testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
   ACARI, SCORPIONI E RAGNI
 Araneae
 Nuova galleria : ragnatele
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 11

ugandensis
Utente Senior

Città: Firenze
Prov.: Firenze

Regione: Toscana


1263 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 dicembre 2008 : 11:12:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nel dettaglio.....



Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
134,37 KB
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 dicembre 2008 : 11:28:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Icredibile! Mai visto niente di simile!
Mi chiedo anche come fanno quei fili a sopportare il peso del ghiaccio, considerando anche che alcuni non sono fili strutturali rinforzati, ma semplici fili, probabilmente affidati al vento e poi impigliati tra i rami.

I ragni ci sorprendono sempre.





Modificato da - elleelle in data 10 dicembre 2008 11:28:56
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 dicembre 2008 : 23:36:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Le prossime foto non sono fatte in natura; il motivo è che il ragno più piccolo era lungo circa 3 mm e che volevo che si vedessero in controluce i fili della ragnatela.
Infatti, questo è un ragno molto particolare: lo Scytodes sp., che "costruisce la ragnatela spruzzandola direttamente sulla preda in una frazione di secondo; i fili si solidificano e la preda è immobilizzata o quasi.
Il ragno cambia direzione allo spruzzo mentre lo lancia in modo da passare e ripassare in varie direzioni sopra la preda.
Sembra che questo terribile ragnetto cacci di preferenza tisanuri, ma, se li trova, ha una particolare predilezione per i ragni più grossi di lui; in questo caso, Textrix sp.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
223,32 KB





Modificato da - elleelle in data 14 dicembre 2008 23:39:28
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 dicembre 2008 : 23:37:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
208,44 KB



Torna all'inizio della Pagina

aspisatra
Moderatore


Città: Svizzera

Regione: Switzerland


2170 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2008 : 12:06:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Molto interessante la storia di questo ragnetto (Scytodes sp.)!
Ne ho già osservati diversi che gironzolano in casa mia.
Cercherò di vederlo cacciare!

Greg Meier

Link
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 15 dicembre 2008 : 13:58:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di aspisatra:

Ne ho già osservati diversi che gironzolano in casa mia.


Si, capita di vederli soprattutto quando si spostano i mobili.
luigi



Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 28 dicembre 2008 : 17:39:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Aggiungo una nursery preparata da un Araneus angulatus arrotolando e fissando tra loro due foglie di edera a formare un cartoccio semichiuso.
Nei giorni successivi avrebbe costruito l'ovisacco vero e proprio e avrebbe deposto le uova.
Purtroppo, qualcuno ebbe la malaugurata idea di potare l'edera e, quando tornai la settimana dopo per fare altre foto, quelle foglie erano state tagliate e non c'era più traccia del ragno.

luigi
Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
218,31 KB


Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 dicembre 2008 : 00:18:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Voglio aggiungere, come documentazione di ragnatele, un'altra ragnatela molto particolare, anche se l'avevo postata a suo tempo per chiedere la determinazione: quella della Cyrtophora citricola (Araneidae).
Nel forum ci sono foto di questa ragnatela migliori delle mie, ma sarebbe stato complicato spostarle qui. Ad ogni modo, si capisce come è fatta la struttura.

La ragnatela vera e propria è a forma di ombrello rovesciato, con il ragno (estremamente mimetico) posizionato al posto del "manico dell'ombrello".
Subito al di sopra del ragno c'è un'ooteca ovale.


Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
210,98 KB


Modificato da - elleelle in data 30 dicembre 2008 00:43:14
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 dicembre 2008 : 00:33:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Questa struttura centrale è inserita in un contesto più ampio fatto di fili che si incrociano in ogni direzione. Tra questi fili sono intrappolate foglie e detriti vegetali di vario genere, oltre alle spoglie delle prede, che contribuiscono a mimetizzare il ragno.
Questo ragno non sta mai a zampe aperte: si muove solo per catturare la preda e, appena si ferma, le raccoglie aderenti al corpo e, grazie alla forma ed alla colorazione irregolare dell'opistosoma, si confonde facilmente con un detrito vegetale.


Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
277,71 KB



Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 30 dicembre 2008 : 00:39:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nel "sistema ragnatela", nel mese di novembre, quando ho fatto le osservazioni, c'erano anche alcuni figli di diverse dimensioni, che erano sistemati in piccole sottoragnatele e convivevano pacificamente con la madre. Non so se fossero nati in estate, da precedenti deposizioni, o fossero dell'anno precedente.
La messa a fuoco con la compatta era particolarmente problematica e la posizione era controluce, comunque si può intravedere uno dei figli, anche lui con le zampe rigorosamente raccolte contro il corpo.


Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
107,28 KB


Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 gennaio 2009 : 15:39:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Dopo quella dei Dysderidae, un'altra ragnatela costruita a scopo protettivo; questa, da un ragno Gnaphosidae. Questi ragni erranti non costruiscono una ragnatela come trappola; cacciano generalmente di notte e, di giorno, si rintanano in un rifugio in una fessura nel terreno o sotto una pietra e si proteggono con un bozzolo.
All'interno, si intravede la faccia inferiore del ragno.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
192,66 KB



Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 gennaio 2009 : 15:43:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E aggiungo un altro bozzolo di Dysderidae, questa volta, chiuso, che fa vedere meglio la forma della costruzione e la posizione del ragno.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
247,63 KB


Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 31 gennaio 2009 : 10:45:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
La ragnatela della Steatoda paykulliana è particolarmente insignificante: come quella di altri Therididae, è costruita sul terreno, tra i sassi, ed è fatta di fili che si incrociano in varie direzioni.
E' una trappola che non è destinata a prede volanti, ma a prede che camminano; quindi, deve essere soprattutto robusta, più che ampia. Molte delle prede abituai sono coleotteri.
In effetti, la ragnatela di Steatoda sp., come quella di Latrodectus sp., è particolarente resistente e ce ne possiamo accorgere toccando i fili con una pagliuzza, che non riuscirà a romperli.
Dall'esterno è poco appariscente: copre giusto una fessura tra le rocce o tra il sasso e la vegetazione, e si estende in un profondo rifugio sotto la pietra.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
290,18 KB




Modificato da - elleelle in data 31 gennaio 2009 10:50:21
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 31 gennaio 2009 : 10:48:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il ragno, o i ragni, perché maschio e femmina convivono pacificamente per un certo tempo, sta nascosto nella fessura, attaccato a testa in giù alla pietra rivestita di ragnatela.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
276,74 KB


Torna all'inizio della Pagina

AleXD
Utente Junior


Città: Cusago
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


81 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 febbraio 2009 : 21:49:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
che belle queste ragnatelee! e belle le foto! davvero molto definite! fantastico!

Ale
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 febbraio 2009 : 17:59:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Vediamo che può nascondere l'angolo di un muro: siamo a Roma, nel giardino di Villa Celimontana, il 5-2-2009.
Le ragnatele sarebbero quasi invisibili se non ci si fosse accumulata sopra la polvere.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
207,11 KB



Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 febbraio 2009 : 18:04:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Quelle piccole ragnatele polverose nell'angolo sono opera dell'Oecobius sp.; che è uno dei più piccoli tra i ragni cittadini, e si trova anche nelle nostre case, di solito intorno alle finestre. Lunghezza di questo esemplare: 2 mm scarsi.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
267 KB

Quando un piccolo insetto inciampa nella sua tela, esce fuori e gli corre intorno velocissimo per legarlo col filo che esce dalle filiere.
Mi sembra di sentirlo gridare "Arriba arriba!" come Speedy Gonzales



Modificato da - elleelle in data 05 febbraio 2009 18:16:58
Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 febbraio 2009 : 18:06:40 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Un ragnetto un po' più grosso è la Steatoda triangulosa; la sua ragnatela è caratteristica per la presenza dei vecchi ovisacchi, foglie secche e tutto quanto serve a mimetizzarla.


Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
137,82 KB


Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 febbraio 2009 : 18:08:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Un ragno un po' più grosso è l'Holocnemus sp., che ha bisogno di un po' più di spazio per la sua tela e per le sue gambe lunghe e quindi si trova in fessure non troppo strette.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
152,12 KB


Torna all'inizio della Pagina

elleelle
Moderatore Trasversale

Città: roma

Regione: Lazio


31664 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 05 febbraio 2009 : 18:11:51 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Che si tratti di un Holocnemus sp. e non di un Pholcus sp. si vede da questa seconda voto, anche lei non tanto chiara
Era prevedibile perché i Pholcus sp. preferiscono ambienti meno luminosi.

Immagine:
Nuova galleria : ragnatele
246 KB


Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 11 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,44 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net