testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Micologico Natura Mediterraneo
   AGARICUS
 Schede di Agaricus
 Agaricus impudicus (Rea) Pilát
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Pagina Successiva >>
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva
Pag.di 3

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 18:46:57 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Position in classification:
Agaricaceae, Agaricales, Agaricomycetidae, Agaricomycetes, Basidiomycota, Fungi

Basionym:
Psalliota impudica Rea 1932

Current Name:
Agaricus impudicus (Rea) Pilát, Encyclop. Mycol.: 403 (1951)

Synonymy:
Agaricus koelerionensis (Bon) Bon, Docums Mycol. 10(nos 37-38): 91 (1980) [1979]
Agaricus reae Bon [as 'reai'], Docums Mycol. 11(no. 44): 28 (1981)
Agaricus variegans F.H. Møller, Friesia 4(3): 203 (1952)
Agaricus variegatus (F.H. Møller) Pilát, 7: 20 (1951)
Psalliota impudica Rea, Trans. Br. mycol. Soc. 17(1-2): 50 (1932)
Psalliota variegata F.H. Møller, Friesia 4: 30 (1950) [1949-50]
Psalliota variegata var. koelerionis Bon, Docums Mycol. [1](no. 3): 12 (1972)
DATI : INDEX FUNGORUM




ECOLOGIA – HABITAT :



St. Chrischona ( CH ) 15 Settembre 2006

Temperatura : 14°-18° Umidita’: 100-84 %

HABITAT : Zona collinare in lieve inclinazione : 475 m.s.l.m.
Piccolo boschetto isolato confinante con prateria incolta estesa a pascolo bovino. Limite boschivo in tratto luminoso con ( Picea abies-Fraxinus-Sambucus-Ulmus ), su terreno calcareo, substrato misto argilloso-sassoso ricco di carbonati. Superficie non colonizzata da muschi con lettiera poco spessa, contaminata per vasta area da escrementi bovini. Rinvenuti 22 esemplari vegetavano nelle vicinanze di Picea abies.

Altre specie rinvenute nelle vicinanze : Mycena galericulata-Pholiotina appendiculata-Coprinopsis cinerea –Sphaerosporus stellatus-Coprinopsis nivea.




DESCRIZIONE MACROSCOPICA :



Cappello : 3-12 cm, nel primo stadio quasi cilindriforme poi gradualmente subgloboso quindi in evoluzione emisferico-convesso infine aperto-disteso con zona discale priva di umbone, appianata o manifestamente depressa al centro. Margine eccedente, non striato. Sull’orlo sono sovente evidenziati dei voluminosi residui o lembi del velo parziale precocemente frammentato dal gambo. Cuticola nei primordi unita-compatta, in seguito gradualmente dissociata, formante delle placche squamuliformi appressate disposte concentricamente su fondo crema-biancastro. La lacerazione al bordo è molto meno evidente e la presenza di scaglie squamuliformi e pressoche’ nulla o evidenziata da minute fibrille lanose. Colore ocra-bruniccio, bruno-cioccolata fino a bruno-vinoso.

Lamelle : abbastanza fitte frammiste a lamellule, libere al gambo, piuttosto sottili e mediamente consistenti al tatto. Filo lamelle pallido-biancastro ( in questo caso la presenza di cheilocistidi è rilevante e ben differenziati dalle cellule marginali ). Colorazione inizialmente grigio-biancastre poi brevemente rosate, tuttavia mai in modo uniforme spesso le tinte rosate sono appena accennate, infine brunastre o grigio-cinerognole.

Gambo : 5-15 x 0,7-1,5 cm, alla sezione fistoloso, cilindrico, consistente al tatto, debolmente claviforme alla base. Caulocute minutamente rugosa-fioccosa piu’ distintamente sopra l’anello. Colorazione biancastra uniforme, nei giovani esemplari sono a volte presenti verso la base delle squamosita’ bruniccie-vinose. Zona anulare evidenziata da un anello supero-membranoso debolmente striato nel tratto superiore, tuttavia facilmente lacerabile durante la crescita, lasciando evidenti residui appendicolati sul bordo estremo del cappello. Non è raro osservare, in alcuni esemplari la porzione apicale del gambo completamente priva del velo parziale o formata da una zona anulare tranciata-molto rudimentale.

Carne : biancastra, consistente fibrosa nel gambo. Odore caratteristico polveroso o simile a Lepiota cristata. Sapore non accertato. Alla sezione il viraggio appare poco accentuato, lievemente rosato-bruniccio nei contorni dello stipite, mentre nel tratto basale possono evidenziarsi a volte delle tinte ocracee innate.



DESCRIZIONE MICROSCOPICA :



Spore : 4-7,5 x 3-4,5 my, bruno-ocracee al MS, liscie con membrana mediamente spessa, apicolo debolmente evidenziato, senza poro germinativo. Ellittiche-subcilindriche in proiezione laterale. Lungamente ellittiche-ovoidali fino a subfusiformi in proiezione centrale.

Basidi : 15-22 x 5-7 my, tetrasporici, subcilindrici-claviformi, sottoimenio composto da cellule subglobose-angolose.

Cheilocistidi : 15-35 x 7-18 my, ben presenti e facilmente differenziati dalle cellule marginali, prevalentemente claviformi-piriformi tuttavia anche sferopedunculati o subcilindrici con membrana resistente piuttosto spessa.

Pleurocistidi : non osservati

Epicute : rivestimento pileico a struttura tricodermica con ife larghe 3-10 my, lungamente cilindriche, disposte in senso parallelo-adagiate in superficie. Pigmento grigio-brunastro intracellulare, deposito epiparietale liscio o molto debolmente incrostante. Ife superficiali freguentemnte settate con elementi corti evocanti a volte delle catenule diritte o debolmente arrotondate nelle giunte. Subcute poco differenziata, ife da ialine a leggermente pigmentate, subcilindriche-suballantoidi.

Caulocistidi : non osservati

Unioni a fibbia : assenti in tutti i tessuti





OSSERVAZIONI :

La specie venne per la prima volta descritta nel 1932 dal micologo Rea come Psalliota impudica. Nell’interpretazione della relativa diagnosi originale che tra l’altro riflette molto bene alcune delle caratteristiche tipiche della specie, l’unica incertezza o dubbio rimane il viraggio della carne definito dallo stesso Rea come „ alba, semper immutabilis“
Quindi alla sezione nessuna reazione visibile, probabilmente questa peculiarita’, come spesso accade negli Agaricus puo’ essere condizionata dalle variabili condizioni microclimatiche, ed in effetti nello studio delle mie collezioni, ho avuto modo di verificare che il colore della carne sezionata non sempre subisce il processo di un viraggio apprezzabile. Spesso le tenui colorazioni rosate-bruniccie appaiono subito evidenziate e si potrebbe addirittura ipotizzare una effimera colorazione innata anche se molto poco evidenziata.
Nella suddivisione del genere Agaricus L.:Fr. prendiamo in considerazione la sistematica proposta da Cappelli 1984. Nell’ indagine genealogica Il genere viene frazionato in 6 Sezioni per un totale di 20 gruppi o ceppi infragenerici. È importante nell’elaborazione dei dati quando lo stesso Cappelli premette nelle osservazioni relative alla struttura della sistematica affermando che…… „Sia le Sezioni che i gruppi non rispecchiano sempre situazioni di reale affinita’, ma sono comunque utili come guida alla determinazione della specie. È opportuno ricordare, a riprova di quando tali suddivisioni risultano talvolta artificiose, che alcune specie sono state inserite in differenti Sezioni dai vari autori, attribuendo piu’ o meno importanza a questo o a quel carattere“
Agaricus impudicus (Rea) Pilat, è una specie molto poco comune al nord delle alpi, lo si trova molto sporadicamente in areali strettamente localizzati, prevalentemente nei boschi di conifere (Picea abies) e sembra preferire terreni calcarei ricchi di carbonati. Come precisato localmente abbondante se il substrato in particolare è impregnato o ricco di sostanze nutritive. Nelle stazioni di crescita osservate, ho avuto modo di accertare delle piccole fruttificazioni di massa con 20-30 esemplari in quei tratti boschivi freguentati da bovini, evidentemente gli escrementi diluiti frammisti a terriccio e lettiera costituiscono un ottimale aggiunta al substrato di crescita.
Agaricus variegans (Psalliota variegata), taxon descritto da Möller nel 1950 presenta caratteristiche morfocromatiche e microscopiche molto simili e viene attualmente posto in sinonimia. È interessante notare come Möller nella diagnosi originale nel proporre la distinzione da A.impudicus, indica delle differenze poco significative senza condurre uno studio approfondito. Agaricus koeleriolensis (Bon) Bon, altra specie critica , lo stesso Cappelli nell’interpretazione dei dati a disposizione ammette che si tratta di un „taxon estremamente vicino“ differisce solamente per le spore leggermente piu’ grandi e lievi differenze morfocromatiche legate piu’ che altro al diverso substrato di crescita.Da segnalare poi che in origine (Bon 1973), l’autore descrive la specie come varieta’ di Agaricus variegans (Möller)Möller, basionimo indicativo Psalliota variegata var. Koelerionis. Specie riconducibile appunto a Agaricus impudicus (Rea) Pilat.




Enzo Musumeci 2007









Modificato da - vladim in Data 20 gennaio 2016 07:06:21

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:31:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ordine: Agaricales Famiglia: Agaricaceae Genere: Agaricus Specie:Agaricus impudics
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Cappello : 3-12 cm, nel primo stadio quasi cilindriforme poi gradualmente subgloboso quindi in evoluzione emisferico-convesso infine aperto-disteso con zona discale priva di umbone, appianata o manifestamente depressa al centro. Margine eccedente, non striato. Sull’orlo sono sovente evidenziati dei voluminosi residui o lembi del velo parziale precocemente frammentato dal gambo. Cuticola nei primordi unita-compatta, in seguito gradualmente dissociata, formante delle placche squamuliformi appressate disposte concentricamente su fondo crema-biancastro. La lacerazione al bordo è molto meno evidente e la presenza di scaglie squamuliformi e pressoche’ nulla o evidenziata da minute fibrille lanose. Colore ocra-bruniccio, bruno-cioccolata fino a bruno-vinoso.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
69,61 KB

Modificato da - vladim in data 20 gennaio 2016 07:05:57
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:32:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Cappello : 3-12 cm, nel primo stadio quasi cilindriforme poi gradualmente subgloboso quindi in evoluzione emisferico-convesso infine aperto-disteso con zona discale priva di umbone, appianata o manifestamente depressa al centro. Margine eccedente, non striato. Sull’orlo sono sovente evidenziati dei voluminosi residui o lembi del velo parziale precocemente frammentato dal gambo. Cuticola nei primordi unita-compatta, in seguito gradualmente dissociata, formante delle placche squamuliformi appressate disposte concentricamente su fondo crema-biancastro. La lacerazione al bordo è molto meno evidente e la presenza di scaglie squamuliformi e pressoche’ nulla o evidenziata da minute fibrille lanose. Colore ocra-bruniccio, bruno-cioccolata fino a bruno-vinoso.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
67,97 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:39:15 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Cappello : 3-12 cm, nel primo stadio quasi cilindriforme poi gradualmente subgloboso quindi in evoluzione emisferico-convesso infine aperto-disteso con zona discale priva di umbone, appianata o manifestamente depressa al centro. Margine eccedente, non striato. Sull’orlo sono sovente evidenziati dei voluminosi residui o lembi del velo parziale precocemente frammentato dal gambo. Cuticola nei primordi unita-compatta, in seguito gradualmente dissociata, formante delle placche squamuliformi appressate disposte concentricamente su fondo crema-biancastro. La lacerazione al bordo è molto meno evidente e la presenza di scaglie squamuliformi e pressoche’ nulla o evidenziata da minute fibrille lanose. Colore ocra-bruniccio, bruno-cioccolata fino a bruno-vinoso.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
62,12 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:40:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Cappello : 3-12 cm, nel primo stadio quasi cilindriforme poi gradualmente subgloboso quindi in evoluzione emisferico-convesso infine aperto-disteso con zona discale priva di umbone, appianata o manifestamente depressa al centro. Margine eccedente, non striato. Sull’orlo sono sovente evidenziati dei voluminosi residui o lembi del velo parziale precocemente frammentato dal gambo. Cuticola nei primordi unita-compatta, in seguito gradualmente dissociata, formante delle placche squamuliformi appressate disposte concentricamente su fondo crema-biancastro. La lacerazione al bordo è molto meno evidente e la presenza di scaglie squamuliformi e pressoche’ nulla o evidenziata da minute fibrille lanose. Colore ocra-bruniccio, bruno-cioccolata fino a bruno-vinoso.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
56,9 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:44:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Cappello : 3-12 cm, nel primo stadio quasi cilindriforme poi gradualmente subgloboso quindi in evoluzione emisferico-convesso infine aperto-disteso con zona discale priva di umbone, appianata o manifestamente depressa al centro. Margine eccedente, non striato. Sull’orlo sono sovente evidenziati dei voluminosi residui o lembi del velo parziale precocemente frammentato dal gambo. Cuticola nei primordi unita-compatta, in seguito gradualmente dissociata, formante delle placche squamuliformi appressate disposte concentricamente su fondo crema-biancastro. La lacerazione al bordo è molto meno evidente e la presenza di scaglie squamuliformi e pressoche’ nulla o evidenziata da minute fibrille lanose. Colore ocra-bruniccio, bruno-cioccolata fino a bruno-vinoso.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
89,05 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:46:47 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Lamelle : abbastanza fitte frammiste a lamellule, libere al gambo, piuttosto sottili e mediamente consistenti al tatto. Filo lamelle pallido-biancastro ( in questo caso la presenza di cheilocistidi è rilevante e ben differenziati dalle cellule marginali ). Colorazione inizialmente grigio-biancastre poi brevemente rosate, tuttavia mai in modo uniforme spesso le tinte rosate sono appena accennate, infine brunastre o grigio-cinerognole.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
88,32 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:47:41 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Lamelle : abbastanza fitte frammiste a lamellule, libere al gambo, piuttosto sottili e mediamente consistenti al tatto. Filo lamelle pallido-biancastro ( in questo caso la presenza di cheilocistidi è rilevante e ben differenziati dalle cellule marginali ). Colorazione inizialmente grigio-biancastre poi brevemente rosate, tuttavia mai in modo uniforme spesso le tinte rosate sono appena accennate, infine brunastre o grigio-cinerognole.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
83,25 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:48:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Lamelle : abbastanza fitte frammiste a lamellule, libere al gambo, piuttosto sottili e mediamente consistenti al tatto. Filo lamelle pallido-biancastro ( in questo caso la presenza di cheilocistidi è rilevante e ben differenziati dalle cellule marginali ). Colorazione inizialmente grigio-biancastre poi brevemente rosate, tuttavia mai in modo uniforme spesso le tinte rosate sono appena accennate, infine brunastre o grigio-cinerognole.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
48,72 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:57:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Lamelle : abbastanza fitte frammiste a lamellule, libere al gambo, piuttosto sottili e mediamente consistenti al tatto. Filo lamelle pallido-biancastro ( in questo caso la presenza di cheilocistidi è rilevante e ben differenziati dalle cellule marginali ). Colorazione inizialmente grigio-biancastre poi brevemente rosate, tuttavia mai in modo uniforme spesso le tinte rosate sono appena accennate, infine brunastre o grigio-cinerognole.

esemplare maturo atipico con lamelle biancastre e filo seghettato !

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
48,57 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 19:58:48 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Gambo : 5-15 x 0,7-1,5 cm, alla sezione fistoloso, cilindrico, consistente al tatto, debolmente claviforme alla base. Caulocute minutamente rugosa-fioccosa piu’ distintamente sopra l’anello. Colorazione biancastra uniforme, nei giovani esemplari sono a volte presenti verso la base delle squamosita’ bruniccie-vinose. Zona anulare evidenziata da un anello supero-membranoso debolmente striato nel tratto superiore, tuttavia facilmente lacerabile durante la crescita, lasciando evidenti residui appendicolati sul bordo estremo del cappello. Non è raro osservare, in alcuni esemplari la porzione apicale del gambo completamente priva del velo parziale o formata da una zona anulare tranciata-molto rudimentale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
75,56 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:01:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Gambo : 5-15 x 0,7-1,5 cm, alla sezione fistoloso, cilindrico, consistente al tatto, debolmente claviforme alla base. Caulocute minutamente rugosa-fioccosa piu’ distintamente sopra l’anello. Colorazione biancastra uniforme, nei giovani esemplari sono a volte presenti verso la base delle squamosita’ bruniccie-vinose. Zona anulare evidenziata da un anello supero-membranoso debolmente striato nel tratto superiore, tuttavia facilmente lacerabile durante la crescita, lasciando evidenti residui appendicolati sul bordo estremo del cappello. Non è raro osservare, in alcuni esemplari la porzione apicale del gambo completamente priva del velo parziale o formata da una zona anulare tranciata-molto rudimentale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
58,21 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:02:18 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Gambo : 5-15 x 0,7-1,5 cm, alla sezione fistoloso, cilindrico, consistente al tatto, debolmente claviforme alla base. Caulocute minutamente rugosa-fioccosa piu’ distintamente sopra l’anello. Colorazione biancastra uniforme, nei giovani esemplari sono a volte presenti verso la base delle squamosita’ bruniccie-vinose. Zona anulare evidenziata da un anello supero-membranoso debolmente striato nel tratto superiore, tuttavia facilmente lacerabile durante la crescita, lasciando evidenti residui appendicolati sul bordo estremo del cappello. Non è raro osservare, in alcuni esemplari la porzione apicale del gambo completamente priva del velo parziale o formata da una zona anulare tranciata-molto rudimentale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
44,37 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:03:07 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Gambo : 5-15 x 0,7-1,5 cm, alla sezione fistoloso, cilindrico, consistente al tatto, debolmente claviforme alla base. Caulocute minutamente rugosa-fioccosa piu’ distintamente sopra l’anello. Colorazione biancastra uniforme, nei giovani esemplari sono a volte presenti verso la base delle squamosita’ bruniccie-vinose. Zona anulare evidenziata da un anello supero-membranoso debolmente striato nel tratto superiore, tuttavia facilmente lacerabile durante la crescita, lasciando evidenti residui appendicolati sul bordo estremo del cappello. Non è raro osservare, in alcuni esemplari la porzione apicale del gambo completamente priva del velo parziale o formata da una zona anulare tranciata-molto rudimentale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
120,64 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:04:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Gambo : 5-15 x 0,7-1,5 cm, alla sezione fistoloso, cilindrico, consistente al tatto, debolmente claviforme alla base. Caulocute minutamente rugosa-fioccosa piu’ distintamente sopra l’anello. Colorazione biancastra uniforme, nei giovani esemplari sono a volte presenti verso la base delle squamosita’ bruniccie-vinose. Zona anulare evidenziata da un anello supero-membranoso debolmente striato nel tratto superiore, tuttavia facilmente lacerabile durante la crescita, lasciando evidenti residui appendicolati sul bordo estremo del cappello. Non è raro osservare, in alcuni esemplari la porzione apicale del gambo completamente priva del velo parziale o formata da una zona anulare tranciata-molto rudimentale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
79,24 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:04:52 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Gambo : 5-15 x 0,7-1,5 cm, alla sezione fistoloso, cilindrico, consistente al tatto, debolmente claviforme alla base. Caulocute minutamente rugosa-fioccosa piu’ distintamente sopra l’anello. Colorazione biancastra uniforme, nei giovani esemplari sono a volte presenti verso la base delle squamosita’ bruniccie-vinose. Zona anulare evidenziata da un anello supero-membranoso debolmente striato nel tratto superiore, tuttavia facilmente lacerabile durante la crescita, lasciando evidenti residui appendicolati sul bordo estremo del cappello. Non è raro osservare, in alcuni esemplari la porzione apicale del gambo completamente priva del velo parziale o formata da una zona anulare tranciata-molto rudimentale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
64,37 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:06:20 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Carne : biancastra, consistente fibrosa nel gambo. Odore caratteristico polveroso o simile a Lepiota cristata. Sapore non accertato. Alla sezione il viraggio appare poco accentuato, lievemente rosato-bruniccio nei contorni dello stipite, mentre nel tratto basale possono evidenziarsi a volte delle tinte ocracee innate.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
69,93 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:07:22 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Carne : biancastra, consistente fibrosa nel gambo. Odore caratteristico polveroso o simile a Lepiota cristata. Sapore non accertato. Alla sezione il viraggio appare poco accentuato, lievemente rosato-bruniccio nei contorni dello stipite, mentre nel tratto basale possono evidenziarsi a volte delle tinte ocracee innate.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
49,42 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:08:12 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Carne : biancastra, consistente fibrosa nel gambo. Odore caratteristico polveroso o simile a Lepiota cristata. Sapore non accertato. Alla sezione il viraggio appare poco accentuato, lievemente rosato-bruniccio nei contorni dello stipite, mentre nel tratto basale possono evidenziarsi a volte delle tinte ocracee innate.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
57,72 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:09:23 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Spore : 4-7,5 x 3-4,5 my, bruno-ocracee al MS, liscie con membrana mediamente spessa, apicolo debolmente evidenziato, senza poro germinativo. Ellittiche-subcilindriche in proiezione laterale. Lungamente ellittiche-ovoidali fino a subfusiformi in proiezione centrale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
24,73 KB
Torna all'inizio della Pagina

Enzo Musumeci
Utente Super


Città: Basilea

Regione: Switzerland


8641 Messaggi
Micologia

Inserito il - 18 agosto 2007 : 20:10:24 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Agaricus impudicus (Rea) Pilát

Spore : 4-7,5 x 3-4,5 my, bruno-ocracee al MS, liscie con membrana mediamente spessa, apicolo debolmente evidenziato, senza poro germinativo. Ellittiche-subcilindriche in proiezione laterale. Lungamente ellittiche-ovoidali fino a subfusiformi in proiezione centrale.

Immagine:
Agaricus impudicus   (Rea)  Pilát
27,36 KB
Torna all'inizio della Pagina
Pag.di 3 Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Pagina Successiva >>

 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,62 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net