testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Lepidoptera
 Synanthedon tenuis (Butler)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

luigiconelli
Utente Junior

Città: Mariglianella
Prov.: Napoli

Regione: Campania


54 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 novembre 2009 : 10:55:18 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia  Latitudine e Longitudine 40.957409680107176, 14.117088317871094 clicca per visualizzare la mappa Google dal Satellite

Scusate il ritardo. Adesso ho trovato un pò di tempo per postare una foto; spero non me ne vogliate!
All'inizio di giugno 2009, a Giugliano in Campania (Na), in un frutteto di kaki, dopo molti appostamenti....... finalmente una foto di Synanthedon tenuis.
Grazie a Franz Pühringer c'è l'abbiamo fatta!
Da solo non ci sarei mai riuscito!
Avere una foto dal vivo di questo furbissimo, grazioso quanto temibile insetto non è stato facile.
Il feromone giusto, il clima giusto, l'epoca giusta, l'orario giusto, le attrezzature giuste. Un vero piano per un colpo perfetto!
Due anni di tempo di preparazione per una grande soddisfazione!
Un incontro veramente strano ... verrebbe da dire..... un maschio di S. tenuis? Si! Questo piccolo sesiidae conosciuto con il nome di "smaller clearwing moth" ritrovato, ma soprattutto temuto in Cina, Giappone e Korea si è diffuso in tutta l'area di coltivazione del kaki, Italia e Israele incluse.
grazie per l'attenzione.
luigi conelli

Immagine:
Synanthedon tenuis (Butler)
290,38 KB

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.(Eraclito)

ospitone
Utente Senior

Città: Cagliari
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


1518 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 novembre 2009 : 11:03:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bel colpo Luigi, complimenti ! Una curiosità: con i feromoni capita di attirare anche lepidotteri diversi dai Sesidi?

Torna all'inizio della Pagina

clido
Moderatore


Città: Portici
Prov.: Napoli

Regione: Campania


8582 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 novembre 2009 : 11:22:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Luigi,
molto interessante.

Ho visto questa tua discussione dell'anno scorso, ci dai qualche informazione in più?

Hai i caratteri differenziali con Synanthedon spuleri o Synanthedon tipuliformis ?



Claudio Labriola
Buona Vita!!!
Torna all'inizio della Pagina

luigiconelli
Utente Junior

Città: Mariglianella
Prov.: Napoli

Regione: Campania


54 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 novembre 2009 : 11:23:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di ospitone:

Bel colpo Luigi, complimenti ! Una curiosità: con i feromoni capita di attirare anche lepidotteri diversi dai Sesidi?


Si! utilizzando i feromoni si possono attirare i maschi di molti Lepidotteri. Basta comprare quello che interessa..... se è in produzione. Io mi sono rivolto alla Pherobank di Wageningen per ottenere quanto desiderato. Nel mio caso abbiamo dovuto studiare una formula molto attrattiva, che non era in commercio.... ma alla fine grazie alle conoscenze di Franz Puhringer, abbiamo individuato il mix ideale per Synanthedon tenuis. Molti collezionisti usano queste sostanze per le loro catture. Alla fine però il tutto deve essere inquadrato in un contesto più ampio, compreso il biotopo di appartenenza della specie che si intende attirare.

ciao luigi

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.(Eraclito)
Torna all'inizio della Pagina

luigiconelli
Utente Junior

Città: Mariglianella
Prov.: Napoli

Regione: Campania


54 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 novembre 2009 : 12:24:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di clido:

Ciao Luigi,
molto interessante.

Ho visto questa tua discussione dell'anno scorso, ci dai qualche informazione in più?

Hai i caratteri differenziali con Synanthedon spuleri o Synanthedon tipuliformis ?



Claudio Labriola
Buona Vita!!!

Ciao Claudio,
Si, l'anno scorso aprii una discussione su questo stesso argomento, da cui ricevetti grandi contributi da Gabriele Fiumi in ordine soprattutto alle differenze esistenti tra S. spuleri e S. tenuis nel carattere arma genitale maschile. Confrontando l'arma genitale di spuleri e tenuis si evincono differenze, confrontando l'arma genitale di tenuis (napoli) con tenuis (giappone), si evincono forti similitudini. Sto aspettando di catturare una femmina per studiare insieme a Gabriele l'ostium bursae.
Da un incontro avuto poi con Stefano Maini alla facoltà di agraria di Bologna,che mi ha fornito la pubblicazione originale dello studio di S. tipuliformis, ho potuto confrontare l'arma genitale di tenuis (napoli) con l'arma genitale di tipuliformis; si evince una totale differenza!
Interpellando il mio amico Franz Puhringer lo stesso mi risponde così:
S. tenuis is very close to S. tipuliformis e S. spuleri:
Differential diagnosis. Related to S. tipuliformis, but differing by the sharper apex of the forewing, the narrower discal spot of the forewing, the white fore coxa and the greenish sheen on the body (bluish in S. tipuliformis). Can be separated from S. tipuliformis by superficial and ecological characters only. (Spatenka et al. 1999)
The fore coxa is white only in the outer parts (as in tipuliformis). The differences of the two species (and in addition also of S. spuleri) are very indistinct, and more clearly visible only in series of fresh and spread specimens.
Io sono molto d'accordo con l'approccio dei feromoni, studiato sempre insieme a Franz Puhringer in situ. I feromoni attrattivi di S. tipuliformis e di S. spuleri contengono sostanze repellenti per S. tenuis. Infatti alle osservazioni in sito, nel 2008, esponendo il feromone di tipuliformis non si assisteva a nessuna cattura; lo stesso dicasi per spuleri. Esponendo nel 2008, il feromone di myopaeformis si assisteva a catture di myopaeformis, typhiaeformis e tenuis che sono morfologicamente diverse. Nella composizione del feromone di myopaeformis si riscontra la presenza di una sostanza attrattiva anche per tenuis.
Individuato nel 2009 il feromone specifico di tenuis ed esponendolo in situ si ottenevano forti catture solo di tenuis. Ad ogni cattura Franz Puhringer mi ripeteva, Luigi " .... mind the bluesheen ...." come unico carattere a prima vista per distinguere la tenuis da spuleri e tipuliformis.
Esiste inoltre un altro approccio che è quello del food plant. Franz mi ripeteva che tipuliformis (sesia del ribes),ha un food plant molto ristretto al punto tale da escludere la sua presenza sul kaki, e di questo ne siamo sicuri perchè nella nostra area tra l'altro il ribes non c'è. Per contro è difficile escludere a priori l'esistenza di spuleri sul kaki perchè l'insetto ha un food plant molto ampio dal ginepro, al salice, dal nocciolo, al faggio ect. ect. Gabriele Fiumi conferma l'esistenza di spuleri sul kaki in Romagna!
Franz Puhringer preferisce catturare spuleri nei noccioleti, perchè spuleri sembra prediliga tale pianta. Abbiamo perlustrato in lungo e largo i noccioleti della zona nolana; nessun danno da sesia riscontrato sulle piante e nessuna cattura di spuleri! Qui da noi la spuleri nemmeno c'è, però potrebbe anche starci!
Come vedi te l'ho fatta molto lunga. spero che tu sia soddisfatto di questo mia risposta.
Se vuoi, ci possiamo anche incontrare vista la piccola distanza che ci divide.

ciao luigi


Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.(Eraclito)
Torna all'inizio della Pagina

Juventino
Utente Super

Città: Nizza

Regione: France


10135 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 novembre 2009 : 17:45:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sapete se ce ne sono anche in Francia??
Grazie per farci conoscere!!
Ciao!!

Link
L’école buissonnière
Torna all'inizio della Pagina

luigiconelli
Utente Junior

Città: Mariglianella
Prov.: Napoli

Regione: Campania


54 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 novembre 2009 : 21:36:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Juventino:

Sapete se ce ne sono anche in Francia??
Grazie per farci conoscere!!
Ciao!!

Link
L’école buissonnière
Io credo che in Francia si possono osservare molti Sesiidae. Per maggiori informazioni puoi consultare il sito Link
Per quanto riguarda invece Synanthedon tenuis, io credo che sia difficile ritrovarla in Francia, a meno che non vi siano aree agricole dove vengano coltivati i Kaki.
In Spagna dove si coltivano i kaki, S. tenuis non è presente.
In Italia S. tenuis è presente solo nei dintorni di Napoli; probabilmente è stata importata accidentalmente con il materiale di propagazione proveniente dall'estremo oriente.
ciao
Luigi

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.(Eraclito)
Torna all'inizio della Pagina

luigiconelli
Utente Junior

Città: Mariglianella
Prov.: Napoli

Regione: Campania


54 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 novembre 2009 : 22:15:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di clido:

Ciao Luigi,
molto interessante.

Ho visto questa tua discussione dell'anno scorso, ci dai qualche informazione in più?

Hai i caratteri differenziali con Synanthedon spuleri o Synanthedon tipuliformis ?



Claudio Labriola
Buona Vita!!!
Ciao Claudio,
dimenticavo di dirti che gli esemplari di Synanthedon tenuis catturati qui a Napoli sono stati sottoposti a barcoding of COX1 mitochondrial DNA in un centro specializzato Canadese. Questo metodo permette di avere i caratteri differenziali genetici delle diverse specie e di classificare in maniera precisa quelle specie che pur assomigliandosi molto sono geneticamente molto distanti fra loro.

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.(Eraclito)
Torna all'inizio della Pagina

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13176 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 07 novembre 2009 : 23:41:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Che ne diresti se usassi questa tua bella foto su leps.it?

Gabriele me ne ha già date sette...



Paolo Mazzei
Link Moths and Butterflies of Europe and North Africa
Link Amphibians and Reptiles of Europe
Torna all'inizio della Pagina

luigiconelli
Utente Junior

Città: Mariglianella
Prov.: Napoli

Regione: Campania


54 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 novembre 2009 : 00:24:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di mazzeip:

Che ne diresti se usassi questa tua bella foto su leps.it?

Gabriele me ne ha già date sette...



Paolo Mazzei
Link Moths and Butterflies of Europe and North Africa
Link Amphibians and Reptiles of Europe

Ciao Paolo,
niente in contrario. La foto è a disposizione di tutti gli interessati.
Luigi Conelli

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.(Eraclito)
Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12820 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 08 novembre 2009 : 10:09:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Link

Intessante!



"La distinction des espèces de limaces est extrêmement difficile,
et aucun zoologiste n’est encore parvenu à quelque chose
d’un peu satisfaisant sous ce rapport."
H. M. DUCROTAY DE BLAINVILLE 1823

Riassunto del Forum Natura Mediterraneo degli Limax dell'Italia
Torna all'inizio della Pagina

luigiconelli
Utente Junior

Città: Mariglianella
Prov.: Napoli

Regione: Campania


54 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 08 novembre 2009 : 15:53:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Cmb:

Link

Intessante!



"La distinction des espèces de limaces est extrêmement difficile,
et aucun zoologiste n’est encore parvenu à quelque chose
d’un peu satisfaisant sous ce rapport."
H. M. DUCROTAY DE BLAINVILLE 1823

Riassunto del Forum Natura Mediterraneo degli Limax dell'Italia
Il tutto è stato possibile grazie alle conoscenze del Dr. Franz Pühringer, Häusern 4, A-4817 St. Konrad, Austria, che ho invitato a Napoli la scorsa estate. Un vero appassionato, molto competente!
Con il suo contributo è stato possibile fare la verifica della popolazione dei Sesiidae esistenti nei dintorni di Napoli.
http//Link

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.(Eraclito)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,05 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net