testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Come inserire i video di Youtube nel Forum Clicca qui!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Animali - Natura Mediterraneo
 MOLLUSCHI TERRESTRI E DULCIACQUICOLI
 Help! Piccola chiocciola da identificare
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Hellena
Utente nuovo

Città: Modena

Regione: Italy


4 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 maggio 2020 : 16:50:32 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Ciao a tutti
ho bisogno di aiuto per identificare questa piccola chiocciola (fino a 4 giorni fa non sapevo assolutamente nulla di gasteropodi!).
4 giorni fa per l'appunto l'ho trovata in mezzo all'insalata che mia madre aveva raccolto nell'orto (il quale sta in campagna, mentre noi viviamo in piena città, a Modena (Emilia-Romagna)).
Non arrivava al centimetro di lunghezza e aveva il guscio un po' crepato, così ho pensato di tenerla qualche giorno aspettando che si rimettesse in forze, nel frattempo però mi ci sto affezionando Al momento comunque mi sembra cresciuta, mangia un sacco e dorme idem, e il guscio ha un aspetto ogni giorno più solido!

Oltre a chiedervi se qualcuno sa di quale specie si tratti, avrei qualche altra domanda abbastanza urgente:

1) al momento è in una sistemazione di fortuna e le ho messo circa 1 cm di terra, ma ho letto che le chiocciole devono potersi interrare giusto? In tal caso dovrei aggiungere diversi altri cm di terriccio.

2)questo tipo di chiocciola ha bisogno della luce diretta del sole? o meglio la penombra?

3) l'ambiente deve essere sempre umido? o solo quando fuori piove è bene nebulizzare?

4)posso liberarla in natura senza problemi? Avevo letto da qualche parte su un forum che una volta raccolte le chiocciole sarebbe meglio non liberarle perché non saprebbero più nutrirsi da sole (?) A me sembra strano, non sono certo mammiferi o uccelli, però del resto non sono affatto un'esperta e preferisco chiedere
Una parte di me vorrebbe liberarla e farla vivere libera di spostarsi dove vuole, un'altra parte di me come dicevo si sta affezionando e mi dispiacerebbe non sapere più nulla della chiocciola dopo averla liberata...

Nel frattempo che mi decido, vi ringrazio davver tanto se vorrete darmi una mano!

p.s. quel "coso" un po' rosa in rilievo sul guscio è un frammento di guscio d'uovo, non so come abbia fatto ma è dal primo giorno che se lo è piazzato lì, quello era uno dei punti in cui il suo guscio era un po' crepato, ho pensato di lasciarla stare e non toglierlo!

Immagine:
Help! Piccola chiocciola da identificare
91,39 KB

Hellena
Utente nuovo

Città: Modena

Regione: Italy


4 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 maggio 2020 : 16:53:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
altra foto
Immagine:
Help! Piccola chiocciola da identificare
124,98 KB

Torna all'inizio della Pagina

Hellena
Utente nuovo

Città: Modena

Regione: Italy


4 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 maggio 2020 : 16:54:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ultima foto


Immagine:
Help! Piccola chiocciola da identificare
109,58 KB

Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3010 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 maggio 2020 : 19:02:27 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ciao, si tratta di un giovane di Cornu aspersum, tua madre vedrai che nell'orto ne ha altri anche adulti,e credo che non sia molto contenta perchè l'insalata la mangiano davvero volentieri !

Non credo sia il caso di cercare di allevarla in casa, per lei la cosa migliore sarebbe tornare nell'orto di origine o uno simile, è una specie molto diffusa ed anche allevata a scopo edule. Non preoccuparti perchè anche se piccola è in grado di mangiare da sola


Ciao

Alessandro



"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10772 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 maggio 2020 : 11:26:59 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao e benvenuta
si tratta sicuramente di un giovane, credo di Cantareus apertus; questo forum non si occupa di allevamento ma non dovresti avere difficoltà a tenerla, non ha particolari esigenze ma evita la formazione delle muffe; indubbiamente l'ambiente migliore è quello da cui proviene e da lì puoi prendere ispirazione, anche per l'alimentazione; attenzione perché diverse specie amano la carta! per quanto riguarda il ritorno in natura l'unica attenzione da avere è quella di non rilasciare specie alloctone (ma non è questo il caso)

in bocca al lupo!

ciao

ang



Anche se nessuno di noi sa esattamente dove sta andando o dove andrà a finire.....comunque lascerà la sua indelebile striscia di bava (Beppe/papuina)
Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3010 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 maggio 2020 : 11:48:35 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Non è facile con esemplari così giovani essere certi della determinazione fra Cornu e Cantareus, ma personalmente resto dell'avviso che sia un giovane di Cornu, nel mio cortile ne ho a dozzine, a tutti i livelli di crescita e la sera, quando esco per far fare i bisogni alla mia canina, purtroppo, ne schiaccio più di uno, sono tutti a giro sull'erba e sul cemento , col buio e con l'umido loro sono a spasso e non si vedono ma si sentono quando restano sotto i piedi

Relativamente al frammento di guscio d'uovo, non credo che volutamente se lo sia posto nella zona fratturata, io ricordo che uno zio, che aveva un orticello, per tenere distante le chiocciole dalle insalate, ci metteva intorno frammenti di gusci di uova, non so se avessero una funzione deterrente oppure se ne fossero attratte, lui diceva comunque che funzionava e che le piante si salvavano dagli attacchi delle chiocciole e delle lumache !


Ciao

Alessandro


"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina

marco palmieri
Utente Senior

Città: bologna


1383 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 maggio 2020 : 12:29:13 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Io credo proprio che si tratti di Cornu aspersum, non di Cantareus. Tra l'altro quest'ultima specie non è presente in regione, mentre C. aspersum è comunissima in tutta la pianura.

Torna all'inizio della Pagina

ang
Moderatore


Città: roma

Regione: Lazio


10772 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 maggio 2020 : 14:17:50 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
bene, allora non ci resta che attendere che cresca un po' per svelare l'arcano

ciao

ang



Anche se nessuno di noi sa esattamente dove sta andando o dove andrà a finire.....comunque lascerà la sua indelebile striscia di bava (Beppe/papuina)
Torna all'inizio della Pagina

Hellena
Utente nuovo

Città: Modena

Regione: Italy


4 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 21 maggio 2020 : 16:52:44 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie mille per le risposte, davvero!
Nel frattempo mi sono quasi decisa: per quanto mi ci sia affezionata penso che una di queste sere la riporterò nell'orto, a me non piacerebbe vivere in una scatola In questi casi sento davvero tanto la mancanza del possedere un giardino, mi avrebbe permesso di liberarla potendo sperare più facilmente in un incontro futuro.

Per quanto riguarda i gusci di uovo io li ho tritati finemente e messi in un angolo come fonte di calcio, in sostituzione all'osso di seppia che in molti danno alle lumache ma che io non ho...e la piccola lumaca va spesso in quell'angolo a sgranocchiarli!

Conosco bene la pratica di mettere gusci d'uovo nell'orto alla base delle piante per proteggerle dalle lumache, ma sinceramente non credo serva molto, la loro bava dovrebbe difendere le lumache anche dai gusci più appuntiti! Inoltre pure mia madre usa questo metodo e il risultato è questa lumachina nella lattuga raccolta, non molto efficace insomma
Certo però una fonte di calcio anche alle piante non fa male

Torna all'inizio della Pagina

garagolo
Moderatore


Città: Cerretti di Santa Maria A Monte
Prov.: Pisa

Regione: Toscana


3010 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 21 maggio 2020 : 17:29:02 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Brava, saggia decisione, magari guarda se intorno ci sono gusci di esemplari morti ed adulti. Per quanto riguarda i gusci d'uovo, sono anch'io dubbioso sulla efficacia quale ostacolo tagliente, ho visto chiocciole camminare impunemente su cose taglienti ben più di gusci d'uova. Penso che sia più facile che se ne cibino e, comunque, come tu dici, sono un apporto di calcio al terreno !

Ciao

Ale


"Tempo fa ero indeciso, ma ora non ne sono più sicuro" (Umberto Eco)
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,45 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net