testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Lepidoptera
 Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d'Italia
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 3

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 07 ottobre 2012 : 22:16:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Il gruppo di Z. viciae


(Zygaena viciae)






Zygaena (Zygaena) viciae
([Denis & Schiffermüller] 1775)


La specie è presente in tutta la Penisola esclusa la valle del Po e la Puglia meridionale. Si trova in Sicilia, nei Monti Nebrodi e Peloritani, e sulle pendici dell'Etna. Le larve sono polifaghe su Vicia, Lathyrus, Lotus, Trifolium. Frequenta ambienti collinari e di montagna fino a 1800 metri.

Specie simili: Z. romeo, Z. transalpina
Si distingue facilmente dalla romeo per l'intensa squamatura nera sul margine anale delle ali posteriori. Rispetto a transalpina, in viciae le ali anteriori sono più strette, scarsamente pigmentate, non presentano riflessi metallici e hanno solitamente colori meno vivaci; le macchie 5 e 6 sono molto ravvicinate e spesso confluenti.


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Foto: Giovanni Quitadamo

Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Foto: CMB (Germania, vic. Monaco/B.)


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Distribuzione Z. viciae
secondo Bertaccini & Fiumi (1999)
Giuliano Russo Editore, Bologna.

Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 07 ottobre 2012 : 23:01:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Il gruppo di Z. exulans


(Zygaena exulans)





Zygaena (Zygaena) exulans (Hohenwarth 1792)

È una specie artico-alpina, diffusa in varie regioni settentrionali e sull'Appennino centrale in tutte le stazioni alpine oltre i 2000 metri. I bruchi sono polifaghi e si nutrono di [vedi], nell'Appennino particolarmente di Thymus.


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Foto: Angela Iannarelli (bruco), Tullio Favro (Imago)


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Distribuzione in Eurasia
(modificato secondo deFreina & Witt 2001)


Vedi anche:

de Freina, J. J. & T. J. Witt (2001): Die Bombyces und Sphinges der Westpalaearktis (Insecta, Lepidoptera). - EFW Edition Forschung & Wissenschaft Verlag GmbH, München.

Schmitt, T. 2004: Molecular biogeography of the arctic-alpine disjunct burnet moth species Zygaena exulans (Zygaenidae, Lepidoptera) in the Pyrenees and Alps. - Journal of Biogeogr. 31/6: 885-893.
Abstract:
Aim: The phylogeography of ‘southern’ species is relatively well studied in Europe. However, there are few data about ‘northern’ species, and so we studied the population genetic structure of the arctic-alpine distributed burnet moth Zygaena exulans as an exemplar.
Location and methods: The allozymes of 209 individuals from seven populations (two from the Pyrenees, five from the Alps) were studied by electrophoresis.
Results: All 15 analysed loci were polymorphic. The mean genetic diversities were moderately high. Mean genetic diversities were significantly higher in the Alps than in the Pyrenees in all cases. Genetic distances were generally low with a mean of 0.022 between large populations. About 62% of the variance between populations was between the Alps and the Pyrenees. The two samples from the Pyrenees had no significant differentiation, whereas significant differentiation was detected between the populations from the Alps.
Main conclusion: Zygaena exulans had a continuous distribution between the Alps and the Pyrenees during the last ice age. Most probably, the species was not present in Iberia, and the samples from the Pyrenees are derived from the southern edge of the glacial distribution area and thus became genetically impoverished. Post-glacial isolation in Alps and Pyrenees has resulted in a weak genetic differentiation between these two disjunct high mountain systems.


Dieker, P. 2006: Autökologische Untersuchungen an Zygaena anthyllidis und Zygaena exulans in den spanischen Westpyrenäen. - Diplomarbeit.



Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 ottobre 2012 : 07:45:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Il ciclo della vita


Come altri Lepidotteri, anche gli Zigenidae hanno i loro stadi di sviluppo: uova - bruco - pupa - imago. Abbiamo visto che normalmente sono monofagi su una specie, genere o famiglia di piante. Solo due specie sono polifage.


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia





Anche gli Zigenidi hanno nemici: Diptera, Hymenoptera e Homo sapiens.


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
un bruco infettato da Hymenoptera...................... e Dittera
(Foto: Andrea Marziani)
....................................... Foto: Giuseppe Ippolito



Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
una cimice attacca Z. carniolica
Foto: Elisabetta Rossi di Schio





Rispetto ad altre famiglie di Lepidotteri si vedono più accoppiamenti "interrazziali" - forse i loro feromoni hanno una grande affinità, ma forse è solo una "illusione statistica" perché gli Zigenidi sono facili da fotografare.


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Foto: Marco Bondini
Z. filipendulae e ephialtes


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Foto: Andrea Hallgass
Mesembrynus sp. e Z. transalpina


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Foto: Gianpiero Secco (permesso Mail 22.XII.2012)
Zygaena e Mesembrynus


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Foto: Federico Capitani
Zygaena x Amata phegea (Noctuidae: Arctiinae)


Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 ottobre 2012 : 20:43:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

La distribuzione in Italia


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia distribuzione_in_italia.pdf





Elimenti faunistici italiani

Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia casistica.pdf


Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 novembre 2012 : 15:21:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

La velenosità delle Zyganidae


Le zigene sono velenose perché contengono due veleni: Linamarina (C10H17NO6) e Lotaustralina (due cianogeni glicosidi). Con degli enzimi combinati alla flora intestinale, il veleno si decompone in acido cianidrico nello stomaco dei predatori. Contemporaneamente questi lepidotteri possano abbattere l'acido cianidrico con degli enzimi beta-cianolanina. I bruchi mangiano piante che contengono dei veleni. Nel Cotoneaster si trova il veleno Prunasin (C14H17O6N), nella Pastinaca ci sono Bergapten (C12H8O4), Xanthotoxin (C12H8O4), ed Imperatorin (C16H14O4). Il Lathyrus contiene Allantoin, Arbutin (C12H16O7) e Beta-Aminopropionitril.

Secondo Tarmann i bruchi possono produrre una secrezione velensa attraverso le loro glandole.

Nota: la crisalide è racchiusa in un tessuto, cementato da ossalato di calcio, che si trova in forma cristallina nel bruco e che lo stesso è in grado di liquefare prima dell'incrisalidamento. Potrebbe forse costituire una soluzione per la medicina nella cura dei calcoli.

ROTH L., M. DAUNDERER & K. KORMANN 2006: Giftpflanzen, Pflanzengifte. - Link


Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 novembre 2012 : 18:07:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Sosia degli Zigenidi


siccome gli zigenidi sono velenosi, il loro aspetto è imitato da altri insetti (cfr. mimetismo mülleriano). Ecco qualche foto:


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Tyria jacobaeae (LINNAEUS 1758) Arctiinae
(Foto: Salvatore Canu)


Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Cercopis sp. - Hemiptera (Foto: Claudio Fiorini)

Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Trichodes sp. - Coleoptera (Foto: Daniela Caccia)

Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia
Mimikry: Syntomis phegea (© CMB)
Torna all'inizio della Pagina

orsobblu
Moderatore

Città: Camorino (Svizzera)


7277 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 gennaio 2013 : 22:13:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Piante ospiti degli Zigenidi

Chiavi di identificazione degli Zygaenidae d''Italia Piante_ospiti.pdf




"La découverte du monde commence dans ton jardin" (X. Moirandat)
Link

Modificato da - Cmb in data 13 gennaio 2013 09:40:48
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,3 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net