testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   INSETTI
 Zygentoma, Diplura, Collembola, Microcoryphia
 Atelura o Proatelurina?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

paolofon
Utente Super

Città: Reggio nell'Emilia
Prov.: Reggio Emilia

Regione: Emilia Romagna


7174 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 04 ottobre 2008 : 22:34:01 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Hexapoda Ordine: Zygentoma Famiglia: Ateluridae Genere: Atelura Specie:Atelura formicaria
Atelura o Proatelurina?
Sotto una pietra in giardino, nel mezzo di un formicaio ho fotografato (il 03/12/07) questi insettini bianchi, che, aiutato da vecchi messaggi del Forum (vedi qui, qui ed anche qui) ho identificato come Zygentoma, Ateluridae.

In Italia la Check List della Fauna Italiana elenca due specie:
Famiglia Ateluridae

131.0. Atelura Heyden, 1855
001.0 formicaria Heyden, 1855 N

132.0. Proatelurina Paclt, 1963
001.0 pseudolepisma Grassi & Rovelli, 1890 N S Si Sa


Entrambe sono presenti nell'Italia del Nord, quindi a Reggio Emilia, dove abito.
Come distinguerle?


Immagine:
Atelura o Proatelurina?
258,5 KB

Immagine:
Atelura o Proatelurina?
231,42 KB

Immagine:
Atelura o Proatelurina?
299,98 KB

Le tre foto presenti nel Forum mi sembrano in verità un po' diverse, con il corpo che si restringe bruscamente al passaggio tra torace ed addome; d'altra parte mi sembra che le foto siano state scattate due in Sardegna ed una in Lazio, dove secondo la Check List non c'è la Atelura formicaria, ma la Proatelurina pseudolepisma...
Quindi i miei animaletti (con corpo che si restringe gradualmente verso la coda) potrebbero essere Atelura formicaria, gli altri (con corpo che si restringe briscamente) Proatelurina pseudolepisma?

Ragionamento troppo contorto?

Grazie



Paofon

Modificato da - elleelle in Data 11 ottobre 2011 17:27:08

Hemerobius
Moderatore


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


4877 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 ottobre 2008 : 12:47:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Caro Paolo,
il tuo ragionamento non farebbe una grinza se fossimo sicuri che la distribuzione riportata in CheckList sia quella reale e non solo quella nota. Ma a tua consolazione debbo dire che anche quelli che ho visto io in Sardegna hanno la "coda". Ritengo che la tua ipotesi sia altamente probabile.
Per una certa sicurezza bisognerebbe trovare il lavoro originale di Grassi e Rovelli (cosa non facile).


Ciao Roberto

verum stabile cetera fumus
Torna all'inizio della Pagina

paolofon
Utente Super

Città: Reggio nell'Emilia
Prov.: Reggio Emilia

Regione: Emilia Romagna


7174 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 10 ottobre 2008 : 20:00:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie ai superpoteri di Hemerobius , siamo giunti in possesso di una Chiave dicotomica dei Zygentoma italiani; abbiamo così appreso che:
- Atelura formicaria è diffusa in tutta la penisola italiana ed anche in Sicilia; mancano segnalazioni per la Sardegna;
- la differenza tra le due specie (e generi) consistono nel fatto che:
  • Proatelurina pseudolepisma ha 3 paia di stiletti addominali negli uriti VII, VIII e IX; l'apice della galea ha 2 tubercoli sensoriali;
  • Atelura formicaria ha 8 paia di stiletti addominali negli uriti II-IX; l'apice della galea ha un singolo tubercolo


Ora bisognerebbe applicare ciò alle nostre foto... se possibile

Bibliografia: "New data on the Zygentoma (Insecta, Apterygota) from Italy" Rafael Molero-Baltanása, , Pietro Paolo Fanciulli, Francesco Frati, Antonio Carapelli and Miguel Gaju-Ricart, Pedobiologia Volume 44, Issues 3-4, 2000, Pages 320-332: abstract qui

Paofon
Torna all'inizio della Pagina

Hemerobius
Moderatore


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


4877 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 ottobre 2008 : 21:24:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Paolo,
prova ad ingrandire l'esemplare al centro del margine destro della terza foto.


Ciao Roberto

verum stabile cetera fumus
Torna all'inizio della Pagina

paolofon
Utente Super

Città: Reggio nell'Emilia
Prov.: Reggio Emilia

Regione: Emilia Romagna


7174 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 ottobre 2008 : 22:00:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Purtroppo non ho conservato gli originali, ma solo le foto alle dimensioni mandate al Forum...
Ingrandendo, mi sembra comunque di vedere più di 3 stiletti, 3 vicini ed uno più basso... o sbaglio?




Paofon
Torna all'inizio della Pagina

Hemerobius
Moderatore


Città: Alghero
Prov.: Sassari

Regione: Sardegna


4877 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 ottobre 2008 : 22:26:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di paolofon:
Purtroppo non ho conservato gli originali, ma solo le foto alle dimensioni mandate al Forum...
Ingrandendo, mi sembra comunque di vedere più di 3 stiletti, 3 vicini ed uno più basso... o sbaglio?

E chi lo sa? ()
Non ci si può certamente basare su queste immagini SENZA conoscere le specie. Uno specialista che già le conosce potrebbe sbilanciarsi, noi no.


Ciao Roberto

verum stabile cetera fumus
Torna all'inizio della Pagina

paolofon
Utente Super

Città: Reggio nell'Emilia
Prov.: Reggio Emilia

Regione: Emilia Romagna


7174 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 ottobre 2008 : 07:24:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie lo stesso, Roberto... almeno so cosa cercare di fotografare la prossima volta....


Paofon
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31266 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 11 ottobre 2011 : 17:55:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vedo che la discussione non si è risolta in maniera definitiva e, probabilmente, si risolverà solo prelevando dei campioni.

Per la mia lunga esperienza di sollevatore di sassi, i due generi si distinguono facilmente a colpo d'occhio, sia per il restringimento descritto da Paolo, sia per le dimensioni. Nei casi che ho osservato io Atelura è lunga appena la metà di Proatelurina, e generalmente frequenta formiche di specie più piccole. Proatelurina l'ho trovata solo in formicai di Messor (e, forse, Camponotus aethiops), mentre Atelura soprattutto presso Pheidole.

In attesa di avere qualche sviluppo definitivo, ho modificato la taxazione esistente in questo senso, che mi sembra l'ipotesi più attendibile.

luigi
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,35 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net