testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! Poiché la manipolazione dei rettili è potenzialmente dannosa e sempre causa di stress agli animali, soprattutto se operata da persone inesperte, invitiamo tutti gli utenti di questa sezione a non postare foto di esemplari 'maneggiati'. Questo tipo di foto d'ora in poi saranno rimosse.
Eventuali foto inerenti studi o indagini scientifiche possono essere postate previa autorizzazione da parte dei moderatori di sezione o degli amministratori.
Grazie a tutti per la collaborazione


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 RETTILI
 Uova di lucertola imbottigliate
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 giugno 2009 : 08:09:48 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Carissimi, di recente sono stata coinvolta in un'operazione di pulizia delle spiagge e dune lungo alcuni tratti del litorale romano. Molte delle bottiglie di plastica trovate erano piene di sabbia, quindi per poter mandarle al riciclaggio, era la nostra pratica di aprirle usando un coltello e svuotare la sabbia da dentro. In questo caso, una mia collega ha avuto una sorpresa, trovando dentro la bottiglia (che era integra quando l'ha trovata) quattro uova! Non avendo tante conoscenze naturalistiche, ha pensato lì per lì che qualche uccello fosse riuscito ad inserire le uova lì dentro (!) e ha cercato di ricreare una sorta di nido, da ciò il taglio aperto della bottiglia quando l'ho fotografata qualche minuto dopo. Ho capito che erano invece uova di lucertola (?) e dopo averle fotografate ho provato a ricreare la situazione in cui erano state trovate. Una delle tante conferme che per molti aspetti (ma di certo non tutti!), i rifiuti danno molto più fastidio a noi che non alla natura che riesce a riciclarli in mille modi al suo vantaggio.


Uova di lucertola imbottigliate
141,72 KB


Uova di lucertola imbottigliate
172,69 KB

Sarah Gregg - Con altri occhi


"A cosa serve una grande profondità di campo se non c'è un'adeguata profondità di sentimento?" Eugene Smith, fotografo americano

Coluber
Utente Senior


Città: S. Alessio Siculo
Prov.: Messina

Regione: Sicilia


3708 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 giugno 2009 : 08:41:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ehhhh.. quando si dice adattamento.. comunque sì, sono uova di Lucertola, a giudicare, dai parametri della foto, dovrebbero essere intorno al centimetro di lunghezza.

Melo
Torna all'inizio della Pagina

gigi58
Moderatore Trasversale


Città: Trapani
Prov.: Trapani

Regione: Sicilia


17657 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 giugno 2009 : 09:28:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di lynkos:
Una delle tante conferme che per molti aspetti (ma di certo non tutti!), i rifiuti danno molto più fastidio a noi che non alla natura che riesce a riciclarli in mille modi al suo vantaggio.


Ciao Sarah, come va?
Io direi uno dei tanti esempi in cui la natura trova un rimedio ai continui insulti che noi le rivolgiamo; a volte, come in questo caso, lei riesce a minimizzarne gli effetti il più delle volte purtroppo non è cosi.
Proprio ieri, complice una giornata uggiosa, ho fatto una lunga passeggiata sulla spiaggia di Marausa(TP) spiaggia che percorrevo da ragazzo e sono rimasto colpito dall'assenza o quasi di conchiglie spiaggiate mentre mi ricordo che facevamo a gara a chi riusciva a raccogliere la maggiore quantità di conchiglie di specie diverse!!
Vedo in questo impoverimento un solo responsabile: l'uomo con il suo inquinamento.
Un caro saluto

Gigi
Torna all'inizio della Pagina

vespa90ss
Utente Super


Città: Firenze

Regione: Toscana


6416 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 giugno 2009 : 13:30:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Sarah ,
spero che tu ti sia resa conto dell'importanza di questo rinvenimento: ritengo infatti che la lucertola sia entrata per semplice curiosità all'interno della bottiglia o magari per predare qualche insetto rimasto intrappolato all'interno.
In un secondo momento si è resa conto che al'interno della bottiglia la temperatura era notevolmente maggiore rispetto all'esterno e che anche il microclima era notevolmente diverso: luce, aria e sabbia asciutta, calore intrappolato in sovrabbondanza: una miniserra. Tutte caratteristiche utilissime per poter deporre e sperare nella buona riuscita della schiusa delle uova.
Credo quindi che questa documentazione debba essere studiata a fondo e sfruttata per costruire delle "gabbie di deposizione" montando delle bottiglie in serie lungo delle griglie in legno che le mantengano allineate per restare parallele al suolo. Andrebbero riempite per metà di sabbia ed orientate con l'imboccatura....non saprei come...ma andrebbero sperimentate varie inclinazioni e direzioni di orientamento. Chissà che non possano servire per aiutarle a riprodursi....
Grazie per questo spunto di studio interessantissimo
Beppe


Arriviamo alla verità, non solo con la ragione, ma anche con il cuore.
Blaise Pascal - Pensées 1670.



Torna all'inizio della Pagina

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 giugno 2009 : 21:23:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Beppe, se mai hai voglia di provare l'esperimento, ho precisamente la cosa che fa per te... una novantina di sacchi grandi di bottiglie di plastica assortite di varie misure e qualità. Avresti solo l'imbarazzo della scelta! Per te, un prezzo di favore, hai solo da chiedere !!!!
Ma parlando seriamente, il "incubatoio" di lucertole è solo uno dei tanti esempi della natura che ricicla gli "insulti" dell'uomo, per usare la parola azzeccatissima di Gigi... formiche che fanno il nido nelle falde di vecchi materassi, imenotteri vari che vanno matti per i buchi nelle scatole di polistirolo usate dai vivai... anche il fratino che usa pezzi di plastica colorata come marcatori per i nidi!

Sarah Gregg - Con altri occhi


"A cosa serve una grande profondità di campo se non c'è un'adeguata profondità di sentimento?" Eugene Smith, fotografo americano
Torna all'inizio della Pagina

vespa90ss
Utente Super


Città: Firenze

Regione: Toscana


6416 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 giugno 2009 : 22:43:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
novanta sacchi grandi pieni di bottiglie?
....assetati dalle tue parti.....!!!
è già....Roma caput mundi con il Tevere che si trascina appresso l'anima sporca dell'Urbe.
Proprio stamattina ero a Principina ed ho trovato questo mucchietto di bottiglie sotto il cartello dei divieti messe lì in attesa che qualche anima pia se le portasse via...
Lo avrei fatto volentieri ma non avevo nulla con me per infilarle...bella scusa vero?
Ciao Sarah...

ah..tienimi in vita qualche lucertolina piuttosto, le bottiglie le porto io. ..




Uova di lucertola imbottigliate



Arriviamo alla verità, non solo con la ragione, ma anche con il cuore.
Blaise Pascal - Pensées 1670.



Torna all'inizio della Pagina

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 giugno 2009 : 05:55:46 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mannaggia il migliarino! Speravo tanto di aver trovato un compratore . Se pensi che 90 sacchi di bottiglie di plastica sono tanti, chissà cosa penseresti se ti descrivessi anche l'altro materiale che abbiamo rimosso dalle spiagge e dalle dune in quelle settimane !! Dalla tua foto, Principina mi sembra pulitissima in confronto!

Sarah Gregg - Con altri occhi


"A cosa serve una grande profondità di campo se non c'è un'adeguata profondità di sentimento?" Eugene Smith, fotografo americano
Torna all'inizio della Pagina

vespa90ss
Utente Super


Città: Firenze

Regione: Toscana


6416 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 giugno 2009 : 12:52:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Eheheh...il bacino dell'Ombrone interessa una delle zone meno densamente popolate della Toscana. Esattamente l'opposto è il bacino del Tevere che interessa l'hinterland metropolitano più popoloso della penisola (facendo particolare riferimento agli insediamenti ripicoli-fluviali-abusivi ricchissimi di materiale estremamente soggetto alle inondazioni ed al trascinamento a mare. In verità 90 sacchi non sono poi così tanti: suppongo che 4/5 del materiale riversato a mare galleggi ancora beatamente nel Mediterraneo. C'è quindi la speranza di raccattare ancora 360 sacchi di plastica . Ecco, una curiosità....mi domandavo....ma chi se la piglia adesso tutta sta monnezza? Ci scommetto che magari avrete avuto qualche problema collegato a questo particolare.
Comunque sia ti faccio i miei complimenti Sarah per il lavoro che avete svolto che, conoscendoti, avrete eseguito con grande cura non solo nell'asportazione dei rifiuti ma più che altro nel lavoro di dettagliata documentazione e divulgazione che sicuramente avrà fatto da corollario alla vostra opera di bonifica. Spero che quanto prima vorrai postare qualcosa al riguardo.
Un salutone, Beppe


Arriviamo alla verità, non solo con la ragione, ma anche con il cuore.
Blaise Pascal - Pensées 1670.



Torna all'inizio della Pagina

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2009 : 07:42:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In un'operazione come la nostra, è ovviamente indispensabile di avere l'appoggio dell'amministrazione locale (in questo caso, il committente, insieme alla Protezione Civile). Siamo riusciti ad instaurare un ottimo rapporto di collaborazione con l'azienda municipalizzata di raccolta/smaltimento rifiuti che ci ha permesso non soltanto di raccogliere e smaltire i rifiuti con il minimo disturbo all'ambiente (una coppia di fratini hanno portato a buon termine la cova proprio mentre eravamo sul luogo), ma anche di sensibilizzare entrambi i dirigenti e gli operatori. Oltre quella di vedere le spiagge e dune pulite, una delle più grandi soddisfazioni era di sentire il "capo cantiere" dell'azienda municipalizzata, qualcuno che prima non aveva assolutamente nessuna sensibilità particolare verso l'ambiente, spiegare perché era importante di lasciare il materiale vegetale sul luogo al titolare di uno dei stabilimenti contigui all'area protetta, arrabbiato perché secondo lui non avevamo lavorato bene, lasciando tutte quelle brutte canne che facevano male ai piedi !

Sarah Gregg - Con altri occhi


"A cosa serve una grande profondità di campo se non c'è un'adeguata profondità di sentimento?" Eugene Smith, fotografo americano
Torna all'inizio della Pagina

vespa90ss
Utente Super


Città: Firenze

Regione: Toscana


6416 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 30 giugno 2009 : 12:08:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di lynkos:

Oltre quella di vedere le spiagge e dune pulite, una delle più grandi soddisfazioni era di sentire il "capo cantiere" dell'azienda municipalizzata, qualcuno che prima non aveva assolutamente nessuna sensibilità particolare verso l'ambiente, spiegare perché era importante di lasciare il materiale vegetale sul luogo al titolare di uno dei stabilimenti contigui all'area protetta, arrabbiato perché secondo lui non avevamo lavorato bene, lasciando tutte quelle brutte canne che facevano male ai piedi !



Ne ero certo che avreste compiuto un lavoro esemplare anche sotto questo punto di vista. I luoghi in cui canne e legname si accumulano sono quelli dove si concentra maggiormente la microfauna a cominciare dagli anfipodi (le pulci d'acqua) che attirano le Cicindela per finire con gli Scarites che trovano anche ottimo riparo sotto i legni spiaggiati. Gli asilidi sostano molto volentieri in posizione sopraelevata sui tronchi arenati per essere pronti a scattare sulle loro prede. Imenotteri e ragni frequentano questo ambiente per cercare le loro prede che vi si avventurano in cerca di cibo. Insomma, senza il detrito di origine vegetale sarebbe tutto morto e non avrebbe senso aver pulito la spiaggia se poi si desiderasse renderla quasi sterile.
E' chiaro che certi tratti vadano sottratti alla balneazione per essere mantenuti integri nel modo più assoluto, anche se stando a due passi dall'Urbe che tutto inghiotte nel suo ventre orrendo, tutto diventa pura utopia. Ma per lo meno ci si può provare tentando di sensibilizzare la gente, stavolta partendo dal basso (ottima intuizione ), visto che dall'alto non c'è da sperare assolutamente nulla, considerando la smania dimostrata da tutte le correnti politiche di depredare il depredabile.
Grazie per ciò che avete fatto, Sarah.

Beppe



Arriviamo alla verità, non solo con la ragione, ma anche con il cuore.
Blaise Pascal - Pensées 1670.



Torna all'inizio della Pagina

lynkos
Con altri occhi


Città: Sant'Eufemia a Maiella
Prov.: Pescara

Regione: Abruzzo


17647 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2009 : 07:28:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Avrei un mezzo libro di scrivere sull'argomento, l'unica difficoltà sarebbe sapere dove iniziare! Non appena ho un attimo può tempo (!!!), proverò a parlare anche di altri aspetti importanti dell'operazione. Nel frattempo, in bocca al lupo per il lavoro che stai portando avanti nel tuo pezzettino di litorale in via d'estinzione .

Sarah Gregg - Con altri occhi


"A cosa serve una grande profondità di campo se non c'è un'adeguata profondità di sentimento?" Eugene Smith, fotografo americano
Torna all'inizio della Pagina

vespa90ss
Utente Super


Città: Firenze

Regione: Toscana


6416 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 luglio 2009 : 14:01:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di lynkos:

Avrei un mezzo libro di scrivere sull'argomento, l'unica difficoltà sarebbe sapere dove iniziare! Non appena ho un attimo può tempo (!!!), proverò a parlare .....


Sarah....
sai benissimo che il tempo da trovare è collegato al gioco delle priorità, a loro volta disegnate esclusivamente in funzione degli scopi esistenziali che si desidera raggiungere.
Scrivere un libro per il grande pubblico o un opuscoletto per gli addetti ai lavori, o una stringata brochure da mettere in mano ai bagnanti dipende solo da ciò che hai già deciso di fare del tuo lavoro prima ancora di averlo iniziato a fare. Mi permetto di immaginare che tu abbia inteso farlo non soltanto per offrire una temporanea boccata d'ossigeno al litorale laziale quanto per tracciare una nuova via da percorrere diffondendo la conoscenza del problema e la consapevolezza delle responsabilità partendo dal basso, ombrellone per ombrellone: più o meno come faceva faceva la mia Sofia quando a Creta completava il suo lavoro per la salvaguardia della Caretta caretta girando fra gli ombrelloni a spiegare cosa stavano facendo e perchè lo facevano. Lo so che questa sarebbe la parte più ingrata del lavoro, ma sarebbe anche quella che potrebbe offrire le migliori soddisfazioni: in particolare la pubblicazione di questo ipotetico libro che potresti intitolare "monnezza" tanto per provocare interesse e curiosità.
Auguro anche a te per questo tuo lavoro, ciò che di meglio tu possa desiderare.
Beppe


Arriviamo alla verità, non solo con la ragione, ma anche con il cuore.
Blaise Pascal - Pensées 1670.



Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,43 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net