testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Città, Montagne, Laghi, Itinerari, Immagini del Mediterraneo
 MONTAGNE D' ITALIA    Regione Val D'Aosta
 La parete sud del Cervino
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 2

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 16:11:19 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia  Controlla la Mappa di Google dal Satellite  Latitudine e Longitudine 45.95234318634452, 7.612967491149902 clicca per visualizzare la mappa Google dal Satellite

Nazione: Italia Regione: Val D'Aosta Provincia: AO Comune: valtournenche Localitŕ:
Il Cervino, 4478 metri, (Matterhorn in tedesco), non ha bisogno di presentazioni. E' con ogni probabilità la montagna più conosciuta delle Alpi e secondo molti anche la più bella.
Direi che la fama (meritata) del Cervino dipende dal fatto di ergersi isolato rispetto ad altre montagne e soprattutto dalla sua splendida forma piramidale.
Il Cervino presenta quattro pareti ben delimitate, oltretutto orientate secondo i punti cardinali.
La parete sud è l' unica italiana (le altre si trovano in territorio svizzero) ed è delimitata ad ovest dalla Cresta del Leone e ad est dalla Cresta di Furggen.
In questo messaggio analizzeremo nei dettagli la parete sud e vedremo le possibili vie di ascesa.
Cominciamo a vederla.


La parete sud del Cervino
243,64 KB


marz

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 16:26:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
In questa foto vediamo alcuni punti di riferimento del Cervino e precisamente:
1) Il Rifugio Duca degli Abruzzi, 2802 metri
2) Il Ghiacciao Superiore del Cervino
3) Il Colle del Leone, 3580 metri
4) Il Rifugio Carrel, 3829 metri
5) Il Pic Tyndall, 4241 metri
6) La cima "italiana" con la croce, 4476 metri
7) Il Picco Muzio, 4187 metri
8) il Colle del Breuil, 3331 metri


La parete sud del Cervino
259,6 KB

marz

Modificato da - marz in data 01 novembre 2008 16:53:06
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 16:33:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vediamo adesso le foto di dettaglio. Una precisazione: la foto di insieme è stata presa da Cervinia, mentre le foto di dettaglio dal percorso che conduce al Rifugio Duca degli Abruzzi.
In questa vediamo il Rifugio Duca degli Abruzzi (in basso a destra), con alle spalle il ghiacciaio.


La parete sud del Cervino
205,27 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 20:07:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ancora una foto del rifugio, che costituisce il punto di partenza per la via normale italiana al Cervino.
Di proprietà privata è raggiungibile in due ore circa di cammino da Breuil-Cervinia. Ed è anche l' unico punto tra quelli indicati alla portata del normale escursionista. Tutti gli altri punti richiedono serie capacità alpinistiche.


La parete sud del Cervino
233,76 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 20:17:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il ghiacciaio superiore del Cervino. Non particolarmente esteso, come altri ghiacciai alpini è in fase di ritiro.


La parete sud del Cervino
206,32 KB


marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 20:20:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il Colle del Leone (nascosto dalla roccia in primo piano). Vi transita la via normale italiana.


La parete sud del Cervino
226,21 KB


marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 20:27:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il rifugio Carrel (indicato col numero 4 nella foto d' insieme).
Prende il nome da una celebre guida alpina locale che per primo scalò il Cervino dalla via italiana e che morì dopo essere riuscito a portare in salvo, in una giornata in cui la montagna era avvolta dalla bufera, il suo cliente. Nelle vicinanze del Rifugio Duca degli Abruzzi c'è una croce che lo ricorda con la scritta: "Il n'è pas tombè, il est mort".
Situato sulla via normale italiana, costituisce generalmente il punto di pernottamento prima dell' ascesa alla vetta.
Ma raggiungerlo non è per niente facile.


La parete sud del Cervino
135,46 KB

marz

Modificato da - marz in data 01 novembre 2008 20:45:21
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 20:29:32 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Un tratto della Cresta del Leone, poco sopra il rifugio Carrel.


La parete sud del Cervino
160,13 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 20:36:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il Pic Tyndall. Prende il nome da John Tyndall, noto fisico e ricercatore britannico. Appassionato di alpinismo effettuò importanti studi in zona sul movimento e la struttura dei ghiacciai.
La striscia bianca diagonale che attraversa la montagna è chiamata la cravatta del Cervino.


La parete sud del Cervino
178,83 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 20:49:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E questa è invece la cima della montagna.
Abitualmente viene distinta una cima italiana, che è quella dove c'è la croce (che si distingue abbastanza bene) sulla sinistra, ed una cima svizzera sulla destra.


La parete sud del Cervino
177,65 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 21:13:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il Picco Muzio, sulla Cresta di Furggen, una delle cime secondaria di più difficile raggiungimento.


La parete sud del Cervino
178,43 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 21:17:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ed infine il Colle del Breuil, sullo spigolo sud-orientale. Sulla destra si riconosce il Bivacco Bossi.


La parete sud del Cervino
135,92 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 novembre 2008 : 21:36:56 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ed ecco, più o meno, le principali possibilità (si fa per dire) di scalata al Cervino:
a) in rosso la Cresta del Leone, la via normale italiana;
b) in blu la cresta De Amicis, così chiamata perchè fu salita per la prima volta da Ugo De Amicis, figlio del noto scrittore Edmondo:
c) in verde la via Benedetti, che prende il nome anch' essa dal primo scalatore che la percorse:
d) in giallo la cresta del Furggen.

Sono tutte vie che richiedono elevate capacità alpinistiche. La via normale è un pò più umana e presenta alcuni tratti attrezzati.

La maggior parte delle scalate al Cervino avviene però sulla via normale svizzera (non visibile nelle immagini), sulla cosiddetta Cresta Hornli, che è più facile della via normale italiana.
Curiosamente quasi tutti i numerosi incidenti mortali che avvengono ogni anno sul Cervino capitano sulla via svizzera, che pure è la più facile.
La spiegazione è meno difficile di quanto sembra apparentemente.
Innanzitutto gli scalatori che tentano la via svizzera sono molto più numerosi (si calcola che l' 80-85% di tutti i tentativi di ascesa avvengono per la via normale svizzera). E poi c' è un altro fattore: la via italiana è difficile da subito e seleziona immediatamente gli scalatori, mentre la via svizzera all' inizio è (o sembra) alla portata di tutti ed impedisce di percepire le difficoltà successive.


La parete sud del Cervino
260,36 KB

marz
Torna all'inizio della Pagina

CIACCA
Utente Senior


Città: Longarone
Prov.: Belluno

Regione: Veneto


1490 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 novembre 2008 : 08:40:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Complimenti, bellissimo e dettagliato reportage.
Torna all'inizio della Pagina

ninocasola43
Utente Super

Città: s.agnello
Prov.: Napoli

Regione: Campania


6321 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 novembre 2008 : 10:00:08 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
grande Marz
nin
Torna all'inizio della Pagina

Stekal
Moderatore


Città: CANTU'
Prov.: Como

Regione: Lombardia


4435 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 02 novembre 2008 : 12:14:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Bravissimo, ottima descrizione e immagini.. chissà se un giorno riuscirò a farla




Stefano
Torna all'inizio della Pagina

Cate
Utente Senior


Città: Nettuno
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3331 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 03 novembre 2008 : 22:14:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Una montagna imponente!

E talmente irraggiungibile per un esserino piccolo come me, però è mostruosamente affascinante!

Ottima spiegazione e bellisime immagini.
Ciao

Cate
"Pochi animali riescono a manifestare il loro umore attraverso le espressioni in modo tanto distinto quanto i gatti"
Konrad Lorenz
Torna all'inizio della Pagina

a p
utente ritirato in data 22.02.2012



9799 Messaggi

Inserito il - 03 novembre 2008 : 22:18:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Stekal:

Bravissimo, ottima descrizione e immagini.. chissà se un giorno riuscirò a farla




Stefano


L'ho già proposto, facciamo la Normale (non più di due persone perché è già trafficatissima)

Alessandro PD


Chi ama la Natura le lascia i suoi fiori
Torna all'inizio della Pagina

Cello
Utente Senior


Città: Cuggiono

Regione: Lombardia


4727 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 novembre 2008 : 17:22:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia


La Montagna più bella del Mondo!!!!!!!!!!!!!

Complimenti per il reportage e per le foto




Un paese di pianura, per quanto sia bello, non lo fu mai ai miei occhi. Ho bisogno di torrenti, di rocce, di pini selvatici, di boschi neri, di montagne, di cammini dirupati ardui da salire e da discendere, di precipizi d'intorno che mi infondano molta paura"
Jean-Jacques Rousseau

"Se mi fosse dato di vivere senza la possibilità di sognare e di lottare per un sogno, bello quanto inutile, sarei un uomo finito"
G. Gervasutti.

Torna all'inizio della Pagina

marz
Utente Super

Città: Bergamo

Regione: Lombardia


8762 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 novembre 2008 : 20:27:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ringrazio tutti per i complimenti, ma credo che il merito vada tutto alla bellezza della montagna.
Per quel che mi riguarda il Cervino è fuori delle mie possibilità, ma vedrei con tantissimo piacere le foto di quelli di voi che tentassero di salirvi (occhio però, che con il Cervino non si scherza!).

marz

Modificato da - marz in data 04 novembre 2008 20:33:23
Torna all'inizio della Pagina

a p
utente ritirato in data 22.02.2012



9799 Messaggi

Inserito il - 04 novembre 2008 : 20:45:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di marz:

Ringrazio tutti per i complimenti, ma credo che il merito vada tutto alla bellezza della montagna.
Per quel che mi riguarda il Cervino è fuori delle mie possibilità, ma vedrei con tantissimo piacere le foto di quelli di voi che tentassero di salirvi (occhio però, che con il Cervino non si scherza!).

marz


Non Ti preoccupare Giuseppe, sempre la massima prudenza in montagna. Grazie per la raccomandazione, non sono mai sufficienti!

Alessandro PD


Chi ama la Natura le lascia i suoi fiori
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 2 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,57 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net