testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Conosci la funzione scorciatoia? Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Micologico Natura Mediterraneo
 SCHEDE DI FUNGHI
 Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 3

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 16:38:53 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

„Una Xeromphalina vulcanica del complesso cauticinalis“



Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Position in classification:
Tricholomataceae, Agaricales, Agaricomycetidae, Agaricomycetes, Basidiomycota, Fungi

Basionym:
Marasmius cauticinalis Fr.

Current Name:
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Synonymy:
Marasmius cauticinalis Fr. 1838
Marasmius fulvobulbillosus R.E. Fr. 1937
Marasmius fulvobulbillosa ( R.E. Fr.) Maire
Marasmius tomentosipes Peck 1902
Xeromphalina fellea Maire & Malenc. In Maire 1945
Xeromphalina amara Horak & Peter ,in Horak 1964
Fonte : Antonin-Noordeloos (2004)



ECOLOGIA-HABITAT :



Linguaglossa (ITA ) Etna-pineta di Ragabo 29 Novembre 2006

Temperatura : 6°-8° Umidita’: 88-100 %

HABITAT : Montagna vulcanica in lieve inclinazione 1550 m.s.l.m.
Bosco interno,nelle vicinanze di un sentiero forestale in tratto ombroso-umido con ( Pinus nigra-Betula aetnensis-Genista aetnensis ) su terreno silicio-lavico, substrato finemente sabbioso, superficie ricoperta da una fine polvere carboniosa (cenere vulcanica depositata).Rinvenuti migliaia di esemplari in almeno 7 diverse stazioni, vegetavano su lettiera di aghi di Pinus nigra molto degradata.

Altre specie rinvenute nelle vicinanze : Hebeloma spec.-Cystoderma terreii-Lycoperdon lividum-Psilocybe montana-Gamundia hygrocyboides.

Exsiccata Cod.: 2711-06





DESCRIZIONE MACROSCOPICA :



Cappello : 0,5-2 cm, inizialmente emisfero-convesso poi gradualmente paraboloide espanso infine aperto, quasi disteso con marcata depressione centrale, tipicamente ombellicato.Cuticola liscia moderatamente igrofana leggermente debordante all’orlo, con tempo asciutto opaca-rugosetta ,leggermente viscosa con tempo umido e rivestita da pseudostriature innate dovute alla trasparenza delle lamelle sottostanti. Margine a maturita minutamente eroso-lacerato. Colore bruno-rossiccio, giallo-arancio con varie tonalita’ giallo-ocracee piu’ evidenti in periferia.

Lamelle : poco fitte fino a mediamente spaziate frammiste a lamellule, piuttosto tenaci basse e mediamente spesse. Inizialmente adnate poi brevemente smarginate e decorrenti al gambo con filo concolore irregolarmente sinuoso. Colore inizialmente crema-giallino poi giallo-ocracee soffuse da tonalita’ aranciate a maturazione.

Gambo : 3,5-7 x 0,2-0,3, lunghissimo-filiforme leggermente svasato all’apice. Consistente-tenace quasi cartilaginoso, alla sezione fistoloso. Superficie finemente tomentosa su tutta la lunghezza, in basso tipicamente decorata da lanugine fioccosa ocra-rossastra. Colore giallo-ocraceo in alto, bruno-rossastro fino a bruno-nerastro nella zona mediana-bassa del gambo.

Carne : poco rilevante nel cappello, fibrosa-cartilaginosa nel gambo. Odore ininfluente, sapore amaro, nell’essiccata ancora piu’ accentuato.




DESCRIZIONE MICROSCOPICA :


Spore : 5,5-7,2 x 3,3-4,2 my, ialine ,debolmente amiloidi,con membrana poco spessa facilmente collassante con apicolo ben evidenziato. Ellittiche, lungamente ellittiche fino a subcilindriche-suballantoidi.

Basidi : 22-28 x 4-6 my, tetrasporici, cilindroidi lungamente claviformi con giunti a fibbia.

Cheilocistidi : 22-40 x 3-5 my, rari sul filo lamelle, prevalentemente cilindrici-lungamente cilindrici a volte irregolarmente sinuosi conformati da piccole escrescenze tuttavia mai coralloidi con giunti a fibbia.

Pleurocistidi : non osservati

Epicute : Rivestimento pileico gelificato con ife superficiali larghe 3-10 my, notevolmente pigmentate e incrostate a parete spessa, cellule terminali cilindriche o irregolarmente sinuose non coralloidi. Deposito epiparietale fortemente incrostante con placche frammentate di notevole spessore.
Subcute differenziata formata da ife grandi 4-14 my, spesso irregolarmente intrecciate-aggrovigliate. Lungamente cilindriche-suballantoidi fino a debolmente coralloidi, debolmente pigmentate con pigmento incrostante meno appariscente con giunti a fibbia.

Caulocistidi : 35-90 x 4-8 my, rilevanti su tutta la superficie del gambo. Irregolarmente cilindroidi-sinuoseggianti con parete notevolmente spessa ,pigmentati e incrostati, spesso fascicolati-aggregati.Unioni a fibbia presenti.




OSSERVAZIONI :



Le specie del genere Xeromphalina attualmente classificate per il territorio europeo, secondo Antonin e Noordeloos (2004) ammontano a 8 entita’ specifiche piu’ 4 varieta’ o forme ecologiche differenziate. Horak (2004) invece ne annovera solo 6 ,non menzionando X.minutissima Esteve-Rav. Nom.prov., X.fraxinophila A.H:Smith e X.campanelloides Redhead, riesce invece a delimitare X.fellea Maire & malenc. Da X.cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire ritenendole due specie differenziate.
Le entita’ appartenenti al genere sono caratterizzate da corpi fruttiferi di piccole dimensioni, possiedono un habitus omphalinoide-marasmioide fino a mycenoide. Cappello grande 0,5-3 cm, tipicamente depresso-ombellicato, lamelle piuttosto tenaci, adnate-decorrenti al gambo. Lo stipite lunghissimo molto consistente sovente decorato in basso da evidentissime lanuginosita’ fioccose di colore ocra-rossastro molto appariscenti. Tutte le specie sono considerate saprofite.
Le microstrutture appaiono ben delineate e tipiche per il genere, le spore biancastre in massa sono ialine, amiloidi di morfologia ellittiche, lungamente ellittiche fino a subcilindriche-suballantoidi. Presentano Cheilocistidi, a volte sporadici e Pleurocistidi ( presenti in alcune specie ) . Sono invece rilevanti i Caulocistidi dalla struttura architettonica molto sofisticata, assumono sovente delle forme pseudocoralloidi.
Un punto di discussione riguarda la presenza di veri Pileocistidi, assomigliano in realta’ piu’ a delle cellule terminali del rivestimento pileico dalla conformazione poco differenziata, evocano a tratti le ife delle Pileipellis di alcune hemimycene o del tipo ramealis con elementi diverticolati-difformi, digitati o rivestite da grossolane escrescenze pseudocoralloidi enfatizzati da Antonin e Noordeloos (2004) e denominati Cyrcumcistidi.
Scorrendo la letteratura specialistica prendiamo in considerazione la recente opera monografica „A monograph of the genera Hemimycena, Delicatula, Fayodia, Gamundia, Myxomphalia, Resinomycena, Rickenella and Xeromphalina“ lavoro di moderna concezione proposto dagli autori precedentemente citati. Nello studio monografico sul Genere Xeromphalina Kühner & Maire, che appare di relativa facile lettura interpretativa Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire viene intesa come specie collettiva, come Basionimo viene indicata la specie classificata dal Fries nel 1838 come Marasmius cauticinalis, mentre il materiale typus viene designata la raccolta datata 17 Settembre 1955 Leg. F. Karvall. La specie di Fries viene in seguito ricombinata nel 1934 da Kühner e Maire che la trasferiscono nel Genere Xeromphalina, tutto il processo potrebbe quindi sembrare di chiara sintesi temporale, tuttavia le incertezze relative alle vicissitudini tassonomiche sono in realta’ estremamente piu’ complesse !....“ The concept of this species is very complicated „…ammettono gli stessi autori.
I taxon successivi vengono variamente interpretati con la creazione o ricombinazione di nuove specie e varieta’ . Xeromphalina fulvobulbillosa Maire, Xeromphalina fellea Maire e Malenc. in Maire ecct,ecct,…anche Hegon Horak in un momento di stress micologico descrive Xeromphalina amara, che viene in seguito relegata a semplice sinonimo nella verifica del materiale typus.
L’impressione che se ne deduce è che potremmo essere di fronte…(…ancora una volta !! ) ad un vero e proprio complesso con entita’ vegetanti in svariati habitat a dipendenza di microclimi localizzati che vanno dalle torbiere sfagnicole di montagna ai boschi collinari appennini-subalpini fino alle zone montuose medeterranee.
La presente collezione rinvenuta sulle montagne silicio-vulcaniche dell’Etna puo’ agevolmente collocarsi nel suddetto complesso per le caratteristiche indicate nella documentazione. Da annotare tralaltro l’incredibile fruttificazione di massa riscontrata. La Xeromphalina è stata rinvenuta quasi ovunque in almeno 7 diverse stazioni di crescita con migliaia di esemplari colonizzare la lettiera marcescente di aghi di Pinus nigra.
Le analisi micromorfologiche rilevate sulla specie deviano parzialmente dai parametri, cheilocistidi piccoli prevalentemente cilindroidi, Caulocistidi privi di escrescenze coralloidi. Queste differenze, pensiamo siano da ricondurre alla variabilita’ naturale della specie, non ultimo influenzate dalla composizione chimica del substrato.




Enzo Musumeci 2007










Modificato da - vladim in Data 23 gennaio 2016 13:55:24

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 16:59:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire


Lo scenario si presentava davvero suggestivo, quasi surreale !.....L'eruzione dell'Etna in corso, la bocca eruttiva ben alimentata si trovava ai 2200 m, nel versante nord-est, a circa 800 m in linea d'aria dalla nostra zona di ricerca. Il rumore degli sbuffi di lava a tratti assordanti incutevano un certo timore e minacciavano la maestosa pineta di Ragabo con oltre 1500 ettari di secolari conifere.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
46,98 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:00:53 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire


Lo scenario si presentava davvero suggestivo, quasi surreale !.....L'eruzione dell'Etna in corso, la bocca eruttiva ben alimentata si trovava ai 2200 m, nel versante nord-est, a circa 800 m in linea d'aria dalla nostra zona di ricerca. Il rumore degli sbuffi di lava a tratti assordanti incutevano un certo timore e minacciavano la maestosa pineta di Ragabo con oltre 1500 ettari di secolari conifere.

La pineta di Ragabo

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
45,29 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:02:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire


Lo scenario si presentava davvero suggestivo, quasi surreale !.....L'eruzione dell'Etna in corso, la bocca eruttiva ben alimentata si trovava ai 2200 m, nel versante nord-est, a circa 800 m in linea d'aria dalla nostra zona di ricerca. Il rumore degli sbuffi di lava a tratti assordanti incutevano un certo timore e minacciavano la maestosa pineta di Ragabo con oltre 1500 ettari di secolari conifere.

La pineta di Ragabo

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
110,11 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:03:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire


Lo scenario si presentava davvero suggestivo, quasi surreale !.....L'eruzione dell'Etna in corso, la bocca eruttiva ben alimentata si trovava ai 2200 m, nel versante nord-est, a circa 800 m in linea d'aria dalla nostra zona di ricerca. Il rumore degli sbuffi di lava a tratti assordanti incutevano un certo timore e minacciavano la maestosa pineta di Ragabo con oltre 1500 ettari di secolari conifere.

La pineta di Ragabo

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
83,85 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:04:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire


Lo scenario si presentava davvero suggestivo, quasi surreale !.....L'eruzione dell'Etna in corso, la bocca eruttiva ben alimentata si trovava ai 2200 m, nel versante nord-est, a circa 800 m in linea d'aria dalla nostra zona di ricerca. Il rumore degli sbuffi di lava a tratti assordanti incutevano un certo timore e minacciavano la maestosa pineta di Ragabo con oltre 1500 ettari di secolari conifere.

La pineta di Ragabo

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
108,77 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:07:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

ECOLOGIA-HABITAT :

Linguaglossa (ITA ) Etna-pineta di Ragabo 29 Novembre 2006

Temperatura : 6°-8° Umidita’: 88-100 %

HABITAT : Montagna vulcanica in lieve inclinazione 1550 m.s.l.m.
Bosco interno,nelle vicinanze di un sentiero forestale in tratto ombroso-umido con ( Pinus nigra-Betula aetnensis-Genista aetnensis ) su terreno silicio-lavico, substrato finemente sabbioso, superficie ricoperta da una fine polvere carboniosa (cenere vulcanica depositata).Rinvenuti migliaia di esemplari in almeno 7 diverse stazioni, vegetavano su lettiera di aghi di Pinus nigra molto degradata.

Altre specie rinvenute nelle vicinanze : Hebeloma spec.-Cystoderma terreii-Lycoperdon lividum-Psilocybe montana-Gamundia hygrocyboides.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
127,42 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:08:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

ECOLOGIA-HABITAT :

Linguaglossa (ITA ) Etna-pineta di Ragabo 29 Novembre 2006

Temperatura : 6°-8° Umidita’: 88-100 %

HABITAT : Montagna vulcanica in lieve inclinazione 1550 m.s.l.m.
Bosco interno,nelle vicinanze di un sentiero forestale in tratto ombroso-umido con ( Pinus nigra-Betula aetnensis-Genista aetnensis ) su terreno silicio-lavico, substrato finemente sabbioso, superficie ricoperta da una fine polvere carboniosa (cenere vulcanica depositata).Rinvenuti migliaia di esemplari in almeno 7 diverse stazioni, vegetavano su lettiera di aghi di Pinus nigra molto degradata.

Altre specie rinvenute nelle vicinanze : Hebeloma spec.-Cystoderma terreii-Lycoperdon lividum-Psilocybe montana-Gamundia hygrocyboides.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
108,05 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:09:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

ECOLOGIA-HABITAT :

Linguaglossa (ITA ) Etna-pineta di Ragabo 29 Novembre 2006

Temperatura : 6°-8° Umidita’: 88-100 %

HABITAT : Montagna vulcanica in lieve inclinazione 1550 m.s.l.m.
Bosco interno,nelle vicinanze di un sentiero forestale in tratto ombroso-umido con ( Pinus nigra-Betula aetnensis-Genista aetnensis ) su terreno silicio-lavico, substrato finemente sabbioso, superficie ricoperta da una fine polvere carboniosa (cenere vulcanica depositata).Rinvenuti migliaia di esemplari in almeno 7 diverse stazioni, vegetavano su lettiera di aghi di Pinus nigra molto degradata.

Altre specie rinvenute nelle vicinanze : Hebeloma spec.-Cystoderma terreii-Lycoperdon lividum-Psilocybe montana-Gamundia hygrocyboides.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
111 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:10:30 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

ECOLOGIA-HABITAT :

Linguaglossa (ITA ) Etna-pineta di Ragabo 29 Novembre 2006

Temperatura : 6°-8° Umidita’: 88-100 %

HABITAT : Montagna vulcanica in lieve inclinazione 1550 m.s.l.m.
Bosco interno,nelle vicinanze di un sentiero forestale in tratto ombroso-umido con ( Pinus nigra-Betula aetnensis-Genista aetnensis ) su terreno silicio-lavico, substrato finemente sabbioso, superficie ricoperta da una fine polvere carboniosa (cenere vulcanica depositata).Rinvenuti migliaia di esemplari in almeno 7 diverse stazioni, vegetavano su lettiera di aghi di Pinus nigra molto degradata.

Altre specie rinvenute nelle vicinanze : Hebeloma spec.-Cystoderma terreii-Lycoperdon lividum-Psilocybe montana-Gamundia hygrocyboides.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
93,25 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:12:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ordine: Agaricales Famiglia: Tricholomataceae Genere: Xeromphalina Specie:Xeromphalina cauticinalis
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Cappello : 0,5-2 cm, inizialmente emisfero-convesso poi gradualmente paraboloide espanso infine aperto, quasi disteso con marcata depressione centrale, tipicamente ombellicato.Cuticola liscia moderatamente igrofana leggermente debordante all’orlo, con tempo asciutto opaca-rugosetta ,leggermente viscosa con tempo umido e rivestita da pseudostriature innate dovute alla trasparenza delle lamelle sottostanti. Margine a maturita minutamente eroso-lacerato. Colore bruno-rossiccio, giallo-arancio con varie tonalita’ giallo-ocracee piu’ evidenti in periferia.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
84,98 KB

Modificato da - vladim in data 23 gennaio 2016 13:54:42
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:13:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Cappello : 0,5-2 cm, inizialmente emisfero-convesso poi gradualmente paraboloide espanso infine aperto, quasi disteso con marcata depressione centrale, tipicamente ombellicato.Cuticola liscia moderatamente igrofana leggermente debordante all’orlo, con tempo asciutto opaca-rugosetta ,leggermente viscosa con tempo umido e rivestita da pseudostriature innate dovute alla trasparenza delle lamelle sottostanti. Margine a maturita minutamente eroso-lacerato. Colore bruno-rossiccio, giallo-arancio con varie tonalita’ giallo-ocracee piu’ evidenti in periferia.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
134,98 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:14:17 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Cappello : 0,5-2 cm, inizialmente emisfero-convesso poi gradualmente paraboloide espanso infine aperto, quasi disteso con marcata depressione centrale, tipicamente ombellicato.Cuticola liscia moderatamente igrofana leggermente debordante all’orlo, con tempo asciutto opaca-rugosetta ,leggermente viscosa con tempo umido e rivestita da pseudostriature innate dovute alla trasparenza delle lamelle sottostanti. Margine a maturita minutamente eroso-lacerato. Colore bruno-rossiccio, giallo-arancio con varie tonalita’ giallo-ocracee piu’ evidenti in periferia.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
104,52 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:15:25 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Cappello : 0,5-2 cm, inizialmente emisfero-convesso poi gradualmente paraboloide espanso infine aperto, quasi disteso con marcata depressione centrale, tipicamente ombellicato.Cuticola liscia moderatamente igrofana leggermente debordante all’orlo, con tempo asciutto opaca-rugosetta ,leggermente viscosa con tempo umido e rivestita da pseudostriature innate dovute alla trasparenza delle lamelle sottostanti. Margine a maturita minutamente eroso-lacerato. Colore bruno-rossiccio, giallo-arancio con varie tonalita’ giallo-ocracee piu’ evidenti in periferia.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
99,89 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:16:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Cappello : 0,5-2 cm, inizialmente emisfero-convesso poi gradualmente paraboloide espanso infine aperto, quasi disteso con marcata depressione centrale, tipicamente ombellicato.Cuticola liscia moderatamente igrofana leggermente debordante all’orlo, con tempo asciutto opaca-rugosetta ,leggermente viscosa con tempo umido e rivestita da pseudostriature innate dovute alla trasparenza delle lamelle sottostanti. Margine a maturita minutamente eroso-lacerato. Colore bruno-rossiccio, giallo-arancio con varie tonalita’ giallo-ocracee piu’ evidenti in periferia.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
73,84 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:17:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Lamelle : poco fitte fino a mediamente spaziate frammiste a lamellule, piuttosto tenaci basse e mediamente spesse. Inizialmente adnate poi brevemente smarginate e decorrenti al gambo con filo concolore irregolarmente sinuoso. Colore inizialmente crema-giallino poi giallo-ocracee soffuse da tonalita’ aranciate a maturazione.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
78,25 KB

Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:19:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Lamelle : poco fitte fino a mediamente spaziate frammiste a lamellule, piuttosto tenaci basse e mediamente spesse. Inizialmente adnate poi brevemente smarginate e decorrenti al gambo con filo concolore irregolarmente sinuoso. Colore inizialmente crema-giallino poi giallo-ocracee soffuse da tonalita’ aranciate a maturazione.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
89,47 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:20:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Lamelle : poco fitte fino a mediamente spaziate frammiste a lamellule, piuttosto tenaci basse e mediamente spesse. Inizialmente adnate poi brevemente smarginate e decorrenti al gambo con filo concolore irregolarmente sinuoso. Colore inizialmente crema-giallino poi giallo-ocracee soffuse da tonalita’ aranciate a maturazione.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
94,69 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:21:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Gambo : 3,5-7 x 0,2-0,3, lunghissimo-filiforme leggermente svasato all’apice. Consistente-tenace quasi cartilaginoso, alla sezione fistoloso. Superficie finemente tomentosa su tutta la lunghezza, in basso tipicamente decorata da lanugine fioccosa ocra-rossastra. Colore giallo-ocraceo in alto, bruno-rossastro fino a bruno-nerastro nella zona mediana-bassa del gambo.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
87,05 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 17:22:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Gambo : 3,5-7 x 0,2-0,3, lunghissimo-filiforme leggermente svasato all’apice. Consistente-tenace quasi cartilaginoso, alla sezione fistoloso. Superficie finemente tomentosa su tutta la lunghezza, in basso tipicamente decorata da lanugine fioccosa ocra-rossastra. Colore giallo-ocraceo in alto, bruno-rossastro fino a bruno-nerastro nella zona mediana-bassa del gambo.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
93,56 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 11 novembre 2007 : 18:19:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Xeromphalina cauticinalis (Fr.) Kühner & Maire

Gambo : 3,5-7 x 0,2-0,3, lunghissimo-filiforme leggermente svasato all’apice. Consistente-tenace quasi cartilaginoso, alla sezione fistoloso. Superficie finemente tomentosa su tutta la lunghezza, in basso tipicamente decorata da lanugine fioccosa ocra-rossastra. Colore giallo-ocraceo in alto, bruno-rossastro fino a bruno-nerastro nella zona mediana-bassa del gambo.

Immagine:
Xeromphalina cauticinalis   (Fr.)  Kühner & Maire
73,66 KB
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,06 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net