testata Forum Natura Mediterraneo
Forum | Registrati | Msg attivi | Msg Recenti | Msg Pvt | Utenti | Galleria | Map | Gadgets | Cerca | | FAQ | Regole |NUOVA Tassonomia | Pagina Facebook di Natura Mediterraneo | Google+
Suggerimento: Hai provato la nostra ricerca tassonomica da Browser? Clicca qui per info!
Cerca
Salva
Password dimenticata

 Galleria Tassonomica
 di Natura Mediterraneo
 



 Tutti i Forum
 Forum Geologia e Paleontologia - Natura Mediterraneo
 GEOLOGIA DEL MEDITERRANEO
 Cenerite dell'Oltrepò Pavese?
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

Sottobosco
Utente V.I.P.


Città: Oltrepo
Prov.: Pavia

Regione: Lombardia


197 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 18 settembre 2019 : 23:55:32 Mostra Profilo  Apri la Finestra di Tassonomia

Buonasera,

in alcune aree dell'Oltrepò Pavese ho ritrovato ciottoli in genere arrontondati di medie dimensioni (10-15 cm) leggerissimi, di colore giallastro rossastro all'esterno, invece internamente con colore giallastro simile alle locali arenarie.

Li ho ritrovate in zone dove sono presenti anche argille azzurre, marne e in particolare rocce evaporitiche (gessi) del Messiniano.

<si tratta di rocce di origine vulcanica, ma vorrei saperne di più e invece non trovo nulla, nè al museo locale, nè su pubblicazioni cartacee locali, nè online.

Ma lo so che qui mi aiuterete!!!!
Almeno il termine corretto con cui cercare informazioni.
Si tratta di un tipo di tufo? o possono essere definite ceneriti?
Ne sono molto curiosa.
Grazie davvero!
Vera
Immagine:
Cenerite dell''Oltrepò Pavese?
139,5 KB
Immagine:
Cenerite dell''Oltrepò Pavese?
166,97 KB

************************************************************************
Link il mio sito di Natura/Foto/Carnet di Viaggio/Africa-Mali

mauriziocaprarigeologo
Moderatore

Città: marina di montemarciano
Prov.: Ancona

Regione: Marche


3193 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 settembre 2019 : 08:31:42 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
ciao Vera;
perchè dici che si tratta di una roccia vulcanica (tufo cineritico)? non conosco la geologia di quei luoghi, ma non mi sembra affiorino in quella porzione dell'Appennino; potrebbe essere utile che tu indicassi con maggiore precisione il/i luoghi dove normalmente rinvieni questi materiali; poichè almeno nella prima immagine che proponi potrebbe essere un ciottolo fluviale, l'area di provenienza potrebbe essere molto lontana; conviene in ogni caso individuare l'area e dare un'occhiata alla cartografia ufficiale;
andrebbero poi evidenziati meglio, con foto più dettagliate, quei frammenti nerastri nella massa, per verificare eventualmente di cosa si tratta;
facci sapere
buona giornata

maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina

Sottobosco
Utente V.I.P.


Città: Oltrepo
Prov.: Pavia

Regione: Lombardia


197 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 settembre 2019 : 12:08:05 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Grazie Maurizio della risposta.
Dico vulcanici perché sono leggerissimi, pesano come se fossero fatti di pane!
La zona che mi interessa principalmente è quella di Mondondone (Codevilla) ma li ho trovati anche a Salice Terme.
Si tratta di aree con presenza di gessi del Messiniano.

Cercherò le informazioni che hai consigliato e vi aggiorno.
Grazie ancora per l interesse.
Anche al museo locale, il geologo presente mi ha confermato si tratti di pietre vulcaniche, ma non avevano reperti del genere né info locali.
Ciao

************************************************************************
Link il mio sito di Natura/Foto/Carnet di Viaggio/Africa-Mali
Torna all'inizio della Pagina

Sottobosco
Utente V.I.P.


Città: Oltrepo
Prov.: Pavia

Regione: Lombardia


197 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 settembre 2019 : 12:11:58 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Scusa specifico che l'area di ritrovamento conincide con l'area di presenza. Queste rocce lggere Sono note anche ai vecchi del posto, tanto che la zona è chiamata monte rosso (ma non è un monte ma solo una porzione) e queste pietre vengono dette "tufi".

************************************************************************
Link il mio sito di Natura/Foto/Carnet di Viaggio/Africa-Mali
Torna all'inizio della Pagina

mauriziocaprarigeologo
Moderatore

Città: marina di montemarciano
Prov.: Ancona

Regione: Marche


3193 Messaggi
Tutti i Forum

Inserito il - 20 settembre 2019 : 15:20:06 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
nella cartografia (molto datata) al 100.000, foglio Voghera, Link sono segnalati, alla sommità della formazione Marne di Antognola (M1-E3 in legenda), sottili livelli cineritici, descritti anche nelle note illustrative allegate (pag. 64) Link
dei quali si fa cenno, nelle stesse note illustrative, anche al paragrafo "miniere e cave" (pag. 102 Link), in riferimento allo sfruttamento di queste "rocce silicee (cineriti)";
nella cartografia al 50.000 del CARG molto più recente (foglio 178 Voghera)
Link
la revisione della stratigrafia ha portato all'attribuzione della parte superiore delle Marne di Antognola (dove si trovano questi livelli "cineritici") alla Formazione di Contignaco (CTG, pag. 76 delle note illustrative Link), in cui si citano questi sedimenti silicei, la cui origine è, si dice, sia biogenica che vulcanica; è riportata anche la dicitura, informale, di "tripoli di Contignaco"; non so se stiamo parlando della stessa cosa e i tuoi campioni sono rappresentativi di questi livelli, ma la densità di queste rocce può essere in effetti molto bassa; strano che al museo non ne sapessero nulla;

buona giornata


maurizio
____________________

“Un géologue est essentiellement un lithoclaste, ou rompeur de pierre…” - D. Dolomieu

“Non crederai a tutte queste sciocchezze, vero Teddy?” - M. Ewing (geofisico e oceanografo) a E. Bullard (geofisico), a proposito della tettonica delle placche (NY, 1966)
Torna all'inizio della Pagina

Sottobosco
Utente V.I.P.


Città: Oltrepo
Prov.: Pavia

Regione: Lombardia


197 Messaggi
Flora e Fauna

Inserito il - 20 settembre 2019 : 20:12:00 Mostra Profilo Apri la Finestra di Tassonomia
Ma grazie davvero!
Sono molto contenta di queste informazioni e link che hai fornito!
Cercherò di approfondire e fare foto migliori alle rocce.
Grazie
Buona serata

************************************************************************
Link il mio sito di Natura/Foto/Carnet di Viaggio/Africa-Mali
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Nuova Discussione
 Versione Stampabile my nm Leggi più tardi
Scorciatoia






Forum Natura Mediterraneo © 2003-2018 Natura Mediterraneo Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,53 secondi. TargatoNA.it | Movie BackStage | Snitz Forums 2000

Leps.it | Herp.it | Ecotrekking.it | Lynkos.net