testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Hadziella deminuta Bole, 1961
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Bogi Cesare
Utente V.I.P.

Città: Livorno
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


373 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 30 dicembre 2007 : 20:11:17 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Gastropoda Famiglia: Hydrobiidae Genere: Hadziella Specie:Hadziella deminuta
Ecco la seconda delle tre specie di Hadziella presenti nella check-list, Hadziella deminuta Bole,1961.Questa è stata descritta come sottospecie di H. ephippiostoma ma recentemente è stata proposta come specie valida in Bole & Velkovrh, 1986.H. deminuta si distingue da ephippiostoma per avere dimensioni alquanto inferiori (D=1 mm.),una carena ottusa alla base dell'ultimo giro, un avvolgimento spirale più stretto e una diversa apertura.
Questa specie vive in Slovenia ed in Italia è nota solo per le acque sotterranee del fiume Isonzo (Friuli).
Hadziella deminuta Bole, 1961
Hadziella deminuta Bole, 1961
115,3 KB
Un riferimento bibliografico: Bodon & Giovannelli, 1994-A new Hydrobiidae species of the subterranean waters of Friuli.Basteria, 58:233-244.
L'esemplare postato proviene dalle posature del fiume Isonzo e misura circa 1 mm. di diametro.
Ciao a tutti
Cesare

Modificato da - Subpoto in Data 30 dicembre 2007 21:06:27

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8985 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 31 dicembre 2007 : 00:24:36 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Capire le differenze specifiche tra queste piccole specie non è certo facile,per il momento accontentiamoci di mettere in evidenza le differenze di forma.
Certo che definire una specie per le dimensioni un po' minori è un vero azzardo.
Si sa qualcosa di preciso sugli areali di distribuzione di H. ephippiostoma ed H.demenuita?




La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina

Bogi Cesare
Utente V.I.P.

Città: Livorno
Prov.: Livorno

Regione: Toscana


373 Messaggi
Biologia Marina

Inserito il - 01 gennaio 2008 : 12:34:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Purtroppo non ho tutti i riferimenti bibliografici citati nei testi, per esempio Bole, 1967, posso dirti che ephippiostoma è stata descritta per i ritrovamenti in alcune sorgenti nei pressi di Lubiana ma, gia nel 1974 Pezzoli segnala questa specie per i reticoli idrici dell'alta valle del Torre (sorgente Potcouc, presso Vedronza, Udine), pur notando delle differenze con gli esemplari sloveni, in particolare nella forma e angolatura del peristoma.
Nel lavoro di Pezzoli (Tav. I) si possono apprezzare alcune diversità morfologiche (peristoma diverso, carena basale ecc..) tra ephippiostoma e deminuta (non demenuita come hai scritto te ).
Mentre deminuta è stata trovata in alcune stazioni dell'Isonzo, ephippiostoma è stata raccolta anche nelle acque sotterranee del fiume Timavo.
Che io sappia al momento le uniche notizie anatomiche che riguardano queste specie sono riferite alla radula (dente centrale munito di una sola cuspide basale per parte).Concludo con una frase di Giusti & Pezzoli (1980): "Non è improbabile che tra tutte queste specie vi siano più stretti vincoli di parentela".
In poche parole su queste entità è necessaria una indagine anatomica in modo da chiarirne la validità specifica.
Ciao
Cesare
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8985 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 01 gennaio 2008 : 17:08:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie delle correzioni e delle precisazioni,per il momento è molto importante mettere in risalto tutte le forme descritte,in caso di revisioni anatomiche che portino a modifiche sistematiche potremo aggiornarci in futuro.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo
Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,21 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net