testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Leggi il nostro regolamento!! Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 


ATTENZIONE! Poiché la manipolazione dei rettili è potenzialmente dannosa e sempre causa di stress agli animali, soprattutto se operata da persone inesperte, invitiamo tutti gli utenti di questa sezione a non postare foto di esemplari 'maneggiati'. Questo tipo di foto d'ora in poi saranno rimosse.
Eventuali foto inerenti studi o indagini scientifiche possono essere postate previa autorizzazione da parte dei moderatori di sezione o degli amministratori.
Grazie a tutti per la collaborazione


 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 RETTILI
 Zamenis lineatus nel Lazio
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

mazzeip
Moderatore


Città: Rocca di Papa
Prov.: Roma

Regione: Lazio


13563 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 23 maggio 2008 : 22:37:48 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Reptilia Ordine: Squamata Famiglia: Colubridae Genere: Zamenis Specie:Zamenis lineatus
Stamattina, tra Sperlonga e Itri (Latina), verso punta Cetarola (WGS84: 33 T 371677 4568221): chiedo un consulto ai saettonofili, non ho esperienze dirette di questa specie, ma mi risulta che non vada più su della Campania...

Zamenis lineatus nel Lazio

Zamenis lineatus nel Lazio

Zamenis lineatus nel Lazio





Zamenis lineatus nel Lazio Paolo Mazzei Link Link

FOX
Moderatore


Città: BAGNO A RIPOLI

Regione: Toscana


21536 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 maggio 2008 : 22:56:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Che belli, era tempo che non ne avevo visti così...

anche effetto della D300


simo


Alto è il prezzo quando si sfida per vanità il mistero della Natura - I. Sheehan
Torna all'inizio della Pagina

aspis
Moderatore

Città: Bari
Prov.: Bari

Regione: Puglia


2558 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 23 maggio 2008 : 23:51:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E' lui, è lui!!
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 00:19:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Zamenis lineatus!


P.S. E aggiungo che, secondo me, quelli pugliesi di Aspis sono dei normali longissimus...



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 24 maggio 2008 00:26:59
Torna all'inizio della Pagina

Mauro Grano
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3840 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 07:35:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti,
mai visti qui da noi ! Anche a me risulta che la Campania rappresenti il limite a nord della distribuzione in Italia. Daltronde sfruttando l'appennino come canale non si può escludere nulla, frontiere ai confini non ce ne sono, quindi....

Mauro
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 08:27:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E' un bel maschio, ed è un lineatus di certo perché ha tutte le caratteristiche della specie:

- occhi senza dubbio rossi;
- ventre (da quel poco che si vede) grigiastro;
- 4 linee ben evidenti, equidistanti fra di loro e tutte della stessa larghezza;
- striscia scura dietro l'occhio che raggiunge la commessura labiale;
- colore dorsale tipico.

Credo che molto debba essere rivisto sulla distribuzione in Italia del "saettone complex"...



P.S. Per confronto, un bellissimo saettone "lineato", ma della specie longissimus, trovato da me negli anni '80 in Oltrepò Pavese, in agosto, sulla strada e sotto una fine pioggerella! Notate le caratteristiche diverse delle 4 linee... (foto non bella perché scannerizzata da diapo! )


Immagine:
Zamenis lineatus nel Lazio
37,56 KB




"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 24 maggio 2008 08:42:38
Torna all'inizio della Pagina

aspis
Moderatore

Città: Bari
Prov.: Bari

Regione: Puglia


2558 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 08:47:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il colore degli occhi è l'unica differenza morfologica tra le due specie, diverse invece geneticamente....

Modificato da - aspis in data 24 maggio 2008 08:49:09
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 08:50:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di aspis:

Il colore degli occhi è l'unica differenza morfologica tra le due specie, differenziate invece a livello genetico


Franci, sai che su questo punto la vedo diversamente...

A parte che i tuoi saettoni pugliesi non hanno gli occhi rossi, ci sono altre caratteristiche che differenziano le due specie. Le stesse 4 linee (quando sono presenti, perché possono mancare in entrambe le specie) hanno caratteristiche diverse!

Se volete posso scannerizzare la pagina dello Schulz che ne parla e ci mostra uno schema! (ancora in termini di longissima vs romana)





"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 09:00:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ecco lo schema sulle 4 linee:



Immagine:
Zamenis lineatus nel Lazio
160,57 KB



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 09:15:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Due esempi di saettoni "lineati" dell'Oltrepo' Pavese (Zamenis longissimus) in cui si vede abbastanza bene ciò che lo Schulz spiega nel suo schema.

1° esemplare:


Immagine:
Zamenis lineatus nel Lazio
62,18 KB



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 09:17:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
2° esemplare:


Immagine:
Zamenis lineatus nel Lazio
40,22 KB


Fate caso, invece, come le 4 linee nell'esemplare di Paolo (Z.lineatus) siano molto sottili e tutte della stessa larghezza!


Immagine:
Zamenis lineatus nel Lazio
16,1 KB



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 24 maggio 2008 09:22:08
Torna all'inizio della Pagina

aspis
Moderatore

Città: Bari
Prov.: Bari

Regione: Puglia


2558 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 09:22:19 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Zoro, in questo campo sei tu il Maestro, qui in Puglia il "materiale" è scarso...
Secondo te quale potrebbe essere la vera differenziazione, se esiste effettivamente ?

Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 09:25:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di aspis:

Zoro, in questo campo sei tu il Maestro, qui in Puglia il "materiale" è scarso...
Secondo te quale potrebbe essere la vera differenziazione, se esiste effettivamente ?




Occhi rossi + tutte quelle altre differenze che ho elencato!
Sai che non sono amante delle classificazioni, ma quando sei davanti ad un vero "occhi rossi"... lo riconosci al volo!
Poi sarebbe davvero strano se migliaia di anni di evoluzione separata, tali da portare alla creazione di una specie diversa, avessero prodotto come unico cambiamento fenotipico solo una tinta degli occhi differente...



Grazie a Paolo per la bella sorpresa e il suo ritorno sul Forum Rettili!



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 24 maggio 2008 09:33:19
Torna all'inizio della Pagina

u / c
Utente Cancellato

Città: .


0 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 10:41:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per vari motivi geologici orografici i veri confini della Campania sono Terracina, Fondi.
Anche durante il regno della Chiesa lì era posto il confine con quello di Napoli.
Considerate che la piana di Fondi è l'estrema propaggine della zona in cui è possibile una coltivazione commercialmente valida degli agrumi alivello estensivo.


Quanto riportato nei miei post ha solo fine di scambio informazioni ed è espressione di opinioni e conoscenze soggettive prive di valore assoluto.
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 11:14:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Complichiamo ancora di più le cose...

Osservate attentamente l'ultimo esemplare riportato in questa pagina di Reptilia Denmark:

Link

E' un esemplare senza dubbio molto scuro, quasi melanistico, e senza alcuna linea longitudinale. L'occhio è marrone, e comunque non è certo rosso.

Eppure io credo che la classificazione che fa di questo esemplare il titolare del sito sia corretta.
La foto credo proprio ritragga un esemplare scuro, senza linee e senza occhi rossi di Zamenis lineatus (ex Elaphe longissima romana).


P.S. Ho rivisto le tue foto, Aspis: Link
... e devo dire che l'occhio è rossastro e la banda dietro l'occhio raggiunge la commessura labiale... credo proprio sia un lineatus anche il tuo...



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 24 maggio 2008 11:22:28
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 11:32:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Guardate queste foto:

Link

Il serpente è stato erroneamente classificato su quel sito come Natrix natrix.
(bisognerebbe avvisarli!)

E' invece un tipico baby di Zamenis lineatus!!!
Notate come la barretta dietro l'occhio raggiunga la commessura labiale.
I baby di lineatus sono parecchio diversi dai baby longissimus...

Qui un giovane longissimus greco.
La barretta si arresta ben prima della commessura labiale...

Link

P.S. Mi sono iscritto a quel Forum per spiegare il loro errore, ma niente, non riesco a postare... boh... Notate il disegno a barre sul dorso del baby lineatus: molto diverso dai baby longissimus...



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 24 maggio 2008 12:07:33
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 14:42:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Il fatto che la barra retro-oculare arrivi alla commessura labiale non è però un dato sufficiente per poter affermare "Z.lineatus"...

Guardate questo Z.longissimus greco:

Link

Link

E questo esemplare francese:

Link

Dalla Bulgaria:

Link

Link

Sito credo russo:

Link


Link






"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 24 maggio 2008 15:20:05
Torna all'inizio della Pagina

aspis
Moderatore

Città: Bari
Prov.: Bari

Regione: Puglia


2558 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 24 maggio 2008 : 19:58:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
P.S. Mi sono iscritto a quel Forum per spiegare il loro errore, ma niente, non riesco a postare... boh... Notate il disegno a barre sul dorso del baby lineatus: molto diverso dai baby longissimus...


farai una faticaccia a spiegare, Zoro, non ti invidio
Forum.... spassosissimo
Torna all'inizio della Pagina

aspis
Moderatore

Città: Bari
Prov.: Bari

Regione: Puglia


2558 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2008 : 00:28:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Certo che se identificano i funghi così come i serpenti.....
O forse fanno confusione tra funghi e serpenti: LATTARELLO = LATTARIO?

Link
Torna all'inizio della Pagina

Zoroaster
Utente Senior

Città: Pavia


1432 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2008 : 11:15:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di aspis:

Certo che se identificano i funghi così come i serpenti.....
O forse fanno confusione tra funghi e serpenti: LATTARELLO = LATTARIO?

Link




Adesso sono diventato un utente di quel Forum (Aster Zoro) e non posso deridere i miei nuovi comforumisti... ()

Lattarello o lattarina penso proprio sia il nome dialettale del saettone in regioni del centro Italia come Marche o Abruzzo.
L'origine del nome deriva, come al solito, dalla leggenda secondo la quale i serpenti dovrebbero essere ghiotti di latte!
La cosa buffa di quel post non è tanto l'identificazione della specie, che è stata corretta, quanto l'osservazione di un utente, che scrive: "Si tratta di un giovane innocuo saettone".

Alla faccia del giovane! Dalla seconda foto si vede benissimo che l'esemplare è lungo, come minimo, 120-130 cm: gli adulti che dimensioni dovrebbero raggiungere? I 7 metri come i pitoni reticolati!?



"E ove un dolente suono arcano a udir ti cogli, come se li nostri andati cari, fra noi qui sono in terra, e invocan, con voce mesta, o luce tenue e ignota, o tanfo estremo e nauseabondo, ecco, lì la mirauda ha ancor alcova, e la sua fetida stirpe ancor dà prole!"

Modificato da - Zoroaster in data 25 maggio 2008 11:16:25
Torna all'inizio della Pagina

Paolinog
Utente V.I.P.

Città: udine

Regione: Friuli-Venezia Giulia


110 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 25 maggio 2008 : 12:40:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
bellissimo esemplare!
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,52 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net