banchi:

E dunque invito l'Amministratore, se possibile (altrimenti pazienza), a correggere vulgaris con australis.


Fatto.
Senza scomodare un Amministratore, basta un semplice moderatore di sezione.

Barbaxx

Se abbassi gli occhi sullo stagno puoi cogliere il cielo.
Torna all'inizio della Pagina

Riccardo Banchi
Utente Super


Città: PIOMBINO
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


5305 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 22 maggio 2020 : 12:48:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Stefano!

Con soddisfazione posto questa immagine del laghetto (che trovate anche sul mio profilo Instagram, tanto mi piace), che dà proprio l'idea del risveglio del piccolo specchio d'acqua a inizio primavera 2020 (4 Aprile):

Immagine:
Il Laghetto del Centro di Entomologia - Piombino (LI)
234,74 KB

L'utricularia risulta sparita, mentre su un lato è cresciuta enormemente la brasca d'acqua (Potamogeton probabimente lucens). Il ceratofillo è tornato con le sue 'code di cavallo', sebbene in parte avvolto da alche filamentose.
Tritoni ovviamente superattivi (e gamberetti numerosi, che come già detto via via retino un po').
Insomma, un bel vedere.

Ric
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 51 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,33 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net