testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 LE TRACCE DEGLI ANIMALI
 Pulire ossa e crani: Metodologie a confronto
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 6

botta
Utente Senior


Città: varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


640 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 agosto 2011 : 20:28:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
geom grazie del informazione
Torna all'inizio della Pagina

silvanosacc
Utente nuovo

Città: napoli


7 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 settembre 2011 : 09:36:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
salve sono silvano, sono compeltamente nuovo di questo forum e non so nulla in materia. mi hanno regalato qualche giorno fà una bocca di squalo con tutti i denti annessi pescata qualche giorno prima. il problema e che puzza in quanto sono presenti ancora piccolissimi pezzi di 'carne'(materia organica) vicino ai nervi e alle ossa! provo a spiegarmi meglio.Per nervi credo siano i legamenti che tengono insieme la mascella inferiore dalla parte superiore della bocca. questi tengono legati iniseme anche i denti alla mascella. per ora mi sono limitato a mettere al sole (causa puzza) la bocca che ha acquisito un leggero colore giallino. ho letto la discussione , ho paura che mettendo la bocca vicino ad un formicaio o a macerare in acqua o bollitura tutti i denti si staccando con impossibilità di riattacarli in quanto sono migliaia. chiedo aiuto a voi che siete esperti. posso inviarvi anche delle foto cosi da farvi capire bene la situazione. la mia mail è sacconesilvano@hotmail.com
grazie
ciao
Silvano
Torna all'inizio della Pagina

Geom
Utente Senior

Città: Piacenza
Prov.: Piacenza

Regione: Emilia Romagna


510 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 settembre 2011 : 10:58:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Silvano,
apri una discussione, nel forum "Tracce degli animali".
in altro vedi la scritta "nuova discussione" basta cliccarci sopra!
ed allega anche le foto della mandibola!
così poi arriveranno le risposte senza andare off-topic qui!

Luca
Torna all'inizio della Pagina

silvanosacc
Utente nuovo

Città: napoli


7 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 settembre 2011 : 11:43:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
fatto. grazie

ciaoooo

Link
Torna all'inizio della Pagina

verver
Utente nuovo

Città: roma


5 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 novembre 2011 : 01:05:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
salve a tutti.
vorrei sapere qualcosa in merito alla sterilizzazione delle ossa.
In questo caso particolare si tratta di ossa di ratto, già decomposto. Porta malattie? come posso disinfettarlo?
Grazie mille!
Torna all'inizio della Pagina

verver
Utente nuovo

Città: roma


5 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 novembre 2011 : 15:11:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi domandavo se qualcuno sapesse quali possano essere i tempi di decomposizione di un ratto (lasciato sulla terra, sotto delle tegole di legno). Ne ho trovato uno un mese fa che aveva ormai solo pelle e pelo, ho pensato che lasciandolo un altro mesetto sarebbe stato più pulito. Invece ora è rimasta solo una zampina.
Credo che per i prossimi coglierò il suggerimento della scatolina con la rete, in modo che gli insetti non possano portare via anche le ossa.

La mia seconda domanda è invece se mi consigliate un metodo di sterilizzazione delle ossa, perchè ho sempre paura che portino malattie.

Terza domanda: sostanze che accellerino la decomposizione?

Quarta domanda: sto provando con un teschio quasi del tutto pulito, ma recente, la macerazione in acqua corrente. In quanti giorni sarà pulito totalmente? Il cranio è vuoto non ha occhi, ha solo piccoli lembi di pelle.

Grazie a tutti.
Torna all'inizio della Pagina

Mauro Grano
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3840 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 novembre 2011 : 08:13:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao, provo a risponderti per quanto posso.
Tutto negativo per quanto riguarda la decomposizione e i tempi di "pulizia" in acqua corrente; sono sempre fenomeni che di regola avvengono in natura e per tanto sono influenzati da mille parametri ambientali, sorry...
Per la pulizia delle ossa e conseguente sterilizzazione, consiglio sempre e solo la fatidica acqua ossigenata a 130 volumi. Da utilizzare con tanta precauzione in quanto è altamente ustionante. Se ti rileggi le varie modalità proposte dai vari utenti puoi farti un'idea.

Mauro
Torna all'inizio della Pagina

botta
Utente Senior


Città: varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


640 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 luglio 2012 : 13:15:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Volevo chiedere una cosa , pr curiosità , dove si compra l'acqua ossiginata 130 volumi ? , ciaoo .


Davide .


-------------------

Link
Torna all'inizio della Pagina

botta
Utente Senior


Città: varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


640 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 luglio 2012 : 12:41:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di botta:

Volevo chiedere una cosa , pr curiosità , dove si compra l'acqua ossiginata 130 volumi ? , ciaoo .

E come si usa bisogna diluirla !? , ciaoo .


Davide .


-------------------

Link
Torna all'inizio della Pagina

botta
Utente Senior


Città: varese
Prov.: Varese

Regione: Lombardia


640 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 luglio 2012 : 22:13:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di botta:

Messaggio originario di botta:

Volevo chiedere una cosa , pr curiosità , dove si compra l'acqua ossiginata 130 volumi ? , ciaoo .

E come si usa bisogna diluirla !? , ciaoo .


??? , ciaoo .


Davide .


-------------------

Link
Torna all'inizio della Pagina

Neofelis
Utente nuovo

Città: Chiusi
Prov.: Siena

Regione: Toscana


2 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 settembre 2013 : 17:01:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Salve a tutti, mi sono appena iscritta in cerca di aiuto. Ho trovato il cranio di una capra, quasi integro, in un'escursione in montagna(Lago di San Domenico, L'Aquila) e pensavo di ripulirlo. Il teschio era già completamente spolpato e pulito dai tessuti quando l'ho raccolto. Peccato che senza dirmi niente il mio babbo ha deciso di ripulirlo usando l'acido muriatico (cloridrico)... Adesso il teschio sembra molle nelle parti più sottili e sulla superficie... Devo fare qualcosa per non far peggiorare la situazione?
E' sufficiente se lo metto a macerare nel'acqua?
Help!!! D:
Torna all'inizio della Pagina

Geom
Utente Senior

Città: Piacenza
Prov.: Piacenza

Regione: Emilia Romagna


510 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 settembre 2013 : 09:18:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Neofelis, io gli darei una bella risciaquata con l'acqua in modo da pulirlo molto bene dall'acido muriatico e lo farei asciugare bene, in modo che (credo) le parti molli si induriscano!
Ti direi di far così perchè, se lo metti subito in acqua, è probabile che l'acido muriatico, anche se diluto, faccia ancora danni: invece se lo lavi bene e lo fai asciugare sei a posto, almeno credo!

Poi se devi ancora pulirlo, lo rimetti nell'acqua un po' aspettando che le parti diventano molli, così da toglierle senza problemi!
Tutt'al più alla fine di tutto, fagli fare un passaggio in acqua ossigenata o candeggina diluita, così da tirar via un po' l'odore di selvatico che credo abbia (io ho fatto così per un teschio di capra: è stato l'unico modo per tirar via quell'odore).


Luca
Torna all'inizio della Pagina

Neofelis
Utente nuovo

Città: Chiusi
Prov.: Siena

Regione: Toscana


2 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 settembre 2013 : 12:12:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Geom, proverò a fare così.
Che la missione salva teschio abbia inizio!
Torna all'inizio della Pagina

VAleP
Utente V.I.P.


Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


401 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 settembre 2013 : 20:40:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti!
Volevo un consiglio per pulire le ossa di un (presunto) merlo: l'ho trovato praticamente "secco", sembrerebbe avere solo un po' di penne e piume. Volevo recuperare almeno il cranio, dato che lo scheletro non è completo e quindi non proverei neppure a rimontarlo.
Provo a metterlo qualche minuto nell'acqua bollente o meglio lasciarlo per un po' in acqua fredda per ammorbidire ciò che rimane da rimuovere?

Grazie!

Torna all'inizio della Pagina

PaoloMarenzi
Utente Senior


Città: Cremona
Prov.: Cremona

Regione: Lombardia


2807 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 settembre 2013 : 20:44:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
se mia mamma mi scoprisse a fare una cosa del genere mi defenstrerebbe all'istante ahahahha, io sarei obbligato a usare la tecnica delle formiche:-)))



amatoeridano.blogspot.it
Torna all'inizio della Pagina

Giovannared
Utente nuovo

Città: Trieste
Prov.: Trieste

Regione: Friuli-Venezia Giulia


1 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 dicembre 2013 : 20:54:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Buonasera! Sono nuova del forum quindi scusate eventuali manchevolezze. Ho letto con interesse i vari metodi per preparare le ossa (nel mio caso: stinco di cavallo dal carpo in giù). Precedentemente avevo preparato una testa, femore, mezzo coxale con la bollitura e candeggina (lavoraccio) quindi questa volta sto optando per macerazione a freddo a cui seguirà la sepoltura. La mia domanda è: qualcuno ha esperienza con la lavorazione dello zoccolo? Va bene lasciarlo in acqua/sotto terra o bisogna fare trattamenti particolari?
Ringrazio anticipatamente!

Torna all'inizio della Pagina

MARSON
Utente nuovo

Città: ROMA


1 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 marzo 2014 : 14:41:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho un corno di montone che debbo usare come strumento, ma ogni volta che lo suono (soffiandoci) emana uno sgraditissimo odore.
Qualcuno mi sa consigliare un metodo per eliminare detto odore?
Grazie.
Torna all'inizio della Pagina

cri87
Utente V.I.P.

Città: Sondrio


482 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 febbraio 2015 : 12:18:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io personalmente utilizzo il metodo della bollitura in acqua. Finora ho bollito alcune mandibole di cervo e stambecco. Circa una mezz'ora, non di più altrimenti l'osso ingiallisce. Successivamente la pulisco con coltellini della carne rimanente. Per lo sbiancamento la immergo in acqua ossigenata 130 volumi, da maneggiare con guanti perchè ustionante (facilmente reperibile in farmacia: 1L=8€ circa). Questo metodo però richiede molta acqua ossigenata perchè l'osso deve esser completamente sommerso. Se invece volete risparmiare l'acqua ossigenata potete avvolgerlo con cotone o carta assorbente, mettere il tutto in un recipiente e mettere qualche centimetro di acqua ossigenata in modo che la carta la assorba e non si asciughi troppo presto.

Volevo provare con il metodo del seppellimento. Avevo un cranio di lepre ma purtroppo dopo averlo seppellito dopo qualche giorno qualche animale me lo ha dissotterrato e portato via. Forse avrei dovuto coprirlo con della calce in modo che gli animali non sentissero l'odore? Qualcuno sa dirmi qualcosa a riguardo?
Inoltre ho visto alcune mandibole di cinghiale di un amico che ha usato il seppellimento ma erano diventate giallastre. Succede sempre così?


Modificato da - cri87 in data 05 febbraio 2015 12:21:43
Torna all'inizio della Pagina

nero441
Utente Senior


Città: Torino
Prov.: Torino

Regione: Piemonte


1189 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 marzo 2015 : 22:28:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io solitamente per le teste "fresche" uso il metodo della bollitura se abbastanza grandi, seguito da immersione in acqua ossigenata (non necessariamente 130 volumi, è abbastanza uno spreco.. Una diluizione a 30 volumi basta e avanza, basta lasciare le ossa "a mollo" per almeno 12 ore). Parlando per esperienza (ho pulito e preparato un centinaio di crani) le teste "fresche" sono quelle che sbiancano più facilmente. Invece per quanto concerne i piccoli crani (ad es uccelli e micromammiferi) uso la tecnica della macerazione a freddo in acqua, sostituendo il liquido ogni giorno finchè la carne non inizia a staccarsi dalle ossa. A quel punto provvedo con delle pinzette (spazzolini da denti per i crani più robusti).

Per quanto riguarda invece i crani trovati già scarnificati in natura provvedo ad un semplice lavaggio in acqua calda (per rimuovere la maggior parte della terra ed eventuali formiche od insetti/aracnidi) e successiva immersione in acqua ossigenata.

I cinghiali che tu citi sono crani particolari da preparare, nel senso che pur essendo particolarmente resistenti (non si ha un facile distacco delle ossa nasali o dei denti ad esempio), sono piuttosto "grassi", e questo tende a influire sullo sbiancamento (e quelli trovati in natura risultano essere solitamente abbastanza macchiati e/o porosi).

Se ti servono altre informazioni sono qua

Modificato da - nero441 in data 09 marzo 2015 22:30:00
Torna all'inizio della Pagina

cri87
Utente V.I.P.

Città: Sondrio


482 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 12 marzo 2015 : 12:39:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie per i consigli nero.
Ho un dubbio riguardo alla tecnica della macerazione in acqua fredda. Quanto ci impiega la carne a staccarsi? Ad esempio dovrò preparare un cranio di lepre, l'animale ora è nel freezer quindi una volta scuoiato il cranio è fresco. Però in questo caso penso sia meglio la bollitura.
Hai mai provato a preparare un cranio con il seppellimento?

Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 6 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,41 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net