testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 CROSTACEI, ANELLIDI ED ALTRI INVERTEBRATI
 Armadillidiidae - Armadillidium sp.
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pangur Bán
Utente Senior


Regione: Umbria


1863 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 febbraio 2024 : 18:52:08 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

21/02/2024, monte Subasio (PG)

Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
227,09 KB

Pangur Bán
Utente Senior


Regione: Umbria


1863 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 febbraio 2024 : 18:52:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
140,12 KB

Torna all'inizio della Pagina

gipo
Utente nuovo

Città: Buti
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


4 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 marzo 2024 : 11:36:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Che sia un Armadillidium è certo.
Se me ne mandi qualcuno al Museo ti dico di che specie si tratta.
Potrebbe essere A. depressum? Vanno controllati i caratteri...

Belle foto!

---
Giuseppe Montesanto, Ph.D.
Museo di Storia Naturale, Università di Pisa
Via Roma 79, 56011 Calci (PI)
Tel. 0502212975
Link
__ __
/
(°°)))))).
--------
Torna all'inizio della Pagina

Pangur Bán
Utente Senior


Regione: Umbria


1863 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 marzo 2024 : 16:41:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie :) Vuoi dire spedire l'esemplare? Il posatoio è artificiale (*) ma l'avevo fotografato in loco, ormai chissà dov'è. Posso tornare a cercarne ma senza certezza di trovare la stessa specie. L'ambiente è una piccola radura erbosa, ricca di sassi, dove non mancano pini caduti.
Isopodi vari, piccoli tisanuri bianchi che spesso sono insieme alle formiche (se sono tisanuri), Opilioni, Julidae e altri Myriapoda, Microcoryphia, ma sopratutto vi trovo in abbondanza scorpioni di tutte le dimensioni (probabilmente Euscorpius concinnus). Il posto ideale per piantare la tenda.

Ho solo quest'altra foto, ma l'inquadratura è la stessa della prima, con il soggetto che ha cambiato leggermente posizione:

Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
221,02 KB

Non credo aggiunga molto, comunque la versione non ridimensionata è scaricabile qui:

Link




(*) Cubetti di legno. Ho scoperto che sono molto più pratici di semplici rametti o sassi che avendo una forma irregolare, è facile che l'animale fattovi salire sopra vi salti giù. Invece ragni e insetti, camminando sulle facce di un cubo e trovando sempre la stessa superficie, magari si fermano per poco tempo prima di riprendere l'esplorazione, peṛ vi rimangono sopra. Ovviamente io giro il cubo mentre loro camminano. ^_^ Questo isopode era tranquillo, consentendomi due foto frontali a 2x mentre era sulla faccia superiore e una dorsale spostando la stessa di lato. Ecco un altro vantaggio dei cubetti: non c'è bisogno di stare in piedi, e quindi sbilanciati, per una foto dorsale.




Modificato da - Pangur Bán in data 14 marzo 2024 16:41:24
Torna all'inizio della Pagina

gipo
Utente nuovo

Città: Buti
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


4 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 marzo 2024 : 17:24:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ringrazio per la foto, ma purtroppo per essere certi di quale specie di Armadillidium abbiamo davanti vanno guardati alcuni caratteri maschili, oltre al capo o al primo pereionite mostrato in foto:
- Primo e settimo pereopode;
- Primo e secondo paio di pleopodi (endopoditi ed esopoditi).

Inoltre la lamina frontale andrebbe osservata anche in altre posizioni rispetto all'ultima foto (dorsale, frontale, ecc).

Se volesse spedirmi alcuni esemplari in Museo (sperando di trovare dei maschi) saṛ lieto di osservarli al microscopio e confermare di quale specie si tratta.

Un caro saluto.

---
Giuseppe Montesanto, Ph.D.
Museo di Storia Naturale, Università di Pisa
Via Roma 79, 56011 Calci (PI)
Tel. 0502212975
Link
__ __
/
(°°)))))).
--------
Torna all'inizio della Pagina

Pangur Bán
Utente Senior


Regione: Umbria


1863 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 22 marzo 2024 : 18:14:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono tornato a cercarne questa mattina alla radura dove avevo trovato l'esemplare di cui sopra, ma non ce n'erano. Proseguendo la passeggiata, ogni tanto ho controllato qualche sasso e finalmente ne ho trovati diversi sotto la stessa pietra. Tutti Armadillidium sp.

Visto che si appallottolano, è stato come raccogliere le bacche:

Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
112,27 KB

Volendo giudicare dall'aspetto generale e dal colore, potrebbero essere almeno di 3 specie diverse, a meno che non vi siano variazioni macroscopiche all'interno della stessa.

Proveṛ a fotografarli per bene ma mi occorre tempo quindi li ho messi in una gabbietta che avevo già utilizzato per uno scorpione.

Qualche foto con il telefono:

Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
236,8 KB

Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
172,35 KB

Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
171,78 KB

C'è anche un'imbucata alla festa:

Immagine:
Armadillidiidae - Armadillidium sp.
152,53 KB

Se poi ne noterai qualcuno che possa essere interessante, te lo mandeṛ, altrimenti va bene anche rimanere al solo genere. :)

Gli ho dato dei pezzetti di frutta e almeno un paio sembrano aver gradito subito. Hanno un cibo preferito?

La Glomeris che mangia? Se è difficile allevarla, la libero subito.


Torna all'inizio della Pagina

gipo
Utente nuovo

Città: Buti
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


4 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 aprile 2024 : 10:49:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Buongiorno, dalle foto posso solo dire che si tratta di Armadillidium.

Il colore differente non indica che si tratta di una specie diversa. Ci sono tantissimi casi di variabilità e spesso, come in alcune popolazioni di A. vulgare, maschi e femmine sono cromaticamente distinguibili (femmine più colorate dei maschi).

Sarei felice di ricevere qualche maschio in alcool 70-75% per determinare la specie.

Grazie,
Gipo

---
Giuseppe Montesanto, Ph.D.
Museo di Storia Naturale, Università di Pisa
Via Roma 79, 56011 Calci (PI)
Tel. 0502212975
Link
__ __
/
(°°)))))).
--------
Torna all'inizio della Pagina

Pangur Bán
Utente Senior


Regione: Umbria


1863 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 aprile 2024 : 18:40:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Quindi gli onischi che sto allevando potrebbero essere tutti parenti visto che erano insieme sotto lo stesso sasso.


Sarei felice di ricevere qualche maschio in alcool 70-75% per determinare la specie.
Io no, ormai non potrei fargli questo. ^_^ E' finita come era ovvio che finisse: mi sono messo ad allevarli per bene dopo aver letto un paio di guide, tanto che nemmeno li disturbo con le fotografie. Li ho spostati in una gabbia più grande, ci ho messo torba, sassi, cortecce, foglie secche e marce, muschio e seppia tritata per il calcio necessario al carapace. Mangiano di tutto e sono attivi al buio o nella penombra dove li lascio anche di giorno. Siccome sono abbastanza longevi, ho intenzione di tenerli e vedere se si riproducono.



Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,22 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net