testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: L'iscrizione al nostro Forum è gratuita e permette di accedere a tutte le discussioni.
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Geologia e Paleontologia - Natura Mediterraneo
 GEOLOGIA DEL MEDITERRANEO
 Geologia Amatoriale... consigli per iniziare...
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Maxiteris
Utente nuovo

Città: Fiano Romano


18 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 19 luglio 2022 : 08:43:31 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Ciao a tutti,
sono Massimo appassionato di Montagna e trekking. Sono un ingegnere informatico e le mie conoscenze di geologia si fermano alle scuole superiori.
Ciò detto passeggiando in montagna ho avuto modo di notare enormi buche nel terreno, differenti tipi di roccia ed ho iniziato a domandarmi come si fossero generate queste formazioni rocciose etc... e quindi siamo arrivati alla geologia ed in particolare alla geomorfologia.
Allora mettiamo il caso che io sia una tabula rasa di geologia (supposizione molto verosimile.... blush ) da dove iniziare?
Mi trovo a Roma Nord nella Sabina ed il mio primo obiettivo sarebbe iniziare a studiare la geomorfologia dei Monti Sabini, Monti Lucretili catalogando i tipi di roccia presenti.
Sapete guidarmi in questa inizitiva lodevole sia da un punto di vista teorico che pratico? Anche perche un'attività del genere e' bello condividerla.
Per il momento ho acquistato il testo Grande enciclopedia delle rocce e dei minerali di Farndon, John che mi sembra ben fatto ma credo di aver bisogno di altri testi o dispense?

A voi la parola..

Grazie

Massimo

mauriziocaprarigeologo
Moderatore



3398 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 19 luglio 2022 : 16:16:31 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao Massimo,
ti consiglierei, per unire da subito teoria e pratica (direi quasi l'utile e il dilettevole), di acquistare, se ancora disponibile, la guida geologica regionale che la Società Geologica Italiana ha pubblicato sicuramente anche per la regione Lazio. Sono strutturate molto bene: ad un'introduzione generale anche per i non geologi, seguono una serie di itinerari automobilistici o a piedi che mettono in luce gli aspetti salienti della geologia dell'area o le "singolarità" geologiche di particolare interesse. C'è anche, credo, una bibliografia specifica e generale per chi, come te, volesse approfondire. Nella descrizione degli itinerari viene dato un certo rilievo anche all'aspetto geomorfologico del paesaggio, aspetto che credo ti interessi da quanto dici (a proposito delle "enormi buche", mi viene da pensare che tu ti sia imbattuto in qualche morfologia carsica - tipo dolina - così frequenti dalle tue parti: mandaci eventualmente delle foto qui sul forum).

Link

buona serata

maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina

Dolasilla
Utente Junior

Città: miano


64 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 19 luglio 2022 : 17:45:54 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Aggiungo anche che esiste un catalogo nazionale - invia di implementazione - dei geositi, ossia di quei luoghi che rivestono un significato/interesse geologico, e come tali dovrebbero essere protetti; si trova sul sito di ISPRA (il Servizio Geologico Nazionale, più o meno) e si entra dandosi un ID e una password.

Link

Nella mappa del Lazio appaiono dei pallini rossi, che sono geositi di interesse nazionale, gialli quelli di livello regionale, azzurri quelli solo "locali", cioè piuttosto comuni o non eccezionali.
Molti hanno anche la scheda compilata, con qualche spiegazione e/o indicazione.
Può essere interessante verificare se nelle zone che frequenti c'è qualcuno di questi siti di gande interesse geologico, e andare a dargli un'occhiata.
A volte si trovano anche buone indicazioni e pannelli illustrativi, altre i siti stanno sepolti e ignorati nella boscaglia. Qui dipende tutto dalle amministrazioni locali, e soprattutto dal fatto che manca ancora una sensibilità geologica, purtroppo.
Torna all'inizio della Pagina

Maxiteris
Utente nuovo

Città: Fiano Romano


18 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 25 luglio 2022 : 18:15:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Rispondo solo ora in quanto non ho ricevuto l'email di notifica..

Veramente molte grazie! Non è facile per me trovare queste informazioni...
Allora ho acquistato la guida geologica regionale della Società Geologica Italiana per la regione Lazio, quando arriva mi studio qualche itinerario nei Monti Lucretili e poi gambe in spalla...
Poi se ho capito potrei condividere con fotografie e video le mie "scorribande" geologiche in quanto da solo poi ci si stufa...
Doamnda: è necessario un martello da geologo?

(a proposito delle "enormi buche", mi viene da pensare che tu ti sia imbattuto in qualche morfologia carsica - tipo dolina - così frequenti dalle tue parti: mandaci eventualmente delle foto qui sul forum).

Si credo anche io ... una si trova su prato di Monte Pizzuto... la prossima volta faccio delle foto.. l'altra invece sono sicuro che sia una grande dolina in quanto si tratta del famoso Revotano di Roccantica vicino a Monte Pizzuto...

Torna all'inizio della Pagina

mauriziocaprarigeologo
Moderatore



3398 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 27 luglio 2022 : 18:20:45 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Maxiteris:


Poi se ho capito potrei condividere con fotografie e video le mie "scorribande" geologiche in quanto da solo poi ci si stufa...
Doamnda: è necessario un martello da geologo?


senz'altro; ci farebbe piacere, si impara sempre molto dalle osservazioni e dalle esperienze altrui.
Per quanto riguarda il martello, potrebbe essere sufficiente anche uno di quelli non da geologo...così ho fatto io agli albori della mia attività da litoclasta

maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina

Maxiteris
Utente nuovo

Città: Fiano Romano


18 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 28 luglio 2022 : 16:56:38 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io direi che appena mi arriva la guida, senza spendere una fortuna, potrei acquistare questo Link, non è uno estwing ma mi sembra buono. A proposito la punta si usa solo come leva e le rocce si spaccano con la parte piatta?

Grazie

Torna all'inizio della Pagina

Maxiteris
Utente nuovo

Città: Fiano Romano


18 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 29 luglio 2022 : 18:36:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Eccola! Veramente fatta molto bene!



Immagine:
Geologia Amatoriale... consigli per iniziare...
34,72 KB

Torna all'inizio della Pagina

mauriziocaprarigeologo
Moderatore



3398 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 29 luglio 2022 : 18:59:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Messaggio originario di Maxiteris:

Io direi che appena mi arriva la guida, senza spendere una fortuna, potrei acquistare questo Link, non è uno estwing ma mi sembra buono. A proposito la punta si usa solo come leva e le rocce si spaccano con la parte piatta?

Grazie


sì,
mi sembra possa fare al caso;
...non preoccuparti dell'uso proprio/improprio dell'oggetto: tanto sempre per archeologo ti scambieranno

maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina

Maxiteris
Utente nuovo

Città: Fiano Romano


18 Messaggi
Fotografia Naturalistica

Inserito il - 17 agosto 2022 : 10:32:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao,
Mi è stato consigliato questo libro
" Il Globo terrestre e la sua evoluzione di Palmieri & Parotto", mi sembra un ottimo libro per le scuole superiori... credo sia sufficiente per comprendere al meglio la guida geologica... poi al limite passiamo a qualche testo universitario..

Torna all'inizio della Pagina

mauriziocaprarigeologo
Moderatore



3398 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 17 agosto 2022 : 15:19:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
sì certo;
magari contiene anche argomenti non strettamente afferenti alla geologia ma, in senso lato, alle Scienze della Terra; comunque può andare penso.

maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,36 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net