testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Lo sapevi che puoi aggiungere le informazioni di Google Map nel Forum? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Biologia Marina - Mare Mediterraneo
   SCHEDE DI MOLLUSCHI
 Famiglie di Molluschi
 Il genere Chrysallida nel Mediterraneo
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
<< Pagina Precedente | Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 13

Italo
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3756 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 26 maggio 2008 : 09:34:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Specie a lungo misconosciuta anche se abbastanza ferquente nel suo habitat e ben caratterizzata. Ecco i miei ritrovamenti.

Arcipelago Toscano, numerosi campioni fra –150 e -440 m
Roseto (TE), vari campioni da -100 a -200 m
Capo Carbonara (CA), vari campioni da – 200 a -700 m
Golfo di Cagliari, detrito profondo
Fiumicino (Roma), in Astropecten
Fiumicino (Roma), vari campioni fino al massimo di - 400 m
Anzio (Roma) – 400 m
Tunisia, detrito profondo
Isole Chafarinas, Marocco, - 120/180


Ciao, Italo

Amore a parte, a cosa dovrebbe tendere l'uomo se non alla qualità? (CRM Wilson)
Torna all'inizio della Pagina

argonauta
Utente Super


Città: Guidonia
Prov.: Roma

Regione: Lazio


6662 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 26 maggio 2008 : 10:31:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ecco i miei
- Esemplari detrito tra Is. Capraia e Capo Corso (Corsica) da 200 a 400
- Schiavonea (Cosenza) in stelline

Mario

Volgi gli occhi allo sguardo del tuo cane: puoi affermare che non ha un'anima?
(Victor Hugo)

Modificato da - argonauta in data 26 maggio 2008 10:45:31
Torna all'inizio della Pagina

myzar
Utente Senior


Città: Livorno
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


3886 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 26 maggio 2008 : 10:42:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io la ho da vari campioni profondi dell'Arcipelago toscano e del Lazio.
myzar
Torna all'inizio della Pagina

raphitoma
Utente V.I.P.

Città: anguillara
Prov.: Roma

Regione: Lazio


450 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 26 maggio 2008 : 17:01:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Fiumicino - 400 m;
Tirreno Nord Occidentale - 300 m on pebbles;
Sciavonea (CS) - in Astropecten


Il mio esemplare da Sciavonea (che non so neanche dove sia) sono di una vecchia collezione; vedo che anche mario ne possiede dalla medesima località, e probabilmente derivano dalla medesima persona, sarei curioso di sapere chi fu colui che parecchi anni fa (ho 1992 come data di rinvenimento) la trovò.
stefano

Torna all'inizio della Pagina

argonauta
Utente Super


Città: Guidonia
Prov.: Roma

Regione: Lazio


6662 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 26 maggio 2008 : 17:25:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di raphitoma:

Fiumicino - 400 m;
Tirreno Nord Occidentale - 300 m on pebbles;
Sciavonea (CS) - in Astropecten


Il mio esemplare da Sciavonea (che non so neanche dove sia) sono di una vecchia collezione; vedo che anche mario ne possiede dalla medesima località, e probabilmente derivano dalla medesima persona, sarei curioso di sapere chi fu colui che parecchi anni fa (ho 1992 come data di rinvenimento) la trovò.
stefano




Schiavonea e il porto peschereccio di Corigliano Calabro (Cosenza) sulla costa ionica della Calabria. Anche io ho 1992 come data di rinvenimento, evidentemente la fonte è la stessa (...la collezione di Ruggero che allora frequentavo quasi quotiudianamente...), e se non ricordo male dovrebbereo essretate raccolte da Walter Renda (seahorse per il forum) e lo trovi spesso anche sul sito della SIM.

Mario

Volgi gli occhi allo sguardo del tuo cane: puoi affermare che non ha un'anima?
(Victor Hugo)

Modificato da - argonauta in data 26 maggio 2008 17:29:30
Torna all'inizio della Pagina

PS
Utente Senior



Regione: Friuli-Venezia Giulia


4462 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 27 maggio 2008 : 08:31:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Gastropoda Ordine: Famiglia: Pyramidellidae Genere: Folinella Specie:Folinella excavata
Inserisco oggi le due conchiglie appartenenti al genere Folinella. Queste sono secondo me, le ultime due specie di facile identificazione.


Immagine:
Il genere Chrysallida nel Mediterraneo
71,82 KB


Immagine:
Il genere Chrysallida nel Mediterraneo
73,03 KB



Allegato: folinella excavata.pdf
49,26 KB
Torna all'inizio della Pagina

PS
Utente Senior



Regione: Friuli-Venezia Giulia


4462 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 27 maggio 2008 : 08:33:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Gastropoda Ordine: Famiglia: Pyramidellidae Genere: Folinella Specie:Folinella ghisotti
Immagine:
Il genere Chrysallida nel Mediterraneo
83,54 KB


Immagine:
Il genere Chrysallida nel Mediterraneo
65,94 KB



Allegato: folinella ghisotti.pdf
47,77 KB
Torna all'inizio della Pagina

argonauta
Utente Super


Città: Guidonia
Prov.: Roma

Regione: Lazio


6662 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 27 maggio 2008 : 10:18:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Folinella excavata molto comune in tutto il mediterraneo ne ho di tutte le provenienze.
Folinella ghisotti non la ho o più probabilmente non sono riuscita a determinarla si accettano ben volentieri donazioni.

Mario

Volgi gli occhi allo sguardo del tuo cane: puoi affermare che non ha un'anima?
(Victor Hugo)

Modificato da - argonauta in data 27 maggio 2008 10:46:02
Torna all'inizio della Pagina

Mathilda
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3943 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 27 maggio 2008 : 10:55:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ce l'ho (finalmente!!!)
da cannizzaro -25
Link

A.

"Nulla è più urgente di una giornata al mare" Ivano Fossati (ne sono convinta anch'io)
Torna all'inizio della Pagina

raphitoma
Utente V.I.P.

Città: anguillara
Prov.: Roma

Regione: Lazio


450 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 27 maggio 2008 : 11:38:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
excavata un po' da tutto il mediterraneo, da due-tre metri (la maddalena) a - 40 metri Tor Paterno o Malaga

la ghisotti un po' più raretta ma sempre a bassa profondità:

Isola di Leros (G) - 4 m
Murter (Cr) - 5 m
Santa Marinella - 18 m
Torna all'inizio della Pagina

Italo
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3756 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 maggio 2008 : 20:14:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sono queste due specie ben conosciute, da anni ormai assegnate al genere Folinella, ben distinto da Chrysallida, anche se devo dire che in altri mari questa distinzione è meno netta.

F. excavata è comunissima in Mediterraneo fra 0 e 140 m (Bocche di Bonifacio), anche se non ho segnalazioni per il Mediterraneo orientale, forse però è solo una mia lacuna, se qualcuno l'ha trovata ce lo faccia sapere. Ce l'ho anche dal West Africa (30 Km a Sud di Rabat (Marocco) a riva e Mauritania - 80/90 m).

F. ghisotti è decisamente meno frequente, ma si rinviene comunemente lungo le coste laziali, sia spiaggiata (Lavinio, Torre Astura, Ladispoli) che a modesta profondità (S. Agostino - 30, Capo Linaro - 28, Tor Paterno da - 15 a - 35).
Rinvenuta anche a Catania, secca di fronte il Castello e a Cabo de Palos (Murcia, Spagna) - 5 m.


Ciao, Italo

Amore a parte, a cosa dovrebbe tendere l'uomo se non alla qualità? (CRM Wilson)
Torna all'inizio della Pagina

PS
Utente Senior



Regione: Friuli-Venezia Giulia


4462 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2008 : 08:38:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Gastropoda Ordine: Famiglia: Pyramidellidae Genere: Chrysallida Specie:Chrysallida clathrata
Immagine:
Il genere Chrysallida nel Mediterraneo
63,93 KB


Immagine:
Il genere Chrysallida nel Mediterraneo
127,53 KB



Allegato: clathrata.pdf
48,45 KB
Torna all'inizio della Pagina

PS
Utente Senior



Regione: Friuli-Venezia Giulia


4462 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2008 : 08:41:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Osservando l'immagine della Chysallida clathrata ed in particolare la protoconca, questa mi sembra tendere più verso il tipo "B" piuttosto che verso il "C", come tra l'altro ho sempre pensato.
Voi che ne dite?
Torna all'inizio della Pagina

argonauta
Utente Super


Città: Guidonia
Prov.: Roma

Regione: Lazio


6662 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2008 : 09:04:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Peter:

Osservando l'immagine della Chysallida clathrata ed in particolare la protoconca, questa mi sembra tendere più verso il tipo "B" piuttosto che verso il "C", come tra l'altro ho sempre pensato.
Voi che ne dite?

Condivido la tua opinione.

Mario

Volgi gli occhi allo sguardo del tuo cane: puoi affermare che non ha un'anima?
(Victor Hugo)
Torna all'inizio della Pagina

Italo
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3756 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2008 : 09:58:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Come dice Peter, le specie facili sono finite, ora cominciano i problemi.
Questa però, una volta che si è ben capita, è di agevole determinazione.
Innazi tutto il profilo: è molto caratteristico il che consente di determinarla anche senza analizzare la scultura; presenta giri ovoidi, con sutura evidente; solo moolenbeeki ha, a volte, tale caratteristica, ma per il resto è ben diversa.
Poi la scultura: 2 cordoncini sul penultimo giro e 3 sull'ultimo, a volte se ne osservano uno in meno ma è solo un problema di leggibilità o di esemplare rovinato. Inoltre tali condoncini hanno la caratteristica di essere ben distanziati e, come conseguenza, di coprire il giro per più della metà, naturalmente dal basso verso l'alto.
La protoconca è in effetti tendente al tipo B.
Di scarsa utilità invece le coste assiali, che come è noto spesso modificano le loro caratteristiche durante la crescita: infatti, nell'esemplare illustrato sono nettamente prosocline nell'ultimo giro e ortocline in quelli precedenti.
E' specie che si rinviene un po' ovunque, ma sempre sporadica. Stasera le mie segnalazioni.

Ciao, Italo

Amore a parte, a cosa dovrebbe tendere l'uomo se non alla qualità? (CRM Wilson)
Torna all'inizio della Pagina

raphitoma
Utente V.I.P.

Città: anguillara
Prov.: Roma

Regione: Lazio


450 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2008 : 10:07:26 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Clathrata

Aci Trezza - 20/40 m
Isola del Giglio - 27 m
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


11142 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2008 : 11:23:28 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
proprio ieri sera avevo identificato un esemplare del giglio come suturalis, ma vedendo la clathrata di peter e la segnalazione di raphitoma, il sospetto che che si tratti di questa è forte, aspetterò la presentazione della suturalis per capirci di più

Messaggio originario di Italo:

Di scarsa utilità invece le coste assiali, che come è noto spesso modificano le loro caratteristiche durante la crescita: infatti, nell'esemplare illustrato sono nettamente prosocline nell'ultimo giro e ortocline in quelli precedenti.


anche questa caratteristica avvicina la clathrata alla moolenbecki, come già discusso per un esemplare di blu, qui

ciao

ang
Torna all'inizio della Pagina

Italo
Utente Senior


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


3756 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 maggio 2008 : 11:46:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Ang,
puoi distinguere la suturalis per i giri piani, le coste sottili e appressate su tutti i giri e soprattutto perché ha solo 2 cordoncini nell'ultimo giro e 1 nel penultimo.

Ciao, Italo

Amore a parte, a cosa dovrebbe tendere l'uomo se non alla qualità? (CRM Wilson)
Torna all'inizio della Pagina

PS
Utente Senior



Regione: Friuli-Venezia Giulia


4462 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2008 : 12:12:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di ang:

proprio ieri sera avevo identificato un esemplare del giglio come suturalis, ma vedendo la clathrata di peter e la segnalazione di raphitoma, il sospetto che che si tratti di questa è forte, aspetterò la presentazione della suturalis per capirci di più

Messaggio originario di Italo:

Di scarsa utilità invece le coste assiali, che come è noto spesso modificano le loro caratteristiche durante la crescita: infatti, nell'esemplare illustrato sono nettamente prosocline nell'ultimo giro e ortocline in quelli precedenti.


anche questa caratteristica avvicina la clathrata alla moolenbecki, come già discusso per un esemplare di blu, qui

ciao

ang


Domani vediamo la C. suturalis.
Torna all'inizio della Pagina

argonauta
Utente Super


Città: Guidonia
Prov.: Roma

Regione: Lazio


6662 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 28 maggio 2008 : 12:22:09 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Italo:

Come dice Peter, le specie facili sono finite, ora cominciano i problemi.
Questa però, una volta che si è ben capita, è di agevole determinazione.
Innazi tutto il profilo: è molto caratteristico il che consente di determinarla anche senza analizzare la scultura; presenta giri ovoidi, con sutura evidente; solo moolenbeeki ha, a volte, tale caratteristica, ma per il resto è ben diversa.
Poi la scultura: 2 cordoncini sul penultimo giro e 3 sull'ultimo, a volte se ne osservano uno in meno ma è solo un problema di leggibilità o di esemplare rovinato. Inoltre tali condoncini hanno la caratteristica di essere ben distanziati e, come conseguenza, di coprire il giro per più della metà, naturalmente dal basso verso l'alto.
La protoconca è in effetti tendente al tipo B.
Di scarsa utilità invece le coste assiali, che come è noto spesso modificano le loro caratteristiche durante la crescita: infatti, nell'esemplare illustrato sono nettamente prosocline nell'ultimo giro e ortocline in quelli precedenti.
E' specie che si rinviene un po' ovunque, ma sempre sporadica. Stasera le mie segnalazioni.

Ciao, Italo

Amore a parte, a cosa dovrebbe tendere l'uomo se non alla qualità? (CRM Wilson)


Italo il tuo parere sulla protoconca di tipo "B" dopo l'osservazione di Peter?

Mario

Volgi gli occhi allo sguardo del tuo cane: puoi affermare che non ha un'anima?
(Victor Hugo)
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 13 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

<< Pagina Precedente

|
Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,33 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net