testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Micologico Natura Mediterraneo
   LYOPHYLLUM
 Schede di Lyophyllum
 Lyophyllum helvella (Boudier) Clèmençon
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 ottobre 2007 : 19:08:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Lyophyllum helvella (Boudier) Clèmençon

Epicute : Rivestimento pileico a struttura tricodermica, con ife superficiali larghe 1-6#61472;#61549;m, debolmente fino a mediamente gelificate - ma una vera e propria ixocutis è assente – coricate e disposte in senso radiale, sovente pigmentate, raramente rivestite da un deposito molto finemente incrostante. In alcune ife lo strato gelificato appare prominente e il rivestimento epiparietale puo’ evocare a tratti delle formazioni incrostanti. Subcute differenziata composta da ife larghe 6-17 #61549;m, ialine o debolmente pigmentate, non incrostate, lungamente cilindriche o suballantoidi, raramente rigonfie. Giunti a fibbia presenti.

Immagine:
Lyophyllum  helvella  (Boudier)  Clèmençon
70,14 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 ottobre 2007 : 19:10:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Lyophyllum helvella (Boudier) Clèmençon

Epicute : Rivestimento pileico a struttura tricodermica, con ife superficiali larghe 1-6#61472;#61549;m, debolmente fino a mediamente gelificate - ma una vera e propria ixocutis è assente – coricate e disposte in senso radiale, sovente pigmentate, raramente rivestite da un deposito molto finemente incrostante. In alcune ife lo strato gelificato appare prominente e il rivestimento epiparietale puo’ evocare a tratti delle formazioni incrostanti. Subcute differenziata composta da ife larghe 6-17 #61549;m, ialine o debolmente pigmentate, non incrostate, lungamente cilindriche o suballantoidi, raramente rigonfie. Giunti a fibbia presenti.

SUBCUTE

Immagine:
Lyophyllum  helvella  (Boudier)  Clèmençon
101,25 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 ottobre 2007 : 19:11:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Lyophyllum helvella (Boudier) Clèmençon

Epicute : Rivestimento pileico a struttura tricodermica, con ife superficiali larghe 1-6#61472;#61549;m, debolmente fino a mediamente gelificate - ma una vera e propria ixocutis è assente – coricate e disposte in senso radiale, sovente pigmentate, raramente rivestite da un deposito molto finemente incrostante. In alcune ife lo strato gelificato appare prominente e il rivestimento epiparietale puo’ evocare a tratti delle formazioni incrostanti. Subcute differenziata composta da ife larghe 6-17 #61549;m, ialine o debolmente pigmentate, non incrostate, lungamente cilindriche o suballantoidi, raramente rigonfie. Giunti a fibbia presenti.

SUBCUTE

Immagine:
Lyophyllum  helvella  (Boudier)  Clèmençon
86,16 KB





Ciao a presto








Enzo Musumeci











Torna all'inizio della Pagina

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 ottobre 2007 : 09:50:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Enzo,

ci regali sempre queste splendide schede e rarità...

se lo avessi trovato io, sicuramente lo avrei scambiato per un Hygrophorus marzuolus..

simo



Alto è il prezzo quando si sfida per vanità il mistero della Natura - I. Sheehan
Torna all'inizio della Pagina

MAGNO
Utente V.I.P.


Città: FAENZA
Prov.: Ravenna

Regione: Emilia Romagna


135 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 13 ottobre 2007 : 18:08:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Condivido il pensiero di Simo...
Enzo perdona la mia semplicità di fronte ad un lavoro così accurato, ciò che lo distingue dal Marzuolo macroscopicamente è solo la stagione di crescita e le lamelle?
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 12:47:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Simo e Mirko


...in effetti assomiglia molto a Hygrophorus marzuolus !....questa è stata anche la mia prima impressione al momento della raccolta, avevo pensato ad una fruttificazione precoce. Naturalmente la microscopia ha chiarito parte del mistero, i corpi fruttferi assumono gradualmene delle colorazioni grigio-cinerognole.

mi ricordo Quando ho presentato la specie alla Societa' micologica di Basilea, si sono tutti congratulati per il ritrovamento in pieno periodo autunnale (anomalo)......e qualcuno addirittura ( non faccio nomi ! )dopo aver fatto microscopia l'aveva confermato !!!




Ciao a presto





Enzo Musumeci







Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,28 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net