testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Città, Montagne, Laghi, Itinerari, Immagini del Mediterraneo
 ITINERARI IN ITALIA    Regione Sardegna
 Attraverso il Parco Regionale di Gutturu Mannu
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

gian_d
Utente Junior

Città: Sarroch
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


56 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 aprile 2014 : 15:22:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di puckie:

Gran bel posto, non stupisce che stia diventando un parco!

In realtà la storia del parco è un po' lunga e travagliata. L'istituzione era prevista da una legge del 1989 che istituiva ben 9 parchi regionali in tutta l'isola, ma la maggior parte di questi non è mai nata. Nella Sardegna sudoccidentale era prevista l'istituzione del Parco del Sulcis che avrebbe coperto un territorio vastissimo, poi, quasi 20 anni dopo si è deciso di ridimensionare le ambizioni e restringere i perimetro alle sole aree di proprietà dell'Ente Foreste Sardegna e del WWF. Che in ogni caso è un territorio piuttosto vasto e pressoché privo di insediamenti antropici stabili. L'area comprende ben sei foreste demaniali (Is Cannoneris e Pixina Manna, più a sud di quelle ho citato) e l'oasi del WWF (solo questa, che rappresenta una quota marginale, si estende su 36 kmq). Alcuni anni fa sono stati siglati i protocolli d'intesa fra gli enti coinvolti e la Regione Sardegna, speriamo in un prossimo futuro.

A prescindere dall'istituzione o meno del parco, comunque, il territorio ha un certo grado di incontaminazione per vari motivi:
1) tutto il territorio è già tutelato da vincoli, essendo di proprietà del demanio regionale o del WWF
2) in Sardegna abbiamo una triste tradizione in materia di incendi, ma da molti anni opera una rete integrata che fa davvero miracoli malgrado le condizioni operative
3) negli anni ottanta è stato potenziato il corpo forestale della regione e da allora c'è sicuramente un controllo del territorio migliore rispetto agli anni precedenti

La differenza si nota soprattutto quando dalle aree private si entra nelle foreste demaniali, dove il grado di copertura boscosa cambia drasticamente. Purtroppo restano delle emergenze, come il bracconaggio (una vera e propria piaga, da queste parti) o il taglio indiscriminato dei funghi (è una zona ricchissima, il paradiso dei cercatori).

In alcuni punti il bosco comincia a diventare fitto e "misterioso".

e soprattutto subdolo. Se si esce dai sentieri senza conoscere il territorio ci si perde rapidamente a causa della morfologia accidentata. Ogni anno capita che qualcuno si perda, tant'è che che a Gutturu Mannu ci sono i cartelli di avviso dell'Ente Foreste all'ingresso perché è la zona più accessibile a villeggianti e cercatori di funghi. Nel 2011 ricordo una scena di una jeep della forestale che ho visto infilarsi in alcune radure e strombazzava con il clacson, probabilmente cercavano qualcuno all'interno della boscaglia.


La mia home page: Link (Appunti di entomologia: Ditteri)
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,18 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net