testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Aggiornamenti nomenclaturali ?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2190 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 07 luglio 2009 : 13:41:26 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Al sito di Faunaeur si trovano molte sorprese sul genere Cecilioides in Italia. Ecco, in sintesi, la situazione. Presenti nell'Italia continentale e isole:

Cecilioides acicula (O.F. Müller 1774) Ita, Sar, Sic
Cecilioides petitiana (Benoit 1862) Ita, Sic
Cecilioides veneta (Strobel 1855) Ita, Sar [ex C.janii (De Betta e Martinati 1855) (*)]

Sarebbero invece esclusive della Sicilia:

Cecilioides actoniana (Benoit 1862)
Cecilioides bourguignatiana (Benoit 1862)
Cecilioides raphidia (Bourguignat 1856)
Cecilioides rizzeana (Benoit 1862)
Cecilioides stephaniana (Benoit 1862)

La Checklist avvertiva gia' nel 1995 che gli autori nordici riconoscevano anche C.petitiana e C.actoniana, ma ora sembrano partiti per la tangente! Speriamo che la rivalutazione di queste specie sia ben fondata.

(*) La sostituzione C.janii => C.veneta e' stata sancita dall'ICZN. E' l'opinione 2090 del Settembre 2004, in risposta "caso" sollevato da Giusti e Manganelli in difesa del vecchio nome. Da quella data Cecilioides janii (De Betta 1855) e' in pensione. Ciao,

fern

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 07 luglio 2009 : 15:42:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
grazie per le segnalazioni, ho sostituito janii con veneta in checklist e nel vecchio post su questa specie; per quanto riguarda gli altri taxa noto che già in checklist veniva evidenziato come gli autori tedeschi accettassero petitiana e actoniana come valide; ma prima di aggiungere queste e le altre specie ritenute valide su faunaeur vorrei capire se c'è stato qualcuno che le ha studiate recentemente e su quali basi sono state accettate

ciao

ang


Altissimum planetam tergeminum observavi (Galileo)
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2215 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 07 luglio 2009 : 22:02:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Fern

Grazie per la segnalazione di C. veneta

La Questione delle Cecilioides e delle Hohenwartiana di Sicilia è molto interessante. La pubblicazione più recente è di Beckmann:

BECKMANN, K.H. 2003 - Neunachweise von Binnenmollusken auf italienischen Inseln. Heldia, 5 (1-2) 37-40 tav. 8

e si tratta di una revisione basata su tipi conchigliologici

Ciao Fabio





Sicilia: bellissima per natura
Torna all'inizio della Pagina

siciliaria
Utente Senior


Città: Catania
Prov.: Catania

Regione: Sicilia


2017 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 luglio 2009 : 14:57:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Proviamo a fare un giochino.
Quante specie secondo voi sono presenti in questa foto?
Visto che è quasi impossibile trovarle vive, quali parametri utilizzare per discriminarle, se non quelli conchigliologici?


Immagine:
Aggiornamenti nomenclaturali ?
121,58 KB

Link
Link
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3249 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 luglio 2009 : 15:52:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Effettivamente se l'unico parametro è quello della conchiglia, chiunque su tale base può dare sfogo alla propria fantasia e dire che vi è una sola specie o che ve ne sono otto, a mio avviso ve ne sono due ma le opinioni, in quanto tali, non sono certezze e, se qualcuno porta tesi convincenti a favore di un numero maggiore o minore di entità, sono pronto a seguirlo, in mancanza di dati inconfutabili tutte le opinioni hanno diritto di cittadinanza ma valore solo personale !


Ciao


Ale
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 luglio 2009 : 16:05:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
è evidente che la soluzione del giochino è soggettiva, potresti farne altrettanti con gli Oxychilus o con i Limax...
potresti decidere di farne 8 specie, ma finché rimani ai caratteri conchigliari non hai certezze, domani verrà qualcuno che in base agli stessi caratteri deciderà che si tratta di una sola specie

ciao

ang


Altissimum planetam tergeminum observavi (Galileo)
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8981 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 luglio 2009 : 17:51:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non esiste solo la genetica e l'anatomia per determinare una specie,anche i caratteri della conchiglia possono essere importanti.
Per un giochino pochi esemplari vanno bene,ma per una determinazione i caratteri andrebbero vagliati su un campione molto più ampio.
La 1 e la 2 sembrano conspecifiche,e si potrebbe associare anche la 8 che però presenta un apice più ottuso.Come possiamo valutare questo carattere in questo gruppo essendo le uova con dimensioni da...a.....,probabilmente ad uovo più grande corrisponde apice più grande,ma potrebbe anche non essere così.
La 3,4 6 e 7 hanno caratteristiche molto simili con alcune differenze nella forma del giro più o meno rigonfio che condiziona anche la forma della zona columellare dell'apertura.
Si stacca nettamente dal gruppo la 5 con il suo apice decisamente acuto che meriterebbe un approfondimento.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

siciliaria
Utente Senior


Città: Catania
Prov.: Catania

Regione: Sicilia


2017 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 luglio 2009 : 13:12:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Dove ho fotografato queste, di ognuna ve ne sono dove 2 dove molte. Gli autori passati le conoscevano bene.
Resta il fatto che quando ti mancano i dati anatomici, devi per forza di cose appigliarti alla morfologia conchigliare.
Per questo motivo credo che "obliterarle" in attesa di...sia un errore.
Se ciò è stato fatto, forse, è da imputare alle interpretazioni dei vecchi autori; se si fossero consultate le collezioni dove sono depositati i tipi..le conclusioni sarebbero state differenti (vedi Beckmann).
Resto sempre fermo nella convinzione che "fino a prova contraria", la specie (virtuale o no che possa essere) esiste e bisogna considerarla tale. Se interessa il nome soltanto posso giustificare determinate scelte; se interessa conoscere la biodiversità, a prescindere da un nome, la questione cambia.

Saluti

Link
Link
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2190 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 luglio 2011 : 18:45:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per Animalbase, come per la nuova checklist francese (v. Malaco n.7) il nome Ceciliodes veneta non e' giustificato e si ritorna a Cecilioides jani. Non potevano pensarci prima?

fern

Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8981 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 13 luglio 2011 : 00:23:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Un'opinione dell' ICZN è vincolante e non può essere scavalcata dall'opinione dei singoli autori.
L'unica via per rendere utilizzabile il binomio C. jani è quella di richiedere una nuova opinione adducendo delle nuove motivazioni.
In mancanza di una nuova opinione l'uso di questo nome è da ritenersi non corretto ed arbitrario.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

kryp
Utente V.I.P.

Città: Göttingen

Regione: Germany


138 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 24 gennaio 2012 : 23:25:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per ritornare alle foto da siciliaria. In Cecilioides sempre bisogna aggiuntare una indicazione millimetro nel foto. Spero che in tutte le otto foto le dimensioni sono comparabile. Nella foto numero 8 non sto sicuro.

Le caractere conchigliologici dicenno molto più cose dopo di studiare e conoscere più della variabilità de queste caractere. Per esempio il diametro del apice è bene variabile nelle regione dove c'è solo una specie, come in Germania. Benoit e Beckmann & Falkner (150 anni dopo!) non hanno fatto questo, e ha stato una gran falta nelle sue pubblicazione. Sapendo più sulla variabilità in una popolazione certamente monospecifica si possa arrivare a un'idea della variazione di una popolazione in Sicilia.
Diceva che le specimen 4 e 5 possono essere la stessa specie, C. acicula. Forse anche 6 e 7. 3 è altra, 1 e 2 ancora altra e entrambe le stesse. Per 8 voglio sapere le dimensione esatte.

Sogno di avere più tempo per studiare le Cecilioides...

ceckryp

Link
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 3,69 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net