testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Milacidae:identificazione
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

gigi58
Moderatore Trasversale


Città: Trapani
Prov.: Trapani

Regione: Sicilia


17657 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 14:41:58 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Fotografati a S.Matteo-Erice, qualcuno potrebbe identificarli?
Le prime due foto riguardano lo stesso individuo, l'altra appartiene alla stessa specie?. Una curiosità rispetto al ciclo vitale delle limacce in Sicilia: come superano l'estate?
Grazie e saluti a tutti Gigi

Immagine:
Milacidae:identificazione
160,14 KB

Immagine:
Milacidae:identificazione
212,62 KB

Immagine:
Milacidae:identificazione
242,47 KB

Modificato da - ang in Data 14 ottobre 2007 14:56:37

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2182 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 14:52:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Si tratta di Milax gagates o Milax nigrigans
Famiglia Milacidae

Superano l'estate interrandosi o nascondendosi sotto grossi sassi

Ciao Fabio

SICILIA: BELLA PER NATURA
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10976 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 14:56:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao gigi58
per il momento posso dirti che non appartengono alla famiglia Limacidae ma a Milacidae (no, non è un gioco di parole...), come puoi vedere dalla carena che percore tutto il corpo fino al clipeo e dalla forma particolare del clipeo stesso
per il ciclo vitale, forse i nostri amici siciliani potranno dirci qualcosa di più

ciao

ang

C'è sempre un baco nella mela. E il baco siamo noi (Alan Burdick)
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 15:01:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ho letto su una pubblicazione di Falkner che passano il periodo secco in "astucci" di terra amalgamata con muco, una specie di "bozzolo".
Mi piacerebbe trovarne uno per fotografarlo!!!
Ma con il mantello fatto a rombo non è più Tandonia che Milax???
Ciao Beppe
Torna all'inizio della Pagina

gigi58
Moderatore Trasversale


Città: Trapani
Prov.: Trapani

Regione: Sicilia


17657 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 15:40:37 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Quindi potrebbe trattarsi della stessa specie che avevo rinvenuto alle Saline di Trapani-Paceco e qui postato?
Link
Eppure mi sembravano completamente diverse, almeno nel colore infatti lo sono
ciao a tutti Gigi
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2182 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 16:03:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Milax nigrigans ha una colo re nero o al massimo grigio scuro
Milax gagates ha una colorazione più variabile ma sepre tra il grigio chiaro e il griogio scuro
Tandonia sowerbi si presenta invece con una colorazione che varia tra il bruno-arancio e l'aracio-giallastro, solo in casi rari è bruno molto scuro

Ad ogni modo considera questi dati come indicativi.

Tutte e tre queste specie vivono in una grande varietà di ambienti sia naturali che antropizzati (giardini, ambienti ruderali, ecc..)

Confermo la presenza di bozzoli di muco. Probabilmente hanno la funzione di garantire al mollusco una nicchia umida e fresca.



SICILIA: BELLA PER NATURA
Torna all'inizio della Pagina

siciliaria
Utente Senior


Città: Catania
Prov.: Catania

Regione: Sicilia


2017 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 16:13:29 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Abbiamo trattato questa discussione proprio qui:
Link

Saluti
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8917 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 17:10:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Hai ragione Gigi, le due foto che ci hai inviato hanno un aspetto molto diverso,ma purtoppo il colore non è un carattere che può essere preso in esame per classificare i molluschi,ne abbiamo alcuni esempi in indirizzi utili e soprattutto nel subforum Limacidae in cui si vede l'accoppiamento di Limax di colore completamente diverso.
Bisognerà osservare attentamente esemplari di queste due specie per vedere se è possibile trovare delle differenze costanti che permettano di separarle,magari una diversità del disegno che si forma sul clipeo o della reticolazione del corpo. Secondo Adam in Milax gagates la parte anteriore(clipeo e capo)dovrebbe essere più chiara del resto del corpo, ma un confronto tra esemplari belgi ed esemplari siciliani è improponibile,ma potrebbe essere un'ulteriore indicazione su cosa osservare.Purtroppo in foto questi particolari sono difficilmente evidenziabili.
Escluderei l'ipotesi di papuina che possa trattarsi di Tandonia,la parte anteriore del disegno sul clipeo è molto più arrotondata che nell'altro genere.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8917 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 17:24:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Per sopravvivere all'estate penso che questi molluschi adottino diverse strategie legate alle opportunità che hanno a disposizione,non ho mai osservato un vero e proprio bozzolo ma piuttosto una ricopertura di muco di cavità preesistenti.Li ho trovati completamente liberi in una grotta collegata all'esterno da un pozzo ad una profondità di circa 10 m.
Le strisce di muco sul condotto che li collegava con l'esterno indicava chiaramente quale via seguissero.Ultima osservazione l'ho fatta domenica scorsa presso inghiottitoi di una montagna carsica.
Presso l'apertura ,essendo il tempo pioviginoso,si potevano osservare diversi Limax ed anche Aegopis che probabilmente avevano scelto quelle cavità sotterranee per sopravvivere.A dispetto dell'apparente fragilità a giudicare dalle presenze mi sembra che abbiano superato la siccità molto meglio di specie che sembrano più attrezzate.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

gigi58
Moderatore Trasversale


Città: Trapani
Prov.: Trapani

Regione: Sicilia


17657 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 17:59:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Sandro per le preziose informazioni, con l'approssimarsi dellinverno dovrebbero aumentare gli avvistamenti qui da me e penso di approfittare della tua competenza su un ramo che per me è totalmente tabula rasa
ciao Gigi

Modificato da - gigi58 in data 14 ottobre 2007 17:59:54
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8917 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 19:15:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie della fiducia Gigi,ma penso che mi sopravvaluti,qui nel Lazio Milax gagates non è segnalato e Milax nigrigans si trova molto sporadicamente perciò le mie osservazioni devono essere desunte dalla letteratura.
Speriamo che dalle tue osservazioni sul campo,che sono le più affidabili si possa mettere in risalto qualche carattere esterno per una diferenziazione sicura tra queste due specie.
Altrimenti bisognerebbe tenerle temporaneamente in terrario ed osservare se si accoppiano,una differenza sicura si potrebbe desumere dal cono stimolatore che viene estroflesso in fase di precopula ed è diverso nelle due specie.
Questo particolare si può osservare in un post inviato da papuina ma riguardante un'altra specie.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

Lepurisposu
Utente Senior


Città: Su Masu

Regione: Sardegna


1912 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 20:21:01 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti,
aggiungo quì una foto di un Milacidae che ho associato a Milax nigricans o M.gagates..cosa ne pensate? è tra le specie più frequenti in tutti i giardini, negli orti etc della Sardegna. Questo è del mio giardino, ma ci sono spesso individui neri come la pece.



Immagine:
Milacidae:identificazione
92,44 KB

Mi accorgo solo ora che tempo fa postai un' altra di queste bestiole, questa volta nerissima, che associai per somiglianza visiva e per mancanza d'esperienza ad un Arionidae:
Link

un caro saluto a tutti
Frantzì

àiri a pinta de caddaxu. pinnicadì linna crabaxu

Modificato da - Lepurisposu in data 14 ottobre 2007 20:22:14
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 20:23:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Nel libro che ho di Falkner-Fechter,si parla di "estuches de tierra aglutinada con mucus" (ho la versione spagnola sai...il tedesco) questo per i Milacidae.
Per gli Arionidi invece c'è una foto chiara di "bozzolo" terroso simile a quello che può fare una larva di cetonia quando si impupa (Arion intermedius).
Se pensi che non ci siano problemi tecnico-morali fotografo la foto del libro che è però piuttosto recente (2002)
Ciao Beppe
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8917 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 21:21:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Beppe,
ora non esageriamo,la conoscenza di come si proteggono i molluschi credo sia molto interessante per tutti,facci vedere questo bozzolo.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina

Fabiomax
Moderatore


Città: Cefalù
Prov.: Palermo

Regione: Sicilia


2182 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 22:09:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao Sandro

Le informazione sulla colorazione deli Milacidae di Sicilia fornite da Agatino (Siciliaria) coincido perfettamente con quelle fornite da me.

Agatino ed io abbiamo visto centinaia di Milacidae in Sicilia, e abbiamo le idee abbastanza chiare sulla variabilità della colorazione di questo gruppo nella nostra regione.

Viceversa la colorazione delgli Agriolimacidae e dei Limacidae è estremamente variabile.

Concludendo io mi sento di affermare che:
la colorazione nei Milacidae di Sicilia non è un elemento sicuro di identificazione ma ci dà un indizio importante.

Ho notato anche questo: le Milax tutte nere hanno un aspetto molto più snello e sinuoso di quelle grige. Viceversa la Tandonia anche in completa estensione non si può avvicinare alla snelleza (rapporto lunghezza-diametro) delle Milax.

Spero che queste mie osservazioni, frutto di lunghe e appassionate ricerche, siano apprezzate.

Ciao Fabio



SICILIA: BELLA PER NATURA
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8917 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 14 ottobre 2007 : 23:42:03 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Sicuramente queste informazioni sono interessantissime,gia mi hanno aiutato a capire qualcosa in più,
Il diverso rapporto lunghezza diametro può essere indicativo ma bisogna osservarlo in animali nella massima estensione e non è sempre facile.
Partendo da questa base sarebbe interessamte osservare se si possono evidenziare altri caratteri costanti.
Questi dati possono servire anche per confronti tra esemplari sardi dato che solo in Sicilia e Sardegna sono segnalate entrambe le specie.



La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,35 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net