testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 UCCELLI
 Un "occhio" al nido artificiale
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Vince
Utente V.I.P.

Città: Grosseto
Prov.: Grosseto

Regione: Toscana


153 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 11 agosto 2007 : 16:51:08 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Mi pare un'idea carina, spesso vengono allestite in parchi e giardini mangiatoie e cassette nido per uccelli. L'idea di creare alloggio/protezione/riparo e sostentamento ad esempio per le cince può avere realizzazione in modo semplice, sono molti i siti che si interessano e trattano tale argomento, ad esempio su Link si possono reperire info, misure e parametri da rispettare x eseguire una cassetta nido.
Poi, nel caso volessimo posizionare un occhio del tutto speciale nel nido stesso c'è l'imbarazzo della scelta: sempre su internet possiamo reperire impianti costituiti da telecamera e ricevitore che ci permetteranno di osservare ciò che succede senza arrecare il minimo disturbo. Gli articoli indicati non necessariamente professionali sono quelli usati in tema di videosorveglianza, si trovano telecamerine wireless e non, alimentate da pile con connettore esterno oppure dalla rete, di misure che variano dai 15x8x4cm fino ai 2x2x1cm circa, il tutto a costi ragionevolissimi. Basta effettuare i collegamenti del caso del ricevitore ad un pc dotato di scheda acquisizione video, ad un videoregistratore collegato ad un monitor e potremo registrare le immagini che vorremo, o semplicemente connettere il ricevitore alla tv x osservare in tempo reale le varie fasi di vita dei nostri nuovi amici...

Accidenti Fabri...è vero che mi hai dato lo spunto ma mi sono ancora dilungato qui sopra andando fuori tema.




Vincenzo Rizzo Pinna

Link

Fabribor
Utente Senior


Città: Savarna
Prov.: Ravenna

Regione: Emilia Romagna


1547 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 agosto 2007 : 09:31:34 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
E io allora ti sposto qui!!!

Dai parliamone, io stesso ne trarrò spunto. Propongo attivamente in zona una maggior attività di birdgardening anche da parte degli enti pubblici. L'inserimento di un fattore "tecnologico" potrebbe essere un ulteriore incentivo.

Che caratteristiche minime deve avere la minicamera per non restituire immagini troppo buie o di pessima qualità?
Torna all'inizio della Pagina

raptorbiol2
Utente V.I.P.


Città: Bologna
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


169 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 agosto 2007 : 09:58:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao a tutti! a quanto già detto magistralmente da Vince aggiungo che se si vuole proprio risparmiare si può usare anche una normale webcam che costa circa 10-20 euro con una prolunga usb; l'importante è che il nido non sia troppo lontano dal pc; per esempio il nido artificiale a cassetta può essere collocato vicino ad una finestra e il pc verrà collocato subito dentro vicino alla finestra, stesso discorso per una mangiatoia. La normale webcam ha un costo ridottissimo e la vedo molto più semplice da usare rispetto alle microcamere con trasmettitore e ricevitore che richiedono anche una scheda di acquisizione video nel pc. Il problema della webcam è che non ha nessun sistema di illuminazione all'infrarosso e dunque se il nido è a Cassetta ed è molto buio si vedrà ben poco. In questo caso appena sotto il tetto spiovente della cassetta nido bisognerà fare una fessura di un cm di altezza lungo tutta la parete frontale del nido che permetterà alla luce di entrare e illuminare "la scena" così da permettere alla cam di vedere bene e impedirà l'entrata ai predatori. Se il nido è invece del modello aperto o semi-aperto il problema non si pone, così come per la mangiatoia.
Salutoni!
Pao
Torna all'inizio della Pagina

Fabribor
Utente Senior


Città: Savarna
Prov.: Ravenna

Regione: Emilia Romagna


1547 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 agosto 2007 : 17:01:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Interessante, ma per collocarla nel nido dovrà essere piccolissima, giusto?

C'è da dire che per molti può non essere possibile averla così vicina al pc. Allora che fare?
Torna all'inizio della Pagina

raptorbiol2
Utente V.I.P.


Città: Bologna
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


169 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 agosto 2007 : 20:18:57 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
No beh intanto è bene sottolineare che la cam va messa prima che gli uccelli occupino il nido artificiale altrimenti si rischia di far saltare la riproduzione! per le dimensioni non ci sono problemi, se la cam è già nel nido quando la coppia di uccelli, di qualunque specie essi siano, inizia a frequentare l'abitudine, non farà neanceh caso alla cam, vedendola come parte integrante del nido, e ci faranno immediatamente l'abitudine.
Se non è possibile avere il pc a pochi metri di distanza dal nido si deve ricorrere alla tecnica descritta già da VIncenzo:
1) microcamera via radio: costano dalle 50 alle 100 euro più o meno, nuove.
2) Scheda di acquisizione del segnale video analogico sul pc: se è esterna costa 70-100 euro (ma ci si può guardare anche la tv sul pc!) se è interna (per i pc desktop) costa, nuova, 40-50 euro

In genere andando sul mercato di secondamano si possono trovare prezzi anche dimezzati e dunque acquistare una microcamera a 30-40 euro e una scheda di acquisizione interna a 10-20 euro non è difficile!
Ciaooo!
Pao

Torna all'inizio della Pagina

raptorbiol2
Utente V.I.P.


Città: Bologna
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


169 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 12 agosto 2007 : 20:21:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ops... ho dimenticato una cosa... se si vogliono guardare le immagini in diretta in tv serve solo la microcamera, e non la scheda di acquisizione per il pc! tutto diventa più semplice. come diceva anceh Vince poi dalla tv su può fare un semplicisissimo ponte e far passare il segnale prima dal videoregistratore e poi dalla tv così da poter guardare le immagini in diretta e registrarle contemporaneamente!
ariciao!
Pao
Torna all'inizio della Pagina

raptorbiol2
Utente V.I.P.


Città: Bologna
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


169 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 13 agosto 2007 : 16:20:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Colgo l'occasione x allegarvi una foto di qualche mese fa, una bella sorpresa che ho trovato in un nido artificiale posizionato giusto pochissime settimane prima! si vede che in quell'area le povere cincie ne avevano veramente bisogno!
ciaoo!
Pao


Immagine:
Un
143,06 KB
Torna all'inizio della Pagina

Cleo
Utente Senior


Città: Milano
Prov.: Milano

Regione: Lombardia


1438 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 13 agosto 2007 : 17:04:33 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Mi avete convinto, la prossima primavera nel giardino della casa di campagna oltre al nido per le rondini che avevo già appeso (occupato dai pigliamosche) metterò una cassetta nido per le cince. Troppo carino! Olivia
Torna all'inizio della Pagina

Salvatore Caiazzo
Moderatore


Città: Monteveglio
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


3994 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 agosto 2007 : 22:09:49 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ottime informazioni, Paolo, aggungerei che un cavo di prolunga USB può raggiungere al massimo i cinque metri, misura oltre la quale il segnale perverrebbe troppo deteriorato (informazione avuta da un tecnico in negozio), per la mia webcam, ad esempio utilizzo una prolunga da tre metri senza alcuna perdita di qualità del segnale.

Siamo parte della natura - Salvatore
Torna all'inizio della Pagina

ecolab
Moderatore

Città: lucera
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


634 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 agosto 2007 : 22:33:04 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
esistono piccole camere a colori che inviano il segnale tramite IR a circa 200 metri di distanza ove un piccolo ricevitore è collegabile al videoregistratore ed alla TV.
All'Osservatorio di Ecologia Appenninica le usiamo per controllare i punti di alimentazione artificiali e ne vengono fuori delle cose notevolmente carine.
appena posso vi posto le foto dell'attrezzatura che non supera i 250 euro (esclusa la batteria, naturalmente).
giampaolo
Torna all'inizio della Pagina

ecolab
Moderatore

Città: lucera
Prov.: Foggia

Regione: Puglia


634 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 agosto 2007 : 00:48:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ecco l'attrezzatura che utilizziamo per i punti di alimentazione e davanti ai siti di riproduzione (esternamente).


web cam:
Un
206,3 KB


ricevitore:
Un
110,1 KB

il ricevitore, durante i lavori di campagna, è sistemato nel land rover attrezzato a laboratorio mobile con corrente 220 V, insieme a videoregistratore e televisore.

non è il massimo, ma funziona anche perché di dimensioni ridotte e facile da trasportare.
invia l'immagine a 250 m di distanza, a vista.
giampaolo
Torna all'inizio della Pagina

raptorbiol2
Utente V.I.P.


Città: Bologna
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


169 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 agosto 2007 : 07:20:55 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Si è vero Salvatore, confemro che la prolunga USB non deve superare i 5 metri altrimenti il segnale può diventare instabile e poco visibile, ma nel caso di un nido artificiale installato fuori dalla finestra ben nascosto e il pc dentro appena sotto la finestra, 5 metri sono più che sufficienti :)
Giampaolo intendeveo infatti proprio quelle microcamere che usate voi; oggi il mercato ne fornisce di ogni tipo e genere ma per i normali nidi artificiali da mettere nel giardino di casa sono più che sufficienti questi modelli economici (dalle 50 alle 100 euro) che trasmettono via radio il segnale ad un ricevitore collegabile direttamente alla tv (con videoregistratore se si vuole) o al pc tramite scheda di acquisizione; i modelli dalle 80 euro in su, oltre che trasmettere via radio possono avere degli illuminatori IR così da permettere la visione notturna.
Le dimensioni come dicevo prima non sono un problema, se la cam viene posizionata nel nido da subito gli uccelli non avranno alcuna paura, quindi è inutile spendere soldi in microtelecamere ultraminiaturizzate! Anche la potenza di trasmissione di queste microcamere economiche (50-100 metri) è più che sufficiente e non serve spendere di più per cam più professionali...a meno che non vogliate guardarvi nell'appartamento in città le immagini di un nido artificiale nel giardino della vostra casa in campagna
buona giornata a tutti!
Pao
Torna all'inizio della Pagina

raptorbiol2
Utente V.I.P.


Città: Bologna
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


169 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 16 agosto 2007 : 07:29:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Classe: Aves Ordine: Falconiformes Famiglia: Falconidae Genere: Falco Specie:Falco tinnunculus
Vi allego qualche fotogramma da un nido per gheppi da cui quest'anno si sono involati 5 pulli. Pur essendo fotogrammi da una microcamera di fascia semieconomica (100 euro) la qualità resta comunque molto buona!
Salutoni
Pao



Immagine:
Un
135,65 KB



Immagine:
Un
74,81 KB



Immagine:
Un
76,28 KB



Immagine:
Un
69,67 KB



Immagine:
Un
77,69 KB



Immagine:
Un
60,63 KB



Immagine:
Un
63,68 KB
Torna all'inizio della Pagina

Matte
Utente nuovo

Città: Assemini
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


8 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 giugno 2020 : 16:26:14 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Salve a tutti. Mi preparo per allestire una batbox e un nido per uccelli e avrei voluto inserirci delle cam all' interno, con il sistema tipo quell' delle videocamere di sorveglianza da gestire sia dal telefono che dal pc, sempre collegate al router.
Ho cercato nel forum e mi sono imbattuto in questa discussione.
Quello che mi chiedo è che sia le telecamere di videosorveglianza, sia le webcam che le piccolissime camere spia anno una messa a fuoco da minimo X cm sino all' infinito.
Ora pensavo che questa misura x che normalmente hanno questo tipo di camere non sia sufficiente nella batbox, i pipistrelli potrebbero stare talmente vicini alla camera da risultare sfocati. Mi sbaglio? La visione notturna potrebbe disturbate i pipistrelli?

Grazie

Matteo

Torna all'inizio della Pagina

Matte
Utente nuovo

Città: Assemini
Prov.: Cagliari

Regione: Sardegna


8 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 28 giugno 2020 : 16:31:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Raptorbiol2 che telecamera hai usato in questo nido? sembra un' ottima qualità di immagine!
Messaggio originario di raptorbiol2:

Colgo l'occasione x allegarvi una foto di qualche mese fa, una bella sorpresa che ho trovato in un nido artificiale posizionato giusto pochissime settimane prima! si vede che in quell'area le povere cincie ne avevano veramente bisogno!
ciaoo!
Pao


Immagine:
Un
143,06 KB

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,55 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net