testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Monacha rizzae (Aradas, 1843)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 luglio 2009 : 23:33:07 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

E' stato pubblicato:

REITANO A., LIBERTO F., SPARACIO I., GIGLIO S., 2009 - I molluschi terrestri dalla R.N.I. "Grotta Palombara" (Melilli, Sicilia sud-orientale)(Gastropoda, Architaenioglossa, Neotaenioglossa, Stylommatophora).

Il Naturalista Siciliano, S. IV, XXXIII (1-2), pp. 177-205.


Nel lavoro vengono forniti dati anatomici su Cochlostoma Westerlundi dionysii (Paulucci, 1879), Oxychilus cfr draparnaudi, e viene ridescritta Monacha rizzae (Aradas, 1843)

In particola viene precisato che l'anno di pubblicazione di M. rizzae è 1843 e non 1844, come invece riportato da vari autori nel passato. Inoltre sulla base di quanto è attualmente noto, M. rizzae sembra essere una specie endemca della Sicilia orientale.


Immagine:
Monacha rizzae (Aradas, 1843)
48,26 KB

Ciao Fabio


Sicilia: bellissima per natura

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 luglio 2009 : 23:42:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Chi è interessato ad una copia dell'articolo
può inviare una mail direttamente a me oppure a Siciliaria

Ciao Fabio


Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

Cmb
Moderatore


Città: Buers
Prov.: Estero

Regione: Austria


12844 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 luglio 2009 : 12:46:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
.... e Limax?



"La distinction des espèces de limaces est extrêmement difficile,
et aucun zoologiste n’est encore parvenu à quelque chose
d’un peu satisfaisant sous ce rapport."
H. M. DUCROTAY DE BLAINVILLE 1823

Riassunto del Forum Natura Mediterraneo degli Limax dell'Italia
Torna all'inizio della Pagina

siciliaria
Utente Senior


Città: Catania
Prov.: Catania

Regione: Sicilia


2017 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 luglio 2009 : 13:47:16 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Arriveranno presto da te....ne manca solo uno all'appello. Ciao

Link
Link
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3269 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 luglio 2009 : 15:00:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Carissimi amici , in attesa di poterlo leggere, vi faccio i miei complimenti per il vostro sicuramente interessantissimo lavoro e vi stimolo a continuare così.

Ciao

Ale
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 luglio 2009 : 21:02:43 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Cmb:

.... e Limax?



"La distinction des espèces de limaces est extrêmement difficile,
et aucun zoologiste n’est encore parvenu à quelque chose
d’un peu satisfaisant sous ce rapport."
H. M. DUCROTAY DE BLAINVILLE 1823

Riassunto del Forum Natura Mediterraneo degli Limax dell'Italia


Ciao Cmb
All'interno della riserva non abbiamo trovato Limax.
Il territorio è privo della originaria copertura vegetale arborea e non ci sono fiumi o torrenti. L'unico ambiente fresco e umido è la grotta, ma quest'ultimo è troppo piccolo per ua popolazione di Limax

Ciao Fabio





Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1619 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 luglio 2009 : 21:21:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Fabio,
faccio anch'io i miei più sinceri complimenti a te, a Siciliaria e a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo articolo che sarà sicuramente interessantissimo e se me ne fai avere una copia te ne sarei grato.
Tornando a qualche pagina passata del Forum ho visto un Post su Monacha rizzae di Livorno che, a quanto scritto, sono stati controllati anatomicamente da Bodon e attribuiti a questa specie. Come hai anticipato tu, Monacha rizzae risulta endemica della Sicilia orientale e ora mi rimane il dubbio a quale specie attribuire gli esemplari di Livorno.

Vittorio



"La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca." (M.Heidegger)
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 luglio 2009 : 22:01:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Vittorio

Grazie per i complimenti

prima un piccola precisazione:
Ferrei, Bodon e Manganelli, 2005 attribuiscono gli esemplari di Livorno a Monacha cfr rizzae


In:
FERRERI D. BODON M. & MANGANELLI G. 2005 Molluschi terrestri della provincia di Lecce. Thalassa Salentina Vol. 28 31-130.

puoi leggere a p. 108:
"Resta da stabilire se “M. rizzae” sia o meno il nome corretto per questa specie.
Infatti, M. rizzae è stata descritta per la Sicilia, ma esemplari con i caratteri anatomici sopra descritti si conoscono, per ora, solo per la Puglia, la Calabria e la Toscana (dove, però, risulta introdotta)."

Leggendo:
ARADAS A., 1843 — Lettera contenente la descrizione d’una nuova conchiglia vivente terrestre di Sicilia. — L’ Occhio, 5: 143.
Si evince che:
Il locus typicu di Moncha rizzae (Aradas, 1843) è "dintorni di Siracusa"

Gli eseplari che noi abbiamo raccolto nella riserva "Grotta Palombara" e in altri siti nei dintorni di Siracusa presentano un apparato anatomico diverso da quello della Monacha cfr rizzae descritto in Ferreri et al. 2005

Pertanto le popolazioni della Puglia, della Calabria e della Toscana studiate da Ferreri, Bodon e Manganelli penso che al momento siano Monacha sp.

Ciao Fabio


Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

SnailBrianza
Moderatore


Città: Besana in Brianza
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1619 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 luglio 2009 : 22:20:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Fabio per i chiarimenti. Non volevo certo mettere in discussione che le entità non siciliane fossero un'altra specie, la mia curiosità era solo quella di sapere se era stato trovato un nome a queste nuove popolazioni che a quanto pare sono ancora da studiare.

Vittorio


"La grandezza dell'uomo si misura in base a quel che cerca e all'insistenza con cui egli resta alla ricerca." (M.Heidegger)
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11187 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 luglio 2009 : 23:15:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
rinnovo anche qui i miei complimenti, anche in considerazione dell'"osticità" dei taxa affrontati
è probabile che di nomi papabili per la forma appenninica attribuita finora per confronto a rizzae ce ne saanno diversi, dato che in questo genere gli autori del passato non si sono risparmiati
mi collego però alla stessa curiosità, avete qualche idea sull'identità della Monacha calabrese postata tempo fa da seahorse (vedi qui) e anch'essa accostata a rizzae?

ciao

ang


Altissimum planetam tergeminum observavi (Galileo)
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 29 luglio 2009 : 23:35:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Vittorio

L'intento di ciascuno di noi è quello di capirne qualcosa di più,
e naturalmente tutto può essere sempre messo in discussione

Non so se ci sia un nome disponibile per la "specie del Salento"



Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11187 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 luglio 2009 : 14:31:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
su segnalazione di fabio riporto qui un post si sandro che non ricordavo e che è molto interessante dato che fa il confronto anatomico tra le due forme calabrese e salentina che sembrerebbero specie diverse; con l'ulteriore distinzione della vera rizzae le specie di questo gruppo a questo punto sarebbero tre...

ciao

ang


Altissimum planetam tergeminum observavi (Galileo)
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 luglio 2009 : 20:34:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Angelo

Con tutta sincerità ti dico, che anche io mi ero dimenticato di questo interessante post di Subpoto

Il disegno di Hesse (1931) corrisponde all'apparato anatomico della Moncha rizzae (Aradas, 1843) di Siracusa.
Pertanto penso che si possa affermare che l'areale di M. rizzae comprenda la Sicilia orientale e la Calabria meridionale




Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

vill
Utente Senior

Città: Castelnovo di Sotto
Prov.: Reggio Emilia

Regione: Emilia Romagna


615 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 31 luglio 2009 : 09:35:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Fabio,

veramente interessante l'articolo, grazie.

Viller

Modificato da - vill in data 31 luglio 2009 09:36:00
Torna all'inizio della Pagina

siciliaria
Utente Senior


Città: Catania
Prov.: Catania

Regione: Sicilia


2017 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 31 luglio 2009 : 15:58:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Onestamente darei un occhiata alla papilla peniale di quelle calabresi...non si sa mai.

Link
Link
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 31 luglio 2009 : 21:09:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Si Tino
Hai ragione

Anche se la forma delle ghiandole mucose e la conformazione esterna dell'apparato sembrerebbero corrispondere, in realtà la papilla peniale e lo spaccato del pene non lo conosciamo,
e poi bisogna studiare parecchi esemplari prima per poter affermare qualcosa


Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

Laser
Utente Senior


Città: Valle Mosso
Prov.: Biella

Regione: Piemonte


1685 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 agosto 2009 : 09:17:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Come al solito confido nella vostra comprensione per le mie domande sciocche.
Monaca rizzae (Aradas, 1843)....ha qualche riferimento in Checklist? in Alzona la trovo come Theba bicinta o sbaglio tutto? insomma essendo 1843 la data dell'autore trovo strano che non sia stata inserita.
Grazie.


Sergio
--------------------
Indagare per conoscere la natura è vivere (Settepassi)
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 01 agosto 2009 : 14:31:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Laser

Nei decenni centrali dell'Ottocento Palermo, Catania e più in generale la Sicilia conobbero un periodo di grande fervore culturale.
In quegli anni nacquero una moltitudine di giornali che trattavano contemporaneamente un pò di tutto, dalla Fisica alla Matematica, dalla poesia alle Scienze Naturali.
Spesso questi giornali erano venduti solo nel territorio di una città e venivano stampati in "poche" copie.

Così accadeva che una specie descritta su uno di questi giornali fosse conosciuta dal mondo scientifico solo attraverso le notizie di un'altra opera malacologica di più ampio respiro.
In queste condizioni era facile che un errore venisse tramandato per lungo tempo.


Ritornando alla Nosta Monacha, la maggior parte degli autori ottocenteschi hanno attribuito a questo taxon il nome di Monacha bicinta (Benoit, 1844)
Più recentemente Forcart (1965) fa notare che in nome bicinta era già stato utilizzato per un'altra specie
Alzona (1971)continua ad utilizzare bicincta (Benoit 1844) e considera rizzae (Aradas, 1844) come suo sinonimo. Tuttavia se controllate a pag. 249, lo stesso Alzona riporta il titolo della pubblicazione di Aradas con l'anno 1843
Nella Check list di Manganelli et al. 1995 si trova sia M. bicincta sia M. rizzae come specie dubbie.

potrei continuare citando tanti altri autori: alcuni hanno usato bicincta altri rizzae, alcuni 1844, altri 1843.

La soluzione però sta sempre nell'articolo contenente la descrizione originle
ma credimi, ancora oggi recuperare questi piccoli e preziosi scritti è alquanto difficoltoso

Ciao Fabio




Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

Sebas
Moderatore


Città: Málaga

Regione: Spain


497 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 agosto 2009 : 11:52:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ma, la vera M. bicincta (non quella di Alzona), vive anche a Sicilia o si tratta di una specie di fuora di Italia?
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2219 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 agosto 2009 : 13:48:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Sebas

Helix bicincta Menke, 1830
"Hab. in insula Cuba"

Monacha bicinta
(Benoit, 1844) (locus typicus: Siracusa, Sicilia)
è sinonimo di Monacha rizzae (Aradas, 1843).

Ciao Fabio


Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

Sebas
Moderatore


Città: Málaga

Regione: Spain


497 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 agosto 2009 : 18:44:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie mille, Fabio
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 2,39 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net