testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Chilostoma (Chilostoma) cingulatum hermesianum (Pini, 1874)
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Phobos
Utente Super


Città: Cellatica
Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


7290 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 agosto 2007 : 10:10:57 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Classe: Gastropoda Famiglia: Helicidae Genere: Chilostoma Specie:Chilostoma cingulatum hermesianum

Chilostoma (Chilostoma) cingulatum hermesianum (Pini, 1874)

Altra bella e caratteristica subsp. endemica del Chilostoma cingulatum. Ha una delicata ma abbastanza netta colorazione rosata specialmente presente negli esemplari giovani. Fotografato sabato 28-07-2007 sulle pareti rocciose delle Prealpi Insubriche. Gli esemplari visti misuravano mediamente (a occhio) 20-25 mm.

Chilostoma cingulatum hermesianum
Chilostoma (Chilostoma) cingulatum hermesianum (Pini, 1874)
63,26 KB

Un saluto da phobos.

Modificato da - Phobos in Data 02 agosto 2007 10:15:27

Phobos
Utente Super


Città: Cellatica
Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


7290 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 02 agosto 2007 : 10:13:11 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Chilostoma cingulatum hermesianum
Chilostoma (Chilostoma) cingulatum hermesianum (Pini, 1874)
62,9 KB

Chilostoma cingulatum hermesianum
Chilostoma (Chilostoma) cingulatum hermesianum (Pini, 1874)
62,82 KB

Chilostoma cingulatum hermesianum
Chilostoma (Chilostoma) cingulatum hermesianum (Pini, 1874)
63,48 KB

Un saluto da phobos.

Modificato da - Phobos in data 02 agosto 2007 10:16:18
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10912 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 agosto 2007 : 10:33:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
se i colori non sono falsati vedo che il corpo è di un colore marrone-caramello, simile a quello della Sphincterochila che ci ha fatto vedere frantzì; anche qui ti chiedo lumi sui caratteri che distinguono questa sottospecie dalla specie nominale...

ciao

ang

C'è sempre un baco nella mela. E il baco siamo noi (Alan Burdick)
Torna all'inizio della Pagina

papuina
Utente Senior


Città: SAN PIETRO IN CASALE
Prov.: Bologna

Regione: Emilia Romagna


4515 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 02 agosto 2007 : 13:01:21 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
anch'io voglio gli stessi lumi di Ang

questi chilostoma mi stanno facendo arrabbiare,
si potrebbero avere altre viste?

ciao Beppe
Torna all'inizio della Pagina

Phobos
Utente Super


Città: Cellatica
Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


7290 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 09 agosto 2007 : 00:04:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Se devo essere sincero, da inesperto in materia, quando lo stavo fotografando il corpo mi sembrava nero, ma quando ho scaricato le immagini ho notato anch' io una leggera tonalità di marrone. Forse perchè l' ho fotografato in piena luce? C'era un sole che spaccava le pietre (più delle saxifraghe che coloravano le fessure delle rupi calcaree presenti in zona ) . Purtroppo l' ho fotografato solo in questa posizione, non dispongo di altre immagini. Per quanto riguarda le differenze dalla specie nominale, non saprei sinceramente cosa dirvi. Gli amici malacologi bresciani me lo hanno gentilmente mostrato in una comune gita malaco-botanica per farmi notare l' evidente diversità di colore della conchiglia (bianco-rosato) dalle altre subsp. del Chilostoma cingulatum che conosco personalmente. Anche io, come voi, dovrò pertanto chiedere ulteriori notizie in proposito .

Un saluto da phobos.
Torna all'inizio della Pagina

Lepurisposu
Utente Senior


Città: Su Masu

Regione: Sardegna


1912 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 09 agosto 2007 : 08:54:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
se i colori non sono falsati vedo che il corpo è di un colore marrone-caramello, simile a quello della Sphincterochila che ci ha fatto vedere frantzì..


...è la prima cosa che ho pensato anche io quando ho visto la prima fotografia!
Ho alcune domande per Phobos:

-a che altitudine più o meno si trovava la stazione?
-copertura vegetazionale?

un caro saluto a tutti,
Lèpurisposu

àiri a pinta de caddaxu. pinnicadì linna crabaxu
Torna all'inizio della Pagina

Phobos
Utente Super


Città: Cellatica
Prov.: Brescia

Regione: Lombardia


7290 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 10 agosto 2007 : 11:53:10 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia

Ciao Frantziscu.

-a che altitudine più o meno si trovava la stazione? -copertura vegetazionale?

La stazione era posta a circa 2000 m. di quota (poco più, poco meno) e la copertura vegetazionale era rada ed esclusivamente erbacea. Eravamo in un ambiente dove la facevano decisamente da padrone le pareti rocciose e le pietraie calcaree ...

Un saluto da phobos.

Modificato da - Phobos in data 10 agosto 2007 11:53:45
Torna all'inizio della Pagina

fern
Utente Senior

Città: Vicenza


2098 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 14 novembre 2007 : 20:51:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Resuscito questa discussione per due motivi.
Il primo è che sono stato molto colpito dal colore del guscio di questo chilostoma. Phobos lo definisce bianco-rosato, ma se i colori delle foto non sono alterati trovo che abbia un colore che non saprei definire, quasi un'iridescenza. Si tratta di una tonalità che ho osservato in pochissimi esemplari localizzati in una zona molto ristretta sul versante veronese del Monte Carega, ad una quota di circa 1700m se non ricordo male, in un ambiente di pascoli con pino mugo. Il colore della foto qui sotto è reale.

Immagine:
Chilostoma (Chilostoma) cingulatum hermesianum (Pini, 1874)
70,32 KB

Qui le analogie finiscono: l'esemplare veronese è più appiattito e la linea mediana si sfuma in una regione superiore dalla colorazione più scura, mentre Ch. cingulatum hermesianum, se è lui, mostra una linea ben separata su fondo uniforme. Non sono in grado di identificare le sottospecie di Chilostoma cingulatum quindi spero che qualcun altro nel forum lo sappia fare.
Il secondo motivo è che di Ch.cingulatum hermesianum si discute in un articolo su Malaco 3 (2006), di Gargominy e Ripken, a p. 120-122 (v. indirizzi di interesse malacologico). Gli autori accostano Ch.c.liguricum, Ch.c.frigidum e Ch.c.hermesianum e propongono nientemeno una nuova specie: Chilostoma frigidum, di cui il nostro sarebbe la sottospecie hermesianum. Quale sia la validità della proposta non posso dirlo io, tanto più che è un confronto puramente esteriore. Però è indubbio che l'esemplare fotografato da Phobos somiglia molto alle foto di Ch.c.liguricum in quell'articolo, oltre che alla descrizione che ne è data. Se anche non si ritiene valida la specie, in altre parole, la nota mette in luce una relazione interessante. Ciao a tutti,

Fern
Torna all'inizio della Pagina

Subpoto
Moderatore


Città: Roma
Prov.: Roma

Regione: Lazio


8902 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 15 novembre 2007 : 11:57:39 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Molto interessante la discussione su MalaCo N° 3 su queste specie,molto perplesso mi lascia la proposta di rimescolamenti specifici basata su elementi conchigliologici in una specie molto variabile e controversa.
Ancora più perplesso mi lascia la proposte di considerare conspecifiche popolazioni isolate di alta montagna viventi a grandi distanze geografiche.
Sicuramente per chiarire le relazioni sistematiche esistenti tra queste forme sarà necessaria una revisione genetica, ma per il momento non vedo niente all'orizzonte.




La natura è un libro aperto, siamo noi che non sappiamo leggerlo

Sandro
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Natura Mediterraneo © 2003-2020 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,33 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Lynkos.net