testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


Nota! La determinazione degli insetti necessita quasi sempre di un'indicazione geografica e temporale precisa.
Invitiamo quindi gli utenti ad inserire questi dati ogni volta che viene richiesta una determinazione o viene postata una foto di un insetto. I dati forniti dagli utenti ci consentiranno anche di attribuire un valore scientifico alle segnalazioni, contribuendo a migliorare e integrare le attuali conoscenze sulla distribuzione delle specie postate.


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Lepidoptera
 Bruchi su Calendula... - Chrysodeixis chalcites
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

lama
Utente V.I.P.

Città: Carasco
Prov.: Genova

Regione: Liguria


205 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 ottobre 2009 : 18:45:50 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Hexapoda Ordine: Lepidoptera Famiglia: Noctuidae Genere: Chrysodeixis Specie:Chrysodeixis chalcites
...o almeno credo che siano calendole quelle che ho trovato spontanee quest'anno nell'orto .
Le foto sono di questo pomeriggio.

Immagine:
Bruchi su Calendula... - Chrysodeixis chalcites
85,56 KB
Questo era lungo 2,5 cm circa.

Immagine:
Bruchi su Calendula... - Chrysodeixis chalcites
94,77 KB
Questo invece era di 1 cm più lungo.
Credo che la diversa colorazione sia per via dello stadio di sviluppo, me lo potete confermare .
Grazie.

Roberto

Modificato da - clido in Data 05 gennaio 2010 09:49:35

Goliathus
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1815 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 ottobre 2009 : 21:07:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sì, sono in 2 diverse fasi di sviluppo: sono Noctuidae Plusiinae, forse la comune Chrysodeixis chalcites.
Luca

You ain't ever gonna burn my heart out.(Noel Gallagher)
Torna all'inizio della Pagina

lama
Utente V.I.P.

Città: Carasco
Prov.: Genova

Regione: Liguria


205 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 gennaio 2010 : 19:10:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Oggi mi è caduto l'occhio sulle pupe formatesi quest'autunno e ho notato una cosa davvero inaspettata.

Immagine:
Bruchi su Calendula... - Chrysodeixis chalcites
110,8 KB

Non ho idea del perché sia uscita in pieno inverno; eppure le tengo fuori casa.
Temo che non durerà a lungo, visto il vento freddo che sta soffiando da oggi pomeriggio.
Sapreste dirmi se può essere dovuto a qualche mio errore... non vorrei che ne uscissero altre prima del tempo.
Saluti a tutti e un grazie a Luca per la risposta.

Roberto
Torna all'inizio della Pagina

Lorenz0C
Utente V.I.P.

Città: -


342 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 gennaio 2010 : 20:16:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di lama:

Oggi mi è caduto l'occhio sulle pupe formatesi quest'autunno e ho notato una cosa davvero inaspettata.

Non ho idea del perché sia uscita in pieno inverno; eppure le tengo fuori casa.
Temo che non durerà a lungo, visto il vento freddo che sta soffiando da oggi pomeriggio.
Sapreste dirmi se può essere dovuto a qualche mio errore... non vorrei che ne uscissero altre prima del tempo.
Saluti a tutti e un grazie a Luca per la risposta.

Roberto


Ciao,

sebbene questa specie abbia una diapausa invernale, può darsi che per qualche ragione la pupa abbia sentito il momento di sfarfallare in seguito ad un periodo relativamente caldo. Dove la tenevi, precisamente, all'esterno? Un posto soleggiato? Può capitare che, tenendole in un contenitore di vetro o di materiale plastico chiuso, la temperatura aumenti.

Io sto allevando delle Arctia caja, normalmente univoltine, che però stanno dando luogo ad un'altra generazione. Proprio ieri me ne sono sfarfallate due, ed oggi un'altra. In cattività è possibile alterare il ciclo vitale di alcune specie, semplicemente controllando temperatura, umidità e fotoperiodo, specie durante la fase larvale.

Ti consiglio di fare svernare le tue pupe come ho sempre fatto su consiglio di un allevatore canadese, Bill Oehlke: si tratta di disporre le pupe all'interno di un contenitore, preferibilmente di materiale plastico, sopra a qualche foglio di carta assorbente. Chiudi il contenitore, senza applicare fori, e controlla la temperatura del tuo frigo. Nel caso in cui sia superiore ai 2°C, puoi benissimo lasciare il contenitore all'interno, altrimenti cerca un angolo riparato del garage. Ho applicato questo metodo con numerose specie e lo trovo comodo perchè in tal modo si possono regolare gli sfarfallamenti: una volta tolte le crisalidi dal frigo, basterà aspettare 2 settimane per osservare gli adulti, se si tratta di specie di taglia piccola-media.

Lorenzo :)
Torna all'inizio della Pagina

Goliathus
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


1815 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 gennaio 2010 : 01:16:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Aggiungo solo che avevo azzeccato la specie: Chrysodeixis chalcites.

Luca

I need to be myself, I can't be no one else... (Noel Gallagher)
Torna all'inizio della Pagina

lama
Utente V.I.P.

Città: Carasco
Prov.: Genova

Regione: Liguria


205 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 03 gennaio 2010 : 21:12:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Lorenzo per i tuoi consigli.
Purtroppo però non posso usare il frigo... è pieno ora ed è anche troppo freddo (1.5°C).
Comunque le pupe le tengo in una scatola da scarpe con il coperchio tagliato e coperto con una rete di tulle, la scatola ha circa 6 fori di mezzo centimetro di diametro. Il tutto è tenuto sotto un tavolo in cortile dove in inverno il sole non arriva perché c'è casa mia di fronte, d'estate invece è totalmente esposto.
Se ti serve qualche dettaglio in più chiedi pure.
Ancora grazie.

Roberto
Torna all'inizio della Pagina

Lorenz0C
Utente V.I.P.

Città: -


342 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 04 gennaio 2010 : 08:46:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di lama:

Grazie Lorenzo per i tuoi consigli.
Purtroppo però non posso usare il frigo... è pieno ora ed è anche troppo freddo (1.5°C).
Comunque le pupe le tengo in una scatola da scarpe con il coperchio tagliato e coperto con una rete di tulle, la scatola ha circa 6 fori di mezzo centimetro di diametro. Il tutto è tenuto sotto un tavolo in cortile dove in inverno il sole non arriva perché c'è casa mia di fronte, d'estate invece è totalmente esposto.
Se ti serve qualche dettaglio in più chiedi pure.
Ancora grazie.

Roberto


Ti consiglio di prendere un altra scatola da scarpe e tenerla chiusa, anche per evitare i parassiti più piccoli. Non conosco nello specifico il periodo di diapausa delle tue pupe, anche perchè dipende da come sono stati allevati precedentemente i bruchi.

Lorenzo :)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,26 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net