testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! Questo forum è un luogo di discussione su tradizioni, nomi, leggende, filastrocche, feste, raffigurazioni, musiche, rituali, calendari, miti, fonti letterarie e simili riguardanti la natura e NON un luogo di scambio di ricette o istruzioni su come "utilizzare" piante, funghi o animali a scopo medico, culinario o altro. Informazioni dettagliate in tal senso potranno essere rimosse dai moderatori. Il prelievo in natura di piante, funghi ed animali può causare gravi danni all'ambiente ed essere legalmente sanzionabile. Il loro utilizzo inappropriato, a maggior ragione se non correttamente identificati, può avere conseguenze anche estremamente gravi, talvolta letali.


 Tutti i Forum
 Forum Natura Mediterraneo - Varie
 LA NATURA NELLE TRADIZIONI
 SONDAGGIO ETNOLOGICO: CONOSCI IL "CANTO DELLE LUMACHE"?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 44

Acipenser
Utente Senior


Città: Francoforte sul Meno
Prov.: Estero

Regione: Germany


1668 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 18 agosto 2009 : 23:24:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao, spero di poter essere utile.

(19) Una versione palermitana

1) TESTO ORIGINALE
Cchiana cchiana babbaluceddu ca ti porta panuzzu e cuteddu
ti lu porta duci duci
cchiana cchiana babbaluci.

2) LINGUA E LUOGO
Siciliano, zona di Palermo.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Sali sali chiocciolina che ti porta panino e coltello
te lo porta dolce dolce
sali sali chiocciolina.

4) MUSICA
Non la conosco.

5) FONTE
Link Ho cercato "babbaluceddu" su Google.

NOTE:
Non so se la filastrocca sia questa, a me sembrava attinente e l'ho riportata.

Tautò tèni zon kài
tethnekós kai egregoròs
kai kathèudon kai nèon kai
gheraiòn tade gàr
metapésonta ekéina ésti
kakèina pàlin táuta.

Eraclito, Frammenti, 88; Di passaggio, Franco Battiato.
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 00:30:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(aiuto… qui mi stanno arrivando nuove versioni ad una velocità molto maggiore di quella che mi è necessaria per leggerle e rispondere! )

Ringrazio molto oxon, ninocasola43, Acipenser e theco per i contributi.

Grazie ancora ad oxon per i complimenti.

Ecco la scheda per la sua

(20) versione genovese:

1) TESTO ORIGINALE
Lumassa, lumassin,
tia foea i toe curnin,
dunca t'ammassu.

2) LINGUA E LUOGO
Genovese. Genova.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Lumaca, lumachino,
tira fuori le tue corna,
se no ti ammazzo.

4) MUSICA
C'era una musica? Si cantava?

5) FONTE
Immagino che anche in questo caso si tratti di una tradizione familiare, giusto?

NOTE:
L'estrema somiglianza con il testo della Lombardia meridionale (vers. 7, vedi sopra in un post precedente) conferma gli stretti legami che non di rado si rilevano tra quest'ultima area e le tradizioni genovesi.
Sarebbe interessante conoscere l'eventuale melodia usata per intonare a Genova questa filastrocca e verificarne gli eventuali punti di contatto con la melodia lombarda sopra riportata (per la vers. 7 ho postato audio e trascrizione).



Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 00:43:30
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 00:40:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Acipenser:

Ciao, spero di poter essere utile.

(19) Una versione palermitana

1) TESTO ORIGINALE
Cchiana cchiana babbaluceddu ca ti porta panuzzu e cuteddu
ti lu porta duci duci
cchiana cchiana babbaluci.

2) LINGUA E LUOGO
Siciliano, zona di Palermo.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Sali sali chiocciolina che ti porta panino e coltello
te lo porta dolce dolce
sali sali chiocciolina.

4) MUSICA
Non la conosco.

5) FONTE
Link
Ho cercato "babbaluceddu" su Google.



Ottima scheda: grazie, Acipenser!
Avevo dubbi sulla distribuzione della filastrocca nel sud Italia, conoscendo finora solo versioni del nord, per quanto riguarda il nostro Paese. Invece c'è in Sicilia ed anche in Campania, ed in varianti interessanti.
NOTE:
Non so se la filastrocca sia questa, a me sembrava attinente e l'ho riportata.

Dunque: il nome dell'animale è presente (prima fase); la richiesta di uscire allo scoperto è presente (seconda fase, qui posta all'inizio); il riferimento al cibo è presente (terza fase: per chi non capisse di cosa parlo, vedi il primo post di questa discussione). Quindi direi di sì, è lei!
Sotto un'apparente novità (si premia l'animale, invece di minacciarlo) si nasconde sempre la medesima struttura delle altre versioni.
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 00:58:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie dunque davvero anche a ninocasola43 per le sue

(21) versioni di Sorrento:

1) TESTO ORIGINALE
Jesce, jesce corna
ca mammeta te ncorna
e te ncorna ncopp''a l'asteco
e faje figli masculi
(oppure):
e te ncorna aret''a porta
e 'o diiavule te ne porta

2) LINGUA E LUOGO
Campano, Sorrento. Presente con versioni simili anche in provincia di Napoli.

3) TRADUZIONE ITALIANA:
Esci, esci corna
che tua madre ti incorna
e ti incorna sull'attico
e fai figli maschi
(oppure:)
e ti incorna dietro la porta
e il diavolo ti porta via

4) MUSICA
L'usuale modulo melodico (tipo "sol-la-sol-mi") sul quale vengono intonate moltissime filastrocche in Italia (come nel noto "Giro-girotondo").

5) FONTE
Tradizione familiare

NOTE:
Ringrazio in particolare Nino per essersi ricordato di dirci anche della musica.
Mi sono permesso di tradurre "asteco" con "attico", vocabolo che (almeno da noi a Milano) viene proprio usato talvolta nell'accezione di "terrazzo dell'ultimo piano".
In questa versione è interessante il primo finale ("e te ncorna ncopp''a l'asteco / e faje figli masculi") in cui la "terza fase" comprende sia una minaccia verso l'animale, sia una promessa positiva (questa, però, rivolta agli esseri umani, secondo me): la fecondità; nelle versioni viste finora gli elementi positivi citati nella terza fase sembravano essere invece cibo ed acqua. Questa, forse, è una piccola novità… ci devo pensare.
Il secondo finale, invece, deriva secondo me dall'usuale minaccia verso l'animale.
Belle versioni, grazie!

Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 01:00:44
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 01:23:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie moltissimo a theco per gli ottimi links, che ho visitato!
Mi riprometto di tornarci sopra appena possibile, considerandoli bene uno alla volta, perché lo meritano davvero.

Link
Torna all'inizio della Pagina

Tetrao
Utente Senior


Città: Bormio
Prov.: Sondrio

Regione: Lombardia


2749 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 19 agosto 2009 : 09:30:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Interessante questo post!

Io che ho più o meno 30anni non l'ho mai sentita però ho chiesto a Mamma se conoscesse qual'cosa di simile!
In un primo momento non si ricordava,però quando le ho accennato il testo,mi ha cantato la prima e la seconda strofa,la terza per ora non le sovviene,vediamo se assieme alle sorelle salta fuori anche l'ultima!

La cosa che mi ha più sorpreso è che la "musica" è identica a quella del Mp3 della Svizzera francese!

Per ora ho recuperato questo Giovanni!

Modificato da - Tetrao in data 19 agosto 2009 09:32:09
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 14:58:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Tetrao:

Interessante questo post!

Io che ho più o meno 30anni non l'ho mai sentita però ho chiesto a Mamma se conoscesse qual'cosa di simile!
In un primo momento non si ricordava,però quando le ho accennato il testo,mi ha cantato la prima e la seconda strofa,la terza per ora non le sovviene,vediamo se assieme alle sorelle salta fuori anche l'ultima!

La cosa che mi ha più sorpreso è che la "musica" è identica a quella del Mp3 della Svizzera francese!

Per ora ho recuperato questo Giovanni!


Grazie! Io che ho circa 40 anni sono stato forse uno degli ultimi, nell'area milanese, a ricevere certe cose per tradizione orale familiare (lo stesso per quanto riguarda i canti tradizionali di montagna, ad esempio). Vedi tu se riesci a recuperare l'intera filastrocca, anche con le eventuali parti "mancanti". In ogni caso, quando vuoi, se puoi compilare la "scheda" per il materiale che hai, la cosa può essere molto interessante ed utilissima (cioè: semplicemente riportare la tua versione, attribuendole accanto al titolo "versione valtellinese" il numero progressivo (22), con i dati ordinati sotto ai titoletti, in varie sezioni, come negli esempi precedentemente riportati; sotto al titoletto "4) MUSICA" puoi scrivere "simile a quella della versione n.4 proveniente dalla Svizzera francese.").
Hai fatto bene a ricordarti dell'aspetto musicale: vorrei chiedere a tutti i partecipanti a questa discussione di ricordarsene il più possibile, ed anche di ricordarsi, se riescono, di ordinare i dati secondo il modello di "scheda" proposto, che aiuta moltissimo nei confronti. Ve ne sono molto grato fin d'ora, e vi sono molto grato anche di tutti i contributi mandati finora!
Il fatto che la musica di una filastrocca valtellinese sia identica a quella di una filastrocca svizzera non mi stupisce: la Valtellina, dal punto di vista delle tradizioni, ha forti legami con la Svizzera: e poi le melodie viaggiano, fanno decine e talvolta anche centinaia di chilometri.
Bene, allora attendo anche questa, sono curioso.
Grazie mille!!

Link

Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 15:30:15
Torna all'inizio della Pagina

Giorgio Gozzi
Utente Super


Città: trento
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


7792 Messaggi
Micologia

Inserito il - 19 agosto 2009 : 16:16:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In Trentino se ne cantano 2(alla girotondo):

Luma lumazet,(lumaz=lumaca)
buta for quel bel cornet,
che te do panin e lat.

Buta buta corni,
te dago pane e late,
buta buta corni,
te dago pane e late.

ciao giorgio




....il porre sott'occhio un quadro completo della flora micologica del Trentino non mi è possibile,giacchè non ebbi l'agio di poterne percorrere tutte le selve......don Giacomo Bresadola
Torna all'inizio della Pagina

Giorgio Gozzi
Utente Super


Città: trento
Prov.: Trento

Regione: Trentino - Alto Adige


7792 Messaggi
Micologia

Inserito il - 19 agosto 2009 : 16:32:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Questa l'ho trovata in internet ma non la conosco...sempre dal Trentino zona Val Floriana


Buta buta corni(recitata dai bambini alle lumache):

Buta, buta corni,
che vegn 'l Barbagiorni,
'l te taia via la testa,
e 'l te met te la minestra,
i omeni senza testa,
le femene senza nas,
evviva i popi del Tomàs.

Tradotto:
mostra mostra i corni
che viene il Barbagiorni(?)(credo sia un soprannome di una persona)
ti taglia via la testa,
e la mette nella minestra,
gli uomini senza testa,
e le femmine senza naso,
evviva i figli del Tommaso(altro nome chissa di chi...)

ciao giorgio




....il porre sott'occhio un quadro completo della flora micologica del Trentino non mi è possibile,giacchè non ebbi l'agio di poterne percorrere tutte le selve......don Giacomo Bresadola
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 16:55:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Comunicazione di servizio: per ora, nei casi in cui non facessi a tempo a mettere dei numeri progressivi per identificare le diverse versioni (cosa molto probabile, perché me ne stanno arrivando moltissime!), le versioni verranno identificate anche da data ed ora completa di secondi del post in cui compaiono per la prima volta. Ad esempio: la versione (17) è anche la versione 18-08-09 17:37:14.
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 17:01:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie a Giorgio Gozzi per queste versioni trentine! Non le conoscevo.
Anche lì, dunque, l'animale viene premiato.
In Val Floriana si è invece mantenuta la minaccia di ucciderlo, ed anche lì si parla del fatto di mangiarlo. Bene, bene…
Da che zona del Trentino vengono le prime due versioni da te riportate? (Non quella della Val Floriana, quelle precedenti). Grazie!!

Link
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 17:08:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(23) Una versione istriana

1) TESTO ORIGINALE
Bobolo, bobolo, bobolo,
bobolo mostra j corni,
te butarò sui copi,
'l babau te magnarà.

2) LINGUA E LUOGO
Istriano (dialetto italiano, apparentato ai dialetti veneti).
Barbana, Istria.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Chiocciola, chiocciola, chiocciola,
chiocciola mostra i corni,
ti butterò sui tetti,
il Babau ti mangerà.

4) MUSICA
Esistono due diverse versioni della melodia.

Prima versione, trascrizione:

SONDAGGIO ETNOLOGICO: CONOSCI IL
295,1 KB

Seconda versione, trascrizione:

SONDAGGIO ETNOLOGICO: CONOSCI IL
296,19 KB


5) FONTE
Giuseppe Radole, Canti popolari istriani (seconda raccolta), Leo S. Olschki Editore, Firenze 1968. Canto n. 115, pag. 222.

NOTE:
Secondo una possibile interpretazione a cui sto pensando sulla genesi di questo tipo di filastrocche, questa versione potrebbe avere un'origine più recente di altre, anche nel testo, soprattutto per quanto riguarda l'ultimo verso.
Il "Babau" è il noto mostro immaginario, che si evoca come spauracchio per spaventare i bambini.


Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 17:23:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(24) Una generica versione italiana

1) TESTO ORIGINALE
Chiocciola chiocciolina
Tira fuori le cornina.
Se non le tirerai
Un filo d'erba mangerai,
Se non vuoi mostrarle,
chiamo il barbiere
che venga a tagliarle.

2) LINGUA E LUOGO
Italiano. Italia, zona non specificata (forse collegata alla zona piemontese).

3) TRADUZIONE ITALIANA
(Inutile)

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTE:
Il linguaggio letterario fa supporre che si tratti di una traduzione colta di una precedente filastrocca dialettale, forse del nord-ovest (ne esiste infatti una piemontese che è molto simile).


Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 17:24:40
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 17:26:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(25) Versione emiliana

1) TESTO ORIGINALE
Lumega lumega
tira fora quater coren
onna par me
onna par te
onna par to marè
qualla cl'avanza
mettla in t'la balanza

2) LINGUA E LUOGO
Emiliano. Italia, Emilia Romagna.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Lumaca, lumaca,
tira fuori le quattro corna,
una per me,
una per te,
una per tuo marito,
quella che avanza
mettila nella bilancia.

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTE:
"Mettila nella bilancia", secondo me, potrebbe valere come velata minaccia di cucinare l'animale se non obbedirà e non estrarrà le "corna".
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 18:59:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(26) Versione italiana generica

1) TESTO ORIGINALE
Lumaca, lumachina
tira fuori le corna!
Se no ti metto in padella:
te e tua sorella.

2) LINGUA E LUOGO
Italiano. Italia, zona non specificata.

3) TRADUZIONE ITALIANA
(Inutile)

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTE:
Anche qui si parla di mangiare l'animale, e questo potrebbe essere significativo.

Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 18:59:56
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 19:00:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(27) Versione italiana generica

1) TESTO ORIGINALE
Butta fuori le corna
sennò viene Martino,
con la zappa e con lo zappino
e ti butta giù la tua casetta
e anche il tuo camino.

2) LINGUA E LUOGO
Italiano. Italia, zona non specificata.

3) TRADUZIONE ITALIANA
(Inutile)

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTA:
Lo stile letterario e le rime forzate fanno pensare ad una libera rielaborazione colta di un'originale dialettale. San Martino è citato in una versione milanese.

Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 19:01:19
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 19:02:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(28) Versione italiana generica

1) TESTO ORIGINALE
Lumache,lumachine,
tirate fuori le cornine:
Una a me, l'altra a te,
e una alla vecchia che beve il tè.

2) LINGUA E LUOGO
Italiano. Italia, zona non specificata.

3) TRADUZIONE ITALIANA
(Inutile)

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTA:
Anche qui, lo stile letterario e le rime forzate fanno pensare ad una libera rielaborazione colta di un'originale dialettale. Stavolta, però, la presenza del verso "una a me, l'altra a te" fa pensare quasi certamente ad un originale del nord-est italiano proveniente da Trentino, Veneto o Emilia.

Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 19:03:16
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 21:20:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(29) Versione milanese

1) TESTO ORIGINALE
Lumaga lumaghin
cascia foeura al to curnin
lumaga lumagun
cascia foeura al to curnun
che to pa’ l’è anda in presun
per una grana de melgun.

2) LINGUA E LUOGO
Milanese. Italia, zona di Milano.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Lumaca, lumachina,
caccia fuori le tue cornine.
Lumaca, lumacona,
caccia fuori le tue cornone,
ché il tuo papà è andato in prigione
per un granello di mais.

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTE:
L'inizio richiama la versione lombarda (7). Il finale è interessante.



Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 21:22:37
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 21:21:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(30) Versione milanese

1) TESTO ORIGINALE
Lumaga lumaghin
cascia foeura al to curnin
che duman l’è san martin:
tà daroo un bicer da vin
tà daroo un bicer da grapa
lumaghin l’è mesa mata.

2) LINGUA E LUOGO
Milanese. Italia, zona di Milano.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Lumaca, lumachina,
caccia fuori le tue cornine.
che domani è San Martino:
ti darò un bicchiere di vino
ti darò un bicchiere di grappa
lumachina è mezza matta.

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTE:
L'inizio richiama la versione lombarda (7).

Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 21:23:06
Torna all'inizio della Pagina

Forest
Moderatore Tutor


Città: Sesto San Giovanni
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


9550 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2009 : 21:21:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
(31) Versione milanese

1) TESTO ORIGINALE
Lümaga, lümaghin
pünta fora i tò curnìn
se ti puntet mia fòra
te sbàti in dla süiòla.

2) LINGUA E LUOGO
Milanese. Italia, zona di Milano.

3) TRADUZIONE ITALIANA
Lumaca, lumachina,
fai spuntare fuori i tuoi cornetti.
Se non li fai spuntare tuori
ti sbatto nel mastello di legno.

4) MUSICA
Al momento non è nota la musica.

5) FONTE
Citata su:
Link
(Grazie a theco per la segnalazione)

NOTE:
L'inizio richiama la versione lombarda (7).
La grafia è discutibile, ma i problemi erano già alla fonte.


Modificato da - Forest in data 19 agosto 2009 21:23:37
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 44 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,52 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net