testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MILLEPIEDI E CENTOPIEDI
 Eupolybothrus
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

mbondini
Utente Super

Città: Agugliano
Prov.: Ancona

Regione: Marche


5810 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 novembre 2009 : 19:31:41 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Chilopoda Ordine: Lithobiomorpha Famiglia: Lithobiidae Genere: Eupolybothrus Specie:Eupolybothrus sp.
Monte Rite (BL), 2180 m. slm, 31/08/2009

Potete aiutarmi ad identificarla? Mi sembra una cingulata, ma rispetto alle altre che ho visto nelle foto, ha le "antenne" molto lunghe.
Purtroppo la foto non è molto nitida, l'animaletto era molto veloce ; la sua lunghezza è di circa 10 cm.

Grazie

Ciao

Marco


Immagine:
Eupolybothrus
192,38 KB

Modificato da - elleelle in Data 10 gennaio 2012 11:58:22

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 novembre 2009 : 19:38:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
non è una scolopendra ma un Litobiomorfo, si riconosce facilmente per l'alternanza di segmento brevi e lunghi e per le 15 paia di zampe

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

mbondini
Utente Super

Città: Agugliano
Prov.: Ancona

Regione: Marche


5810 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 novembre 2009 : 21:17:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non si smette mai di imparare..... Mi sento veramente ignorante; è velenoso come la scolopendra?

Grazie

Ciao

Marco
Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 novembre 2009 : 21:22:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
hanno anche loro ghiandole velenose, ma il veleno delle specie nostrane è poco potente, comunque meglio non maneggiarli perchè tutti possono "pungere"

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


32743 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 novembre 2009 : 22:47:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Dovrebbe essere del genere Eupolybothrus.
A occhiometro, hanno le zampe nettamente più chiare del corpo e le ultime paia piuttosto lunghe e un colore variegato tendente al marrone giallastro, mentre il genere Lithobius, di solito, è uniformemente rosso fegato.
Hanno un veleno non pericoloso per noi, ma capace di uccidere un insetto in pochi secondi, più o meno come le scolopendre, in proporzione al peso.
luigi


Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 dicembre 2009 : 19:27:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
anche io propendo per eupolybothrus
saluti
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


32743 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 dicembre 2009 : 14:27:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Visto che spesso si discute se la foto postata sia di Litobius sp. oppure di Eupolibothrus sp., che sono i due generi più fotografati, aggiungo una foto in cui si notano chiaramente i particolari disegni marrone su fondo giallastro a forma di "T" maiuscola, o, se vogliamo, di ancora, che caratterizzano il genere Eupolibothrus (a meno che gli esperti indichino qualche chiave più certa).
luigi

Immagine:
Eupolybothrus
250,66 KB


Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 dicembre 2009 : 14:46:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
la mia guida (un po' datata) non contempla nemmeno il genere Eupolibothrus, quindi i particolari da te indicati mi sono utilissimi
bella foto

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 dicembre 2009 : 17:24:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Consiglio per una rapida identificazione: molto spesso in Eupolybothrus sp. le tibie del 15° paio di zampe sono più' lunghe del tergite del decimo segmento, mentre in Lithobius sp.è il contrario.
Ciao
Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 16 dicembre 2009 : 18:32:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
grazie anche a te per l'informazione, me lo segno

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


32743 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 17 dicembre 2009 : 01:08:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Chilopoda Ordine: Lithobiomorpha Famiglia: Lithobiidae Genere: Eupolybothrus Specie:Eupolybothrus fasciatus
Se può essere utile, posto i due a confronto (il Litobius è più piccolo della media). Si intende che la foto non è stata fatta in natura; ci sarebbe voluto un c....omportamento veramente eccezionale.
luigi

Immagine:
Eupolybothrus
231,92 KB


Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 gennaio 2010 : 20:19:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi sapresti dire località e tipologia ambientale dove hai raccolto dell'individuo del genere eupolibothrus ?
grazie
ciao a tutti!
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


32743 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 08 gennaio 2010 : 21:43:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Si trovano un po' dappertutto intorno a Roma. Parco Caffarella - Appia antica, e anche sui monti della Tolfa.
Sempre sotto le pietre, in terriccio vegetale abbastanza soffice e magari con erba. Non sono buoni scavatori.
Invece, le scolopendre si trovano soprattutto in terreni argillosi e sanno scavare bene.
luigi





Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 gennaio 2010 : 22:30:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie.
Sarebbe interessante riuscire a determinarlo fino alla specie!
Da vari lavori ho ottenuto informazioni sulle specie presenti a Roma e nel territorio circostante:
E. fasciatus (termofila, soprattutto in querceti....)
E. grossipes (soprattutto di ambienti mesofili sopra i 200 metri...)
E. imperialis (cave artificiali, catacombe...ambienti disturbati...)
E. nudicornis (specie termofila, di ambienti ecotonali, habitat artificiali...)



Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


32743 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 08 gennaio 2010 : 22:47:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ma qui andiamo sul fino!!!
Fino a poco fa la maggior parte degli utenti lo confondevano con il Litobius sp. e ora tu parli di 4 specie simili e in parte sovrapposte!

Se hai le chiavi, posso provare a distinguere quelli che trovo; fino ad ora mi sembravano tutti uguali.
Tu riesci a distinguere quelli postati finora nelle varie discussioni?
luigi




Modificato da - elleelle in data 08 gennaio 2010 22:48:49
Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 gennaio 2010 : 22:57:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Purtroppo non esiste ancora una chiave per i chilopodi italiani.
Come chiave posso consigliarti il Brolemann che trovi scaricabile da questo sito: Link
Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 gennaio 2010 : 23:18:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Date innanzitutto la scarsa conoscenza e l impossibilità di osservare caratteri al binoculare non tiro a indovinare la specie...Potrebbe pero essere utile il parere dell'esperto Cingulata!
Ciao
Francesco
Torna all'inizio della Pagina

Carlmor
Moderatore Trasversale


Città: Varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


8940 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 gennaio 2010 : 15:10:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
il materiale disponibile in rete purtroppo è abbastanza obsoleto e non ci aiuta ...
ho trovato questo database sui chilopoda che può servire per la distribuzione delle varie specie (magari è già noto, ma repetita iuvant )

ho trovato anche questo articolo sulla distribuzione dei litobidi che può essere interessante

ma nessuna chiave dicotomica

Carlo
Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 gennaio 2010 : 18:22:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie l'articolo è interessante!
saluti
francesco
Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 marzo 2010 : 20:37:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rivedendo le foto.....l'individuo del gen eupolybothrus potrebbe essere specie fasciatus, eupolybothrus fasciatus
ciao
Torna all'inizio della Pagina

fbaini
Utente Junior

Città: roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


93 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 ottobre 2010 : 20:21:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rivedendo di nuovo la foto, per quanto riguarda l'individuo più grande, confermo nuovamente Eupolybothrus fasciatus (Newport), ed aggiungerei maschio.
ciao
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,34 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net